Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Lunedì, 05 Agosto 2019

Su invito della Ministra per il Sud, sen. Barbara Lezzi, si è svolta oggi presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri la prevista Riunione della Cabina di Regia ZES.
 
In qualità di Assessore allo Sviluppo Economico, vi ho partecipato insieme ai Rappresentanti delle 8 ZES italiane e – fra gli altri, per quanto riguarda la Puglia - ai Presidenti delle Autorità  di Sistema Portuale del Mar Ionio, Sergio Prete, dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, Ugo Patroni Griffi e a una Dirigente dell’Assessorato.   
 
La Riunione, molto positiva, si è svolta in un clima di piena collaborazione e nell’ottica della leale collaborazione interistituzionale fra i soggetti coinvolti.
 
L’ordine del giorno prevedeva l’insediamento della Cabina di Regia, un’informativa sul credito d’imposta previsto per le imprese che investiranno nelle ZES, il Piano grandi investimenti nelle zone economiche speciali previsto dall’art. 34 del Decreto Legge 30 aprile 2019, n. 34,  il ruolo dei Comitati di Indirizzo e la valutazione di ulteriori interventi normativi sul tema delle semplificazioni amministrative. 
 
La Riunione di oggi ha segnato il definitivo decollo di un progetto, quello dell’istituzione delle ZES, che prevede incentivi e altri vantaggi reali per il sistema delle imprese.
 
Due novità importanti: la prima è che a partire dal 25 settembre prossimo le imprese site in area ZES potranno fruire del credito d’imposta; la seconda è che le aree ZES avranno la possibilità di agire sinergicamente come “sistema” nelle piazze internazionali, per la promozione delle ZES stesse.
 
Nel nostro intervento abbiamo avuto modo di rappresentare che per la ZES jonica manca ancora l’ indicazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, mentre per la ZES adriatica è in via di definizione un ultimo aspetto, risolto il quale sarà emanato a giorni il DPCM istitutivo. 
 
Nella prossima riunione di settembre sarà fatto un focus sulle zone doganali intercluse, la cui disciplina tributaria deriva da una duplice fonte normativa, quella eurounitaria costituita dal Regolamento UE n. 952/2013 che istituisce il Codice Doganale dell’Unione, e quella nazionale, rappresentata dal DPR n. 43/1973 contenente il Testo Unico delle disposizioni legislative in materia doganale.
 
E’ stato condiviso l’obiettivo generale, che è quello di creare zone di sviluppo industriale, incoraggiando nuovi investimenti con regimi fiscali speciali, e creando condizioni di semplificazione burocratica e amministrativa, che in futuro potranno essere estese anche all’aree circostanti.
 
I vantaggi e le agevolazioni sono diretti alle imprese già esistenti, ma anche a quelle nuove che si insedieranno nell’area e che avvieranno un programma di investimenti.
 

Il mondo imprenditoriale è chiamato ora a fare la sua parte per sfruttare un’occasione importante e per alcuni aspetti inedita per la Puglia.


Published in Politica

Il Consiglio comunale di Taranto ha approvato nella riunione odierna la mozione presentata dai consiglieri comunali Bitetti, Cotugno e Mele dei gruppi consiliari Taranto futuro prossimo e Taranto bene comune - sottoscritta anche dai consiglieri Brisci e Casula - che impegna il sindaco e l'esecutivo municipale a portare nella nostra città "Tutto Ponti" la mostra che il Musée Des Art Décoratifs di Parigi ha dedicato ad una delle figure più iconiche del XX secolo. L'esposizione che si è conclusa oltralpe a maggio scorso, a cura di Olivier Gabet, Dominique Forest, Sophie Bouilhet-Dumas e Salvatore Licitra in collaborazione con “Gio Ponti Archives”, ha ripercorso i sei decenni di carriera del grande artista milanese (1891-1979). Allestita cronologicamente, la retrospettiva si è aperta con l’evocazione della Concattedrale Gran Madre di Dio di Taranto capolavoro tardivo dell'architetto inaugurato nel 1970 . Una straordinaria testimonianza del valore che l'opera ha nella storia dell’arte e dell’architettura del Novecento. 

L'assessore comunale alla cultura Fabiano Marti ha già dichiarato che prenderà contatti con l'agenzia curatrice della mostra e la famiglia del grande maestro al fine di portare in riva allo ionio l'esposizione internazionale. La diversificazione economica della città passa anche da iniziative di grande spessore culturale che si rivelano elementi di forte attrazione turistica sulle quali l'assessore Marti sta lavorando alacremente ed efficacemente segno della grande sinergia di questa amministrazione. Taranto merita di far conoscere al mondo intero il grande e inestimabile patrimonio culturale di cui è ricca.

 




Published in Arte

La Ghironda propone due concerti esclusivi, il 6 agosto a Martina Franca (Ta) e il 9 agosto a Otranto (Le).

Yiruma, il pianista da oltre 200milioni di visualizzazioni, diventato un fenomeno internazionale con i brani «River Flows in You» e «Kiss the Rain», arriva per la prima volta in Italia per due date, entrambe in programma in Puglia per iniziativa dell’associazione La Ghironda. Il musicista sudcoreano suonerà il 6 agosto a Martina Franca (Ta) per Piano Lab, nell’Atrio dell’Ateneo Bruni (ore 21.30), e il 9 agosto a Otranto (Le) per il festival Luce d’Oriente, nel Parco dell’Orte (ore 21.30), dove proporrà il live «Yiruma Concert “Indigo” in Italy» che, come indica il titolo stesso, sancisce il debutto assoluto in Italia dell’artista dei record, osannato per le sue esibizioni in tutto il mondo, dalla Francia al Giappone, dalla Russia a Taiwan, e per i suoi dischi, tra i più venduti in Asia, Europa e Stati Uniti. I biglietti sono disponibili sul circuito vivaticket (info 080.430.11.50).

 

«Le ragioni del mio successo? Scrivo melodie che sembrano canzoni senza parole. Credo sia per questo che la gente ama la mia musica», spiega Lee Ru-ma, vero nome del quarantunenne musicista asiatico. A cinque anni già suona il pianoforte. E a dieci si trasferisce dalla natia Seul a Londra, dove completa gli studi musicali, diplomandosi nel 1997 alla Purcell School e nel 2000 al King’s College. L’anno dopo esordisce con due album usciti a distanza di sette mesi l’uno dall’altro, «Love Scene» e «First Love». Ed è da questi due primi dischi che la musica inizia a sgorgare fluida e meravigliosamente attrattiva: un minimalismo pop che semplifica l'accademismo, creando un ponte di immediata presa con il pubblico, grazie anche ad un ampio utilizzo del loop appreso da Yiruma ai tempi in cui faceva il deejay.

 

Tra i primi successi che rendono il musicista asiatico famoso in tutto il mondo spicca «River Flows In You», brano con quasi 240milioni di ascolti in streaming su Spotify. Un brano nel quale una melodia suadente si fa strada con una cellula ritmica che reitera una magia sonora dalla quale non ci si riesce a staccare. Nonostante uno stile ben definito, i modelli ai quali Yiruma si ispira spaziano dalla classica al pop-rock, da Schubert e Chopin sino agli AC/DC e alla cantautrice australiana Sia, tra le regine dell’elettropop.

 

Performer capace di trasmettere anche sul palcoscenico sentimenti intimi e profondi, nota dopo nota, Yiruma trasporta il pubblico fuori della semplice dimensione del live. «Chi viene ai miei concerti - racconta - diventa protagonista di una passeggiata tra i ricordi». E nei tratti caratteristici del pianista sudcoreano non mancano l’ironia e l’autoironia. Nel presentare «First Love», composizione dedicata al suo primo amore, ha raccontato - divertito - di aver scritto un brano anche per sua moglie che, però, non ha avuto lo stesso successo. Una parola - successo - scritta in grassetto nel vocabolario di Yiruma, che sinora ha collezionato tredici album in studio e altri brani, dopo «River Flows In You», entrati nell'immaginario popolare, da «Indigo», che dà il titolo a questo doppio concerto italiano, a «Love Hurts», «Kiss The Rain» e «May Be».

 

Published in Spettacolo

Proseguono senza sosta i controlli congiunti tra la Questura di Taranto diretta dal Questore dr. Giuseppe Bellassai e la Guardia Costiera diretta dal Capitano di Vascello Giorgio Castronuovo, in collaborazione con l'Asl di Taranto e la Polizia Locale dell’Assessore Giovanni Cataldino in piazza Democrate per le verifiche sulla regolarità e sull’osservanza della normativa igienico-sanitaria per la vendita dei prodotti ittici, predisposti
Questa mattina, i poliziotti e i militari sono tornati nuovamente in piazzale Democrate per eseguire un nuovo controllo dopo quello dei giorni scorsi. Hanno così proceduto a un nuovo sequestro di 3 quintali di cozze prive dei prescritti certificati di tracciabilità, esposte ai gas di scarico e, come accertato dagli ispettori ASL, già in stato di avaria: se immesse sul mercato sarebbero state fonte di serio pericolo per la salute pubblica.
Le cozze erano in acqua, pronte per essere sgusciate, confezionate in vaschette di plastica e immesse sui banchi abusivi presenti agli angoli delle strade.
Intento a sgusciare i mitili è stato trovato anche un ragazzo tarantino di 17 anni che è stato denunciato per commercio abusivo di sostanze alimentari pericolose per la salute pubblica.
I controlli proseguiranno nei prossimi giorni e interesseranno diverse zone del capoluogo con particolari verifiche nei luoghi destinati alla prima lavorazione di mitili pronti per la successiva distribuzione in città.

Published in Cronaca

L’Angolo della Conversazione prosegue senza pause anche nel mese di agosto. Giovedì scorso, bel successo per “Parola di Donna” spettacolo teatrale incentrato sul delicato tema della condizione femminile, argomento trattato con arguzia dagli applauditi protagonisti. L’8 agosto altra importante tappa della rassegna estiva voluta da Yachting Club, Bcc di San Marzano col supporto di Programma Sviluppo e della libreria Ubik di Taranto. In calendario la presentazione di "Volevo essere Maradona", romanzo edito da Mondadori e scritto da Valeria Ancione, giornalista sportiva del Corriere dello Sport, che racconta con originalità e passione, tra realtà e fantasia, la storia di Patrizia Panico, icona del calcio femminile italiano, grazie a una carriera contrassegnata da grandi numeri: 23 titoli vinti; 600 reti all’attivo in più di 500 incontri; 14 volte capocannoniere della serie A e una volta in Champions femminile; record di presenze in Nazionale con 204 gare giocate e 110 gol segnati. Attualmente è l’allenatrice della Nazionale under 15 maschile. Patrizia Panico, classe ’75, nasce in un quartiere romano particolare, Tor Bella Monaca, e scopre molto presto la passione per il calcio. Una bambina con le gambe storte e i piedi piatti che aveva un grande sogno: «a otto anni già volevo essere Maradona. Sono diventata Patrizia Panico, ma prima di tutto sono stata Bruscolo». Le difficoltà a scuola, le discussioni con la madre, gli amici della borgata che la prendono in giro perché una femmina non può giocare a calcio, il forte rapporto con la sorella («Patrizia, sai cosa? Cosa Sabrina? Quando giochi a calcio, tu sei felice e rendi felici tutti»), il padre che lascia casa e forma una nuova famiglia. Come tutti gli adolescenti, Patrizia ha una vita complessa. L’amore travolgente per il pallone, però, la protegge e le dà il coraggio e la forza per superare tutto accompagnando la sua crescita umana e professionale. Tutti i sacrifici alla fine vengono ripagati. Ed è questo alla fine che conta: confidare in se stessi e nel proprio sogno. “Volevo essere Maradona” è un libro divertente ma allo stesso tempo emozionante che fa bene a tutti, appassionati di calcio e non. Perché il messaggio è quello di inseguire sempre i propri sogni senza fermarsi davanti a nulla. Patrizia Panico oggi è una donna felice di fare un lavoro che le piace. Conduce la serata il giornalista Francesco Friuli. Ingresso libero con posti a sedere. Infoline 335/6386685.

Published in Cultura

Dal 7 al 12 agosto, torna la Festa della Pizza.

MOTTOLA (TA). Sua maestà la pizza, regina dell’estate mottolese. Ben sei serate di festa, dal 7 al 12 agosto, organizzate dall’associazione culturale “Mottola Città del Gusto”, col patrocinio del Comune, per una proposta enogastronomica, ma anche musicale, di spettacolo e di intrattenimento vario, adatto per tutti i gusti e per tutte le età. 

Al lavoro, da mesi, per questa quinta edizione, una decina di pizzaioli, tutti locali, che hanno deciso di mettersi insieme, di fare sinergia, per organizzare un evento che, coniugando buon gusto e musica, ha già dimostrato di essere valido strumento di promozione del territorio.
Anche quest’anno l’evento sarà dedicato ad Andrea Sacco, il maestro napoletano giunto giovanissimo a Mottola, portando la tradizione della pizza partenopea nella ristorazione locale.
Quest’anno la cornice dell’evento resta identica, via Matteotti, a valle delle Terrazze del Mezzogiorno, con la presenza di mercatini dell’hobbistica e dell’artigianato, gazebo di diverse associazioni onlus e gonfiabili per i più piccoli.
130mila presenze, 60 quintali di farina consumati, 600 chilogrammi di mozzarella, 2.800 litri di sugo di pomodoro, 100 quintali di legna da ardere, circa 18mila pizze sfornate e quattro bus navetta, che, senza sosta, sino all'1,30 circa, hanno fatto da spola, per sei serate, dalle zone parcheggio al luogo in cui si è svolto l'evento, uno splendido affaccio sul golfo ionico. Questi i numeri della passata edizione della Festa della Pizza.
Uno staff, quello che è al lavoro da mesi, di tutto rispetto, tra riconferme e new entry: l’architetto Carmine Chiarelli, progettista dell’evento; Alessandro Napolitano, docente presso l’Accademia dei Due Mari di Taranto, cui è affidata la direzione artistica; Luigi Notarnicola, che si occupa della grafica e comunicazione; il fotografo Giuseppe Laera; Maria Florenzio, addetto stampa. Tra le new entry, Domenico D’Onghia (consulente per la sicurezza); Francesco Amatulli (responsabile della sicurezza); Cosima Ferrara (comunicazione sociale); Mirko De Fiori (responsabile della logistica).
Il tutto, sotto la regia di Franco Conforti, presidente dell’associazione “Mottola Città del Gusto”.
Accanto alla zona passeggio, è previsto l’allestimento di un’area con 1.600 posti a sedere con tanto di tavolini, per degustare in tutta comodità sua maestà la pizza, ascoltando musica dal vivo. Dei forni a legna, ben otto, fatti arrivare da Campagna (in provincia di Salerno), uno sarà interamente dedicato agli intolleranti al lattosio e al glutine con pizze preparate sul momento. “Nulla di congelato – assicurano gli organizzatori - ma solo prodotti di qualità per tutti”.
Anche per questa edizione, gli organizzatori hanno voluto che la gastronomia andasse di pari passo con l’aspetto culturale. A Napolitano, il compito di presentare l’intero programma delle serate, durante la conferenza stampa, programmata per domani, lunedì 5 agosto, alle ore 10, presso l’ex sala giunta, al 4° piano, in Provincia (Taranto). Ad affiancarlo, il sindaco di Mottola Giampiero Barulli, l’assessore alla cultura Crispino Lanza e Franco Conforti.

 

Published in Spettacolo

7 agosto 2019 al Festival Ecomuseale delle Arti (Villa Longo de Bellis, BARI – Palese)
9 agosto  2019 per il Circuito Admoveo (Masseria San Nicola, Putignano)

La Compagnia Formediterre, per festeggiare il 4° anno di circuitazione del suo “Happy SteamDead Mr King”, propone due date con lo spettacolo nato nel 2015 dalla penna di Antonio Minelli; un vero e proprio progetto culturale più che uno spettacolo: non privilegiando spazi teatrali convenzionali, ha scelto di andare in scena in luoghi particolari, location singolari da valorizzare dal punto di vista artistico e paesaggistico. Castelli, masserie, cortili, androni, raffinerie, vecchi laboratori di ceramica, capannoni a Milano, Roma, Bari ed altre località pugliesi: per questa motivazione ha ottenuto il patrocinio della Delegazione di Bari del FAI – Fondo Ambiente Italiano.

Happy Steamdead Mr. King è lo specchio della attuale decadenza sociale, economica ed ambientale ma che suggerisce, allo stesso tempo, il cambiamento di paradigma necessario alla soluzione della crisi.
Mutuando concetti della fisica quantistica e teoria dell’informazione, si parla di storia dell’umanità, del cammino intrapreso dalla nostra civiltà, tra grandezze ed errori, dei giochi di potere che propongono falsi cambiamenti, del declino di ogni ambito civile e sociale, ma anche del cambiamento, del superamento dei vecchi schemi e della possibilità di salvezza. Il tutto rappresentato in stile Steampunk, con una leggerezza allegra e scanzonata, surreale e irriverente e con un registro espressivo e di regia che si rifà alla tradizione nordica della fiaba quanto alla commedia dell’arte italiana.

Happy Birthday Mr King sarà in scena mercoledì 7 Agosto a Villa Longo De Bellis (Bari-Palese) ospitato dal Festival Ecomuseale del Nord Barese; venerdì 9 Agosto appuntamento in Masseria San Nicola (Putignano) per il circuito Admoveo.

Con: Francesca Caramia - Alessia Carrieri - Marita De Luca - Antonio Minelli - Musiche originali di Antonio Minelli - Vapori di Chitarra in blues di Rodolfo Zagari - Scritto e diretto da Antonio Minelli

Ingresso con contributo libero

Per informazioni e adesioni:
+39 333 1776789
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Published in Spettacolo

PALAGIANO – Favorire l’incontro tra i minori rifugiati dello Sprar Siproimi Koinè di Palagiano con la comunità ospitante e restituire a questi bambini il diritto al gioco e al benessere.

E’ stato questo l’obiettivo del progetto “Colonie estive”, realizzato dallo Sprar, conclusosi da qualche giorno, che, per ben quattro settimane, ha permesso a una decina di minori di raggiungere un lido di Marina di Chiatona, il Rilcado Beach e di usufruire di ombrellone, sdraio, campo da gioco e cabina, trasporto incluso a carico del progetto in questione.
Ogni giorno è stata loro consegnata una colazione, consumata in gruppo a metà mattinata e crema solare, costume, cappellino, telo mare, secchiello e paletta.
Ad accompagnarli, Pasqua Durante (assistente sociale), Lina Tinelli (psicologa), Youssouf Keita (mediatore linguistico – culturale), Gianna Del Drago (operatrice sociale centro accoglienza straordinaria e volontaria Sprar), Modou Conteh (mediatore linguistico – culturale) e Valentina Esposito (operatrice banca dati – amministrativo).
Durante la loro permanenza in spiaggia, su proposta degli operatori che li hanno affiancati per tutto il tempo, i bambini hanno potuto prendere parte a diverse attività di gioco come il tiro alla fune, la realizzazione di castelli di sabbia, la corsa dei bicchieri, staffetta, tiro ai birilli e non sono neanche mancati i balli di gruppo.
Alle colonie hanno preso parte anche alcuni genitori, così come hanno fatto nella giornata di fine progetto, che, tra gli altri, ha visto partecipare per l’Amministrazione Comunale il consigliere Imma Casamassima e Angela Surico, coordinatrice dello Sprar Siproimi Koinè: “Quello delle colonie estive – ha detto quest’ultima, peraltro presidente dello Svegliarci, ente gestore dello Sprar – è un progetto finalizzato a favorire la continuità post scuola di tutte quelle esperienza positive di integrazione, pensate e organizzate nel corso dell’anno a favore dei minori presenti all’interno dei nuclei familiari dello Sprar. Abbiamo cercato, anche questa volta, di coniugare il bisogno di integrazione con il gioco e con le attività del tempo libero estivo. Si tratta di bambini – ha aggiunto la Surico – che hanno vissuto situazioni difficili, a volte anche psicologicamente devastanti e stanno lentamente approcciando positivamente a uno stabile e favorevole percorso di inclusione e di rinascita umana, oltre che morale e sociale”.
Le colonie si sono concluse con un giorno di festa, presso lo stesso lido: per tutti, minori e famiglie di origine, bevande, focacce, gelati e tanta animazione a conclusione di quasi un mese di vacanze al mare di Chiatona, servito, soprattutto, a restituire il sorriso a oltre una decina di bambini.

Published in Sociale&Associazioni

I Falchi della Squadra Mobile hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Nigro Antonio, pregiudicato tarantino di 20 anni.
I poliziotti, percorrendo via D’Alò Alfieri, hanno notato un giovane pregiudicato tarantino, a loro conosciuto, che sostava sul ciglio del marciapiede.
Il suo strano atteggiamento, particolarmente nervoso, li ha insospettiti.
Così, nel corso della perquisizione personale, i Falchi hanno recuperato, nella tasca posteriore del pantalone, 14 piccoli pezzi di hashish per un peso complessivo di 10 grammi ed un mazzo di chiavi che, a dire del pregiudicato, appartenevano ad un appartamento in disuso da tempo.
Dichiarazione che non ha convinto gli agenti che hanno provato, utilizzando le chiavi, ad aprire alcuni portoni che insistevano sulla strada in cui il giovane è stato notato.
Con una di queste, sono riusciti ad entrare in uno stabile e, subito dopo, ad aprire anche un appartamento sito al primo piano.
La perquisizione domiciliare ha permesso di recuperare, nascosti in un mobile della camera da letto, due panetti di hashish per circa 140 grammi e tutto il necessario per il confezionamento delle dosi.
Il 20enne è stato tratto in arresto.

Published in Cronaca

I militari del Comando Stazione Temporanea Carabinieri di Castellaneta Marina (TA), nel corso di un mirato servizio antidroga effettuato nei pressi dei locali della movida dall’alto litorale jonico, hanno arrestato in flagranza di reato un 26enne, originario del brindisino, ritenuto responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Durante la decorsa notte, all’interno di un locale di intrattenimento della zona, i Carabinieri hanno notato il giovane aggirarsi con fare sospetto. Prontamente fermato e perquisito gli venivano rinvenute, occultate sulla persona, 19 (diciannove) dosi di cocaina e la somma di euro 40,00, ritenuta provento dell’attività di spaccio, il tutto sottoposto a sequestro.

IL 26enne tratto in arresto, dopo le formalità di rito, come disposto dal P.M. di turno, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

La sostanza stupefacente sequestrata sarà analizzata del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.

Published in Cronaca
Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk