Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Domenica, 05 Gennaio 2020

Nei cascinali e nelle case borghesi si raccontavano le storie ai più piccoli. Tutti sapevano che c’era stato un passato, vivevano un presente e sognavano un futuro. La rivoluzione digitale ha abolito il passato e fa l’elogio dell’ignoranza. A che serve studiare se le risposte alle tue domande le trovi pronte sul web?
Avere studiato, avere competenze, avere esperienza è considerato inutile.
Il tempo della rete è l’eterno presente; la storia non esiste. Quello che è successo in passato non ci riguarda più perché è successo ad altri, in un altrove senza tempo e senza spazio. Non si capisce che quel passato condiziona il nostro presente e condizionerà il nostro futuro.
Fa impressione in questi giorni toccare con mano la distanza profonda tra le vicende tragiche che condizioneranno la nostra vita nei mesi futuri e il silenzio dei nostri politici (uomini e donne). Non sanno cosa dire perché non capiscono cosa sta succedendo e forse non si rendono neanche conto della loro inadeguatezza.

Published in Apertamente

Ho letto che i due contendenti alla carica di Presidente della regione Puglia saranno Emiliano e Fitto.

Cari amici in proposito ve la dico papale papale come la penso da uomo libero così come sono solito fare e senza i lacciuoli dell'appartenenza ad un partito PD o destra che sia. Non avrei rispetto della vostra intelligenza se mi mettessi a sostenere questo o quel candidato per dovere d'ufficio o perchè così ha deciso il mio partito come sta facendo su queste colonne più di qualcuno. Ai cittadini va detta la verità anche se è una verità amara. Io non so cosa fare. Disistimo profondamente ambedue i candidati perchè ritengo che nella scelta siano ambedue il peggio che ci potesse capitare.

L'uno Emiliano non è affidabile perchè è uno spregiudicato che sostiene tutto e il contrario di tutto pur di raggiungere il suo obiettivo, è politicamente un cinico capace di utilizzare anche la sofferenza degli altri pur di ottenere foto e titoli sui giornali, sul piano politico non c'è una legge, un'idea, un progetto a cui ha legato il suo nome talchè a consuntivo della sua gestione il voto è zero. Per supportare quello che sostengo bastano gli episodi che hanno caratterizzato la sua gestione: primarie con Renzi e accordo pur di vincere alle primarie con i fascisti del sindaco di Nardò (nella foto in basso con Pippi Mellone sindaco di Causa Pound di Nardò), il suo entra ed esci dal PD fino a poche ore dalla scissione di Leu lasciando in mutande Bersani D'Alema e Speranza, il suo cinismo e la sua spregiudicatezza sono l'utilizzazione meiatica dei "bambini di Taranto che muoiono di cancro" e l'ultima prodezza le foto con la mamma di Nadia Toffa e con i poveri della Charitas insieme al vescovo). Sul piano politico solo demagogia a tanto al chilo e una sanità a pezzi oltre che incapacità amministrativa non essendo stato in grado di spendere le risorse europee pur ingenti che aveva a disposizione.

Di Fitto oltre al fatto che io non lo voterei mai essendo esponente della destra e per sovrappeso della più caratterizzata perchè da Forza Italia è passato alla Meloni, conservo un pessimo ricordo per essere un altro Presidente che ha messo in ginocchio la sanità con un progetto disastroso di redistribuzione e di chiusura degli ospedali in Puglia che fece più danni di un fiume in piena. Anche a quella gestione darei se si potesse meno che zero.

E allora? Al momento del voto io che sono un sostenitore dell'esercizio del voto che è un bene prezioso da conservare gelosamente e da esercitare sarò davvero in imbarazzo perchè io ho sempre votato. Al momento non saprei cosa fare. Per me non andare a votare sarebbe un disagio e sarebbe la prima volta ma confesso di non sapere cosa fare poichè i due candidati non sono ambedue nè credibili nè affidabili.

Published in Apertamente

Venerdì 3 gennaio a Grottaglie, come sempre, abbiamo voluto dare voce ai disagi di 110.000 cittadini che a Grottaglie e nei comuni  limitrofi vivono l' "emergenza sanitaria" in cui è sprofondata la Sanità ionica. Il presidente Emiliano, Assessore regionale  alla Sanità, ha chiesto scusa ammettendo errori  strutturali al piano di riordino. Non basta e non serve, noi cittadini vogliamo proposte e soluzioni immediate, vogliamo avere una cronoprogrammazione pianificata. 

3gennaio2020comitato
Il direttore della Asl di Ta,  ignorando i suoi impegni con il comitato San Marco e presenziando a tutti gli altri eventi ha dato un chiaro messaggio che gli utenti Asl non sono tutti uguali, a Grottaglie e dintorni siamo cittadini e pazienti di serie B. Non servono i proclami e neppure la autocelebrazione per l'apertura di un ambulatorio di medicina dello sport, serve una gestione ordinata consapevole, virtuosa ed efficiente: ad oggi l'unica chiarezza è  lo stato di confusione totale della Asl di TA. Ieri sera è  emersa la Grottaglie del civismo e della partecipazione social, una città che non ha più riferimenti istituzionali, chiusi a doppia mandata nell'isolamento del palazzo lontani dalle esigenze e dai problemi della gente.  

Siamo pronti a continuare la battaglia per il diritto alla salute e siamo pronti a ritornare in piazza con le " mascherine bianche" per difendere la nostra dignità di cittadini.

3gennaio2020Erario

 

Published in Politica

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk