Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Domenica, 26 Maggio 2019

Trieste  – Alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, accolto dal Presidente di Fincantieri Giampiero Massolo e dall’Amministratore delegato Giuseppe Bono, si è svolta oggi, presso il cantiere di Castellammare di Stabia, la cerimonia di varo di nave “Trieste”, unità anfibia multiruolo e multifunzione, concepita, fin dalla fase preliminare del progetto, per essere uno strumento flessibile, multi-purpose by design, modulare, e a basso impatto ambientale. Si tratta di un’unità di tipo LHD (Landing Helicopter Dock) per le sue capacità d’impiego di aeromobili e mezzi anfibi, grazie alla disponibilità di un ponte di volo e un bacino allagabile interno alla nave.

La nuova unità sarà consegnata nel 2022 e rientra nel Programma navale per la tutela della capacità marittima della Difesa, deciso dal Governo e dal Parlamento e avviato nel maggio 2015 (“Legge Navale”).

La Madrina della nave è stata Laura Mattarella, figlia del Presidente della Repubblica.

Alla cerimonia sono intervenuti, fra gli altri, il Ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro e delle Politiche Sociali e Vicepresidente del Consiglio dei Ministri, Luigi Di Maio, il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta, il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Enzo Vecciarelli e il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di squadra Valter Girardelli.

Nave “Trieste” sarà certificata da RINA Services in accordo con le convenzioni internazionali per la prevenzione dell’inquinamento sia per gli aspetti più tradizionali come quelli trattati dalla Convenzione MARPOL, sia per quelli non ancora cogenti, come quelli trattati nella Convenzione di Hong Kong relativamente alla emissione del “Green Passport”.

 

Caratteristiche dell’unità: LHD - Landing Helicopter Dock

L’unità avrà una lunghezza di circa 214 metri, una velocità massima di 25 nodi, e sarà dotata di un sistema di propulsione del tipo CODLOG (COmbined Diesel eLectric Or Gas) che utilizza la propulsione elettrica per le andature a basse velocità, in linea con la policy ambientale della Marina Militare (“Flotta Verde”).

Le caratteristiche costruttive e di armamento di nave “Trieste” le consentiranno di proiettare e sostenere – in aree di crisi – la forza da sbarco della Marina Militare e la capacità nazionale di proiezione dal mare della Difesa, di assicurare il trasporto strategico di un numero elevato di mezzi, personale e materiali e di concorrere con la Protezione Civile alle attività di soccorso alle popolazioni colpite da calamità naturali, essendo anche in grado di fornire acqua potabile, alimentazione elettrica e supporto sanitario.

L’Unità potrà inoltre assolvere le funzioni di comando e controllo nell’ambito di emergenze in mare, evacuazione di connazionali e assistenza umanitaria.

Con oltre 1.000 posti letto disponibili, la nuova LHD sarà dotata di un ponte di volo per elicotteri, di circa 230 metri, per assicurare l’operatività di un battaglione di 600 uomini e di un ponte garage in grado di ospitare 1200 metri lineari di veicoli gommati e cingolati, sia civili che militari.

Il bacino allagabile, lungo 50 metri e largo 15, consentirà alla nave di operare con i più moderni mezzi anfibi in dotazione alle Marine NATO e dell’Unione Europea.

Le varie aree di stivaggio del carico saranno accessibili tramite gru, rampe poppiere e laterali, e la movimentazione del carico sarà affidata a rampe interne ed elevatori.

Sarà presente a bordo un ospedale completamente attrezzato, con sale chirurgiche, radiologia e analisi, gabinetto dentistico e zona degenza per 27 ricoverati gravi (ulteriori ricoveri sono possibili in moduli container opportunamente attrezzati).

* * *

Fincantieri è uno dei più importanti complessi cantieristici al mondo e il primo per diversificazione e innovazione. È leader nella progettazione e costruzione di navi da crociera e operatore di riferimento in tutti i settori della navalmeccanica ad alta tecnologia, dalle navi militari all’offshore, dalle navi speciali e traghetti a elevata complessità ai mega-yacht, nonché nelle riparazioni e trasformazioni navali, produzione di sistemi e componenti meccanici ed elettrici e nell’offerta di servizi post vendita. Con oltre 230 anni di storia e più di 7.000 navi costruite, Fincantieri ha sempre mantenuto in Italia il suo centro direzionale, nonché tutte le competenze ingegneristiche e produttive che caratterizzano il proprio know-how distintivo.

Con oltre 8.600 dipendenti in Italia e un indotto che impiega quasi 50.000 addetti, Fincantieri ha saputo valorizzare una capacità produttiva frazionata su più cantieri facendone un punto di forza, riuscendo ad acquisire il più ampio portafoglio di clienti e di prodotti nel settore delle crociere. Per far fronte alla concorrenza e affermarsi a livello globale, ha ampliato il suo portafoglio prodotti raggiungendo nei settori in cui opera posizioni di leadership a livello mondiale.

Con l’internazionalizzazione, il Gruppo conta oggi 20 stabilimenti in 4 continenti, oltre 19.000 dipendenti, è il principale costruttore navale occidentale ed annovera tra i propri clienti i maggiori operatori crocieristici al mondo, la Marina Militare e la US Navy, oltre a numerose Marine estere, nonché è partner di alcune tra le principali aziende europee della difesa

nell’ambito di programmi sovranazionali. L’attività di Fincantieri è estremamente diversificata per mercati finali, esposizione ad aree geografiche e portafoglio clienti, con ricavi generati principalmente tra le attività di costruzione di navi da crociera, navi militari e unità offshore. Tale diversificazione permette di mitigare gli effetti delle possibili fluttuazioni della domanda dei mercati finali serviti rispetto a operatori meno diversificati.

Published in Cronaca

"Slow Food Day": si avvicina la grande festa targata Slow Food Grottaglie Vigne e Ceramiche per promuovere la biodiversità e i prodotti del territorio ed, insieme, i talenti locali in campo artistico e musicale. Nella serata di sabato 1 giugno, a far tempo dalle ore 19.30, al Parco della Civiltà (via Martiri d'Ungheria, nei pressi del palazzo municipale), si svolgerà la manifestazione, un evento nazionale organizzato in collaborazione con Vino è Musica, Orecchiette nelle 'nchiosce, Indde e Parco della Civiltà. In programma, iniziative per valorizzare le eccellenze enogastronomiche locali, difendere la biodiversità ed esaltare le professionalità artistiche.

Olio extravergine d'oliva, vino, birra artigianale, formaggi e prodotti tipici, caffè e ceramica saranno i protagonisti della parte dedicata all'approfondimento con i laboratori di degustazione.
Per l'olio d'oliva, "sarà un viaggio sensoriale nel mondo dell’oro di Puglia - dichiara il fiduciario della Condotta, Slow Food Grottaglie Vigne e Ceramiche, Franco Peluso -. Alle ore 20, si svolgerà "Io sono Evo"- laboratorio olio, a cura di Slow Food Grottaglie Vigne e Ceramiche. Interverrà Francesco Matarrese (capo panel Puglia per la guida extravergini di Slow Food Italia), che racconterà pregi, qualità e segreti delle nostre produzioni locali attraverso una degustazione di otto etichette dei produttori soci Slow Food Grottaglie: Frantoio Oleario Cassese, Olio D'Erchie, Forte, inMasseria, Oasi dell’olio pugliese, Pruvas soc. coop. agricola cantine e frantoio oleario, Tenute Motolese e Vetrère".
"Sfumature di Negroamaro" (alle ore 20) e "Io sono primitivo" (alle ore 22) sono i due laboratori dedicati ai vini prodotti da vitigni tipicamente pugliesi. Curati da Vino è Musica, "rappresentano un omaggio alla nostra terra, così ricca e generosa - dichiara Peluso -, con l'obiettivo di far conoscere etichette di cantine attente alla biosostenibilità e all'etica nella filiera di produzione". Sono ben 14 le cantine che fanno parte di Slow Food Grottaglie e che saranno presenti nei due laboratori: Amastuola, Cantina Nistri, Choose, De Quarto vitivinicoltori, Fabiana, Le Radici del tempo, Melillo, Pruvas, Schiena, Tenuta Levrano d’Aquino, Tenute Motolese, Tenute Tocci, Vestita Cosimo e Vetrère, con la collaborazione di “inMasseria” e Pregiata Forneria Lenti.
Alle 22, si svolgerà "Un mondo di birra" - laboratorio birra con i mastri birrai dei birrifici artigianali Daniel’s, Il Caduceo e Palmisano, con la collaborazione de “Il mio Fornaio Pasticcere”.
"La piazza del vino" (un percorso di degustazioni con dieci cantine le cui postazioni saranno rappresentate da tipiche botti), "l’angolo della birra" (con le birre artigianali alla spina di due birrifici), "laboratorio caffè" (a cura di caffè Fadi), "L’angolo del Casaro" (laboratorio per la realizzazione di mozzarelle 'sul posto' a cura del caseificio Contento), "Orecchiette gluten free" (a cura di Orecchiette nelle 'nchiosce con la collaborazione del Maestro Emanuele Lenti), prodotti tipici e rarità gastronomiche saranno parte dei percorsi di degustazione (ticket point a cura del Parco della Civiltà). La piazza principale sarà allestita con i “capasoni” del maestro ceramista Mimmo Vestita e nel corso sella serata si potranno ammirare i lavori eseguiti in diretta dai ceramisti Lucia Patronelli ed Eligio Nigro, insieme all’area dedicata ai “Prodotti della Terra” con la collaborazione delle aziende: agricola Forte, Il Presente Bio, agricola Nicola Motolese e agricola Crescente; all’ingresso si potrà visitare l’Area della Biodiversità in collaborazione con le aziende agricole Ciro Nigro, Melillo, Il PresenteBio, Forte, Oasi dell’olio pugliese, Nicola Motolese, il pastore Ettore Nisi, il vivaio la Gardenia e gli esperti Maria Donnaiola e Cosimo Galiandro. Infine, dalle 19.30 alle 21.30 si svolgerà Slow Park, a cura di Happy Summer.
Per la parte musicale, Michele Santoro si esibirà dal vivo. Talento del territorio, è vincitore di concorsi nazionali ed internazionali. Il suo repertorio comprende le più belle pagine per chitarra, spaziando dalla musica barocca alla contemporanea. La serata, inoltre, vedrà la presenza di musica e divertimento con il dj set firmato Kokò.
Il giorno successivo, 2 giugno, dalle ore 10 alle ore 22, Slow Food Grottaglie collabora alla realizzazione dell’evento “Corte in Fiore – passeggiata artistica alla scoperta di lunghi insoliti” che si terrà per le vie e le corti del centro storico di Grottaglie. Nel corso delle intere giornate del primo e del due giugno le attività enogastronomiche (riconoscibili dal cartello “noi ci siamo”) realizzeranno menù e prodotti realizzati valorizzando sia i presìdi Slow Food che le materie prime locali, eccellenze del territorio.
Informazioni e prenotazioni: la Ricerca del Particolare in via Parini n. 44, Grottaglie (Taranto); Parco della Civiltà, via Martiri d'Ungheria 15, Grottaglie (Taranto).

Published in Sociale&Associazioni

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk