Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Venerdì, 05 Luglio 2019

I sindacati: “Tante criticità da discutere e nessun colloquio con Gugliotti”

Negli ultimi 10 anni la politica ha fatto di tutto per frenare il cambiamento nella PA, gli addetti si sono progressivamente ridotti determinando contrazione del perimetro pubblico nonché del servizio reso al cittadino.
Fp Cgil – Fp Cisl – Uil FPL lo hanno ribadito in piattaforma vertenziale nazionale: “per rendere un ottimo servizio al cittadino servono politiche necessarie per migliorare la Pubblica amministrazione”, partendo dal soddisfacimento e dalla valorizzazione del personale pubblico.
Il caso della Provincia di Taranto ne è l’emblema.
Le lavoratrici e i lavoratori sensibilmente ridotti per effetto delle norme intervenute, versano in una continua incertezza sulle loro condizioni presenti e future, che ormai si protraggono da anni. Di fronte a questa situazione, e al perdurare di condizioni di criticità delle condizioni di lavoro e del riconoscimento di alcuni diritti, le organizzazioni sindacali avevano chiesto ripetutamente tavoli di incontro e confronto puntualmente ignorati e disattesi, sino ad arrivare ad una richiesta di incontro al Presidente della Provincia di Taranto, Giovanni Gugliotti, che potesse essere di chiarimento e derimente, ugualmente non riscontrato.
Per tale ragione le categorie della funzione pubblica di CGIL, CISL e UIL, lanciano un ultimo appello.
Vi è un mancato rinnovo di contratto per l’anno 2019, buoni pasto inutilizzabili da mesi, mancata corresponsione della produttività 2018, svuotamento e paralisi degli uffici, e pertanto inspiegabile mobilità – dicono Ronsisvalle, Ferri e Murri, rispettivamente di FP CGIL, FP CIL e FPL UIL – eppure si continua nel perdurare in un comportamento di non riconoscimento dei ruoli, come della dignità delle lavoratrici e dei lavoratori dell’Ente Provincia, prefigurando una condotta anti-sindacale che non può essere tollerata.
Gli stessi dipendenti manifestano un sentimento di delusione rispetto ai buoni auspici manifestati dal Presidente in occasione di saluto di insediamento con i predetti dipendenti.
Eppure la riorganizzazione degli uffici e dei servizi che pur costituiscono elemento vitale per la qualità dei servizi resi al cittadino, non sono stati oggetto di informazione e di eventuale confronto.
Se dalla Provincia dunque non dovessero arrivare, nei prossimi giorni segnali di ripresa sulle relazioni sindacali, sarà inevitabile l’insorgere della conflittualità, con la valutazione con i lavoratori per l’acquisizione del mandato per la proclamazione dello stato di agitazione.

Published in Cronaca sindacale

Soddisfacente incontro questa mattina con le RSU della "Leonardo" Di Grottaglie.

A pochi giorni dall'avvio del servizio di trasporto pubblico per i lavoratori che, dalle province di Brindisi e di Taranto, erano costretti a raggiungere il luogo di lavoro necessariamente in auto, constatiamo con soddisfazione che il servizio prestato dalle Ferrovie della Sud Est comincia a dare i suoi frutti. Oltre 120 lavoratori infatti hanno già aderito al servizio e, terminato il periodo di ferie, sicuramente questo numero sarà destinato a crescere.
Sono felice per questa pagina di buona politica scritta grazie all'impegno dell'assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini, che materialmente ha messo in campo questa iniziativa e che ringrazio per il lavoro profuso. Ovviamente rivolgo un ringraziamento anche al presidente, Michele Emiliano, che già dal mese di ottobre dello scorso anno aveva garantito all'Amministratore Delegato della Leonardo, dott. Profumo, l'avvio di questo servizio importante.
Dall'incontro di questa mattina con le RSU è emersa la necessità di migliorare il servizio per quanto riguarda le fermate. A tal proposito informerò il collega Giannini,affinché quanto prima si possa provvedere a tale esigenza.
Sento di rivolgere io un sentito ringraziamento a questi lavoratori che per anni hanno sofferto ma non hanno mai rinunciato a questo loro diritto. Oggi la soddisfazione di vedere loro gioiosi che ringraziano me, in nome e per conto della Regione, mi ha fatto capire ancor più l'importanza di questa azione di buona politica che va anche a tutela dell'ambiente, stante il minor numero di auto in circolazione, oltre che della sicurezza stradale.
Andiamo avanti così...

Published in Cronaca

Questa mattina mi sono recato all’ospedale “San Marco” di Grottaglie. Ho voluto constatare di persona, con i medici della Geriatria, l’attuale condizione del reparto dopo il trasferimento dal “Moscati”.

Posso affermare che il funzionamento del reparto è migliorato notevolmente. Gli stessi operatori, gli stessi medici, ma anche diversi pazienti, con i quali mi sono intrattenuto a parlare, hanno confermato una migliore organizzazione dal punto di vista infermieristico e dell’ospitalità alberghiera. Sono segnali importanti per una struttura di ausilio assistenziale all’intero POC di Taranto. Dobbiamo però anche evidenziare alcune criticità che ancora permangono.

Urgono infatti ancora almeno un medico cardiologo ed un medico rianimatore. Di questo già in passato ho informato la Direzione Generale della ASL di Taranto, che era ovviamente a conoscenza e che si farà, compatibilmente con la penuria e la carenza dei medici, massa critica, per provare a potenziare, da questo punto di vista, un servizio sanitario importante a tutela dei cittadini.

Il reparto comunque è funzionale, d'organico all'ospedale, e gode anche di buoni giudizi espressi dai pazienti e dai parenti dei pazienti.

Published in Sanità

Grande emozione oggi a Monteiasi per la consegna di 12 alloggi residenziali a 12 rispettive famiglie del luogo.

Assieme al Presidente Emiliano,al consigliere regionale Donato Pentassuglia, al Sindaco di Monteiasi, Cosimo Ciura, al vice Sindaco, Giampiero Strusi,dell’assessore Salvatore Ladogana, all’Amministratore unico ed al Direttore Generale di Arca, l'agenzia regionale per la casa e l'abitare, Vincenzo De Candia e Cosimo De Luca, si è svolta la cerimonia di consegna di queste nuove abitazioni, ben rifinite e ben curate.

Una giornata importante per queste famiglie che hanno finalmente risolto un grosso problema.

L’impegno della Regione Puglia per l’edilizia residenziale popolare continua in questo momento di forte “emergenza casa”. Occorre dare dignità e serenità ai cittadini più bisognosi e cercare di garantire quanto più possibile quello che in effetti è un diritto sociale fondamentale. Da parte della Regione c’è la nostra vicinanza e naturalmente la volontà, come Istituzione, a proseguire su questa strada.

Published in Politica

Tutto pronto alle Cave di Fantiano di Grottaglie (Taranto) per il grande evento estivo del Festival Oltre Lirica. Domenica 7 luglio alle 20,30 sul palco andrà in scena la Carmen di Georges Bizet.

I biglietti sono in vendita su www.liveticket.it/oltreliricagrottaglie, nei punti vendita del circuito, a Taranto (Bar “El Timba”, via Dante Alighieri 107) e all'infopoint turistico di Grottaglie, all'interno del Castello Episcopio (099.562.38.66).Oppure domenica 7 luglio potranno essere acquistati direttamente alle Cave di Fantiano a partire dalle 19

La Carmen in quattro quadri su libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy, tratta dalla novella omonima di Prosper Mérimée (1845). La direzione dell'Orchestra e Coro di Oltre Lirica sarà affidata a Elio Orciulo, tra i migliori talenti pugliesi della bacchetta, con la regia di Lev Pugliese. Nel cast principale Carmen sarà interpretata da Angela Cuoccio, Don José da Gianni Leccese, Escamillo da Francesco Baiocchi, Micaela da Cristina Giannelli. In scena anche la compagnia di danza “Equilibrio Dinamico”, fondata e diretta da Roberta Ferrara, tra le più attive e importanti del Sud Italia.

Il festival Oltre Lirica è organizzato da An.G.Eli Eventi, sostenuto dal Comune di Grottaglie, da vari sponsor privati ed ha il patrocinio dell'Assessorato all'Industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali della Regione Puglia e Teatro Pubblico Pugliese.

 

Costo biglietti:

Intero
Platea € 40,00

Settore A € 25,00
Settore A € 25,00
Settore C € 25,00

Riservato disabili e accompagnatori
Settore A prima fila € 17,50

Ridotto
Biglietti disponibili solo nei settori B2 e C2
Ridotto under 18 € 20,00
Ridotto over 65 € 20.00

Published in Spettacolo

L'Associazione del Sindaco agita sospetti solo per speculare su paura deicittadini.

Roma  - “Leggo dai social prese di posizione da parte di Sud in Movimento che ribadiscono la necessità che la discarica di Grottaglie venga definitivamente chiusa, alludendo in modo sospettoso ad una presunta volontà da parte del Consiglio dei Ministri, condizionato dal rapporto che alcuni suoi componenti avrebbero con Linea Ambiente, di accogliere favorevolmente la richiesta da parte della Srl di autorizzazione alla riapertura della discarica. Chiedono dunque a noi parlamentari jonici di prendere una posizione politica netta rispetto alla questione in vista della riunione istruttoria del prossimo 17 luglio, convocata dalla stessa Presidenza del Consiglio dei Ministri. La posizione di noi parlamentari del M5S è più che chiara e non da oggi.” Così il deputato Gianpaolo Cassese risponde tempestivo all’associazione vicina al sindaco di Grottaglie D’Alò.

“Personalmente mi sono opposto alla discarica sin dal primo momento e chi oggi parla dovrebbe saperlo. Non ho mai cessato di oppormi a questo orribile progetto – restando in questi mesi costantemente in contatto con i nostri Ministri che hanno sempre ribadito la loro contrarietà alla politica distruttiva delle discariche e la cui posizione resterà ferma anche in relazione al sopralzo della discarica di Grottaglie ” prosegue il deputato.

“Restando all’invito alla chiarezza che ci viene rivolto, approfitto per puntualizzare alcuni aspetti che appaiono alquanto confusi in chi ha scritto. Tanto per cominciare il Consiglio dei Ministri si deve pronunciare perché lo ha stabilito la sentenza del Tar Lecce. E questo perché il Tar ha accolto uno specifico punto del ricorso proposto dal Comune di Grottaglie, il quale aveva fatto rilevare che, competente a decidere sul progetto di innalzamento della discarica, era, in quel particolare procedimento, il Consiglio dei Ministri e non la Provincia di Taranto. Se Sud in Movimento intende lamentarsi del fatto che il Consiglio dei Ministri intende eseguire una sentenza del Tar che ha accolto sul punto proprio una censura proposta dal Comune di Grottaglie – sentenza non sospesa negli effetti dal Consiglio di Stato – dovrebbe farlo, se proprio vuole lamentarsi e non ha null’altro da fare, nei confronti del Comune che ha proposto quelle censure e non nei confronti del Consiglio dei Ministri che esegue quella sentenza” precisa.

“Per quanto riguarda l’istruttoria a cui pure la lettera fa riferimento intravedendo una qualche losca anomalia nella sua convocazione, come noto essa è a monte di ogni procedimento amministrativo. Stento a credere che l’Associazione non sappia una cosa tanto elementare” aggiunge Cassese.

“Infine consiglierei a chi strumentalmente agita sospetti privi di fondamento solo per attaccare, speculando sui timori dei cittadini, di rassegnarsi al fatto che nel Consiglio dei Ministri e in tutto il relativo apparato, ci sono persone competenti che sapranno svolgere al meglio il proprio compito, partendo dall’analisi delle documentazioni fornite, da un opportuno approfondimento, prima di pronunciarsi sul terreno tecnico ed amministrativo e non certamente politico” afferma il parlamentare.

“Continueremo nell’impegno affinchè venga chiusa la discarica di Grottaglie e venga posta fine a tutti gli analoghi progetti promossi non certo dal M5S ma da personaggi che per anni hanno fatto propria la politica antiambientale delle discariche. Forse è a loro che andrebbe chiesta chiarezza” conclude.

 

Published in Politica

Sto partecipando al giorno inaugurale del 10° incontro degli operatori IVIS, che si svolge a Taranto. 

L’IVIS è una società che opera nel settore oculistico con una innovativa offerta di macchinari e software per la chirurgia corneale personalizzata. L’età media del personale che vi lavora è di 36 anni, con un tasso di laureati e diplomati pari al 96.4%. L’impresa lavora su una piattaforma per chirurgia corneale dotata di interconnessioni wireless, che garantisce all’Oculista la possibilità di pianificare ed espletare trattamenti a misura di cliente, col vantaggio di minimizzare l’invasività e garantire l’automazione dei processi, al fine di evitare il rischio di errore umano.

Usando questa piattaforma, non c’è nessuna aspirazione, nessuna incisione e nessun taglio: la visione viene corretta con precisione attraverso il laser IRES che esegue la correzione visiva in un unico passaggio.

Durante l’evento si svolgeranno incontri tra operatori IVIS di lunga data e nuovi membri, con un intenso scambio personale di esperienze e con un utile trasferimento di conoscenze tra esperti

Il progetto IVIS, che ha prodotto questi risultati, è stato premiato come uno dei 10 migliori progetti di Ricerca e Sviluppo in Italia dal MIUR, mentre l’azienda ha ricevuto la certificazione OSEO come “Impresa Innovativa” dal Ministero dell’Industria e Innovazione della Francia.

In tale ottica di sviluppo l’impresa ha presentato, nell’ambito dell’Avviso PIA Piccole Imprese, un progetto di ampliamento della sede aziendale prevedendo un investimento complessivo di circa 9 milioni di euro con relative agevolazioni per circa 4,8 milioni di euro.

L’investimento prevede l’ampliamento della sede, mediante la realizzazione di spazi da dedicare alla Meccanica, Prototipazione, Sperimentazione Clinica e Biomateriali, ed interventi in R&S e Servizi di consulenza in Innovazione con l’obiettivo di realizzare il sistema innovativo denominato IVIS 4SUIT che innovi tecnologicamente l’attuale piattaforma, tramite una riprogettazione volta a migliorare le performance, integrare nuove funzionalità per ampliare i campi di applicazione ed aumentare l’automazione.

In definitiva, un’impresa meridionale e tarantina, che ha saputo diventare leader nel suo settore e ha guadagnato un notevole mercato puntando con decisione sulla ricerca e l’innovazione, col risultato di offrire buona occupazione giovanile. Di imprese come questa ha bisogno la Puglia.

Published in Sanità
Venerdì, 05 Luglio 2019 11:49

Teatro a Tamburi battenti.

Dopo il successo delle iniziative musicali che l'Amministrazione di Taranto ha realizzato nelle periferie della Città in occasione delle festività natalizie e pasquali, tornano i concerti curati da Associazione ArmoniE per animare nuovamente quelle zone del territorio tarantino che, più di altre, hanno bisogno di sostegno e attrattiva culturale.
“Estate nei Quartieri a Taranto” nasce dalla volontà dell'Assessore alla Cultura Fabiano Marti e della consigliera comunale Carmen Galluzzo Motolese, impegnata nella diffusione della Cultura nei Quartieri di Taranto, è la rassegna che, nell'ambito dell'intera programmazione culturale della Città dei due Mari, con la direzione artistica di Palma di Gaetano – Associazione ArmoniE, e attraverso l'esecuzione di 3 concerti, animerà la calda stagione nei Quartieri Tamburi, Talsano e Lama.
Il primo appuntamento avrà luogo, oggi 5 luglio, nel Teatro “A Tamburi Battenti”, sito in via Basta, alle spalle della parrocchia di San Francesco De Geronimo, quartiere Tamburi, Taranto, luogo propulsore della vocazione culturale e artistica della città, in una zona martoriata che ha bisogno di crescita e riscatto.
Il Maurizio Di Fulvio TRIO, protagonista del concerto e composto da Alessia Martegiani – Voce, Maurizio Di Fulvio – Chitarra, Ivano Sabatini – Contrabbasso, ha come caratteristiche predominanti eleganza formale, equilibrio tecnico-interpretativo e sound inconfondibile: una formazione tra le più interessanti ed innovative a livello internazionale. Ospitati nelle più importanti kermesse musicali in Italia e all'estero, i musicisti fanno di ogni concerto una performance unica, intensa e carica di pathos.
Il Concerto sarà occasione per presentare l'ultimo lavoro discografico dal titolo "A' vucchella", un Cd che contiene le più belle melodie partenopee nell'inconfondibile stile del Maurizio Di Fulvio Trio.
Il programma proposto partirà dalle canzoni che hanno caratterizzato il repertorio napoletano, definito ormai “classico” e arriverà a quei brani latini, sudamericani, brasiliani in tipico stile jazz. Special Guest della serata sarà Luis Quintero Santamaria, eccezionale rappresentante della Scuola dei chitarristi venezuelani, in Italia per il Tour estivo. I critici segnalano la sua eccezionale musicalità, il suo impressionante virtuosismo unitamente alla sua tecnica pulita e raffinata. È stato acclamato sui più grandi palcoscenici di Stati Uniti, Europa, Sud America, Asia e Africa. Vincitore di prestigiosi premi, il musicista ha ricevuto innumerevoli riconoscimenti e Alirio Diaz ha detto di lui: “Luis Quintero innalza l’arte venezuelana, latino americana a livelli universali. È nato per la chitarra come uno dei fiori più naturali dell’albero della Musica”.


Musiche di A. Jobim, S. D’Esposito, M. Davis, E. Di Capua, F. Tarrega, P. Nogueira, L. Bonfà, A. De Curtis.


INGRESSO LIBERO fino ad esaurimento posti. INFO: 3288365625 – Fb Armonie Associazione Artistico Culturale – www.associazionearmonie.org

Maurizio Di Fulvio - Chitarra ha ricevuto elogi da importanti testate giornalistiche e la critica specializzata lo considera tra i chitarristi più interessanti della scena internazionale, definendolo: …”versatile ed eclettico, dal temperamento caldo e spontaneo, abile improvvisatore e raffinato arrangiatore”, …“capace di leggere e restituire con la medesima forza ed intensità linguaggi assolutamente diversi”, …“la sua esecuzione, a volte grintosa ed energica, altre volte raffinata ed ornata, sempre in bilico tra rispetto della tradizione e innovazione”, …“è sorretta da un’innata eleganza strumentale”, …“un’autentica saudade swing e fragranze mediterranee aleggiano nei brani incisi negli album:Sweety notes (2000), Mediterranean flavours (2003), A flight of fugues(2004), On the way to wonderland (2007) e Carinhoso(2010)”,…“nell’itinerario artistico confluiscono il jazz nero, il jazz latino, il rock, le tinte del classico e la sensibilità di un'interprete che coniuga in sè una tecnica solida e una raggiante vena compositiva”, …“Di Fulvio assembla con il suo strumento un incredibile mosaico di note, spadroneggia sulle corde, si confronta egregiamente con maestri di calibro mondiale, arrangiando liberamente brani celebri di Gillespie e Jobim, Santana e Metheny, Porter e Pastorius e ancora Bach e Duarte, e rivela soprattutto le sue ottime doti di bravo compositore”.


Alessia Martegiani - Voce è una delle voci italiane più richieste ed apprezzate a livello internazionale. Si avvicina giovanissima alla musica con lo studio del pianoforte e del canto. Approfondisce a lungo la musica contemporanea e in particolare i ritmi e le sonorità latino-americane e afro-americane, effettuando tournèe in Brasile, dove collabora con importanti musicisti e si produce in esperienze live e in studio. Ha studiato improvvisazione jazz con J. Clayton, J. Taylor, A. Jackson e si è laureata all’Università DAMS di Bologna.


Ivano Sabatini – Contrabbasso è contrabbassista esperto e dalla solida preparazione, che passa da accompagnatore a voce solista, creando atmosfere ricche di bellezza melodica e pregevole musicalità.


Il programma del concerto, attraverso accostamenti singolari, presenta un’interpretazione elegante e trascinante del “choro brasileiro” e della tradizione napoletana e allo stesso tempo eclettica e pulsante attraverso l’esecuzione di “standard latin-jazz e classical music”.

Prossimi appuntamenti:


2 agosto Ore 21 – Palazzo Galeota – Taranto in collaborazione con Associazione ARTAVA Taranto e Turisport Europe.
Enharmonics Trio: Luigi Romano - clarinetto, Piersilvio Balta - clarinetto, Mirko Cerati - clarinetto
“Dal Classico all'Opera”

31 agosto Ore 20.00 – Palazzo Pantaleo – Taranto
Ensemble Festa Rustica: Enrica Mari – soprano, Luca Ambrosio – clavicembalo, Giorgio Matteoli - flauti dolci e M° di concerto
“La Canzone Napoletana...prima della Canzone Napoletana”

Published in Spettacolo

Toccherà al Consiglio regionale trasformare in legge le due pdl presentate dal consigliere regionale Gianni Liviano, quella per fare della Settimana santa pugliese patrimonio immateriale della Regione Puglia e quella sul benessere equo e sostenibile, che nel primo pomeriggio di oggi sono state definitivamente approvate all'umanità dalla IV commissione consiliare (quella sulla Settimana santa) e dalla II commissione (quella sul benessere equo e sostenibile.
Giungono finalmente al traguardo due proposte di legge "presentate per valorizzare i nostri riti pasquali e per provare a migliorare, mi riferisco alla pdl sulla Bes, la qualità della vita dei pugliesi", spiega il consigliere Liviano.
La legge sulla Settimana santa oltre che del consigliere Liviano, che ne è il primo firmatario, porta la firma anche dei consiglieri Fabiano Amati, Sergio Blasi, Napoleone Cera, Domenico Di Marcello, Francesca Franzoso, Giandiego Gatta, Nino Marmo, Ruggiero Mennea, Donato e Sabino Zinni. Quella sul benessere equo e sostenibile, che vede sempre Liviano come primo firmatario, è controfirmata anche dai consiglieri regionali Ruggiero Mennea e Enzo Colonna.
"In tutti i paesi della Puglia – spiega Liviano – le processioni di statue, i cortei di donne velate e di uomini incappucciati, di ali di folla silenziose e commosse, di musiche funebri e solenni suonate da bande musicali, animano le strade, richiamano folle numerose e turisti provenienti da molti luoghi. Immagini e suggestioni tipiche della nostra terra che vanno tutelate e valorizzate - continua Liviano – un patrimonio immenso da conoscere da divulgare da valorizzare da conservate nel tempo e da trasmettere soprattutto ai giovani: autentico patrimonio immateriale per la nostra comunità regionale. I Riti tarantini, inoltre, e le loro caratteristiche fanno sì che le processioni del Giovedì e del Venerdì Santo si differenzino da tutte le altre proposte analoghe facendone, com'è riconosciuto da studi specifici che ne riportano le origini al primo millennio, la capofila della pietà popolare nel Meridione d'Italia”.
Sono previsti contributi e finanziamenti per attività di studio e attività culturali legati ai riti della settimana santa, per gli eventi, per percorsi di formazione e approfondimento delle origini della ritualità, per la realizzazione di cd, dvd e app o altro materiale multimediale contenente notizie utili a quanti intendono assistere allo svolgimento degli eventi.
Per il primo anno è previsto un finanziamento di 250 mila euro, per quelli successivi si provvederà nell’ambito delle previsioni nella legge di bilancio annuale e pluriennale.
Per quanto riguarda la proposta sul benessere equo e sostenibile, l'obiettivo, spiega il consigliere regionale tarantino, che si prefigge la proposta di legge "è di definire degli indicatori di benessere equo e sostenibile da includere nella programmazione economica regionale (DEFR) della Regione Puglia e le modalità per la loro individuazione attraverso la costituzione di un Comitato scientifico (Comitato regionale per gli indicatori di benessere equo e sostenibile). Tale proposta di legge vuole rappresentare il primo passo verso la definizione di una Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile coerente con quella nazionale e con l’Agenda 2030 e nasce con lo scopo di valutare il progresso di una società non soltanto dal punto di vista economico ma anche sociale e ambientale. L'analisi dettagliata degli indicatori mira a rendere più consapevoli sui propri punti di forza e delle difficoltà che occorre superare per migliorare la qualità della vita dei cittadini".

 

Published in Politica

Le musiche dal mondo in una sola sera: sabato Mottola si veste a festa e regala grandi suggestioni con le ‘Serenate’ nel centro storico medievale Schiavonia. Un viaggio tra pop rock o melodie spagnole, tango o latin jazz: cinque in tutto le postazioni all’aperto in cui si alterneranno tantissimi artisti, con i loro repertori più belli. I concerti si snoderanno tra vicoli e piazzette, dando la possibilità ai visitatori di scegliere un percorso musicale personalizzato. Non a caso, ‘Serenate’ è a tutti gli effetti uno degli appuntamenti più seguiti del Festival Internazionale della Chitarra- città di Mottola. Se il Festival quest’anno raggiunge il traguardo delle 27 edizioni, per questo evento nell’evento sono ben 20, a dimostrazione della formula particolarmente apprezzata.

Ci saranno i Radicanto con l’omaggio a Domenico Modugno ‘Un sogno così’, con la voce narrante di Maria Giaquinto, le chitarre di Giuseppe De Trizio e Adolfo La Volpe e le percussioni di Francesco De Palma; mentre El Barrio Libertad (Teresa Barbieri, voce, baile e palmas, Dario Fraccalvieri chitarra flamenca e palmas e Giovanni Chiapparino, cajon, percussioni e palmas) proporrà un imperdibile repertorio di flamenco.

Giuseppe D'amati (voce e chitarra), Giuseppe Giannotta (piano) e Nicolò Dipace (basso) riuniti nel loro Robadamati Trio proporranno una musica social e Paolo Zappi- voce, chitarra e loop- un pop rock. Tocchi di Spagna, invece, con il Duo RiGa e le chitarre di Riccardo Calogiuri e Gabriella Lubello e di tango con Le 13- le tre donne chitarriste (Silvia Boccadamo, Carla Canitano, Maria Luisa Petrelli) e i tangueros Mariano Pendinelli e Francesca Rizzello.

Grande energia con l’Euroband Murgia's Street Band e il latin jazz di Maurizio Di Fulvio Trio (Alessia Martegiani alla voce, Maurizio Di Fulvio alla chitarra e Ivano Sabatini al contrabbasso). Infine ci sono loro: i ragazzi di Euro Strings, la rete di festival che mette insieme le migliori rassegne europee. Sul palco Yuki Saito, Misael Barraza Diaz, Emmanuel Sowicz e Radu Valcu.

L’ingresso è libero. Unico suggerimento: la puntualità, per poter godere al meglio dei concerti che inizieranno dalle 20:30. In ogni location, gli artisti si alterneranno con dei programmi musicali da 40 minuti. Come sempre, saranno a disposizione numerosi posti a sedere e le mappe con orari e luoghi delle esibizioni.

Il Festival è organizzato dall’Associazione Accademia della Chitarra con il supporto di Unione Europea, Regione Puglia, Comune di Mottola, Lions Club Massafra-Mottola “Le Cripte” e Pro Loco. Info: www.mottolafestival.com e 346. 2264572.

Published in Spettacolo
Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk