Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Martedì, 23 Luglio 2019

Storie di Creazione di Valore:
l’Opera in Masseria

 

MARTINA FRANCA. Venerdì 2 agosto 2019, a Martina Franca, presso Il Giardino del Melograno (Strada Spartacavalluzzo Zona A, 83), alle ore 20,00, si svolgerà la Conferenza “Storie di Creazione di Valore: l’Opera in Masseria”.

La conferenza è organizzata da “Il Giardino del Melograno”, con il patrocinio di “Milano e la Puglia”.

Porgerà i saluti Silvia Caramia (Il Giardino del Melograno).

L’Opera in Masseria - che negli anni scorsi si è svolta presso due masserie di Martina Franca, due masserie di Matera, una masseria di Borgo Egnazia – è proposta dal 45° Festival della Valle d’Itria, insieme al Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria, in collaborazione con i diversi Comuni sedi delle masserie, in ben cinque masserie: Masseria Del Duca di Crispiano, Masseria Belvedere di Mottola, Masseria Casina Vitale di Ceglie Messapica, Masseria Palesi e Masseria San Michele di Martina Franca.

Il professor Francesco Lenoci, Docente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Patriae Decus della Città di Martina Franca, Fondatore del gruppo di Facebook “Il Festival della Valle d’Itria Ospite come sempre a Milano”, svolgerà la relazione “Storie di Creazione di Valore: l’Opera in Masseria”, prendendo spunto dalla seguente meravigliosa frase di un celeberrimo Patriae Decus della Città di Martina Franca - Paolo Grassi:

“Un’idea di fare teatro,
in un modo diverso dagli altri,
non vi servirà molto.
Anzi, vi farà soffrire di più.

Ma sarà anche il segno
del vostro orgoglio”.

Published in Spettacolo

Cavallino (Le) - Un "perla" turistica di respiro internazionale e un'opportunità di sviluppo per Cavallino e per l'intera provincia di Lecce 
C'erano tutti  all'inaugurazione dell'Ostello della Gioventù di proprietà della società "On budget srl", amministrata dal giovane titolare Alessio Tornese.    Dal sindaco di Cavallino Bruno Ciccarese Gorgoni all'assessore al Turismo della regione Puglia, Loredana Capone, dal vicesindaco di Lecce Alessandro Delli Noci al rappresentante della provincia Andrea Romano e al vice parroco di Castromediano don Sebastiano Latino, che ha benedetto il nuovo Ostello sulla via Leuca.
L'idea di realizzare a Lecce una struttura ricettiva che non fosse un B&B è maturata nella testa di Alessio Tornese circa 5 anni fa. Alessio peraltro gestisce a Lecce un B&B e quindi ha potuto puntare anche sulla differenza dei bisogni degli ospiti.
«Ho scoperto la necessità di queste strutture viaggiando- ha ricordato ieri Alessio nel presentare la struttura agli intervenuti -  Quando eravamo con degli amici ad Amsterdam e cercavamo disperatamente un alloggio che, secondo la nostra cultura ed esperienza, doveva essere un B&B.   Abbiamo invece "scoperto" che ad Amsterdam non vi erano i B&B,  ma funzionavano tantissimi Ostelli.  Per cui abbiamo dovuto  "ripiegare" per l'Ostello. Invece fu  un'esperienza bella e interessante.
Fu allora che feci  un ragionamento al contrario e pensai che, magari, ci sarà qualche giovane europeo che vuole venire qui  a Lecce e non riesce a trovare un Ostello.  E avendo constatato che gli Ostelli funzionavano alla grande, ho iniziato a fare delle ricerche, a viaggiare e a documentarmi visitando  tantissimi Ostelli».
Alessio ha realizzato l'Ostello di Castromediano  grazie anche all'aiuto - come egli stesso ha ricordato riconoscente - dei famigliari, degli amici, dei parenti , delle imprese , dei tecnici, degli amministratori comunali, ma soprattutto grazie al finanziamento della Regione Puglia (il Titolo2).
La struttura di via Leuca dispone di 57 posti letto divisi in 12 camere,  di cui 7 matrimoniali e le altre 5 sono dei dormitori.  Le matrimoniali hanno la possibilità di essere flessibili, cioè pensate come matrimoniali ma che si possono convertire in famigliari a 4 e 6 posti.
Ieri  Tornese ha spiegato cos'è e come «funziona» un Ostello.
« E' una struttura ricettiva con dei posti letto che possono essere condivisi (letti a castello), ma anche con camere private, occupate, all'occorrenza, anche da gruppi famigliari. Oltre al posto letto - ha rimarcato Alessio per evidenziare la differenza con un B&B e con una camera d'albergo -  l'Ostello offre anche un'esperienza sociale.  Si spinge l'ospite a uscire dalle camere e a soggiornare nei luoghi comuni, dove si conoscono altri giovani con altre esperienze e altre amicizie che arricchiscono il viaggio-vacanza.  Ragazzi e ragazze che viaggiano da soli e che si incontrano qui nell'Ostello  con altri amici di altre parti del mondo  e a volte continuano il viaggio insieme. Il tutto in un'atmosfera socievole. 
In quest'ottica abbiamo posto attenzione agli spazi comuni ai quali abbiamo riservato circa il 50%.  Abbiamo una sala dove si può mangiare, lavorare al computer e stare insieme. Abbiamo una cucina autogestita che consente agli ospiti di usare del frigo e di cucinare anche insieme ad altri ospiti conosciuti qui. Promuovendo un incontro fra culture anche nella preparazione di piatti  diversi».
Il sindaco Ciccarese-Gorgoni  ha sottolineato che l'amministrazione comunale di Cavallino ha sempre «aperto le  porte ai cittadini che hanno il coraggio di investire. Perchè - ha detto - sono un occasione di crescita per il territorio e di sbocchi occupazionali».   L'Ostello, ha aggiunto , «è un luogo di condivisione, di incontro , dove si allacciano amicizie e ci si confronta sui modi di pensare e di essere . Un luogo che si apre ai giovani, alle famiglie e al mondo universitario».
Per il vicesindaco di Lecce, Alessandro Delli Noci  «...chi ha viaggiato ha potuto comprendere l'importanza di queste strutture. Uno dei progetti che stiamo pensando di inserire nel programma di sviluppo  insieme alla regione  - ha anticipato - è proprio quello di ripensare l' Ostello di San Cataldo in un'ottica  di fruizione del  mare da parte dei giovani. La tua scommessa imprenditoriale - ha detto rivolto ad Alessio - è una grande opportunità per la città».
L'assessore al Turismo della regione, LOREDANA CAPONE, ha elogiato il giovane imprenditore perchè «...investire oggi - ha detto - richiede coraggio, determinazione, grinta e soprattutto competenza  e chiarezza di idee. Bravo anche perchè ha colto i bisogni del territorio».
La Capone ha fatto sapere che in Regione si sta lavorando per la realizzazione della via Francigena e della via Sallentina. Due assi turistici e due cammini sui quali si sta lavorando da tempo  e  lungo i quali attualmente non vi sono strutture ricettive adeguate ai bisogni.
«Abbiamo ottenuto  - ha detto - che l'incontro mondiale della Commissione europea si tenga a Bari il 18 ottobre prossimo. In quella sede otterremo la certificazione della via Francigena fino a Santa Maria di Leuca». 
Un'opportunità, quella dell'Ostello di Castromediano, di offrire accoglienza, conoscenza dei prodotti tipici locali e prezzi  prezzi  adeguati al servizio offerto.

Published in Cronaca

Varvaglione1921 nella top dei maggiori produttori italiani di vino si classifica al 72* posto su 105 aziende selezionate dal Corriere della Sera. 

Unica azienda pugliese a conduzione familiare nella super classifica pubblicata nell’inserto Economia del quotidiano nazionale. Un lavoro a firma della giornalista Anna di Martino che seleziona e premia quelle realtà vitivinicole che da un anno all’altro segnano un trend in crescita nel fatturato e che, in sostanza, evidenziano uno stato di buona salute finanziaria. A cascata, questo dato è simbolo di un lavoro che dalla vigna alla cantina fino alla rete dell’export funziona in maniera sincrona con un focus importante che prevede l’attenta lettura dei mercati e la produzione di vini che siano all’altezza delle sfide. «E’ una gioia poter celebrare questo successo – commenta Marzia Varvaglione responsabile marketing della famiglia che da ormai cento anni produce vino nell’area del Primitivo di Manduria – è il frutto di un grande e appassionato lavoro di squadra coordinato da mio padre Cosimo che è il faro di un’impresa che seppur familiare ragiona con la dovizia meticolosa di una grande azienda».
Una cantina che brinda al suo successo con numeri ragguardevoli di produzione. Sono 4,2 i milioni di bottiglie prodotte e vendute in tutto il mondo esclusivamente nel mercato dell’alta ristorazione. «Una scelta non semplice – spiega Marzia Varvaglione – ma che portiamo avanti con determinazione e con la convinzione che la nostra offerta sia il risultato di una risposta consapevole a ciò che chiede il mercato degli appassionati». Vigneti di proprietà per un totale di 150 ettari oltre 150 in fitto e seguiti personalmente da Cosimo e Angelo Varvaglione che ne selezionano uve e ne seguono la vita agronomica.

 

Published in Cronaca

È iniziato il “conto alla rovescia” per l’inaugurazione del “villaggio sul mare” di “Segreti & Sapori 2019”, la straordinaria manifestazione organizzata quest’anno dal Consorzio Marina di Pulsano in partnership con la Pro Loco di Pulsano.

Per una intera settimana – da domenica prossima, 28 luglio, a domenica 4 agosto – sarà allestito un meraviglioso “Villaggio sul mare” sulla litoranea in località Marina di Pulsano, in Viale dei Micenei-Contrada Pezza Rossa.
«Nel periodo estivo in questa zona – ha spiegato Saverio Annese, presidente del Consorzio Marina di Pulsano – la popolazione cresce fino ad arrivare a contare 40.000 presenze residenziali e alberghiere, più tutti quelli che raggiungono la litoranea per trascorrervi la serata!».
«Per questo nei pressi del “Villaggio sul Mare” di Segreti & Sapori – ha poi detto Saverio Annese – abbiamo allestito quattro parcheggi con centinaia di posti auto, in modo da non creare problemi alla viabilità e consentire a tutti di raggiungerci senza passare ore e ore nel traffico alla ricerca di un parcheggio!»

Tutto è stato studiato dal Consorzio Marina di Pulsano per far trascorre ai visitatori, in assoluta serenità, una serata in riva al mare divertendosi e apprezzando le tradizioni del territorio.
Per andare incontro e soddisfare le esigenze di un pubblico variegato, infatti, in questa edizione in riva al mare “Segreti & Sapori” ha compiuto una straordinaria evoluzione innovandosi e rinnovandosi profondamente.
Su una enorme area attrezzata, al centro di numerose infrastrutture turistiche di successo, è stato allestito un autentico “Villaggio sul mare”, con diverse centinaia di posti a sedere e decine e decine di eleganti stand.
Qui i visitatori potranno conoscere le eccellenze dell’artigianato e dell’enogastronomia locale, nonché le produzioni di numerose aziende di altri settori merceologici (sono ancora disponibili solo pochissime postazioni info 338 595 3262).
In ogni serata nel “Villaggio sul mare” di Segreti & Sapori ci sarà uno spettacolo con artisti in grado attrarre e soddisfare un pubblico eterogeneo: dal cabaret di Umberto Sardella di “Mudù” alla musica scatenata dell’Orchestra Mancina, dalla tradizionale musica popolare salentina, con la pizzica e la tammurriata, fino ai concerti di gruppi musicali con i più famosi successi del rock e della musica leggera italiana!
Una particolare attenzione è stata riservata alle famiglie, con un attiguo parco divertimenti con gonfiabili dedicati ai bambini.

«Fine ultimo di “Segreti & Sapori” – ha poi detto Saverio Annese (foto)– è contribuire allo sviluppo economico e sociale del territorio, grazie ai numerosi stand in cui le eccellenze dell’enogastronomia e dell’artigianato locale, nonché le imprese di altri settori merceologici, avranno la possibilità di promuovere le proprie produzioni presso migliaia di visitatori.
“Segreti & Sapori 2019” è organizzata dal Consorzio Marina di Pulsano, composto da imprenditori impegnati nello sviluppo economico e sociale del territorio, in partnership con la Pro Loco di Pulsano; la manifestazione godrà del patrocinio della Regione Puglia, del Comune di Pulsano e del CSV Taranto.

Published in Spettacolo

Taranto - Dopo la rimozione dei rifiuti e delle alghe, operazione che a viale del tramonto verrà ripetuta in questi giorni, la direzione patrimonio ha provveduto ad installare le pedane per l’accesso al mare da parte dei disabili.

“Si tratta di un intervento - commenta l’assessore Viggiano - coordinato con il servizio demanio e l’assessore Cataldino, che ci consente di assicurare tutela ai cittadini con deficit motori e rendere loro possibile l’accesso al mare anche nelle spiagge libere. Il primo giorno di sopralluoghi ho incontrato volti e storie che non dimenticherò. Storie di donne e uomini che mi hanno guidata in tutte le operazioni di ripristino del decoro e dell’accessibilità”.

“Un’esigenza pregnante quella del l’accessibilità - commenta l’assessore Cataldino - alla quale assicureremo piena tutela con il piano delle coste che, su indicazione del Sindaco Melucci, è improntato alla maggiore tutela dei cittadini con deficit motori ed alla valorizzazione dei tratti di Costa che puntiamo a far diventare delle vere perle del mediterraneo, a beneficio del turismo e della valorizzazione del territorio”.

Published in Cronaca

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk