Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Domenica, 23 Giugno 2019

“E’ stata approvata dalla Camera la conversione in legge del decreto sulla crescita economica, che ora passera al vaglio del Senato. Tra le importanti misure contenute prevede anche, a partire dal 6 settembre, l’abrogazione dell’immunità penale attribuita ai commissari EX Ilva, loro delegati, affittuari e futuri acquirenti, appunto ArcelorMittal, in relazione all'attuazione del piano ambientale. Con questo voto abbiamo voluto ripristinare legalità e diritti costituzionali, riaffermando con forza il principio che la legge è uguale per tutti e rimettendo al centro i diritti dei cittadini di Taranto. Soprattutto per noi deputati ionici, che ci siamo battuti con fermezza, coerenza ed in salita per ottenere questo risultato, è una grande soddisfazione.” Così il deputato del M5S Gianpaolo Cassese a conclusione dei lavori di Montecitorio.

“Dall’annuncio della rimozione dell’esimente penale in occasione del Tavolo Permanente Istituzionale del 24 aprile scorso fino ad oggi, abbiamo assistito al moltiplicarsi di prese di posizione critiche spesso volte ad alimentare un clima di disinformazione e di sospetto sulla nostra effettiva determinazione” afferma.

“Con il voto di oggi, che conferma che abbiamo fatto quanto avevamo promesso, cade finalmente il velo delle strumentalizzazioni e si fa luce sulla verità dei fatti. Mi auguro che tale chiarezza venga colta come opportunità anche da parte delle altre forze politiche che hanno contrastato la norma approvata, per adottare in futuro maggiore prudenza ed impiegare le proprie energie non più in sterili polemiche ma in un percorso costruttivo, unicamente per il bene di Taranto” prosegue Cassese.

“La stessa AcelorMittal, benché contraria alla abrogazione della immunità penale, farebbe bene ora a guardare avanti puntando, come noi tutti auspichiamo, a mettere in atto azioni concrete a tutela dei diritti dei lavoratori” aggiunge il deputato ionico.

“C’è ancora moltissimo da fare, iniziative da prendere, azioni da mettere in campo, che saranno al centro della discussione anche nel prossimo Tavolo Istituzionale del 24 giugno a cui parteciperò, da cui emergeranno sicuramente novità significative” ricorda Cassese e conclude “La sfida che abbiamo davanti è impegnativa, riguarda il rilancio del territorio, ed è bene che ognuno faccia la sua parte”.

Published in Politica

Parteciperò volentieri il prossimo 26 giugno alle 9.30, presso l’Aula Magna del Dipartimento di Economia e Finanza dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, al convegno “Open Innovation, Storie di collaborazione tra Organizzazioni, Studenti e Università”.

 

Saranno presentati i risultati prodotti dal progetto ORSU’!, il laboratorio di innovazione diretto dal Prof. Mario Carrassi, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Economia e Finanza dell’Università di Bari, Almacube s.r.l. (che è un incubatore di Università di Bologna e di Confindustria Emilia), e il Laboratorio BaLab.

 

A questo proposito, ricordo con particolare affetto che il Laboratorio BaLab dell'Università degli Studi di Bari è stato intitolato al compianto collega Guglielmo Minervini. Da Assessore regionale, alla cittadinanza attiva dal 2005 al 2010 egli aveva dato vita al programma “Bollenti spiriti”, che sosteneva l’imprenditoria giovanile, il riutilizzo degli immobili abbandonati e il supporto economico alla formazione, aprendo così una stagione intensa e indimenticabile per la Puglia.

 

Il progetto ORSU’! intende replicare iniziative di Open Innovation, già promosse da Almacube s.r.l., che vedono Università e aziende collaborare in un percorso di apprendimento reciproco orientato agli studenti e al territorio. In pratica, Università, studenti e organizzazioni del territorio entrano in una rete interattiva, in cui gli studenti sono i protagonisti principali e hanno la possibilità di affrontare e risolvere sfide reali poste dalle aziende.

 

Puglia Promozione, Banca Etica, Distretto Puglia Creativa, Sinestasi s.r.l. e Puglia Cycle Tours s.r.l. sono le cinque organizzazioni che hanno partecipato a questa prima sperimentazione del progetto ORSU’! InnovationLab. Ognuna di esse ha individuato una sfida da porre agli studenti che, guidati dal team di progetto, hanno applicato l’approccio metodologico del Design Thinking per sviluppare risultati innovativi.

 

Il Design Thinking è un processo di innovazione che è alla base della cultura imprenditoriale nella Silicon Valley. Al centro del processo vi è la nozione che, per poter innovare, è necessario valorizzare anzitutto le persone, con una costante attitudine alla ricerca e intraprendendo un percorso non lineare, caratterizzato anche dalla libertà di sbagliare e di creare nuove idee.

 

Considerati i risultati positivi finora prodotti da questa iniziativa, grazie alla collaborazione con Almacube s.r.l., diventa oggi possibile progettare e mettere in campo nuove sinergie tra Università, Aziende e Istituzioni pugliesi, per valorizzare appieno una collaborazione che potrà avere anche un respiro internazionale.

 

Seguirò con attenzione, pertanto, le esperienze e le riflessioni che saranno illustrate al convegno. Non solo, ma in qualità di Assessore allo Sviluppo Economico e in continuità con le idee del collega Minervini, darò tutta la collaborazione possibile perché il progetto raggiunga ulteriori, ambiziosi risultati.

 

Mino Borraccino

Assessore allo Sviluppo Economico

Regione Puglia

Published in Politica

Negli ultimi giorni è imperversata sui social e sulla stampa locale la polemica sul rifacimento di Piazza Verdi, nella nostra Città.
La cosa presenta svariati punti alquanto strani sia sulle procedure che nei contenuti politici dell’iniziativa.
L’opera è stata annunciata con grande clamore da un comunicato dell’amministrazione e addirittura una intervista del sindaco, che magnificava la nuova scelta progettuale, ma non si è trovato il tempo per far seguire al progetto l’iter procedurale amministrativo e quindi farlo passare all’esame della seconda commissione consiliare “assetto del territorio e lavori pubblici”.
Si teme forse di non avere i numeri in commissione per far passare un progetto che di rivoluzionario e di cambiamento ha ben poco.
Politicamente il rifacimento di Piazza Verdi, mostra a maggiore fragilità. Si interviene demolendo una fontana frutto del progetto, scelto a suo tempo da una commissione di valenti esperti, dello scomparso architetto renato Cavallo. Uno dei più valenti ed illuminati tecnici grottagliesi, che ha dato al suo progetto, cosa non accaduta con altre realizzazione urbanistiche pubbliche della città, una forte connotazione e legame con la storia e le tradizioni di Grottaglie.
La ceramica, che in nessuna altra opera appare nella “Città della Ceramica”, nella realizzazione della fontana che si vuole demolire a Piazza Verdi, è presente massicciamente con numerosi richiami, lo sono la terra e l’acqua elemento fondamentale per le due tradizioni cittadine, l’agricoltura e l’artigianato ceramico.
L’amministrazione del cambiamento e del movimento, attraverso questo rifacimento si muove in perfetta continuità con chi ha amministrato negli anni passati Grottaglie. Cancellando storia ed identità, ne sono un esempio Piazza Regina Margherita, dove in nome della modernità se ne distrusse l’armonia delle proporzioni e la bellezza architettonica. Altro esempio quando per favorire la nascita dell’edificio dell’allora banca locale, Banca Popolare Jonica, si consentì lo sgombero e la demolizione delle case appena oltre Porta San Giorgio, lasciando alle spalle del nuovo edificio, ed ancora visibili, ruderi che ricordano un paesaggio frutto degli effetti di un bombardamento bellico.
Quindi Grottaglie, per una ennesima volta per favorire la campagna elettorale e fortuna politica degli amministratori del momento subirà una nuova cancellazione delle sue identità.
Perché non si è bandito un concorso di idee per il rifacimento di Piazza Verdi, prevedendo la risistemazione delle aree degradate e la riattivazione della fontana?
L’attuale progetto prevede una riduzione delle superfici utili per aumentare le zone a parcheggio, ma l’attuale amministrazione agli inizi del suo mandato non ha commissionato, con un primo stanziamento di 50.000€, un piano del traffico che non può prescindere dal piano dei parcheggi, piano di cui si sono perse le tracce, che se realizzato potrebbe dover rivedere la nuova sistemazione con aggravio di spesa?
Altra opera meritoria è il piano delle ciclovie, ma una di esse non passa da Piazza Verdi, e come mai non se ne trova traccia nel progetto finanziato.
L‘architettura dovrebbe rappresentare nelle opere pubbliche l’anima della collettività, attraverso esse chiunque visiti quei luoghi dovrebbe essere in grado di percepirne le peculiarità e le bellezze.
Grottaglie continua a demolire le poche opere che interpretano le proprie, per diventare sempre più una Città senza anima.

Published in Politica

Il gruppo "Taranto non ha aree per cani" ha incontrato in Villa Peripato l’assessore alla Urbanistica e mobilità Augusto Ressa che ha assicurato l'impegno dell'amministrazione Melucci ad individuare nel tessuto urbano aree destinate a Dog Park.

L'assessore Ressa, con la collaborazione dell'assessore Viggiano, ha individuato già due primi siti dedicati, uno di questi è proprio all'interno della villa Peripato. Il gruppo di cinofili ha dimostrato grande soddisfazione ed è già pronto a correggere la scritta sulle magliette, cancellando il "non".

Published in Sociale&Associazioni

Tre giorni fitti di riunioni tecniche ed incontri istituzionali in Spagna, per definire gli ulteriori step dell’istruttoria collegata alla candidatura di Taranto per il circuito internazionale di “The Ocean Race” a partire dal 2021 e rinsaldare i legami esistenti tra il capoluogo ionico e la città della Comunità Valenciana sin dagli anni Novanta.

I rappresentanti dell’Amministrazione Comunale hanno iniziato ad approfondire con gli organizzatori del celebre evento gli aspetti operativi, contrattuali, comunicativi e persino quelli connessi a un piano di sostenibilità ambientale e sociale che potrebbero riguardare la scelta di Taranto.

Hanno poi avuto modo di visitare la prestigiosa sede di “The Ocean Race”, che ospita l’avveniristica control room, dalla quale in ogni istante vengono monitorati equipaggi e imbarcazioni che compiono il giro del globo.

Nella giornata di sabato, il primo cittadino è stato accolto calorosamente dall’Alcalde Luis José Barcala Sierra, in occasione della locale festa “Fogueres de Sant Joan”.

I due amministratori si sono impegnati a ridare slancio al gemellaggio esistente, anche nella prospettiva degli eventi sportivi internazionali che potrebbero presto riguardare le due belle città marinare del Mediterraneo. Il Sindaco Rinaldo Melucci ha, infine, invitato il collega a visitare presto Taranto, con una assortita delegazione istituzionale ed imprenditoriale che possa gettare un ponte di iniziative positive verso il sistema economico e culturale ionico.

Published in Politica

I parlamentari M5s fanno solo ammuina per confondere le idee sulla vicenda Ilva e per recuperare il consenso perso a Taranto dopo aver acconsentito alla firma del contratto con Arcelor Mittal.
Non passa settimana senza che un esponente del M5s proponga mozioni e interrogazioni che poi, guarda caso, non passano perché i pentastellati vogliono restare al governo. Ieri il protagonista di questo teatrino squallido è stato Giovanni Vianello che ha presentato un ordine del giorno con l'appoggio del governo per la chiusura dell'Ilva e contro le trivellazioni in Basilicata. Guarda caso, Vianello è intervenuto su Ilva e trivelle per recuperare il consenso degli ambientalisti. Queste iniziative politiche si svolgono sulla pelle degli italiani sempre più scoraggiati dall'incapacità degli eletti di risolvere i problemi e di mantenere le promesse. Noi invece intendiamo portare avanti una politica diversa e per questo rimarremo coerenti con la proposta di chiudere l'Ilva e attuare la conversione ecologica dell'economia senza ulteriori indugi.

Published in Politica

Confermati anche quest’anno i soggiorni climatici organizzati dall'Amministrazione comunale per gli anziani autosufficienti della nostra città. È stato pubblicato l'avviso per l'anno 2019 relativo ai soggiorni climatici riservato agli anziani autosufficienti residenti a Grottaglie. I soggiorni, uno marino, l'altro termale, hanno entrambi una durata di quattordici giorni, a partire dal 7 luglio prossimo e si svolgeranno rispettivamente a Rimini e ad Abano Terme.

La scelta delle località e dei servizi è stata compiuta anche in base alle istanze personalmente presentate dagli stessi anziani e discusse in un incontro indetto dall’amministrazione in sala consiliare lo scorso 23 aprile alla presenza del Sindaco, Ciro D’Alò, dell’assessora alle politiche sociali, Marianna Annicchiarico e della consigliera comunale, Saveria D’Alò. A partire dall’ascolto dei loro interventi e dalle criticità riscontrate durante i soggiorni degli scorsi anni, è stata costruita una proposta di soggiorno più aderente alle loro necessità e che soddisfa non solo bisogni di carattere logistico, ma anche sociale.

I moduli per le richieste sono disponibili presso l'ufficio dei servizi sociali e sul sito del Comune di Grottaglie a partire dal 21 giugno e possono essere compilati e presentati allo stesso ufficio entro le ore 10 del 1° luglio. Le quote di compartecipazione da parte dell’utenza sono stabilite secondo fascia di reddito ISEE e in caso di superamento del numero delle domande presentate, sarà stilata apposita graduatoria nella quale sarà data precedenza ai richiedenti più anziani.

Abbiamo un tessuto sociale molto ricco e gli anziani della nostra città ne rappresentano una parte vitale. L’incontro con loro è stato molto fruttuoso e utile a carpire le loro esigenze. Dal loro canto, hanno avuto l’opportunità di esprimersi in merito alla loro vacanza proponendo soluzioni e dando suggerimenti, partecipando attivamente alla costruzione del soggiorno climatico. Un servizio come questo resta indispensabile perché risponde all’esigenza di coinvolgerli in percorsi di partecipazione attiva e favoriscono il loro benessere psicologico e fisico. Durante questi soggiorni infatti si pone particolare attenzione alla promozione di attività di animazione sociale e di attività ricreative e culturali, favorendo l’autonomia, la socializzazione e l'adozione di stili di vita sani.

Published in Sociale&Associazioni

Ieri, presso la Scuola Sottufficiali della Marina Militare di Taranto, 45 allievi marescialli (di cui 19 donne) del XXI Corso Normale e 378 Volontari in Ferma Prefissata annuale (di cui 54 donne) appartenenti al 2° Incorporamento 2019 hanno pronunciato la rituale formula di fedeltà alla Repubblica Italiana e alle sue istituzioni, alla presenza delle massime autorità civili, militari, e dai numerosissimi familiari e amici giunti da tutta Italia.


Gli allievi marescialli hanno scelto, come nome del corso, “Themis” (dea greca della giustizia) e quale motto “Ardens flamma impavidus animus” (A fiamma ardente coraggio ardente), mentre i volontari hanno scelto, come nome del corso, “Oikos” (termine greco che significa casa, famiglia) e “Veni, vidi, vici” (Venni, vidi, vinsi) quale proprio motto.

Published in Taranto&provincia

Ha preso il via il Due Mari WineFest ! È la V° Edizione dell'evento enogastronomico ormai divenuto nazionale che si tiene dal 21 al 23 giugno nel prestigioso Castello Aragonese di Taranto.
Si consolidano per il secondo anno i gemellaggi con il Wine Show di Todi e il Florence Wine Event, segnale questo di apertura nei confronti di altri territori e di un lavoro costante di co-marketing territoriale con Umbria e Toscana che sfocerà presto in nuovi e appassionanti progetti.
Nell'evento troveranno spazio non solo le delegazioni umbre e toscane, ma anche cantine venete, friulane, campane, emiliane. Sono presenti ben 45 cantine.
Cornice è il prestigioso Castello Aragonese, che ospita sulla banchina di fronte al mare le aziende vitivinicole pugliesi e italiane e in Piazza d'Armi quelle agroalimentari.
La Galleria Meridionale del castello, invece, è allestita per le masterclass, veri e propri percorsi di gusto sulla Malvasia, il Grechetto di Todi, il Chianti, il Lambrusco di Podere Giardino e il Parmigiano Reggiano condotte da degustatori AIS (Associazione Italiana Sommelier) - Delegazione Taranto.
Per la degustazione di domenica 23 giugno vi sarà il gran finale con lo chef Gianvito Matarrese, salito agli onori della cronaca per aver vinto una delle puntate del programma “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese con il suo ristorante “Evo” ad Alberobello. Matarrese preparerà 5 piatti a cui saranno abbinati i vini di 5 cantine diverse: Piera 1899, Vinapulia, PaoloLeo, Vetrère e Tenute Tocci.
“Chi conosce il Due Mari WineFest sa che non si tratta del classico evento enogastronomico – hanno osservato gli organizzatori, Stefania Ressa, Andrea e Fabio Romandini – si tratta, piuttosto, di un'esperienza a 360gradi che coinvolge tutti i sensi. Sì, perché Due Mari WineFest significa cultura, formazione, arte ed esaltazione delle bellezze della città. Basti pensare alle escursioni in barca in cui mare ed eccellenze enogastronomiche 'navigano' alla stessa velocità”.
"Il vino è cultura e come amministrazione comunale abbiamo il dovere di supportare questa manifestazione – ha aggiunto Fabiano Marti, Assessore alla Cultura del Comune di Taranto presente alla conferenza stampa insieme all'assessore allo Sviluppo Economico Giovanni Cataldino - saremo sempre in prima linea per supportare eventi come il Due Mari WineFest che valorizzano il territorio."
L'ospite speciale di questa edizione è Filippo Bartolotta, wine educator, speacker e sommelier, che la rivista statunitense Forbes ha battezzato il “Virgilio di Obama”.
È stato proprio lui ad inaugurare l'inizio della manifestazione, venerdì 21 giugno, con due appuntamenti: una degustazione sui catamarani della Jonian Dolphin Conservation con i vini dell'azienda Candido, durante la quale Bartolotta ha presentato il suo ultimo libro,“Di che vino sei?” Giunti Editore (evento in collaborazione con la Libreria Mandese Taranto) e con una degustazione verticale del prestigioso vino “Il Falcone” di Rivera nella Galleria Meridionale del Castello Aragonese.
Vi sono anche questa volta, le escursioni (3 al giorno) sui catamarani della Jonian Dolphin Conservation, le cene sulla Nave Calajunco (come quella di ieri con i vini di Masseria Cicella e del sabato) guidate da Paolo Miola, già direttore di Masseria Savoia Resort, e da Anna Maria Intermite, sommelier AIS che si è occupata dell'abbinamento dei vini di tutti gli eventi collaterali del Due Mari e delle masterclass, delle serate.
Importanti i momenti di confronto, con il dibattito che vedrà protagonista “l'Associazione Le donne del Vino” e l'on.Ylenja Lucaselli, Global Advisor per la Southern Glazer's Wine&Spiritis, la più grossa compagnia di distribuzione di vini in America.
Sul palco del Due Mari WineFest, allestito nella Piazza D'Armi del castello, sono stati inoltre annunciati i vincitori del Premio Due Mari Winefest 2019 per le categorie: miglior rosso, bianco e rosato. Per la categoria bianchi al 1° posto “12 e mezzo di Varvaglione, al 2° posto “Cré di Vetrère al 3° posto “Serra Petr'alba” di Cantine San Pancrazio. Per la categoria rosati al 1° posto “Taranta di Vetrère, al 2° posto “Rosato di Negramaro” di Tenute Tocci, al 3° posto “Rosato di Negramaro” di Tenute Motolese. Infine per la categoria rossi, al 1° posto “Carus” di Tenute Tocci, al 2° posto “Imperio” di Cantine Tinazzi, al 3° posto “Campo Appio” di Cantine San Pancrazio.
È stata presente e lo sarà ancora Arianna Greco, nota pittrice, che dipinge i suoi quadri col vino e che stupisce gli ospiti con la sua arte enoica.
A coronare e deliziare la tre giorni c’è, infine, la musica con la direzione artistica di Antonio Oliveti: Anet – Vikipedia – Ilaria Fuggetti Duo Jazz – Grace Maremonti – Papillon De Nuit – Radio Funk – Le tre corde – Giropuntina – Il Ballo del Mattoni
E se per il pubblico l'evento terminerà il 23 giugno, per gli operatori di settore proseguirà lunedì 24 giugno con il B2B Day. La giornata si aprirà con un dibattito nella Sala Celestino V del Castello Aragonese sull'importanza dell'enoturismo in Puglia e vedrà la partecipazione di Cosimo Borraccino, (Assessore allo Sviluppo Economico Regione Puglia), Luca Lazzàro (Presidente Confasgricoltura Puglia), Leonardo Giangrande (Presidente Confcommercio Taranto), Mauro Di Maggio (Presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria), Anna Gennari (Pr e Hospitality Manager di “Produttori Vini Manduria”), Davide Gangi (Presidente Vinoway Italia) e Annalisa Menolascina (Wine Blogger per PugliaWine).
A seguire, buyer e ristoratori incontreranno le aziende presenti. La giornata terminerà con un aperitivo offerto dall'organizzazione del Due Mari WineFest sulla paranza di Gente di Mare.
Vito Piepoli
Le aziende partecipanti (regioni in ordine alfabetico) :
VINI – CAMPANIA
Caputalbus
VINI – EMILIA ROMAGNA
Podere Giardino
VINI – FRIULI VENEZIA GIULIA
Piera Martellozzo
SPIRITS – PIEMONTE
Gamondi
VINI – PUGLIA
Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria, San Marzano, Feudo Croce – Cantine San Giorgio (Gruppo Tinazzi), Cantine Dalena, Tenute Tocci, Masseria Croce Piccola, Tenute Girolamo, Cantine Amastuola, Tenute Motolese, Tormaresca, Varvaglione, Vinerie Palmieri, Rivera, Coppi, Vetrère, Pruvas, Masseria Cicella, Enoteca Crudò, De Quarto, Vinapulia, Tenuta Patruno Perniola, Cantina Sava, Grifo, Cantine Paolo Leo, Trullo di Pezza, Cantine Spelonga, Terre carsiche 1939, Cantine San Pancrazio, Leone De Castris, Candido, Cantine Tre Pini, Conte Spagnoletti Zeuli, Erminio Campa
VINI – TOSCANA (DELEGAZIONE FLORENCE WINE EVENT)
Consorzio Chianti Colli Fiorentini,Castelli del Grevepesa,Fattoria di Piazzano,Sparla & Gerardi
VINI – UMBRIA (DELEGAZIONE WINE SHOW TODI)
Podere Acquaccina,Cantina Todini,Tenuta ColFalco,Cantina Tudernum
VINI – VENETO
Ongaresca, Capassion
OLIO – PUGLIA
L'Acropoli di Puglia
BIRRE ARTIGIANALI – PUGLIA
Birrificio Leonida, Birrificio Federico II
AZIENDE AGROALIMENTARI – PUGLIA
InMasseria – Formaggio Don Carlo, Rosina La Massaia Salentina, Bar Veneto, Caseificio Milano, Macelleria Palmisano, Pasticceria Aiello, L'angolo dei sapori, Ristorante Tomà, Zio Pasquale, Associazione Panificatori Taranto
MAIN SPONSOR
Armata di Mare – Taranto, Medical Center, La Maisonette Gioielleria, Automondo srl, Copyright, Nuovarredo, Derado, Fiitalia, Nunnari Grafiche
REGULAR SPONSOR
Ristorante Conte, Hotel Virgilio, La Barca Ristorante, Hotel Europa, Pescheria Da Cesarino, Baja delle Sirene, Monun Hotel Restaurant&Spa, Masseria Savoia Resort, Supercentro spa, Gelateria del Ponte, Larocca Assicurazioni, Rael Oggettistica, Grc Distribuzione, SempreVerde, Miss Freschezza, La Trafila, CGM Manufatti, Acqua Orsini, Barlotti
MEDIA PARTNER
Ig_taranto
L'evento gode del Patrocinio del Comune di Taranto, della Regione Puglia e di Puglia Promozione e della disponibilità Comando Marittimo Sud e la Marina Militare.

Published in Spettacolo

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk