Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Giovedì, 04 Luglio 2019

Si è tenuto ieri l’incontro di coordinamento lanciato dal Sindaco D’Alò con tutte le realtà e cittadini del territorio per definire le prossime mosse da intraprendere contro la discarica di Grottaglie.

Proprio in data 2 luglio, è pervenuta al Comune di Grottaglie e a tutti gli altri enti, la convocazione per il 17 luglio prossimo da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per una riunione istruttoria a seguito delle carte inviate fugacemente dalla Provincia di Taranto al Governo centrale, in merito all’istanza di ampliamento in altezza della discarica presentata da Linea Ambiente.

Una vicenda dai lati oscuri e per molti versi chiari, che continua ad alimentare i sospetti sollevati nelle scorse circostanze.
Ci chiediamo come mai viene convocata questa riunione prima ancora che il Consiglio di Stato si sia espresso sulla sentenza del Tar di Lecce che ci dava ragione.
E come mai si chiede una riunione istruttoria per discutere su un’autorizzazione rilasciata dall’ex Presidente della provincia Tamburrano e dall’ex dirigente Natile, e che vede il coinvolgimento di una rete di persone che al momento sono in carcere e accusati di corruzione e abuso d’ufficio.

Ci sembra tanto che questo filo rosso sia collegabile al fatto che lo scorso maggio Linea Ambiente presentò istanza di cancellazione per rimettere la decisione di autorizzazione nelle mani dei Ministri poiché, secondo la società, avrebbero accolto favorevolmente la richiesta di autorizzazione.

Inoltre, è assodato che alcuni uomini del Governo abbiano le mani in pasta in azioni finanziare che riguardano A2A, la società in cui rientra proprio Linea Ambiente.
Ad oggi tutte le azioni giuridiche e amministrative che dovevano e potevano essere avviate, sono state intraprese, di fatti l'impianto è chiuso, ora la questione è di natura prettamente politica.

Chiediamo a tutte le forze politiche di opposizione e ai parlamentari jonici di prendere una posizione politica chiara e netta rispetto alla questione discarica in vista della riunione istruttoria del 17 luglio, poiché le comunità coinvolte hanno più volte espresso negli anni la chiusura immediata della stessa, non è più possibile vivere con una bomba che vuole crescere a dismisura a fronte dei danni a livello di salute e di vivibilità che diventano sempre più visibili.
Chi oggi è investito dal compito di rappresentare il proprio territorio è chiamato ad esprimersi e la mancata presa di posizione dovrà poi essere spiegata ai cittadini e ai comitati che da anni si battono a difesa della salute e dell’ambiente.

Il Sud in movimento ritiene che Grottaglie e dintorni abbiano già dato e fin troppo, pertanto non intendiamo arretrare di un passo, non verrà formalizzata nessuna intesa così come scritto nero su bianco nel documento inviato da parte della Presidenza dei Ministri, anzi siamo pronti alla mobilitazione.

In ragione di ciò l'incontro con i comitati e i cittadini si aggiornerà a venerdì 12 Luglio in aula consiliare alle ore 17:30

Published in Politica
Giovedì, 04 Luglio 2019 14:51

SWIM FOR SMILE 2019

La traversata, per il quarto anno, sarà l’occasione per parlare dell’importanza di una chirurgia sicura, tempestiva ed efficace nella cura della labiopalatoschisi.

Roma  – Per il quarto anno consecutivo, Domenico Scopelliti, Vicepresidente Scientifico e chirurgo volontario della Fondazione Operation Smile Italia Onlus, attraverserà lo stretto di Messina a nuoto per parlare dell’importanza di una chirurgia sicura, tempestiva ed efficace nel trattamento delle malformazioni al volto, in particolare della labiopalatoschisi.

Insieme a lui 29 tesserati FIN preparati atleticamente da Alessandro Terrin si cimenteranno nella traversata solidale che avrà luogo il 6 luglio alle ore 10.30. La prova sportiva diretta da Mimmo Pellegrino prenderà il via a Capo Peloro, sulla costa messinese; dopo un tragitto di circa 2 miglia, gli atleti arriveranno sulla costa calabrese.

“La traversata solidale rappresenta – dichiara il Vicepresidente Scientifico Domenico Scopelliti e Direttore dell'UOC di Chirurgia maxillo-facciale dell’Ospedale San Filippo Neri di Roma - l’evento ‘istituzionale’ della Fondazione che simbolicamente colma le differenze di trattamento dei bambini affetti da malformazioni al volto in Italia e nel mondo. È una sfida che unisce gli animi sportivi ad un nobile scopo sociale confermando che lo sport come la medicina abbatte le disuguaglianze tra i popoli”.

Fin dalla prima edizione infatti, il dottor Scopelliti ha coinvolto nella manifestazione sportiva volontari della Fondazione e nuotatori professionisti, provenienti da varie regioni italiane, per sensibilizzare le persone sulle attività della Fondazione Operation Smile Italia Onlus nel nostro Paese e nel mondo, con l’obiettivo di restituire il sorriso a centinaia di bambini che nascono con queste malformazioni.

La manifestazione ha ricevuto il patrocinio di: Marina Militare, Regione Calabria, Regione Sicilia, Comune di Villa San Giovanni, Comune di Messina, CONI, FIN e FIN Comitato Regionale Calabria. Un ringraziamento particolare alla Lega Navale, sezione di Villa San Giovanni che, anche quest’anno, supporta l’organizzazione dell’evento. L’azienda Ernesto Invernizzi ha donato le t-shirt realizzate appositamente per l’evento. Al termine della traversata gli atleti riceveranno il pacco gara di Operation Smile Italia Onlus insieme ad un attestato di partecipazione.

 

I fondi raccolti verranno donati in sostegno del progetto Smile House, Centri di Cura multispecialistici per il trattamento dei pazienti con malformazioni congenite cranio-maxillo-facciali istituiti a Milano, a Roma e a Vicenza. Nel corso delle precedenti edizioni sono stati raccolti oltre 9.000 euro.

 

 

Published in Cronaca

Prima edizione della manifestazione organizzata dall'associazione Why Fai, che ha coinvolto numerose aziende e realtà virtuose. Nel piazzale della scuola Mancini spazio anche per musica, gastronomia, laboratori, spettacoli e una mostra. Start ore 19

Un vero e proprio concentrato di eccellenze pugliesi, tra aziende, associazioni e realtà che hanno fatto della ricerca, dell'innovazione e della produzione sostenibile il proprio modus operandi. E poi laboratori, spettacoli, musica, gastronomia e perfino una mostra. Il tutto nell'ottica di sensibilizzazione verso modelli di innovazione e comunità cittadine sostenibili, e di stimolo a un consumo e a una produzione responsabili. È quanto ha messo in piedi, a Crispiano, l'associazione Why Fai?! che per domenica 7 luglio ha organizzato (in collaborazione con il Comune di Crispiano) la prima edizione di INNOWA - Festival dell'innovazione sostenibile. L'iniziativa si terrà nel piazzale antistante la scuola “P. Mancini”, in pieno centro cittadino.

Quella degli ospiti è stata una scelta oculata da parte degli organizzatori che hanno pescato tra le imprese del territorio, ma anche da realtà provenienti da altre zone della Puglia. Si va dal laboratorio che si occupa di prevenzione antisismica all'intuito di due fratelli che, attraverso la domotica, hanno brevettato un sistema di gestione dei servizi di un'abitazione; dall'azienda che lavora e trasforma la canapa alla startup che produce biostimolanti a base di alghe per l'agricoltura; e ancora vi sarà chi in provincia produce farine particolari con metodi di un tempo e tante altre realtà tutte da scoprire. Questo l'elenco degli ospiti, ognuno dei quali avrà una propria postazione all'interno dell'evento: Ammostro, Easy Home, Ferilli Eyewear, MSO, Mulino L'Antica Macina, Orimusha, Sagelio, Salento Hemp Shoes, Sismalab, South Agro, South Hemp, Vimar. Cancelli aperti dalle 19, quando prenderanno il via anche i laboratori gratuiti di serigrafia naturale e origami (prenotazione al numero 388.6599098) e la prova pratica di arrampicata.

Nel corso della serata ci saranno anche degli interventi di acrobatica ed equilibrismo a cura della scuola di circo Circo Laboratorio Nomade, mentre l'artista Mirko Pugliese per tutto l'arco della manifestazione si cimenterà in una particolare decorazione.
Sarà presente un'area food, dove i visitatori troveranno gli stand del ristorante Tra terra e mare, del Symposium Cafè e di I Rampicanti Climbing Farm.
Alle 21.30, poi, spazio alla musica con due progetti pugliesi di musica inedita che si susseguiranno sul palco: Blùmia (electro funk/soul) ed Edro (alternative rock).
Ultima, ma non per importanza, la presenza della mostra “2030 What are you doing?” di Lavazza che si fa megafono artistico dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per sensibilizzare chiunque al tema sempre più urgente dello sviluppo sostenibile. I ragazzi di Why Fay?! hanno voluto fortemente portarla a Crispiano: si tratta di 17 ritratti degli ambasciatori della sostenibilità scattati dal fotografo di fama mondiale Platon; 17 uomini e donne famosi impegnati concretamente a costruire un mondo più giusto dal punto di vista ambientale, sociale ed economico.

L'iniziativa si colloca nell'ambito dei festeggiamenti per il centenario dell'autonomia comunale di Crispiano ed è stata ammessa al contributo per il bando regionale "Promozione Ecofeste" che consentirà durante l'evento di utilizzare esclusivamente stoviglie in materiale biodegradabile. INNOWA, inoltre, rientra tra gli appuntamenti riconosciute dal Festival dello sviluppo sostenibile promosso dall' AsviS.

Chi è WHY FAI?
È un'associazione di promozione sociale nata nel 2018 a Crispiano (TA) dalla volontà di un gruppo di amici, tutti under 30. L'intento comune è di proporre nel territorio in cui vivono eventi e iniziative tese a una crescita culturale e sociale.

Published in Sociale&Associazioni

Taranto - “È lungo e tortuoso il percorso del ritorno ad una normalità fatta di rispetto - commenta l’assessore allo sviluppo economico e polizia municipale Gianni Cataldino - ma il cammino in questa direzione per fortuna è stato intrapreso. Dobbiamo lavorare sul rispetto delle regole, rispetto dei vicini, rispetto della comunità a cui apparteniamo.

L’abitudine a far come si vuole, a pensare che le norme valgono solo per gli altri e che quando le si vuole far rispettare ci sia sempre un altro luogo dove sia più importante farlo, sono purtroppo molto ben radicate. L’Amministrazione Melucci sta dedicando parte della propria azione proprio a scardinare queste abitudini impiegando tutte le risorse umane che ha a disposizione. E per questo ringraziamo le donne e gli uomini del Comune di Taranto e delle sue società partecipate, ai quali chiediamo quotidianamente uno sforzo per accompagnare questa ricostruzione, direi strutturale, del nostro senso civico”.

“Nell’intervento all’alba - interviene l’assessore alle società partecipate Paolo Castronovi - è stato effettuata una operazione congiunta da polizia locale e Amiu per rimuovere quanto viene lasciato su Viale del Tramonto ledendone l’immagine e la libera fruibilità di tutti. Quel litorale è uno degli angoli più suggestivi della nostra città, non può essere considerato e trattato come un ripostiglio dove riporre sedie, panchine, tavoli e attrezzature varie. Continueremo a eliminarli e monitorare e insistere per raggiungere l’obiettivo di fare di Taranto una città di livello europeo”.

Published in Cronaca

Grottaglie - "A seguito di numerose segnalazioni effettuate dai cittadini residenti, - scrivono nell'interrogazione urgente - si porta all’attenzione dell’Amministrazione comunale la situazione di degrado in cui versa l’area circoscritta dalle vie Pio XI e Leone XIII. L’area in questione presenta in particolare alcune criticità di seguito elencate. Mancato rifacimento (oramai da svariati anni) del manto stradale di Via Pio XI con presenza di buche alquanto insidiose, che complicano di molto la circolazione, rappresentando un serio problema per i veicoli ed i pedoni. Scarsa cura del verde presente nell’aree a servizio tra le palazzine. Assenza delle ordinarie pulizie stradali effettuate con mezzi meccanici. Assenza di segnaletica stradale orizzontale in prossimità dell’innesti di via Pio XI con Leone XIII e di via Pio XI con via De Gasperi, strade quest’ultime con volumi di traffico elevati e con velocità sostenute (necessità oramai improrogabile di installazione di dossi artificiale per la facilitazione dell’attraversamento dei pedoni). Deterioramento delle mura di contenimento dei terrapieni adibiti a verde con potenziale pericolo di crollo, dovuto allo spanciamento generato dalle radici degli alberi di pino). Scarsa illuminazione nelle ore notturne con presenza di numerosi giovani che sostano al buio fino a tarda notte con schiamazzi e comportamenti poco consoni ad un luogo pubblico. Presenza su via Leone XIII, all’innesto con via Pio XI, di cassonetti per rifiuti solidi urbani oggetto di sversamenti e depositi di rifiuti impropri e compiuti da cittadini di altri paesi della provincia.

 

" Alla luce di quanto sopraesposto i tre consiglieri chiedono all'Amministrazione comunale  "se sia a conoscenza della situazione sopra descritta e del disagio provocato ai residenti della zona e quali sono le determinazioni che l’Amministrazione comunale intende assumere per porre fine al degrado e ripristinare una normale manutenzione dell’area in oggetto compresi gli interventi legati alla viabilità stradale?"

Published in Politica

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk