Primo spettacolo “sold out”, è corsa ai biglietti per la replica. Ospite la cantautrice Amara. Orchestra della Magna Grecia diretta da Valter Sivilotti. Direzione artistica del maestro Piero Romano. Stagione orchestrale 2019/2020 in collaborazione di Comune di Taranto, Regione Puglia e MiBAC.

Sabato 11 alle 21.00 e domenica 12 gennaio alle 19.15 al teatro comunale "Fusco" di Taranto, lo spettacolo “Abbi cura di me”, protagonista Simone Cristicchi con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Valter Sivilotti. Ospite, Amara. Primo dei due concerti “sold-out”, dunque biglietti disponibili solo per domenica (platea 30euro, galleria 25euro).

Quello con Cristicchi è il nuovo appuntamento, doppio, all’interno della Stagione orchestrale 2019/2020 dell’ICO Magna Grecia, direzione artistica del maestro Piero Romano, realizzata con il sostegno di Comune di Taranto, Regione Puglia e MiBAC, Ministero per i Beni e le Attività culturali.

Simone Cristicchi. Dopo 8 anni di successi teatrali, con centinaia di migliaia di spettatori e “sold out” ripetuti – Cristicchi ha incantato il pubblico del Festival di Sanremo 2019 con la straordinaria poesia in musica “Abbi cura di me” aggiudicandosi il Premio Sergio Endrigo alla miglior interpretazione e il Premio Giancarlo Bigazzi per la miglior composizione musicale. Dopo l’esperienza sanremese, il ritorno sui palchi musicali di tutta Italia con un concerto speciale, concomitante alla pubblicazione dell’album “Abbi cura di me” (Sony Music), prima raccolta dei suoi più noti e amati brani.

Cristicchi è un artista profondo e imprevedibile: musicista, attore e autore teatrale, scrittore, oltre che direttore del Teatro Stabile d’Abruzzo. Tutte le sue sfaccettature prendono forma in un concerto esclusivo, alchimia di parole, immagini, canzoni e racconti.

Ospite dello spettacolo di Simone Cristicchi, la cantautrice Amara. Toscana di Prato (Erika Mineo all’anagrafe), Amara partecipa al talent “Amici di Maria De Filippi”. Carlo Conti la sceglie per la 65ª edizione del Festival di Sanremo, “Nuove Proposte” (Credo). Premio Lunezia (Donna Libera), ha scritto per scrive Emma, Ornella Vanoni, Loredana Errore, Fiorella Mannoia. Fra i riconoscimenti, “Miglior testo” e Premio “Sala Stampa Radio-TV - Lucio Dalla” al Festival di Sanremo (Che sia benedetta). Ha pubblicato di recente un album (Pace) ed è stata docente nel talent show “Amici di Maria De Filippi”.

L’ICO Magna Grecia rivolge un particolare ringraziamento a UBI Banca, e Shell Italia, Fondazione Puglia, Programma Sviluppo e Baux Cucine, che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento. Info: Orchestra della Magna Grecia, via Tirrenia 4 tel. 099.7304422 (sabato escluso); via Giovinazzi 28, tel. 392.9199935 (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Il documento è stato sottoscritto da Comune di Taranto, Confcooperative e Csv Taranto: interlocutori privilegiati i giovani del mondo dell’associazionismo locale

 Recentemente il Comune di Taranto, il Centro Servizi Volontariato della provincia di Taranto e Confcooperative Taranto hanno sottoscritto un innovativo protocollo d’intesa per promuovere, in particolare a favore dei giovani, le opportunità occupazionali offerte sul territorio dai diversi settori produttivi.

A poche settimane dalla firma dell’importante documento, Francesco Riondino, presidente CSV Taranto, e Carlo Martello, presidente Confcooperative Taranto, hanno tenuto un primo confronto con la Commissione Servizi del Comune di Taranto, per l’occasione particolarmente gremita e partecipata.
Si è così avuta la possibilità di approfondire i termini del Protocollo d’intesa, finalizzato alla promozione di imprese mutualistiche e solidali che intendono assumere il ruolo di reale volano di sviluppo lavorativo nell’economia del comune di Taranto, contribuendo al suo sviluppo produttivo, economico, sociale e culturale, ovviamente in termini di sussidiarietà per quelli che sono gli obiettivi del Comune.
Quindi non soltanto dichiarazioni d’intenti all’interno del Protocollo d’intesa, che verrà anche posto all’attenzione dell’intero Consiglio Comunale, ma l’impulso concreto per iniziative dei soggetti del Terzo Settore che verranno messe a disposizione dall’Ente locale.
Il confronto ha toccato punti importanti dell’accordo, a partire dagli obiettivi comuni e condivisi fino agli impegni concreti che i soggetti firmatari si sono dati, ossia quelli di sviluppare iniziative tese a creare nuove opportunità di lavoro attraverso la creazione e lo sviluppo di nuove attività produttive, ove possibile ricorrendo alla forma giuridica delle imprese mutualistiche e solidali.
L’elemento centrale dell’accordo, infatti, è quello di creare posti di lavoro sviluppando iniziative di formazione imprenditoriale e manageriale rivolte a giovani e donne provenienti anche dal mondo del volontariato, individuando adeguate fonti di finanziamento, nonché rendere disponibili e organizzare, in favore delle nascenti Imprese del Terzo Settore, i necessari servizi, dall’assistenza alla consulenza, utili all’imprenditoria costituita sul principio della sostenibilità, dell’inclusione e della coesione sociale.
È stato anche chiarito che l’accordo non escluderà in futuro altre intese e convenzioni, progetti comuni a valere su risorse finanziarie regionali, nazionali e comunitarie.
L’auspicio è che l’Amministrazione Comunale, più attenta e sensibile di altre precedenti anche a queste tematiche, possa realizzare una cabina di regia capace di includere vari soggetti per dare spazio alla creatività dei nostri giovani, creando le diverse opportunità per consentire loro la possibilità di rimanere nella propria città invece di abbandonarla come spesso avviene.

 

Ritorna a Taranto “Il Villaggio di Babbo Natale …sul mare”, il primo e unico villaggio di Santa Claus che, in un particolarissimo stile natalizio-marinaresco, è proprio sul mare!

Anche quest’anno il Molo Sant’Eligio ospiterà questo grande evento per regalare a grandi e piccini la gioia che solo la magica atmosfera natalizia sa donare ai nostri cuori.

La manifestazione è stata presentata in conferenza stampa (lunedì 16 dicembre) presso il Salone degli Specchi del Municipio di Taranto; sono intervenuti il dottor Giuseppe Bellassai, Questore di Taranto, l’ammiraglio Divisione Navale Salvatore Vitiello, Comandante del Comando Marittimo Sud Marina Militare, Gianni Cataldino, Assessore comunale allo Sviluppo Economico, Attività e diversificazione produttive, Marketing territoriale, Turismo e Commercio, cavaliere Antonio Melpignano, Presidente Molo Sant’Eligio, e dottoressa Gaia Melpignano, Direttore Molo Sant’Eligio e organizzatrice dell’evento.
Erano presenti i rappresentanti della Prefettura, della Marina Militare, dell’Aeronautica Militare, dell’Arma dei Carabinieri, dell’Amministrazione provinciale, delle Forze dell’Ordine, nonché dei partner e degli Istituti scolastici che partecipano alla manifestazione.

“Il Villaggio di Babbo Natale …sul mare” gode del patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Taranto e del Comune di Taranto, ed è resa possibile da istituti scolastici, associazioni, accademie di musica e danza, aziende artigiane e imprese che operano “nel e per” il territorio.
Come già accaduto nelle cinque precedenti edizioni, quando si sono registrate migliaia e migliaia di presenze di turisti provenienti da tutto il Meridione, con la sua unicità “Il Villaggio di Babbo Natale… sul Mare” rappresenta anche uno straordinario attrattore turistico a favore dell’economia tarantina.

Quest’anno “Il Villaggio di Babbo Natale… sul Mare” si terrà, dalle ore 10.00 alle ore 23.00, nelle giornate di giovedì 19, venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 dicembre; come ogni anno la location è, con ingresso pedonale libero e gratuito, il Molo Sant’Eligio che per quattro giorni si trasformerà in un allegro e colorato villaggio natalizio, sul Lungomare Vittorio Emanuele II n.1, sulla “ringhiera” della Città Vecchia, nelle adiacenze del Ponte di Pietra.
Quest’anno si potrà raggiungere il Molo Sant’Eligio anche direttamente via mare imbarcandosi su un catamarano della “Jonian Dolphin Conservation” presso il Castello Aragonese (senza prenotazione – ticket 2 €); durante la manifestazione, inoltre, l’AMAT curerà un servizio di navetta gratuito tra l’area di parcheggio di Piazzale Democrate e il Molo Sant’Eligio.

“Il Villaggio di Babbo Natale… sul Mare” è nato sei anni addietro da una intuizione di Gaia Melpignano, direttrice del Molo Sant’Eligio ed event creator, che ha voluto realizzare un originale ed unico villaggio di Babbo Natale direttamente sulla riva del Mar Grande di Taranto, con l’obiettivo di promuovere il mare, la risorsa principale della città, e tutti gli sport ad esso collegati.
Non a caso ogni sera (ore 18.30) il vecchietto più amato al mondo dai bambini arriverà al Molo Sant’Eligio via mare a bordo della barca a vela “Aquilante” messa a disposizione dal Comando Marittimo Sud della Marina Militare: sarà un modo per avvicinare i più piccoli, che rappresentano il futuro della comunità, alla nostra risorsa principale insegnando loro a rispettarlo.
Al suo arrivo al Molo Sant’Eligio, Babbo Natale troverà ad aspettarlo i suoi elfi con cui ballerà coinvolgendo i bambini presenti, per poi prendere posto nella sua casa dove, comodamente seduto in poltrona, accoglierà tutti i bambini.
Venerdì 20 dicembre Babbo Natale sarà accolto anche dalle note della Fanfara del Comando Scuole dell'Aeronautica Militare/3^Regione Aerea di Bari, mentre sabato 21 dicembre sarà la volta della Fanfara del Presidio del Comando Marittimo Sud Taranto della Marina Militare.

Anche quest’anno a “Il Villaggio di Babbo Natale… sul Mare” ci saranno laboratori artistici, con gli elfi che aiuteranno i bambini a scrivere e decorare le letterine natalizie da imbucare nell’ufficio postale del Villaggio.
Per i bambini ci saranno anche laboratori di pittura, tra l’altro si terrà la premiazione del Concorso "Disegna il tuo Albero di Natale al Mare" di Liberarte, nonché un laboratorio di piccolo artigianato in cui impareranno a costruire giocattoli di legno e, infine, uno “dolcissimo” di pasticceria in cui decoreranno i biscotti natalizi.
Tutte le iniziative del Villaggio sono stare organizzate per fare socializzare tra loro i bambini, facendo riscoprire il piacere di giocare e creare insieme come si faceva un tempo, piuttosto che da soli con un videogioco…

Come ogni anno, infatti, particolare attenzione è stata riservata ai bambini con l’intento di avvicinarli alla “risorsa mare”, che loro associano prevalentemente alla dimensione balneare estiva, facendola vivere gioiosamente anche d’inverno.
A tal fine il Villaggio sarà aperto con animazione anche nelle mattinate, con Babbo Natale che arriverà con i suoi elfi via mare su una imbarcazione a remi, in modo da consentire la partecipazione alle scolaresche di una dozzina di scuole dell'infanzia e primarie; gli alunni avranno anche la possibilità di esibirsi sul palco del villaggio in cori, canti e balletti natalizi diventando così protagonisti.

Durante le quattro giornate bambini e adulti potranno imparare gratuitamente a remare sulle imbarcazioni della “Polisportiva Vogatori Taras” e dei “Vogatori Città di Taranto” e, con un ticket di soli 5 euro a persona, effettuare un’escursione di circa un’ora sul catamarano della Jonian Dolphin Conservation (prenotazioni direttamente all’infopoint all’ingresso).
Direttamente dal Villaggio si potrà, utilizzando una scalinata, accedere a Palazzo Amati per visitare Kētos, il museo interattivo e multimediale sul Mare della Jonian Dolphin Conservation (ticket convenzionato 3 €); sabato 21 dicembre qui sarà allestita anche una mostra sulle divise storiche della Marina Militare.
Quest’anno, per avvicinare i bambini alla “legalità” e al rispetto dell’ambiente, è particolarmente ricca la presenza delle Forze Armate e delle Forze dell’Ordine: Marina Militare, anche con mezzi della Brigata Anfibia “San Marco”, Aeronautica Militare, Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municipale di Taranto, Capitaneria di Porto/Guardia costiera e Servizio 118.
Il Comando Marittimo Sud, in particolare, alle ore 11.30 di giovedì 19 dicembre presenterà il Calendario 2020 della Marina Militare presso “Il Villaggio di Babbo Natale…. sul Mare”.

Per tutti ci sarà tanto divertimento e intrattenimento (programma completo su pagine Facebook e Instagram): i mercatini natalizi ed enogastronomici, i trampolieri, l’animazione di artisti di strada professionisti, le mascotte di Minnie e Topolino in versione natalizia e, direttamente da Italia's Got Talent, lo show con le magiche ombre del Mago Marvin e Sharon.
Le serate saranno allietate dalle performance curate dalle principali accademie di danza e di canto del territorio, mentre sarà presente anche il “Vespa Club” di Taranto con una esposizione di splendidi scooter della Piaggio.
Per il primo anno, inoltre, ci sarà un presepe a grandezza naturale fatto realizzare dalla Direzione del Molo Sant’Eligio.
Nella serata di sabato 21 dicembre, inoltre, ci sarà lo spettacolo del Gruppo Sbandieratori e Musici “Rione San Basilio” di Oria, mentre nelle mattinate di sabato e di domenica ci sarà l’esibizione di uno spericolato Babbo Natale in volo sul mare, ovvero Andrea Di Donna di “Taranto in flyboard”!

L’allestimento del villaggio rispetterà i canoni e lo stile dell’originario villaggio nordico, in particolare con un complesso di casette all’interno delle quali saranno presenti numerose aziende enogastronomiche e di dolciumi, alcune prepareranno sul momento le loro prelibatezze, nonché un mercatino dell’artigianato.
Uno degli obiettivi del progetto “Il villaggio di Babbo Natale.. sul Mare” è quello di offrire un’importante opportunità di promozione alle imprese locali, in particolare valorizzando i prodotti tipici della tradizione enogastronomica pugliese di eccellenza: succhi e spremute di melagrana, vini, olio, melagrane, confetture, dolci, prodotti da forno, taralli, legumi e salumi.

Anche spazio al sociale: diverse associazioni di volontariato e del terzo settore saranno presenti ne “Il Villaggio di Babbo Natale… sul Mare” per promuovere le loro attività: la Cooperativa sociale Logos, i cui bambini autistici consegneranno dei palloncini azzurri a Babbo Natale, Comunità Emmanuel, l’Unione Provinciale di Taranto del Movimento Cristiano Lavoratori, l’Associazione “Giorgio Forever”, Lega Italiana Fibrosi Cistica Puglia e Greenpeace.

Sostengono “Il Villaggio di Babbo Natale… sul Mare” Masseria Fruttirossi – Lome Super Fruit, Caseificio “Vito Benedetto”, AutoClub Group e Agenza Assicurativa “Mimma Battista”; media Partner sono Radio LatteMiele e Radio Love Fm.
Partner della manifestazione sono Jonian Dolphin Conservation, Moletto American Bar & Events, Made in Taranto, Ondabuena, Gruppo Sbandieratori e Musici “Rione San Basilio” Oria, Polisportiva Vogatori Taras, Vogatori Città di Taranto, Vespa Club Taranto, Christmas Voices Insieme per il Natale, Centro Musicale Multimediale Music Academy Taranto, Scuola di ballo Leo's dance di Taranto, Puglia Musica Eventi, Scuola di Danza “Popolo della Notte”, Erika-Michele Marzulli-Gianluca De Angelis, El Ritmo Latino, Eufonia Taranto, MWT.

“Le varie relazioni delle forze dell'ordine nell'ultimo anno  - fa sapere l’assessore allo sviluppo economico e polizia locale Gianni Cataldino - e le condizioni di igiene precaria ci hanno costretto a prendere una decisione ferma e decisa e irrevocabile.

Abbiamo provato più volte con sequestri e interventi a contenere l'illegalità diffusa nell'area, ma quello che era nato come un mercatino del baratto si è trasformato pian piano in una cloaca a cielo aperto che andava fermata. Venditori privi di autorizzazioni all'interno e all'esterno non più controllabili senza un intervento massivo delle forze dell'ordine rendono impossibile la continuazione in quell'area e con queste modalità. Per questo il Gianni Cataldinoa soli due anni dal suo insediamento ha preso questa decisione”.

“L'amministrazione - conclude Cataldino - nella consapevolezza che di recente sia stato varato un regolamento ad hoc dal Consiglio comunale, potrebbe in futuro riservarsi di valutare una differente sistemazione, ma solo dopo aver accertato modalità differenti che contemperino criteri di legalità, igiene e decoro urbano”.

Mercoledi 25 settembre, alle ore 20,30 nel centro di Lama, tratto compreso tra via Narcisi e via Primule, si svolgerà la 4^ edizione della manifestazione "Il Cristiano che servì l'Islam", entrata anche quest'anno nel cartellone estivo del Comune di Taranto per interesse culturale e turistico. L'evento, organizzato dalla "Pro Loco di Lama e le sue Contrade” , in collaborazione con il Crest, rievoca la storica battaglia avvenuta a Lama il 19 settembre del 1594 fra Turchi, capitanati dal terribile rinnegato Sinan Bassà Cicala e i Cristiani, laddove fu poi edificata la Masseria “La Battaglia”. Questa Masseria, dal nome fortemente evocativo , è ancora oggi uno dei più rappresentativi gioielli architettonici della zona e del territorio tarantino. Giovanni Guarino e I Cavalieri de li Terre Tarentine cureranno la narrazione e la rappresentazione dei momenti culminanti di quella feroce battaglia, in cui gli infedeli furono sconfitti e decimati; intanto, intermezzi spettacolari offerti dalla mangiafuoco Fabiana Pavone e, intorno, le popolane erranti. Lungo tutto il percorso il maestro Francesco Greco, con le note vibranti del suo violino, sottolineerà il terrore, l’angoscia di quelle terribili pagine della nostra storia fino alla conclusione emozionante del Te Deum, suonato dal magico musicista tarantino nella Chiesa Regina Pacis; con la benedizione finale dello storico Vescovo Brancaccio. Alla fine della serata, i volontari della Pro loco offriranno un assaggio di cibo medievale, accompagnato dal celebre pane di Lama .

L’evento rientra tra gli impegni gravosi e ambiziosi della "Pro Loco di Lama e le Sue Contrade", al fine di ricucire le origini della borgata, rintracciandone i remoti e superstiti segni , per ridare identità e senso di appartenenza alla sua comunità .

 

Svelata la grossa sorpresa all’interno della ventottesima rassegna Ico OMG in programma al teatro Orfeo. Due grandi pianisti, repertorio infinito, cifra improvvisativa sconfinata, uniti da “divertentismo” e guizzo ironico. Da non perdere.
Stefano Bollani e Hyung-Ki Joo, due grandi pianisti di statura internazionale per uno spettacolo straordinario, unico, venerdì 29 maggio 2020, Stagione orchestrale 2019/2020 in collaborazione con il Comune di Taranto, partner istituzionali Regione Puglia e MiBAC, Ministero per i Beni e le Attività culturali. Nella recente conferenza stampa di presentazione svoltasi a Palazzo di Città, alla presenza dell’assessore Fabiano Marti, il direttore artistico dell’Orchestra della Magna Grecia, Piero Romano, aveva fatto cenno a una ulteriore sorpresa all’interno della ventottesima Stagione. Ecco, dunque, svelati i nomi: Bollani e Joo, due fra gli artisti più “corteggiati” del panorama musicale internazionale.
Due artisti che si “spiegano” da soli. La tecnica elevata dei due pianisti non si discute. Per loro “parlano” le centinaia di concerti in tutto il mondo. I due spaziano con disinvoltura da un genere all’altro sempre con risultati straordinari. Valore aggiunto negli spettacoli di Bollani e Hyung-Ki Joo: la cifra ironica, il sano divertimento applicato a pop, rock, jazz e classica. Dunque, due grandi artisti per un appuntamento che ha tutti i crismi dell’eccezionalità. E bene ha fatto l’Orchestra a portarsi “a casa”, al teatro Orfeo, una coppia di musicisti di grande richiamo.
Stefano Bollani, noto al grande pubblico per concerti jazz con grandi della musica internazionale e per le numerose trasmissioni televisive e radiofoniche, di cui è spesso autore, inizia a studiare pianoforte all’età di sei anni ed esordisce professionalmente a quindici. Dopo il diploma di conservatorio e una breve esperienza nel mondo del pop (Raf e Jovanotti, fra gli altri), suona alla Town Hall di New York, il Barbican di Londra, la Scala di Milano, la Salle Pleyel di Parigi.
Centinaia i concerti con Enrico Rava (tredici album). Collabora con Richard Galliano, Bill Frisell, Gato Barbieri, Sol Gabetta, Phil Woods, Lee Konitz, Pat Metheny e Chick Corea. E’ il secondo musicista, dopo Antonio Carlos Jobim, a suonare un piano a coda in una favela. In ambito classico si esibisce come solista con orchestre sinfoniche al fianco di direttori come Zubin Mehta, Kristjan Järvi, Daniel Harding, Antonio Pappano e Riccardo Chailly. Con quest’ultimo incide “Rhapsody in Blue” e “Concerto in Fa” di Gershwin (Disco di platino, 70.000 copie vendute).
A teatro collabora con Claudio Bisio, Maurizio Crozza, Giuseppe Battiston, Marco Baliani, la Banda Osiris e Lella Costa. In tv è ospite di Arbore in “Meno siamo meglio stiamo” (Raiuno) e ideatore, autore e conduttore di “Sostiene Bollani” (Raitre) e “L’importante è avere un piano” (Raiuno), improvvisazioni e musica dal vivo.
Hyung-Ki Joo, acclamato come “uno degli esseri umani dotati di più grande talento”, pianista e compositore anglo–coreano, ha conquistato il grande pubblico di ogni angolo del mondo. Billy Joel lo scelse per gli arrangiamenti e l’incisione dei brani di musica classica per l’album “Fantasies and Delusions”, per mesi nella classifica di Billboard per diciotto settimane.
Nato in Inghilterra da genitori sudcoreani, ha conseguito i diplomi di laurea e master alla Manhattan School of Music. Come solista si è esibito con la London Philharmonic, la Royal Philharmonic, Seoul Philharmonic, KBS e la Warsaw Symphonia.
È uno dei membri fondatori del trio pianistico Dimension. Suoi partner di musica da camera sono stati Lidia Baich, Michael Collins, Gervase de Peyer, Martin Frost, Nobuko Imai, Monika Leskovar, Janine Jansen, Mischa Maisky, Julian Rachlin e Radovan Vlatkovich. Insieme con il violinista Aleksey Igudesman, Hyung-ki Joo ha travolto il mondo con spettacoli straordinari, combinando la musica classica con la cultura popolare e dando vita a spettacoli comici seguendo le impronte di artisti come Victor Borge e Dudley Moore.

In questi giorni è iniziato un processo osmotico di conoscenza tra la comunità ucraina e la comunità tarantina, un nuovo rapporto basato sul rispetto delle rispettive culture che hanno moltissimi punti in comune, due territori che in questo periodo stanno disegnando un nuovo modello di sviluppo economico proiettandosi con rinnovato ottimismo nel futuro.

Questo è il più importante risultato conseguito dal Country Workshop organizzato a Taranto, sotto l’alto patrocinio dell’Ambasciata di Ucraina in Italia, dalla Camera di Commercio e Industria Italia Ucraina e dal Consorzio Mari di Taranto, anche grazie al sostegno di Sistea, CFA Group Invest Holding e Mon Reve Resort.
L’importante manifestazione è stata patrocinata da A.N.C.I., Comune di Taranto, Città Metropolitana di Napoli, UIL Taranto e Ordine degli Architetti di Taranto.
Scopo ultimo del Country Workshop di Taranto, l’organizzazione dell’evento è stata curata dell’Architetto Terenzio Lomartire del Consorzio Mari di Taranto, è stato creare accordi di partenariato e di collaborazione internazionale tra Istituzioni, aziende e professionisti ucraini e quelli del territorio tarantino.
Il successo si deve all’innovativa formula di questo Country Workshop, con un confronto che si è sviluppato tra i numerosi partecipanti su più livelli: quello istituzionale, quello aziendale e quello professionale.
Per l’occasione, infatti, a Taranto è giunta una nutrita delegazione ufficiale ucraina che, guidata da Kostiantyn Gura, Viceministro per l’Energia della Ucraina, e da Viktor Hamotskyi Console Generale dell'Ucraina a Napoli, era formata da rappresentanti istituzionali, tra questi anche Sindaci di città ucraine, imprenditori e rappresentati del mondo professionale.
La presenza di una così ampia e qualificata delegazione a Taranto, una novità per il nostro Paese, ha rappresentato una tangibile e concreta dimostrazione della volontà dell’Ucraina di instaurare un rapporto di collaborazione con il territorio tarantino.
La prima giornata del Country Workshop (martedì 17 settembre), tenutasi al Castello Aragonese e nella Sala consiliare della Provincia di Taranto, condotta dal giornalista Walter Baldacconi, direttore di Studio100TV, è servita principalmente a sviluppare un confronto costruttivo tra i partecipanti sulle reali possibilità di costruire un percorso condiviso che, partendo dall’innovazione e dalla competizione, sia in grado di far coniugare la sostenibilità degli interventi con l’investimento sul territorio.
Una prima giornata i cui lavori hanno permesso così ai partecipanti di conoscersi meglio entrando in sintonia, confrontandosi su tematiche di grande rilevanza, come il rispetto dei territori con la salvaguardia del mare e dell’ambiente.
Di taglio più “operativo” la seconda giornata (mercoledì 18 settembre) in cui, nell’elegante cornice del Mon Reve Resort, si sono tenuti numerosi incontri B2B per sviluppare concretamente le partnership; sono stati così organizzati tavoli tematici con rappresentanti istituzionali e stakeholder dii vari settori: dall’energia al mondo professionale, dalla cultura alle professioni.
Nella seconda giornata del Country workshop si sono confrontati con gli ospiti ucraini, tra gli altri, Antonio Melpignano, presidente Consorzio Mari di Taranto, Riccardo Ferretti e Rosario Sersa, rispettivamente presidente e vicepresidente della Camera di Commercio e Industria Italia Ucraina, Vittorio Tomaselli, presidente di Sistea del Consorzio Mediterraneo, il segretario UIL Taranto Giancarlo Turi, Luca Lopomo, Sindaco di Crispiano, il consigliere nazionale ANCI e consigliere comunale Gianni Azzaro, Massimo Prontera, Presidente Ordine degli Architetti di Taranto, Antoniovito Altamura, Vicepresidente Ordine Avvocati Taranto, e Francesco Iovino, Vice Sindaco della Città Metropolitana di Napoli.
Nell’occasione sono stati sottoscritti numerosi accordi di partenariato e MoU (Memorandum Of Understanding) tra i partecipanti, un risultato che ha confermando il successo dell’innovativa formula di questo Country workshop.
Solo per citare un settore, il vicepresidente dell’Ordine degli Avvocati di Taranto, Antoniovito Altamura, ha avuto la possibilità di dialogare qui nel capoluogo jonico con Yarash Zoya, il Presidente UAA, in pratica il CNF ucraino, ovvero la massima espressione dell’avvocatura ucraina, sottoscrivendo anche con lei un accordo di collaborazione che porterà a un gemellaggio!
Sono stati due giorni in cui si è realizzato uno scambio osmotico tra l’Ucraina e il nostro territorio, due giornate in cui due “culture”, molto più simili di quanto si possa immaginare, hanno iniziato a conoscersi e ad apprezzarsi, instaurando un rapporto basato sul “rispetto”, autentico valore aggiunto in grado di cementare le numerose partnership avviate in questi giorni.
Ora la comunità tarantina dovrà “ricambiare” la visita recandosi in Ucraina, per poter conoscere ancora meglio la cultura di questo straordinario Paese che, con un incredibile tasso di crescita del PIL, a breve dovrebbe aderire all’Unione Europa.

Partenariato e Cooperazione Internazionale Pubblico /Privato fra Città, Imprenditori e Professionisti per l’uso sostenibile ed ecocompatibile dei territori

Nelle giornate del 17 e del 18 settembre si terrà a Taranto un Country Workshop sul Partenariato, la cooperazione internazionale, nell’ambito delle problematiche dell’Ambiente, delle sue ripercussioni sul tessuto dei Territori e delle Città. Il Team worker dell’evento, voluto fortemente a Taranto, è composto dalla Camera di Commercio e Industria Italia Ucraina e dal Consorzio Mari di Taranto; sotto l’alto patrocinio dell’Ambasciata di Ucraina in Italia e con il patrocinio dall’A.N.C.I, del Comune di Taranto, della Città Metropolitana di Napoli, della UIL Taranto e dell’Ordine degli Architetti di Taranto.
All’evento sarà presente una delegazione delle Autorità Ucraine e delle Autorità Italiane, una delegazione di Sindaci Ucraini e di Sindaci della Provincia di Taranto, Aziende e Professionisti ucraini ed Aziende e Professionisti italiani, che si confronteranno sulle reali possibilità di costruire un percorso che, partendo dall’innovazione e dalla competizione, sia in grado di far coniugare la sostenibilità degli interventi con l’investimento sul Territorio. Una piattaforma utile a produrre forme di partenariato e di cooperazione internazionale, cominciando soprattutto dal tema ambientale. Un Country Workshop che guarda con particolare attenzione ad una Nazione che raccoglie la sfida dello sviluppo economico guardando con attenzione anche alle imprese e all’innovazione tecnologica delle realtà produttive italiane.
Una occasione di sviluppo che attraverso il partenariato pubblico-privato può costituire una possibilità di “nuova economia” anche per i Comuni di entrambe i Paesi coinvolti, imprese e professionisti accomunati dall’obiettivo della sostenibilità. Parametri che oggi diventano il punto di riferimento anche per i livelli istituzionali coinvolti e che devono guidare anche le policy del futuro. Argomenti questi condivisi in tutti gli incontri di preparazione con i nostri team supporter, in particolare con Anci, Ordine degli Architetti, UIL, per quanto riguarda il Territorio di Taranto, ma anche con l’Area Vasta di Napoli. Abbiamo scelto di fare questo avvenimento a Taranto, proprio perché conosciamo quanto sta avvenendo per lo sviluppo del Territorio, dell’attenzione che il Governo Centrale con i governi periferici stanno ponendo con le problematiche di sviluppo nell’ambito del Contratto istituzionale di Sviluppo, e quanto di tutto ciò sia stato affrontato, parallelamente, in Ucraina.
Dunque:
1. Rispettare il territorio,
2. pensare al futuro del Pianeta,
3. salvaguardare il mare e l’ambiente in cui viviamo,
Questi i temi di grande e importante attualità, non soltanto in Italia ma nel mondo intero. Su questi temi abbiamo avviato un primo confronto con i nostri supporters, verificandone i punti, successivamente abbiamo sentito il parere delle parti istituzionali e dei sindaci italo-ucraini, anticipando una serie di incontri spot che sono serviti a valutare le reali possibilità di interazione tra le due realtà, per provare a costruire un percorso e opportunità di sviluppo comune partendo dal rispetto del territorio, la salvaguardia del mare e dell’ambiente e le politiche per la tutela del pianeta. Oggi, questa conferenza stampa è il passo necessario per attivare questo evento bilaterale.
Sarà un Workshop all’insegna del confronto, della sostenibilità ambientale, economica, e nel rispetto dello sviluppo delle problematiche rivolte al sociale.
Il Workshop quindi potrà costituirsi come risposta attiva e propositiva, sulla traccia indicata dalla tematica sopra enunciata; una piattaforma che produrrà forme di partenariato e di cooperazione internazionale, che vedrà la sua naturale evoluzione in Ucraina, riteniamo nel giro di pochissimi mesi.
Su queste basi, la Camera di Commercio e Industria Italia Ucraina e il Consorzio Mari di Taranto, patrocinati da Ambasciata di Ucraina in Italia, Anci, Comune di Taranto, Area Vasta di Napoli, Ordine degli Architetti di Taranto, Uil Taranto, con il supporto economico dei nostri Main Sponsors Sistea soc.coop, CFA Holding Group e Mon Reve hotel, hanno organizzato questi due giorni di presentazioni e di lavori costruttivi, in cui saranno focalizzate le prime iniziative in cooperazione tra Ucraina e Italia. Tutto questo, siamo sicuri, porterà ad accordi sia istituzionali che privati, nella cornice della meravigliosa e antica città di Taranto.
Saranno quindi presenti a Taranto i rappresentanti istituzionali, amministrativi e commerciali di due Paesi, che sposano insieme i temi della difesa dell’ambiente, del risparmio e del rinnovamento delle fonti energetiche, dell’innovazione tecnologica e della cooperazione sociale tra i popoli.
In quest’ottica le due giornate si trasformeranno in un’unica grande occasione per far seguire alle parole un’azione concreta ed immediata.
Questo l’obiettivo, ambizioso certamente, che ci siamo posti; obiettivo necessario ed attuale se realmente si vuole dare una svolta significativa al lavoro che ognuno di noi, istituzione o operatore commerciale, svolge tutti i giorni, ovvero dar voce, risalto e risposte concrete alle problematiche importanti della nostra società e del pianeta in cui viviamo.
In sintesi, l’evento ha come obiettivo primario la creazione di una piattaforma di ricerca e sviluppo Pubblico – Privata Internazionale, focalizzata sui temi:
1) Ambiente ed eco sostenibilità;
2) Cooperazione internazionale tra professionisti;
3) Miglioramento delle qualità attrattive delle città ucraine e italiane sui temi dell’innovazione, competitività e sistemi di cooperazione;
4) Formazione professionale internazionale (a cura della divisione formazione della Camera di Commercio e Industria Italia Ucraina in collaborazione con Sistea soc.coop e il supporto della divisione UIL SCUOLA) attraverso la presentazione di un progetto articolato in master formativi per gli ucraini che intendano imparare la lingua italiana, formarsi in Italia in ambiti professionali (tipo: OSSS - operatori socio sanitari specializzati - web marketing - export management – saldatori - igienisti e altre attività professionali consentite);
5) Gemellaggi istituzionali fra realtà urbane ucraino-italiane;
6) Partenariato di cooperazione internazionale fra Istituti di ricerca e realtà imprenditoriali (Consorzi di Imprese, singole imprese, strutture finanziarie e bancarie);
7) Accordi e scambi formativi tra Associazioni ed Ordini professionali.
A documentare i lavori saranno invitati all’evento i media nazionali, regionali e Locali.
Parteciperanno:
• RAPPRESENTANTI GOVERNO UCRAINO / AMBASCIATA
• RAPPRESENTANTI MONDO IMPRENDITORIALE E UNIVERSITARIO UCRAINO
• RAPPRESENTANZA ASSOCIAZIONE DEGLI ARCHITETTI DI LEOPOLI
• AUTORITÀ DI BACINO DISTRETTUALE DELL’APPENNINO MERIDIONALE
• REGIONE PUGLIA
• PRESIDENTE PROVINCIA DI TARANTO
• VICE PRES.CITTA’ METROPOLITANA NAPOLI
• SINDACO COMUNE DI TARANTO
• SINDACO COMUNE DI MATERA
• SINDACI DELLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI DELLA PROVINCIA DI TARANTO
• PRESIDENTE ANCI (ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ITALIANI)
• SINDACATO PROVINCIALE U.I.L
• CONFCOMMERCIO PROVINCIA DI TARANTO
• CONFINDUSTRIA PROVINCIA DI TARANTO
• CAMERA DI COMMERCIO DI TARANTO
• ISTITUTI DI RICERCA E UNIVERSITA’ DI TARANTO
• IMPRESE CONSORZIO MARI DI TARANTO
• PRESIDENTE ORDINE DEGLI ARCHITETTI PROVINCIA DI TARANTO
• AZIENDE SETTORE TURISMO, AGROALIMENTARE, ENERGIE RINNOVABILI

 

PROGRAMMA ATTIVITA’ WORKSHOP TARANTO 17 – 18 SETTEMBRE 2019

Giorno 17/9/2019 Location: Castello Aragonese
Ore 9.30 - saluti di benvenuto: Sindaco di Taranto dott. Rinaldo Melucci
Autorità Marina Militare Ammiraglio Salvatore Vitiello
Presidente CC.II.U: dott. Riccardo Ferretti
Presidente Consorzio: cav. Antonio Melpignano

Ore 10.15 - Inizio lavori formula Talk show
moderatore dott. Walter Baldacconi
PRIMA PARTE
Temi trattati:
1. Rispettare il territorio.
2. Pensare al futuro del Pianeta.
3. Salvaguardare il mare e l’ambiente in cui viviamo
Autorità Governative Ucraine:
• Ambasciatore di Ucraina S.E. Yevhen Perelygin
• Console Generale Ucraino di Napoli dott. Viktor Hamotskyi
• Sindaco di Vinniky Dott. Kvurt Volodymyr
• Vice Sindaco di Drogobych dott. German Igor
• Consolato Onorario Puglia dott. Di Fronzo Lorenzo
Autorità Governative Italiane:
• Autorità di Bacino del Meridione: dott.ssa Vera Corbelli
• Presidente Regione Puglia: dott. Michele Emiliano
• Presidente Provincia di Taranto: avv. Giovanni Gugliotti
• Sindaco Comune di Taranto: dott. Rinaldo Melucci
• Vice Sindaco area metropolitana di Napoli: dott. Francesco Iovino

Ore 11.30 – Break
Ore 11.45 – Ripresa lavori

SECONDA PARTE
Temi trattati:
• Pensare al futuro del Pianeta.
• Partenariato e cooperazione Internazionale
• Miglioramento delle qualità attrattive delle Città sia ucraine che italiane sui temi della innovazione e competitività e dei sistemi di cooperazione
Esponenti Ucraini:
• Vice Direttore Agenzia di Stato per Energia e Efficientamento: dott. Gura Konstantyn
• Direttore Agenzia di Stato Imp/Exp: dott. Demchuk Andriy
• Direttore Area Ovest Sviluppo Del Governo Locale delle Città: dott.ssa Kotovska Olha
• Consigliere Area Ovest Sviluppo Del Governo Locale delle Città: dott. Zenoviy Sirik
• Capo Ufficio Investimenti città di Vinnitsya: dott.ssa Remeshevska Olga
• Presidente Associazione Nazionale Architetti di Ucraina: arch. Goy Bogdan
• Vice Rettore Università Politecnico di Leopoli: prof.ssa Natalia Hots
Esponenti Italiani:
• Presidente Ordine Architetti di Taranto: arch. Massimo Prontera
• Presidente ANCI:dott. Antonio Decaro
• Segretario Generale UIL Taranto: dott. Giancarlo Turi
• Presidente Confindustria Taranto: geom. Antonio Marinaro
• Presidente ANCE Taranto: arch. Franco Campagna
• Rettore Università Politecnico di Taranto:
• Rettore Universitò di Taranto:
• Sistea: Dott. Tomaselli Vittorio
Ore 12.50 – fine lavori mattina
Ore 13.00 - Molo S. Eligio - lounge drink su imbarcazione

Ore 16,30 - Sala consiglio Provinciale: ripresa lavori
Presentazione Progetto Scuola Relatori – dott. Rosario Sersa Vice Presidente CCIIU
dott. Vittorio Gianmaria Tomaselli Fondatore Soc.Coop Sistea
Partner Universitario Università UNIMERCATORUM
TAVOLI DI INCONTRO PER DEFINIZIONE ACCORDI
Presidente Provincia di Taranto: saluti di benvenuto
Presidente Anci: Miglioramento delle qualità attrattive delle Città sia ucraine che italiane sui temi della innovazione e competitività e dei sistemi di cooperazione
UIL: Formazione professionale internazionale
Confindustria Taranto: Miglioramento delle qualità attrattive delle Imprese sia ucraine che italiane sui temi della innovazione e competitività e dei sistemi di cooperazione
Ance Ta: Miglioramento delle qualità attrattive delle Città sia ucraine che italiane sui temi della innovazione e competitività e dei sistemi di cooperazione
Rettore Università di Taranto: Partenariato di cooperazione internazionale fra Istituti di ricerca - realtà imprenditoriali (Consorzi di Imprese, singole imprese, strutture finanziarie e bancarie)
Presidente Ordine degli Architetti di Taranto: Cooperazione internazionale tra professionisti;
Presidente Politecnico di Taranto: Partenariato di cooperazione internazionale fra: Istituti di ricerca - realtà imprenditoriali (Consorzi di Imprese, singole imprese, strutture finanziarie e bancarie)
Ore 19,00 – Conclusioni: Presidente CCIIU dott. Riccardo Ferretti
Ore 20,30 – Il salottino: diretta Tv dall’Hotel Mon Reve

Giorno 18/9/2019 Location: Hotel MON REVE
Ore 10 – ripresa dei lavori: Introduzione Vice Presidente CCIIU dott. Rosario Sersa
• B2B CC.II.U - Consorzio Mari di Taranto – CFA Holding Ltd - Anci - Comuni Ucraini – Comuni della Provincia di Taranto: firma del protocollo di gemellaggio
• B2B Associazione Nazionale degli Architetti Ucraini – Ordine degli Architetti di Taranto Assoprof: firma protocollo
• B2B - CC.II.U -Consorzio Mari di Taranto - CFA holding ltd – Uil - Università /centri di ricerca ucraini - Università /centri di ricerca pugliesi

ore 12,30 – light lunch

ore 16,00- B2B imprese Ucraine /imprese locali
ore 18,00 fine lavori: conclusioni Presidente CCIIU: dott. Riccardo Ferretti
Presidente Consorzio: cav. Antonio Melpignano

 

l Comune di Taranto ha organizzato, a cura degli assessori alla Cultura e Sport, e all’Urbanistica e Mobilità, alla Pubblica Istruzione, la mostra dei disegni realizzati dai giovani tarantini dai 6 ai 13 anni, che hanno partecipato al concorso di idee, voluto dal sindaco Melucci, per la realizzazione grafica del logo che costituirà il simbolo dei Giochi del Mediterraneo che si svolgeranno a Taranto nel 2026.

All’iniziativa, che ha registrato una vasta partecipazione, hanno aderito le scuole Vittorio Alfieri, Europa, Sandro Pertini, Luigi Pirandello, Renato Moro, Gaetano Salvemini. Ulteriori proposte grafiche sono state elaborate dai giovani partecipanti nel corso del meeting in Villa Peripato organizzato dal Comune il 3 luglio scorso.

Venerdì alle ore 16,30 taglio del nastro della mostra con tutti i disegni a Palazzo Amati, Isola Madre, negli spazi Ketos. Il pomeriggio si concluderà con la premiazione della vincitrice del concorso, Maria del Balzo, studentessa della classe 3 F della Scuola Media Salvemini.

Grandi nomi internazionali e talenti della lirica saranno i protagonisti della rassegna "Taranto Opera Festival", promossa ed organizzata dal Comune di Taranto - assessorato alla cultura e dall'associazione musicale Domenico Savino di Taranto.

Si avvicina la data dell’inaugurazione, prevista il 28 giugno con “La Traviata” di Giuseppe Verdi. Il Taranto Opera Festival si compone di tre appuntamenti che si svolgeranno nei mesi estivi nell'arena della Villa Peripato di Taranto. Il cartellone è promosso e curato dall'assessore alla cultura del Comune di Taranto Fabiano Marti, dal direttore artistico, il maestro Davide Dellisanti, dai maestri Pierpaolo de Padova e Paolo Cuccaro, che guidano l'associazione musicale Domenico Savino. La rassegna è sostenuta dalla Banca di Taranto, rappresentata nell'incontro dal presidente Lelio Miro. Si inizia venerdì 28 giugno, con "La Traviata" di Giuseppe Verdi, regia di Ines Salazar, direttore Davide Dellisanti, coro ed orchestra TarantOperaFestival; il secondo spettacolo sarà portato in scena sabato 13 luglio e vedrà la partecipazione dell'ospite d'onore, "madrina" della manifestazione Katia Ricciarelli, in un "Gran galà lirico"; sabato 3 agosto, infine, si chiude con "Elisir d'Amore", regia di Giovanna Nocetti, direttore Davide Dellisanti, coproduzione Opera Fuerteventura, coro ed orchestra TaranOperaFestival. Tutti gli spettacoli si svolgeranno nell'arena della Villa Peripato, a Taranto, con inizio alle ore 21.

Cantanti lirici, registe e un ospite d’onore, Katia Ricciarelli, caratterizzano l’articolata rassegna dedicata al melodramma.

Tra le voci, sarà possibile ascoltare Cristina Park. Originaria della Corea del Sud, ha tenuto più di 500 concerti tra Cina, Giappone, Corea, Stati Uniti, Francia, Svizzera, Ecuador. E’ vincitrice di alcuni tra i concorsi lirici più importanti in Italia come " Premio Renata Tebaldi (2000) e "San Remo Classica"(1998). Nel Taranto Opera Festival, sarà Violetta Valéry ne La Traviata. Dulcamara, in Elisir d'Amore, sarà interpretato a Taranto da Domenico Colaianni. Basso-baritono pugliese, è stato diretto dai più famosi direttori d'orchestra del mondo come: Lorin Maazel, Daniel Oren, Gustav Dudamel, Daniele Gatti e registi come Franco Zeffirelli. Canta nei più prestigiosi teatri italiani come: Teatro alla Scala di Milano, San Carlo di Napoli, La Fenice di Venezia, Teatro Regio di Torino, Teatro Municipale di Bologna. Al femminile la firma di due importanti registe, Inés Salazar e Giovanna Nocetti.

Inés Salazar è una cantante venezuelana, ha vinto il premio Maria Callas (1990); famosissima la sua interpretazione di Tosca al teatro alla Scala di Milano con Luciano Pavarotti e Placido Domingo. Canta in teatri quali: Teatro alla Scala di Milano, Deutsche Oper di Berlino, Teatro dell'Opera di Buenos Aires, Opera di Stato di Vienna. Nel Taranto Opera Festival curerà la regia de La Traviata. La regia di Elisir d’amore sarà siglata da Giovanna Nocetti, cantante di musica leggera, partecipa del 1970 al Cantagiro con una canzone scritta da Mino Reitano, nel 1971 a ‘Canzonissima’ con la canzone sorge il sole, nel 1972 ad ‘Un disco per l'estate’ con la canzone "perché perché". Compone una sua versione dell'Ave Maria che canta al Papa Giovanni Paolo II in Sala Nervi nel 1984. Fonda la casa discografica Kicco music.

Katia Ricciarelli sarà la “madrina” della manifestazione, nello spettacolo programmato nel mese di luglio. Vincitrice nel 1971 del Concorso Internazionale Voci Verdiane, ha cantato nei più importanti teatri del mondo: Opera House di Chicago, Teatro alla Scala di Milano, Metropolitan Opera di New York, Royal Opera House di Londra. Ha un'intensa attività televisiva, che spesso la porta in televisione accanto ad importanti attori italiani e non. Ha avuto alcune esperienze cinematografiche.

E’ ancora in corso la campagna abbonamenti. Il costo contenuto, 35 euro in totale per i tre appuntamenti nei mesi di giugno, luglio e agosto, con artisti di fama internazionale, è stato apprezzato dai cultori del melodramma e dagli appassionati del genere; ma è anche servito ad avvicinare tanti cittadini che, proprio grazie a questa occasione, potranno assistere a tre grandi spettacoli di musica lirica per la prima volta a Taranto.

Per informazioni sui biglietti si può consultare il sito www.tarantoperafestival.it e la relativa pagina Facebook, oppure contattare l'associazione musicale Domenico Savino, via Cavour 24, Taranto, tel. 3392360993; 3477242217; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Punto vendita abbonamenti: Francesco Basile strumenti musicali- via Matteotti 14, Taranto.

 

Pagina 1 di 3

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk