l Comune di Taranto ha organizzato, a cura degli assessori alla Cultura e Sport, e all’Urbanistica e Mobilità, alla Pubblica Istruzione, la mostra dei disegni realizzati dai giovani tarantini dai 6 ai 13 anni, che hanno partecipato al concorso di idee, voluto dal sindaco Melucci, per la realizzazione grafica del logo che costituirà il simbolo dei Giochi del Mediterraneo che si svolgeranno a Taranto nel 2026.

All’iniziativa, che ha registrato una vasta partecipazione, hanno aderito le scuole Vittorio Alfieri, Europa, Sandro Pertini, Luigi Pirandello, Renato Moro, Gaetano Salvemini. Ulteriori proposte grafiche sono state elaborate dai giovani partecipanti nel corso del meeting in Villa Peripato organizzato dal Comune il 3 luglio scorso.

Venerdì alle ore 16,30 taglio del nastro della mostra con tutti i disegni a Palazzo Amati, Isola Madre, negli spazi Ketos. Il pomeriggio si concluderà con la premiazione della vincitrice del concorso, Maria del Balzo, studentessa della classe 3 F della Scuola Media Salvemini.

Grandi nomi internazionali e talenti della lirica saranno i protagonisti della rassegna "Taranto Opera Festival", promossa ed organizzata dal Comune di Taranto - assessorato alla cultura e dall'associazione musicale Domenico Savino di Taranto.

Si avvicina la data dell’inaugurazione, prevista il 28 giugno con “La Traviata” di Giuseppe Verdi. Il Taranto Opera Festival si compone di tre appuntamenti che si svolgeranno nei mesi estivi nell'arena della Villa Peripato di Taranto. Il cartellone è promosso e curato dall'assessore alla cultura del Comune di Taranto Fabiano Marti, dal direttore artistico, il maestro Davide Dellisanti, dai maestri Pierpaolo de Padova e Paolo Cuccaro, che guidano l'associazione musicale Domenico Savino. La rassegna è sostenuta dalla Banca di Taranto, rappresentata nell'incontro dal presidente Lelio Miro. Si inizia venerdì 28 giugno, con "La Traviata" di Giuseppe Verdi, regia di Ines Salazar, direttore Davide Dellisanti, coro ed orchestra TarantOperaFestival; il secondo spettacolo sarà portato in scena sabato 13 luglio e vedrà la partecipazione dell'ospite d'onore, "madrina" della manifestazione Katia Ricciarelli, in un "Gran galà lirico"; sabato 3 agosto, infine, si chiude con "Elisir d'Amore", regia di Giovanna Nocetti, direttore Davide Dellisanti, coproduzione Opera Fuerteventura, coro ed orchestra TaranOperaFestival. Tutti gli spettacoli si svolgeranno nell'arena della Villa Peripato, a Taranto, con inizio alle ore 21.

Cantanti lirici, registe e un ospite d’onore, Katia Ricciarelli, caratterizzano l’articolata rassegna dedicata al melodramma.

Tra le voci, sarà possibile ascoltare Cristina Park. Originaria della Corea del Sud, ha tenuto più di 500 concerti tra Cina, Giappone, Corea, Stati Uniti, Francia, Svizzera, Ecuador. E’ vincitrice di alcuni tra i concorsi lirici più importanti in Italia come " Premio Renata Tebaldi (2000) e "San Remo Classica"(1998). Nel Taranto Opera Festival, sarà Violetta Valéry ne La Traviata. Dulcamara, in Elisir d'Amore, sarà interpretato a Taranto da Domenico Colaianni. Basso-baritono pugliese, è stato diretto dai più famosi direttori d'orchestra del mondo come: Lorin Maazel, Daniel Oren, Gustav Dudamel, Daniele Gatti e registi come Franco Zeffirelli. Canta nei più prestigiosi teatri italiani come: Teatro alla Scala di Milano, San Carlo di Napoli, La Fenice di Venezia, Teatro Regio di Torino, Teatro Municipale di Bologna. Al femminile la firma di due importanti registe, Inés Salazar e Giovanna Nocetti.

Inés Salazar è una cantante venezuelana, ha vinto il premio Maria Callas (1990); famosissima la sua interpretazione di Tosca al teatro alla Scala di Milano con Luciano Pavarotti e Placido Domingo. Canta in teatri quali: Teatro alla Scala di Milano, Deutsche Oper di Berlino, Teatro dell'Opera di Buenos Aires, Opera di Stato di Vienna. Nel Taranto Opera Festival curerà la regia de La Traviata. La regia di Elisir d’amore sarà siglata da Giovanna Nocetti, cantante di musica leggera, partecipa del 1970 al Cantagiro con una canzone scritta da Mino Reitano, nel 1971 a ‘Canzonissima’ con la canzone sorge il sole, nel 1972 ad ‘Un disco per l'estate’ con la canzone "perché perché". Compone una sua versione dell'Ave Maria che canta al Papa Giovanni Paolo II in Sala Nervi nel 1984. Fonda la casa discografica Kicco music.

Katia Ricciarelli sarà la “madrina” della manifestazione, nello spettacolo programmato nel mese di luglio. Vincitrice nel 1971 del Concorso Internazionale Voci Verdiane, ha cantato nei più importanti teatri del mondo: Opera House di Chicago, Teatro alla Scala di Milano, Metropolitan Opera di New York, Royal Opera House di Londra. Ha un'intensa attività televisiva, che spesso la porta in televisione accanto ad importanti attori italiani e non. Ha avuto alcune esperienze cinematografiche.

E’ ancora in corso la campagna abbonamenti. Il costo contenuto, 35 euro in totale per i tre appuntamenti nei mesi di giugno, luglio e agosto, con artisti di fama internazionale, è stato apprezzato dai cultori del melodramma e dagli appassionati del genere; ma è anche servito ad avvicinare tanti cittadini che, proprio grazie a questa occasione, potranno assistere a tre grandi spettacoli di musica lirica per la prima volta a Taranto.

Per informazioni sui biglietti si può consultare il sito www.tarantoperafestival.it e la relativa pagina Facebook, oppure contattare l'associazione musicale Domenico Savino, via Cavour 24, Taranto, tel. 3392360993; 3477242217; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Punto vendita abbonamenti: Francesco Basile strumenti musicali- via Matteotti 14, Taranto.

 

In data 10 aprile 2019 è stato firmato tra il Comune di Taranto e l’ASL Taranto un contratto per la concessione in comodato d’uso modale di un terreno ubicato in via Cacace, a Talsano, al fine di realizzare un fabbricato da destinare a servizi sanitari territoriali, attualmente dislocati nella sede di Tramontone in un immobile non adeguato e non di proprietà dell’ASL.
La realizzazione della nuova struttura consentirà di migliorare l’offerta sanitaria ai cittadini e la riduzione dei fitti passivi per l’ASL.
Il terreno individuato, di circa 4.600 mq, è ubicato in pieno centro urbano, in contiguità con l’area di espansione urbanistica e facilmente raggiungibile e fruibile dall’utenza; sul terreno sarà realizzata la nuova struttura, di circa 2.000 mq.
La nuova struttura distrettuale sarà sviluppata mediante una composizione di edifici a blocchi (Area Ambulatoriale, Area Radiologica, Area Consultorio Familiare, Area Fisioterapia) connessi tra di loro da un corpo di fabbrica principale nel quale si concentrano i servizi generali (punto caffetteria, CUP, attese, aree accettazione, prenotazioni ecc.).
Per la realizzazione dell’intervento verrà attivato uno specifico finanziamento nell’ambito dei fondi comunitari di cui al PO FESR 2014-2020, azione 9.12, per un importo di € 7.000.000,00.

Alla ore 5.00 di stamane (lunedì 8 aprile) una delegazione del Movimento La Scelta #pertaranto, guidata dalla consigliera comunale Floriana de Gennaro, ha visitato il mercato ortofrutticolo all’ingrosso ME.TA. di Taranto, in località Lido Azzurro; l’intervento era stato richiesto da diversi operatori che lamentavano lo stato di abbandono in cui versa da tempo questa infrastruttura gestita dal Comune di Taranto.

In effetti, come peraltro ampiamente documentato da un filmato pubblicato sulla pagina Facebook “La Scelta #pertaranto”, la infrastruttura risultava sprovvista di personale addetto alla guardiania e, pertanto, con accesso libero e incontrollato per chiunque, anche per gli abusivi.
Come riportato dal cartello ufficiale del Comune di Taranto, l’accesso dovrebbe essere invece controllato e consentito in determinate fasce d’orario in relazione alle attività svolte e, soprattutto, sottoposto al pagamento di un pedaggio in base al tipo di veicolo introdotto.
Invece, come detto, non c’era nessun tipo di controllo, quindi il suddetto pedaggio non veniva richiesto a nessuno, come peraltro al momento del sopralluogo non erano presenti personale e automezzi della polizia municipale.
La delegazione de “La Scelta #pertaranto”, infatti, ha potuto accedere all’interno dell’infrastruttura intrattenendosi a lungo con gli operatori e potendo riscontrare di persona l’incuria e lo stato di abbandono in cui questi sono costretti a svolgere le loro attività.
Dalle testimonianze raccolte, inoltre, pare che da tempo gli operatori non possano nemmeno utilizzare la grande cella frigorifera per un guasto ai motori.
«È scandaloso che il mercato generale ortofrutticolo della città versi in questa condizione di totale abbandono – ha commentato la consigliera Floriana de Gennaro al termine del sopraluogo – senza alcun controllo, creando un danno economico all’Amministrazione comunale per la mancata esazione del pedaggio per accedere all’infrastruttura».
«Soprattutto questa situazione penalizza gli operatori commerciali onesti che pagano le tasse e sono in regola – ha poi detto Floriana de Gennaro – in quanto gli abusivi possono accedere e rifornirsi di merce che poi potranno rivendere agli angoli delle strade a prezzi inferiori. In pratica si alimenta l’illegalità e una concorrenza sleale in danno degli esercenti che cercano, cosa sempre più difficile, di operare nella legalità e nel rispetto delle leggi».

 

Per una sera nel Salone di Rappresentanza della Prefettura di Taranto hanno aleggiato le note del nostro futuro, quelle suonate dagli studenti delle classi a indirizzo musicale del Liceo “Archita” di Taranto!

Per gli studenti del Liceo Archita tanti applausi da un pubblico che è rimasto sorpreso dalla maturità artistica mostrata nelle performance da questi giovani musicisti tra i quali già si intravedono numerosi talenti che fanno ben sperare per il futuro musicale del territorio.
Sono stati loro i protagonisti del concerto inaugurale di “Ragazzi in Gamba”, la manifestazione realizzata anche quest’anno sul nostro territorio dal C.S.V. Taranto e dall'Associazione Ragazzi in Gamba di Taranto, con il Comune di Carosino e il patrocinio del Comune di Taranto.

Con questo concerto ha preso il via Ragazzi In Gamba che, come è ormai tradizione, si “sposterà” poi nell’ormai storica location del Teatro Comunale di Carosino dove, da lunedì 8 a venerdì 12 aprile, si esibiranno gli alunni di venti istituti scolastici di tutti i livelli, dalle elementari alle superiori, non solo di scuole tarantine, e i volontari di numerose associazioni accanto ai disabili, agli anziani e alle altre persone che ogni giorno vengono da loro accolte con impegno e dedizione.
“Ragazzi in Gamba”, infatti, è una grande kermesse nella quale tutti, volontari, docenti e studenti, si “mettono in gioco” salendo sul palco ed esibendosi in performance artistiche, non per primeggiare, non per competere e sconfiggere un avversario, ma solo per stare insieme e condividere un’esperienza positiva.
A livello nazionale “Ragazzi in gamba” è giunta alla cinquantasettesima edizione ed è organizzata da ventiquattro sul nostro territorio, da diversi anni ormai anche con il coinvolgimento del volontariato locale attraverso l’intervento del Centro Servizi Volontariato di Taranto.

Al concerto inaugurale in Prefettura sono intervenuti Francesco Riondino, presidente CSV Taranto, e Gennaro Esposito, presidente Associazione “Ragazzi in Gamba”.
Nell’occasione Francesco Riondino ha sottolineato che «da anni il Centro Servizi Volontariato di Taranto ha “sposato” la manifestazione “Ragazzi in Gamba” perché vuole contribuire a questa iniziativa che infonde valori positivi nei giovani del territorio, quegli stessi valori, come la gratuità e la solidarietà, che da sempre contraddistinguono l’azione dei volontari. Quest’anno, inoltre, Ragazzi in Gamba rappresenta anche una “tappa di avvicinamento” alla terza Biennale della Prossimità, manifestazione nazionale che si terrà a maggio a Taranto».
Secondo Gennaro Esposito, presidente dell’Associazione Ragazzi in Gamba Taranto, «questa manifestazione tende a promuovere i valori positivi della vita, mettendo in risalto quelle esperienze didattiche di tipo innovativo che si fondano sulla creatività, la fantasia e l’espressività di docenti e alunni e che si concretizzano in esperienze di teatro, musica, recital, folklore, poesia ed arti plastico-figurative. In virtù della partecipazione del volontariato locale, si carica di ulteriore senso e si propone di far crescere negli studenti la consapevolezza che essendo cittadini attivi potranno essere protagonisti del cambiamento».

Nel concerto in Prefettura con gli studenti del Liceo Archita si è esibito alla chitarra anche uno studente russo; quest’anno, infatti, Ragazzi in Gamba è tornato ad ospitare una delegazione russa in visita a Taranto nell’ambito del “Progetto Russia” che, fin dal 2002, vede collaborare scuole tarantine e russe.
La delegazione, composta da 15 dirigenti scolastici e 17 studenti di diverse scuole moscovite in cui si studia la lingua italiana, è guidata dalla professoressa Irina Ilicheva, deputato della Duma municipale di Mosca e dirigente della prestigiosa Scuola 1409, che nell’occasione si è detta «entusiasta della meravigliosa accoglienza ricevuta a Taranto in questi giorni, una città con bellezze straordinarie e un immenso patrimonio archeologico conservato nel Museo MArTA. Il mio auspicio è che in futuro si possa ulteriormente sviluppare il rapporto di collaborazione tra le scuole di Taranto e quelle della Federazione Russa».

“In occasione degli ultimi confronti istituzionali - commenta il Sindaco Melucci - avevo richiesto ad Aeroporti di Puglia e all’Assessore Giannini un dettagliato piano di investimenti ed un documento programmatico vero e proprio, volto a cristallizzare la volontà politica dello stesso Presidente Emiliano nella direzione di un uso perfettamente duale (civile ed industriale) dello scalo di Taranto-Grottaglie. A giudicare dalla scarna relazione ricevuta lo scorso 12 marzo, una stucchevole rappresentazione di norme e idee generiche, e dalle parole ascoltate all’evento odierno, siamo ancora molto lontani dal soddisfare le esigenze della comunità ionica, e stiamo persino disattendendo la visione del Governatore, è inaccettabile.”

“Durante la presentazione del piano strategico  di AdP - interviene l’Assessore Cataldino presente all’odierno convegno sul tema - ci siamo sforzati di percepire un sia pur minimo segnale di prospettiva legata ai voli civili per l'aeroporto di Taranto-Grottaglie. Quando non si fa cenno neanche a un potenziamento dei collegamenti con i due aeroporti (con il paradosso dei tassisti di Taranto che non possono nemmeno sostare nell'aeroporto di Bari), difficile sperare che si voglia davvero superare una impostazione ormai fuori dalla logica del mercato e dei territori. Le apprezzate dichiarazioni di apertura del Presidente Emiliano non erano riscontrabili negli interventi dei manager che lo hanno preceduto. Attendiamo senza nutrire grandi speranze di poter operare una lettura dettagliata del piano”.

“Chiedo a tutti i rappresentanti politici ionici - sottolinea ancora il Sindaco - di assumere un ruolo corretto nei confronti di Aeroporti di Puglia, che non può pensare di comportarsi da soggetto puramente privato dopo aver costruito le sue fortune e la sua posizione di privilegio sulle norme e le risorse di tutti i cittadini pugliesi. Vorrei chiedere, per esempio, alla società concessionaria: mentre il Comune di Taranto e la Regione Puglia stanziano milioni di euro per il rilancio culturale, turistico ed economico del nostro territorio, come pensa di attrarre un vettore internazionale con un bando di soli 500 mila euro? Allorquando le citate Istituzioni stiano redigendo un complesso Piano Strategico di Taranto, come pensa AdP di liquidare il tema delle ricadute occupazionali e produttive di un ipotetico e futuribile spazioporto con nove righe nove all’interno del predetto documento? Perché se si parla di riqualificazione della zona di accoglienza dei passeggeri, ho potuto vedere con i miei occhi che lì sono tutt’ora sistemate aziende di ingegneria ed informatica? Siamo seri, confido ancora nell’intervento risolutivo del Presidente Emiliano, ma se fallisce la politica non vedo altra strada, insieme agli altri attori pubblici tarantini, che quella di agire in tempi rapidi per sottrarre la competenza sul nostro aeroporto all’attuale gestore. In ogni frangente, Taranto è stufa di essere presa in giro.”

Nella giornata di mercoledì il consigliere Carmen Casula ha partecipato a un incontro presso l'Istituto Frascolla nell'ambito della settimana legata ai messaggi contro la violenza sulle donne e, in particolar modo, alla settimana per ricordare Federica De Luca e suo figlio Andrea tragicamente scomparsi.


"La tavola rotonda organizzata per quest'occasione raccoglie un messaggio di speranza affinché quando accaduto a Federica e Andrea non si ripeta più. Lo sport è la Fipav con la settimana per Federica e Andrea hanno dato un segnale, per il secondo anno consecutivo, del ricordo di quell'amore di Federica per questo sport. Il Comune di Taranto con lo sportello antiviolenza ha dato il suo piccolo ma significativo segnale. Quello che più conta è denunciare le violenze, non rimanete in silenzio. Uno schiaffo oggi può essere molto di più domani. Noi Comune di Taranto continueremo a far sempre la nostra parte anche di collaborazione con le Forze dell'ordine e di prevenzione con i cittadini. Ma alle donne e ai bambini dico in caso di violenza: parlate e agite affinché non sia troppo tardi".

Le consultazioni odierne sono proseguite con la delegazione del Pd che rappresenta uno dei principali punti critici di questa fase politica, visto quanto accaduto nelle ultime settimane con la naturale conseguenza delle dimissioni del sindaco lo scorso 2 novembre. (foto di repertorio)

Sindaco e segreteria provinciale sono tornati a denunciare un vero e proprio fuoco amico che ormai caratterizza quasi ovunque l’azione del Partito Democratico. Il sindaco ha inoltre sottolineato che non potrà ulteriormente considerare come affidabile interlocutore un partito così disunito e senza alcuna disciplina o attaccamento alle vicende locali. Ancora una volta il sindaco ha esortato tutti a mettere finalmente in moto un processo di rinnovamento, pulizia e maggiore organizzazione interna.

L’amministrazione comunale di Taranto ha ricevuto dai più alti livelli dirigenziali di partito e governativi numerosi plausi per come sta gestendo protocolli e tavoli importantissimi, dopo anni di grande assenza e confusione, ma il Pd ionico non è stato capace sin qui di trasferire tutto questo impegno e questi risultati alla sua stessa base, contribuendo a creare in una città così divisa e lacerata un clima di odio e disinformazione. Una mancanza che il partito si è impegnato a colmare immediatamente comunicando con costanza e precisione ogni atto e provvedimento dell’amministrazione.

Il gruppo ha firmato unanime il nuovo documento programmatico e ha preso l’impegno di garantire al sindaco maggiore supporto, presenza e qualità nel dibattito politico cittadino.

Nel suo giro formale di consultazioni politiche il Sindaco ha incontrato per prima nella mattinata odierna la consigliera avv. Gina Lupo, con la quale ha discusso di alcune importanti iniziative a favore di famiglie, donne e fasce deboli della città, che possano aggiornare e rafforzare il programma amministrativo dello scorso luglio 2017.

Il sindaco ha molto apprezzato che le esigenze politiche della consigliere Lupo siano tutte nella direzione dei bisogni della comunità e si è impegnato personalmente per una rapida ed efficace azione per realizzare gli obiettivi evidenziati nel corso del cordiale incontro.

Di contro, la consigliera ha confermato la sua convinta adesione al lavoro del sindaco e la sua appartenenza alla maggioranza, sottoscrivendo il documento programmatico redatto a fondamento di questa nuova fase politica del civico ente.

Il sindaco ha proseguito i suoi incontri mattutini con gli esponenti dei gruppi consiliari Taranto Bene Comune e Taranto Futuro Prossimo.

Anche in questo caso è stato apprezzato l’esclusivo interesse per i bisogni della città e l’adesione completa al programma dell’amministrazione.

I consiglieri Vittorio Mele, Piero Bitetti e Mimmo Cotugno hanno dunque sottoscritto il documento che rilancia una nuova maggioranza per il sindaco, il quale nel corso dell’incontro ha avuto modo di ringraziare i consiglieri in parola per il lavoro svolto.

Il sindaco ha incontrato i consiglieri Cisberto Zaccheo per il Psi e Dante Capriulo di Per-Taranto, i quali hanno senza indugio sottoscritto il nuovo documento programmatico del sindaco e si sono resi disponibili per il consolidamento e l’allargamento della attuale maggioranza, fermi restando i valori politici propri dell’attuale amministrazione.

I consiglieri in argomento hanno poi chiesto al sindaco un rinnovato impegno verso le periferie e l’approntamento di un cronoprogramma pubblico sulle tante grandi iniziative amministrative che andranno presto a compimento nel nuovo anno.

Gli incontri odierni a Palazzo di Città sono proseguiti con il consigliere Salvatore Brisci dei Centristi per Taranto.

Il sindaco ha raccolto l’immediata adesione alla rinnovata piattaforma politico-amministrativa e ringraziato il consigliere Brisci per l’opera di mediazione degli ultimi giorni e il presidio delle tematiche ambientali in questo periodo di transizione.

“Ieri  mattina ho incontrato a Palazzo di Città il Sindaco Melucci. È stato un incontro proficuo.

Gli ho illustrato quelle tematiche alle quali da sempre ho prestato la massima attenzione. Tematiche tutte riferite al sociale e che in occasione di un mio documento ho puntualmente indicate, chiedendo al Sindaco un impegno preciso alla realizzazione a breve che ho ottenuto e ciò ha rinsaldato i vincoli della appartenenza alla maggioranza di governo cittadino:

1) Istituzione del taxi rosa e telecamere nei punti di aggregazione serale a tutela delle donne e minori;
2) Campagna di sensibilizzazione dell’AMIU nelle scuole elementari e medie sulla raccolta differenziata e senso civico
3) Che il progetto per l’apertura di un centro di mediazione familiare abbia una corsia privilegiata rispetto agli altri;
4) Impegno ad effettuare progetti relativi a favorire occupazione per le donne over 50;
5) Interventi atti a migliorare gli asili-nido e aperture serali gratuite al fine di favorire le giovani coppie;
6) Realizzazione di un punto di incontro per papà separati;
7) Favorire la conoscenza dei tarantini illustri già a partire dalle scuole primarie.
8) Maggiore incisività per la repressione del fenomeno dei venditori e parcheggiatori abusivi.”

Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk