Cos’è un vino? Il vino è così, questa è la sua speciale magia: ti permette allo stesso tempo di viaggiare indietro negli anni e di sognare il futuro prossimo in un continuum che è vita, esperienza ed emozioni. Ti permette di esplorare il mondo e di portare per il mondo grande la tua terra, di raccontare a genti lontane la bellezza di questa terra . Genti lontane che poi, unite dal vino, si scoprono molto più vicine di quanto pensassero.
Genti che intorno ad un tavolo, davanti ad una bottiglia, con un calice in mano, non sono più genti, ma amici. Immaginate allora cosa possono essere tanti vini di 45 cantine diverse.
Cos’è un castello? Fare castelli in aria, si dice per suggerire l’atto del fantasticare. Un atto coraggioso quello di sognare che ci vede immaginare di realizzare magari il sogno di una vita, l’abbattimento dei mali della società, una città che rinasce, che anima il coraggio, volesse il cielo, in un progetto frutto della nostra ardita mente tanto da essere emozionante e carico della più profonda energia. Castello è una figura emblematica per modi di dire e sogni, quindi, ma anche luoghi delle fiabe con principi e principesse, prigionieri della torre più alta. Oppure che suggerisce il fascino di immagini quali il ballo e le feste di gran classe, gli uomini e le donne ben vestiti, casati dall’alto titolo nobiliare, mura fortificate contro l’assalto di ribelli e popoli nemici, prodezze e combattimenti. Castello è il fascino di un intrigo di storie tra le sue mura, porte chiuse e misteriose, cunicoli sotterranei, segrete, medaglie, manoscritti, biblioteche, storia, cultura…Un vero mondo è in un solo castello, nell’odore e nella struttura, così impregnato di antico.
Nel nostro caso si tratta del Castello Aragonese di Taranto, luogo che per il suo fascino ben si presta ad un percorso, a delle scoperte, a immaginare misteriosamente, chi lì vi abbia messo piede o chi vi sia passato per mare, visto che la sua banchina è stata aperta al pubblico per la prima volta.
Cos’è un mare ? Se mai qualcuno dovesse chiedermelo, avrei un minimo di difficoltà ed esitazione a rispondergli con fermezza e decisione. Potrei indicarlo, ma sarebbe un po’ riduttivo o potrei dire che è tutta l’acqua salata che inizia a partire dalla spiaggia o dalla costa della terra ferma, o in questo caso dalla banchina del Castello Aragonese. E visto che è una distesa di acqua in continuo movimento, va e viene, dove va a finire? Praticamente dove vuoi tu o meglio fin dove puoi arrivare, fin dove vuoi osare, perché lambisce e quindi unisce le coste di isole, piccole come quella in cui è posto il Castello Aragonese ma anche di grandi terre continentali. Il mare dove tutto ha avuto origine continua ad essere una risorsa fondamentale per l’economia, senza limiti, immaginate anche una banchina che ha ospitato le aziende vitivinicole, che potenzialmente potrebbe essere un approdo di visitatori provenienti dal mare. Sin dall’inizio dei tempi, gli uomini hanno compreso l’importanza dell’acqua come fonte di vita e di commercio e hanno fondato le prime civiltà vicino al mare, in quanto fonte di sostentamento e di collegamento tra i vari popoli.

Ebbene, pensate a queste tre cose messe assieme, Vino, Castello e Mare…..quante emozioni positive hanno potuto infondere ! Tutto questo è stato il sogno concreto del “Due Mari WineFest”, per i tanti visitatori che vi hanno messo piede. L’ormai nazionale evento enogastronomico della città di Taranto, nella sua V° Edizione che si è concluso da poco.
“Un sogno ad occhi aperti – hanno commentato gli organizzatori, Stefania Ressa, Fabio e Andrea Romandini – che ha consentito ai tarantini e a chi è venuto da altre città della Puglia e da altre regioni, di ammirare Taranto da una prospettiva nuova, diversa. Sviluppare l'evento sulla banchina è stata un'operazione resa possibile grazie alla lungimiranza dell'Ammiraglio Vitiello, che ci sostiene dalla prima volta in cui abbiamo messo piede nel Castello e che dimostra quanto sia rivoluzionaria la sua idea di sviluppo della città.”
Tre giorni di festa, conditi da ottimo vino, escursioni in barca, cene in nave, arte, musica e masterclass, che ha lasciato a bocca aperta quanti hanno messo piede, tra venerdì 21 giugno e domenica 23 giugno, nel Castello Aragonese di Taranto. Ad impreziosire questa edizione, diventata un punto di riferimento per gli amanti del vino, è stata certamente la passeggiata sulla banchina.

Ed ecco cosa è stato nei numeri. Due cene sulla nave Calajunco gestite da Paolo Miola (già direttore di Masseria Savoia Resort) e una con lo chef Gianvito Matarrese nella Galleria Meridionale del castello, escursioni sui catamarani della Jonian Dolphin Conservation e 5 masterclass ideate dalla sommelier AIS Anna Maria Intermite, tutti eventi collaterali sold-out. 45 cantine provenienti dalla Puglia e dall'Italia e 8 operatori agroalimentari. Una degustazione verticale con “Il Falcone di Cantine Rivera” condotta dal carismatico Filippo Bartolotta, colui che ha fatto degustare i vini italiani ai coniugi Obama e ospite speciale di questo Due Mari WineFest. Un aperitivo in mezzo al mare con il grapetrotter fiorentino che, tra un sorso di Le Pozzelle (Candido Vini) e l'altro, ed un pezzo di formaggio Don Carlo, ha raccontato il suo libro “Di che vino sei?” (evento collaterale in collaborazione con Librerie Mandese).
Questo e tanto altro è stato il Due Mari WineFest che, anche nella V° Edizione, ha rimarcato l'importanza della cultura, nelle sue molteplici forme, che ha coinvolto tutti i sensi. Ricordiamo a tal proposito il talento di Arianna Greco, pioniera dell'arte enoica che ha dipinto i suoi quadri in banchina di fronte al mare, intingendo il pennello in bicchieri di vino. E la musica che ha arricchito ancora di più l’evento, con la direzione artistica di Antonio Oliveti : Anèt – Il duo Battipiano - Vikipedia – Ilaria Fuggetti Duo Jazz – Grace Maremonti – Papillon De Nuit – Radio Funk – Le tre corde – Giropuntina – Il Ballo del Mattoni.

Tornando al vino, special guest delle tre serate, protagonisti, ancora una volta, sono stati il “Florence Wine Event”con la sua delegazione di cantine toscane e il “Wine Show di Todi” con le aziende vitivinicole umbre. Segno, questo, di quanto il Due Mari WineFest guardi oltre i confini locali per proporre un'offerta ampia, capace di incuriosire e attirare chi vuole sperimentare e conoscere non solo le eccellenze pugliesi. Nell'evento hanno trovato spazio non solo le delegazioni umbre e toscane, ma anche cantine venete, friulane, campane, emiliane; erano presenti ben 45 cantine.
Sul palco del Due Mari WineFest, allestito nella Piazza D'Armi del castello, sono stati inoltre annunciati i vincitori del Premio Due Mari Winefest 2019 per le categorie: miglior rosso, bianco e rosato. Per la categoria bianchi al 1° posto “12 e mezzo di Varvaglione, al 2° posto “Cré di Vetrère al 3° posto “Serra Petr'alba” di Cantine San Pancrazio. Per la categoria rosati al 1° posto “Taranta di Vetrère, al 2° posto “Rosato di Negramaro” di Tenute Tocci, al 3° posto “Rosato di Negramaro” di Tenute Motolese. Infine per la categoria rossi, al 1° posto “Carus” di Tenute Tocci, al 2° posto “Imperio” di Cantine Tinazzi, al 3° posto “Campo Appio” di Cantine San Pancrazio.


Non sono mancati i momenti di confronto con il dibattito moderato da Serena Di Matteo, che ha visto protagonista l'Associazione Le donne del Vino con la delegata Puglia Marianna Cardone e l'on.Ylenja Lucaselli, Global Advisor per la Southern Glazer's Wine&Spiritis, la più grossa compagnia di distribuzione di vini in America.
E se per il pubblico l'evento è terminato il 23 giugno, per gli operatori di settore è proseguito lunedì 24 giugno con il B2B Day, con un dibattito nella Sala Celestino V del Castello Aragonese sull'importanza dell'enoturismo in Puglia e ha visto la partecipazione di Luca Lazzàro (Presidente Confasgricoltura Puglia), Giuseppe Spadafino (Vicepresidente Confcommercio Taranto), Mauro Di Maggio (Presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria), Anna Gennari (Pr e Hospitality Manager di “Produttori Vini Manduria”), Davide Gangi (Presidente Vinoway Italia) e Annalisa Menolascina (Wine Blogger per PugliaWine).

A seguire, buyer e ristoratori hanno incontrato le aziende presenti. La giornata è terminata con un aperitivo offerto dall'organizzazione del Due Mari WineFest sulla paranza di Gente di Mare.

Vito Piepoli


Le aziende partecipanti (regioni in ordine alfabetico) :
VINI – CAMPANIA
Caputalbus
VINI – EMILIA ROMAGNA
Podere Giardino
VINI – FRIULI VENEZIA GIULIA
Piera Martellozzo
SPIRITS – PIEMONTE
Gamondi
VINI – PUGLIA
Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria, San Marzano, Feudo Croce – Cantine San Giorgio (Gruppo Tinazzi), Cantine Dalena, Tenute Tocci, Masseria Croce Piccola, Tenute Girolamo, Cantine Amastuola, Tenute Motolese, Tormaresca, Varvaglione, Vinerie Palmieri, Rivera, Coppi, Vetrère, Pruvas, Masseria Cicella, Enoteca Crudò, De Quarto, Vinapulia, Tenuta Patruno Perniola, Cantina Sava, Grifo, Cantine Paolo Leo, Trullo di Pezza, Cantine Spelonga, Terre carsiche 1939, Cantine San Pancrazio, Leone De Castris, Candido, Cantine Tre Pini, Conte Spagnoletti Zeuli, Erminio Campa
VINI – TOSCANA (DELEGAZIONE FLORENCE WINE EVENT)
Consorzio Chianti Colli Fiorentini,Castelli del Grevepesa,Fattoria di Piazzano,Sparla & Gerardi
VINI – UMBRIA (DELEGAZIONE WINE SHOW TODI)
Podere Acquaccina,Cantina Todini,Tenuta ColFalco,Cantina Tudernum
VINI – VENETO
Ongaresca, Capassion
OLIO – PUGLIA
L'Acropoli di Puglia
BIRRE ARTIGIANALI – PUGLIA
Birrificio Leonida, Birrificio Federico II
AZIENDE AGROALIMENTARI – PUGLIA
InMasseria – Formaggio Don Carlo, Rosina La Massaia Salentina, Bar Veneto, Caseificio Milano, Macelleria Palmisano, Pasticceria Aiello, L'angolo dei sapori, Ristorante Tomà, Zio Pasquale, Associazione Panificatori Taranto
MAIN SPONSOR
Armata di Mare – Taranto, Medical Center, La Maisonette Gioielleria, Automondo srl, Copyright, Nuovarredo, Derado, Fiitalia, Nunnari Grafiche
REGULAR SPONSOR
Ristorante Conte, Hotel Virgilio, La Barca Ristorante, Hotel Europa, Pescheria Da Cesarino, Baja delle Sirene, Monun Hotel Restaurant&Spa, Masseria Savoia Resort, Supercentro spa, Gelateria del Ponte, Larocca Assicurazioni, Rael Oggettistica, Grc Distribuzione, SempreVerde, Miss Freschezza, La Trafila, CGM Manufatti, Acqua Orsini, Barlotti


MEDIA PARTNER
Ig_taranto


L'evento gode del Patrocinio del Comune di Taranto, della Regione Puglia e di Puglia Promozione e della disponibilità Comando Marittimo Sud e la Marina Militare.

Foto Credits: Paola Ressa e Martina Melchionno

Ha preso il via il Due Mari WineFest ! È la V° Edizione dell'evento enogastronomico ormai divenuto nazionale che si tiene dal 21 al 23 giugno nel prestigioso Castello Aragonese di Taranto.
Si consolidano per il secondo anno i gemellaggi con il Wine Show di Todi e il Florence Wine Event, segnale questo di apertura nei confronti di altri territori e di un lavoro costante di co-marketing territoriale con Umbria e Toscana che sfocerà presto in nuovi e appassionanti progetti.
Nell'evento troveranno spazio non solo le delegazioni umbre e toscane, ma anche cantine venete, friulane, campane, emiliane. Sono presenti ben 45 cantine.
Cornice è il prestigioso Castello Aragonese, che ospita sulla banchina di fronte al mare le aziende vitivinicole pugliesi e italiane e in Piazza d'Armi quelle agroalimentari.
La Galleria Meridionale del castello, invece, è allestita per le masterclass, veri e propri percorsi di gusto sulla Malvasia, il Grechetto di Todi, il Chianti, il Lambrusco di Podere Giardino e il Parmigiano Reggiano condotte da degustatori AIS (Associazione Italiana Sommelier) - Delegazione Taranto.
Per la degustazione di domenica 23 giugno vi sarà il gran finale con lo chef Gianvito Matarrese, salito agli onori della cronaca per aver vinto una delle puntate del programma “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese con il suo ristorante “Evo” ad Alberobello. Matarrese preparerà 5 piatti a cui saranno abbinati i vini di 5 cantine diverse: Piera 1899, Vinapulia, PaoloLeo, Vetrère e Tenute Tocci.
“Chi conosce il Due Mari WineFest sa che non si tratta del classico evento enogastronomico – hanno osservato gli organizzatori, Stefania Ressa, Andrea e Fabio Romandini – si tratta, piuttosto, di un'esperienza a 360gradi che coinvolge tutti i sensi. Sì, perché Due Mari WineFest significa cultura, formazione, arte ed esaltazione delle bellezze della città. Basti pensare alle escursioni in barca in cui mare ed eccellenze enogastronomiche 'navigano' alla stessa velocità”.
"Il vino è cultura e come amministrazione comunale abbiamo il dovere di supportare questa manifestazione – ha aggiunto Fabiano Marti, Assessore alla Cultura del Comune di Taranto presente alla conferenza stampa insieme all'assessore allo Sviluppo Economico Giovanni Cataldino - saremo sempre in prima linea per supportare eventi come il Due Mari WineFest che valorizzano il territorio."
L'ospite speciale di questa edizione è Filippo Bartolotta, wine educator, speacker e sommelier, che la rivista statunitense Forbes ha battezzato il “Virgilio di Obama”.
È stato proprio lui ad inaugurare l'inizio della manifestazione, venerdì 21 giugno, con due appuntamenti: una degustazione sui catamarani della Jonian Dolphin Conservation con i vini dell'azienda Candido, durante la quale Bartolotta ha presentato il suo ultimo libro,“Di che vino sei?” Giunti Editore (evento in collaborazione con la Libreria Mandese Taranto) e con una degustazione verticale del prestigioso vino “Il Falcone” di Rivera nella Galleria Meridionale del Castello Aragonese.
Vi sono anche questa volta, le escursioni (3 al giorno) sui catamarani della Jonian Dolphin Conservation, le cene sulla Nave Calajunco (come quella di ieri con i vini di Masseria Cicella e del sabato) guidate da Paolo Miola, già direttore di Masseria Savoia Resort, e da Anna Maria Intermite, sommelier AIS che si è occupata dell'abbinamento dei vini di tutti gli eventi collaterali del Due Mari e delle masterclass, delle serate.
Importanti i momenti di confronto, con il dibattito che vedrà protagonista “l'Associazione Le donne del Vino” e l'on.Ylenja Lucaselli, Global Advisor per la Southern Glazer's Wine&Spiritis, la più grossa compagnia di distribuzione di vini in America.
Sul palco del Due Mari WineFest, allestito nella Piazza D'Armi del castello, sono stati inoltre annunciati i vincitori del Premio Due Mari Winefest 2019 per le categorie: miglior rosso, bianco e rosato. Per la categoria bianchi al 1° posto “12 e mezzo di Varvaglione, al 2° posto “Cré di Vetrère al 3° posto “Serra Petr'alba” di Cantine San Pancrazio. Per la categoria rosati al 1° posto “Taranta di Vetrère, al 2° posto “Rosato di Negramaro” di Tenute Tocci, al 3° posto “Rosato di Negramaro” di Tenute Motolese. Infine per la categoria rossi, al 1° posto “Carus” di Tenute Tocci, al 2° posto “Imperio” di Cantine Tinazzi, al 3° posto “Campo Appio” di Cantine San Pancrazio.
È stata presente e lo sarà ancora Arianna Greco, nota pittrice, che dipinge i suoi quadri col vino e che stupisce gli ospiti con la sua arte enoica.
A coronare e deliziare la tre giorni c’è, infine, la musica con la direzione artistica di Antonio Oliveti: Anet – Vikipedia – Ilaria Fuggetti Duo Jazz – Grace Maremonti – Papillon De Nuit – Radio Funk – Le tre corde – Giropuntina – Il Ballo del Mattoni
E se per il pubblico l'evento terminerà il 23 giugno, per gli operatori di settore proseguirà lunedì 24 giugno con il B2B Day. La giornata si aprirà con un dibattito nella Sala Celestino V del Castello Aragonese sull'importanza dell'enoturismo in Puglia e vedrà la partecipazione di Cosimo Borraccino, (Assessore allo Sviluppo Economico Regione Puglia), Luca Lazzàro (Presidente Confasgricoltura Puglia), Leonardo Giangrande (Presidente Confcommercio Taranto), Mauro Di Maggio (Presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria), Anna Gennari (Pr e Hospitality Manager di “Produttori Vini Manduria”), Davide Gangi (Presidente Vinoway Italia) e Annalisa Menolascina (Wine Blogger per PugliaWine).
A seguire, buyer e ristoratori incontreranno le aziende presenti. La giornata terminerà con un aperitivo offerto dall'organizzazione del Due Mari WineFest sulla paranza di Gente di Mare.
Vito Piepoli
Le aziende partecipanti (regioni in ordine alfabetico) :
VINI – CAMPANIA
Caputalbus
VINI – EMILIA ROMAGNA
Podere Giardino
VINI – FRIULI VENEZIA GIULIA
Piera Martellozzo
SPIRITS – PIEMONTE
Gamondi
VINI – PUGLIA
Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria, San Marzano, Feudo Croce – Cantine San Giorgio (Gruppo Tinazzi), Cantine Dalena, Tenute Tocci, Masseria Croce Piccola, Tenute Girolamo, Cantine Amastuola, Tenute Motolese, Tormaresca, Varvaglione, Vinerie Palmieri, Rivera, Coppi, Vetrère, Pruvas, Masseria Cicella, Enoteca Crudò, De Quarto, Vinapulia, Tenuta Patruno Perniola, Cantina Sava, Grifo, Cantine Paolo Leo, Trullo di Pezza, Cantine Spelonga, Terre carsiche 1939, Cantine San Pancrazio, Leone De Castris, Candido, Cantine Tre Pini, Conte Spagnoletti Zeuli, Erminio Campa
VINI – TOSCANA (DELEGAZIONE FLORENCE WINE EVENT)
Consorzio Chianti Colli Fiorentini,Castelli del Grevepesa,Fattoria di Piazzano,Sparla & Gerardi
VINI – UMBRIA (DELEGAZIONE WINE SHOW TODI)
Podere Acquaccina,Cantina Todini,Tenuta ColFalco,Cantina Tudernum
VINI – VENETO
Ongaresca, Capassion
OLIO – PUGLIA
L'Acropoli di Puglia
BIRRE ARTIGIANALI – PUGLIA
Birrificio Leonida, Birrificio Federico II
AZIENDE AGROALIMENTARI – PUGLIA
InMasseria – Formaggio Don Carlo, Rosina La Massaia Salentina, Bar Veneto, Caseificio Milano, Macelleria Palmisano, Pasticceria Aiello, L'angolo dei sapori, Ristorante Tomà, Zio Pasquale, Associazione Panificatori Taranto
MAIN SPONSOR
Armata di Mare – Taranto, Medical Center, La Maisonette Gioielleria, Automondo srl, Copyright, Nuovarredo, Derado, Fiitalia, Nunnari Grafiche
REGULAR SPONSOR
Ristorante Conte, Hotel Virgilio, La Barca Ristorante, Hotel Europa, Pescheria Da Cesarino, Baja delle Sirene, Monun Hotel Restaurant&Spa, Masseria Savoia Resort, Supercentro spa, Gelateria del Ponte, Larocca Assicurazioni, Rael Oggettistica, Grc Distribuzione, SempreVerde, Miss Freschezza, La Trafila, CGM Manufatti, Acqua Orsini, Barlotti
MEDIA PARTNER
Ig_taranto
L'evento gode del Patrocinio del Comune di Taranto, della Regione Puglia e di Puglia Promozione e della disponibilità Comando Marittimo Sud e la Marina Militare.

In Contrada Pizziferro di Ginosa Marina (Taranto), nella splendida cornice della Masseria Savoia Resort, si è svolta la sfilata Fashion & Wine Party del marchio Armata di Mare.

Si tratta di una masseria pugliese tipica con una torre da dove si può ammirare il panorama circostante vicino Riva dei Tessali e Marina di Ginosa.
Sin dall’ingresso la calda e premurosa accoglienza del direttore Paolo Miola e il suo staff e dell’organizzatrice Stefania Ressa, hanno allietato la serata sin dall’inizio, contribuendo a renderla ancora più speciale, aggiungendo valore con lo chef Fabio Feola, alla splendida struttura immersa nella natura, circondata da agrumeti, da ulivi secolari, melograni e carrubo.
Le signore all’ingresso hanno ricevuto in dono un piccolo specchietto richiudibile per uno sconto di Yulia Lashyk, affermata lashmaker/PMU, a cui è stato riservato un angolo particolare della serata per mostrare una tecnica di make-up all’avanguardia con extension ciglia, contribuendo a rendere ancora più glamour la serata.
Il personale ha subito servito un ottimo aperitivo accompagnato dai formaggi dell’azienda InMasseria e dai taralli di Bontà Pugliese.
La masseria dispone di un ristorante realizzato in un'antica stalla, dove si ritrovano ancora le vecchie mangiatoie, che è parte integrante e caratterizzante della struttura.
È stato un party esclusivo quello organizzato dallo store di Taranto di Armata di Mare.
Ha trionfato la bellezza a cominciare dalla Masseria Savoia.“Quando ho assistito ai fitting dei capi per la sfilata, diretti da Serena Di Matteo e Stefania Aloisio, ho immaginato subito la passerella e poi la Masseria Savoia e le luci, l'atmosfera, i dettagli. Ho immaginato quello che sarà: una serata indimenticabile, con vini eccezionali e un aperitivo che stupirà” aveva esclamato prima dell’evento, Stefania Ressa.
Pierpaolo Pulpito, distributore del marchio Armata di Mare per la Puglia, Calabria e Basilicata, oltre che proprietario del primo store monomarca aperto in Italia e situato in viale Liguria 103B a Taranto, ha pensato bene di lanciare la Collezione Uomo Primavera/Estate19 con un evento speciale unendo la moda, il buon vino (grazie alla partnership con il Due Mari WineFest), un posto d'eccezione come la Masseria Savoia nonché i prodotti agroalimentari pugliesi.
Senza considerare che lo stesso marchio che Pulpito rappresenta, ha una forte attinenza con il territorio grazie al suo legame con il mare ed è design made in Italy.
Armata di Mare ha acquisito in licenza esclusiva l’utilizzo del fregio Ufficiale della Marina Militare Italiana.
Come la storia della Marina Militare Italiana è cambiata nel corso dei tempi, pur mantenendo forte lo spirito e l’impegno di uomini valorosi, anche Armata di Mare ha sentito la necessità di evolversi utilizzando nuove tecnologie e massimizzando il comfort dei propri capi.
Il marchio Armata di Mare acquisito da FACIB nel 2007, di cui era presente Patrizia Cortesi direttore della comunicazione, è oggi un brand di punta dell’azienda, che propone collezioni total look pensate per l’uomo metropolitano, attento all’immagine e allo stile, alla ricerca di capi sempre più innovativi, performanti e multitasking (Sea, Sport e Urban Style).
La prima parte, dopo una breve presentazione di Mauro Pulpito, ha visto sfilare i modelli truccati da Roberto Mascellaro con la musica di qualità e accattivante selezionata da Franzi Baroni; il party poi è continuato a bordo piscina.
La piscina a sfioro, presente nella masseria, dove si respira il profumo di salsedine proveniente dal mare a pochi chilometri di distanza, che completa il panorama mozzafiato della masseria.
Le prelibatezze dello chef servite, in un tripudio di sapori, sono state accompagnate dai vini delle cinque cantine presenti: Masseria Croce Piccola, Cantine Dalena, Cantine Tinazzi, Tenuta Girolamo, Tenuta Patruno.
Inoltre Passo1 Video di Maurizio Galizia, sponsor della serata con Mail Boxes e Lashyk, ha documentato l’evento.
“Dobbiamo comprendere le nuove dinamiche del commercio – hanno concluso a fine serata Pierpaolo Pulpito e la sua consorte Isaura Miccoli – e dobbiamo fare in modo di coinvolgere maggiormente il cliente con idee nuove. Da qui è nata la voglia di una sfilata/evento, che porti ad avere un rapporto diverso e più completo con il cliente.”

II più esclusivo dell'anno organizzato dallo store di Taranto Armata di Mare: sabato 23 marzo

Sabato 23 marzo, Masseria Savoia Resort a Ginosa ospiterà il Fashion&Wine Party più esclusivo dell'anno organizzato dallo store di Taranto del brand Armata di Mare con la partnership del Due Mari WineFest.

Sarà un party esclusivo quello organizzato dallo store di Taranto di Armata di Mare il 23 marzo alla Masseria Savoia Resort. A trionfare sarà la bellezza a tutto tondo. Sì, perché Pierpaolo Pulpito – distributore del marchio per Puglia, Calabria e Basilicata, oltre che proprietario del primo store monomarca aperto in Italia e situato in viale Liguria 103B a Taranto – ha pensato bene di lanciare la Collezione Uomo Primavera / Estate19 con un evento sui generis che unisce la moda, il buon vino – grazie alla partnership con il Due Mari WineFest –, un posto d'eccezione (Masseria Savoia) e i prodotti agroalimentari pugliesi.

Senza considerare che lo stesso marchio che Pulpito rappresenta e che è di proprietà del gruppo Facib, ha una forte attinenza con il nostro territorio grazie al suo legame con il mare.

“Dobbiamo comprendere le nuove dinamiche del commercio – afferma Pulpito – e dobbiamo fare in modo di coinvolgere maggiormente il cliente con idee nuove. Da qui nasce la voglia di una sfilata / evento, un'esperienza diversa che, ci auguriamo, invogli il cliente a frequentare sempre più spesso il negozio.”

La prima parte della serata sarà dedicata alla passerella maschile, in seguito l'evento si sposterà a bordo piscina dove sarà servito agli ospiti un aperitivo con i formaggi dell'azienda InMasseria, i taralli di Bontà Pugliese e alcuni piatti prelibati preparati dallo chef della struttura. Ad innaffiare il tutto ci saranno 5 delle cantine del gruppo del Due Mari WineFest (l'evento enogastronomico di riferimento a Taranto): Masseria Croce Piccola, Cantine Dalena, Cantine Tinazzi, Tenute Girolamo, Tenuta Patruno Perniola.

Un angolo sarà riservato anche a Lashyk dove Yulia, mostrerà una tecnica di make-up all’avanguardia, contribuendo a rendere ancora più glamour la serata.

Come si partecipa?

L'ingresso è gratuito, si potrà tuttavia accedere all'evento solo con invito, scaricabile online al seguente link: http://www.armatadimare-taranto.it/

L'invito è valido per 2 persone e dovrà essere esibito all'ingresso di Masseria Savoia situata in Contrada Pizziferro, 74025 Marina di Ginosa TA.

Start: ore 20.30

“SENTIERI DIVINI”: IL SUCCESSO E LA NASCITA DI UN BRAND
Gianfranco Sasso, giovane imprenditore di Pulsano trapiantato a Milano, intende diffondere in Italia e all’estero i sapori inimitabili e le eccellenze pugliesi, partendo proprio dalla sua terra natia. Nelle due serate del 3 e 4 agosto ha raggiunto il primo dei tanti obiettivi prefissati assieme a tutto lo staff che ha ideato questo grandioso progetto.

«Alea iacta est» ha esordito Gianfranco Sasso, giovane imprenditore pulsanese, al termine delle due serate del 3 e 4 agosto. Il progetto “Sentieri DiVini” ha visto il suo esordio venerdì e sabato scorso proprio a Pulsano ed è nato da un'idea della Janoct, una produzione tecnico artistica firmata Gianfranco Sasso e Antonio Demichele, in collaborazione con il Comune di Pulsano.
Quest’ultimo si dichiara molto soddisfatto del lavoro compiuto con tutto lo staff, infatti lo ha definito un evento di punta della stagione estiva, di notevole spessore, che ha dato lustro alla cittadina ed ha ospitato un pubblico selezionato e distinto.
Il bellissimo Chiostro del Convento dei Padri Riformati è stato, insieme al suo spazio esterno, lo scenario principale di un vero e proprio viaggio sensoriale. Si è creata un’atmosfera elegante e raffinata, impreziosita da eventi musicali, danza e spettacolo e dalla consegna del prestigiosissimo Premio Nazionale Terra di Puglia.
Tra i protagonisti si possono annoverare ospiti internazionali, come il "Carlo Atti Jazz Quartet", e altri come i "Compagni di Meronda" e lo "Janda Ensamble Popolare".
La prima edizione ha avuto un grande successo. La musica, il profumo dei fiori freschi, l’allestimento scenografico e il Convento dei Padri Riformati hanno creato un’atmosfera magica.
Sicuramente uno dei momenti più intensi è stato quello della consegna del Premio Nazionale Terra di Puglia, recensito dalla scrittrice e poetessa pulsanese Rina Bello. L’idea è nata dalla ferma volontà degli organizzatori, di valorizzare e rendere note, intelligenze e intraprendenze dell’intero territorio pugliese, che si sono distinte, in Italia e all’estero, perseguendo e raggiungendo risultati apprezzabili nel proprio campo. Durante la prima serata, la premiazione ha ricevuto la rilevanza ed il prestigio che meritava.
Sono state sedici le personalità premiate nei campi del Sociale, dello Sport, della Moda, della Cultura, dell’Arte, della Musica, dell’Imprenditoria e della Tecnologia, che hanno dato lustro e valore al territorio pugliese. Il premio è stato sottotitolato e suddiviso in varie categorie, in base alla motivazione per la quale è stato conferito.
“Un ponte per la Pace, Impegno Sociale“ conferito a GIOVANNA CAVALLO di Taranto;
“Un ponte per la Pace, Cultura“ conferito a TERESA GENTILE pedagoga, poetessa, scrittrice, pubblicista di Martina Franca;
“La Bellezza salverà il mondo, Pittura“ conferito a ANNA MARIA PELUSO di Francavilla Fontana;
“La Bellezza salverà il mondo, Poesia“ conferito a VINCENZO DE MARCO, poeta di Grottaglie;
“La Bellezza salverà il mondo, Musica“ conferito a GIUSEPPE DI NUCCI Pianista di Pulsano.
“Il coraggio del volo, Innovazione Tecnologica“ conferito a PIER MICHELE MANDRILLO Prof. Medico Chirurgo di Pulsano;
“Il coraggio del volo, Moda“ conferito a DANIELE DEL GENIO imprenditore, cofondatore del marchio Rossorame, eletto ai vertici della CNA Federmoda italiana di Martina Franca;
"Il coraggio del volo, Imprenditoria Giovanile“ conferito a FEDERICA D'ANDRIA stilista di Statte;
“Il coraggio del volo, Imprenditoria“ conferito a FULVIO FILO SCHIAVONI imprenditore di Manduria;
“Il coraggio del volo, Imprenditoria“ conferito a TAGLIENTE ALDO imprenditore di Pulsano;
“Un sogno nel cassetto, Sport“ conferito a MERICO LUIGI pugile professionista di Taranto;
“Un sogno nel cassetto, Sport“ conferito a DEBORA NOVELLINO calciatrice di Pulsano;
“Un sogno nel cassetto, Sport“ conferito a FILIPPO FALCO calciatore di Pulsano;
“Un sogno nel cassetto, Moda“ conferito a ANDREA ZELLETTA modello di Taranto;
“Il ritmo del futuro, Musica“ conferito a MATTEO FRANZE’ batterista di Taranto.
Al termine del primo dei tanti percorsi che seguirà “Sentieri DiVini”, il produttore tecnico artistico Gianfranco Sasso, in un dettagliato scritto pubblicato su un noto social network, ha espresso i suoi ringraziamenti a tutti coloro che hanno contribuito a rendere grande questa impresa.
«Dietro un progetto folle, ma pensato e realizzato col cuore, si muove una macchina fatta di persone che hanno voluto sposare fortemente, materialmente e moralmente questa idea. Valorizzare in primis il nostro territorio e, attraverso la prima edizione del Premio Nazionale Terra di Puglia, dare il giusto valore a coloro che, con la loro attività professionale l’ingegno e il talento, hanno fatto sì che la nostra regione fosse conosciuta al di fuori dei confini nazionali.
Il nostro obiettivo era quello di unire le persone.
Sentieri DiVini non va definito semplicemente un evento bensì un marchio, un brand da spingere lontano. Nella realizzazione delle “prestigiose” serate del 3 e 4 agosto non ce l'avremmo fatta senza l'aiuto di tutti coloro che hanno dato anche solo un minimo contributo.
Inizio ringraziando chi per primo ha creduto al progetto, muovendosi attivamente su vari fronti per ottimizzare il tutto e soddisfare le mie innumerevoli richieste: Antonio Demichele, il mio compagno d'avventura, che ha sopportato i miei modi alle volte non proprio ortodossi, e Sefora Sasso, lavoratrice instancabile.
Ringrazio anche tutto lo Staff di Sentieri DiVini partendo dalla Direzione Commerciale e Marketing, Roberta Lorusso, proseguendo con la Comunicazione, Rosanna Loconsole, con il nostro braccio destro, Daniela Spada, con il Direttore Palco, Fabiana Bucci, con il settore accoglienza, seguito da Anna Carucci e Pasquale Lenti.
Fondamentale il contributo di Rina Bello che ha recensito il Premio Nazionale, della presentatrice Rosa Colucci e di tutto lo staff logistico e tecnico.
Ringrazio l’Amministrazione Comunale che ha creduto fermamente in questo progetto dando tutto il supporto necessario per la realizzazione: il sindaco Francesco Lupoli e i consiglieri Marika Mandorino, Francesco Marra, Antonio Basta e tutta la squadra
I partner di “Sentieri DiVini” sono: DUE MARI WINEFEST, ARCHEOCLUBITALIA, ROTARY CLUB INTERNATIONAL sezione di Manduria e SGA MUSIC; i Media Partner: Studio 100 TV, ExtraMagazine e Radio LatteMiele.
Semplicemente grazie a tutti perché siete stati il motore di questo progetto.»
“Sentieri DiVini” ha raggiunto l’obiettivo di diffondere ed esaltare la cultura enogastronomica locale e le eccellenze pugliesi. Ha pienamente atteso le aspettative degli organizzatori e dell’Amministrazione Comunale, insomma, parafrasando Gianfranco Sasso, è “scoppiato”.
Ha coinvolto le strutture ricettive del territorio e diverse aziende in un'attività di marketing territoriale, che ha fornito un nuovo impulso all'economica locale. In una prospettiva più ampia si auspica di sviluppare una rete di collaborazioni che puntino a risollevare Pulsano, sia a livello di identità e immagine che dal punto di vista economico.
Rosa Colucci, direttore di ExtraMagazine, ha collaborato alla realizzazione delle due serate dando quel tocco di femminile eleganza, che ha completato la perfetta organizzazione di un disegno che, sicuramente, raggiungerà tutti gli obiettivi prefissati.
La produzione è già al lavoro per la realizzazione di eventi che si svolgeranno sul territorio durante l’anno e che porteranno al compimento della seconda edizione di “Sentieri DiVini” e del Premio Nazionale Terra di Puglia.
Gianfranco è un artista che mentalmente punta in alto e ha ben chiari quali traguardi voglia perseguire. Molto affiatato lo staff di “Sentieri DiVini” che si è mosso all’unisono verso la realizzazione del primo passo di questo ambizioso progetto.


Marika Chirulli - Addetto Stampa “Sentieri DiVini - alla ricerca del gusto”

Il Due Mari WineFest si conferma un successo. Nonostante l'incertezza del meteo, migliaia di persone sono arrivate al Molo Sant'Eligio per la terza edizione dell'evento a cui hanno preso parte 55 aziende enogastronomiche. Tanta partecipazione per le escursioni in mare e ai cooking show

È positivo il bilancio della terza edizione del Due Mari WineFest che si è svolto lo scorso fine settimana, nonostante i nuvoloni e la pioggia che incombevano sull'evento ma che, fortunatamente, lo hanno graziato, permettendo ai visitatori di recarsi numerosi, soprattutto sabato sera, al Molo Sant'Eligio. Anche quest'anno la manifestazione ha portato alla ribalta le migliori aziende vinicole pugliesi, oltre al meglio della produzione umbra, toscana e di altre zone della nazione.
Alcuni numeri di questa edizione: cinquantacinque le aziende enogastronomiche partecipanti; oltre 400 le etichette di vino proposte; due i gemellaggi con altre importanti manifestazioni di settore (Florence Wine Event e Wine Show Todi); due le cene da tutto esaurito sulla nave CalaJunco; decine le apprezzate escursioni sulla barca a vela di Onda Buena e sul catamarano di Jonian Dolphin Conservation; sette i seguitissimi cooking show diretti dallo chef Lele Turi; circa 5mila le persone che, tra degustazioni, musica e percorsi sensoriali, hanno trascorso delle piacevoli ore nel meraviglioso porticciolo al centro di Taranto.
Main sponsor del Due Mari Wine Fest, che è organizzato da Salotto Professionale Eventi e Se dico Taranto, sono stati Nuovarredo, Armata di Mare, Loma Ufficio e Copyright, Palma Arredamenti. Hanno collaborato l'AIS (sezione di Taranto) e l'associazione Smile di Manuel Manfuso.
La contentezza per la buona riuscita dell'evento è tutta nelle parole degli organizzatori, Stefania Ressa, Andrea e Fabio Romandini: "Quest'anno abbiamo consolidato ancora di più l'evento che ha avuto una eco incredibile in tutta la Puglia e oltre i confini locali. Decine di persone si sono mosse perfino dalla Basilicata e da Roma pur di esserci. Siamo soddisfatti e soprattutto convinti che questa manifestazione assumerà carattere nazionale. Stiamo lavorando in questa direzione. Ci siamo già messi al lavoro sul programma dell'anno prossimo, in cui non mancheranno certamente momenti dedicati alla cucina grazie alla presenza di chef Turi. Un ringraziamento al Comune di Taranto, specie all'assessore Valentina Tilgher che ha sempre creduto in questa manifestazione, alla Regione Puglia e a Puglia Promozione per il sostegno".

Vincenzo Parabita - Ufficio stampa Due Mari WineFest

Il 15 e 16 giugno Molo Sant’Eligio riapre le porte per l’evento che l’anno scorso ha visto transitare un numeroso pubblico in riva allo Ionio. Sarà una due giorni emozionante, in cui più di 50 espositori faranno assaggiare i loro vini migliori e i loro prodotti gastronomici.

Non solo "wine" e "food": il Due Mari WineFest è anche cultura, musica e percorsi sensoriali. Gli ospiti potranno, infatti, godere degli eventi collaterali che saranno organizzati internamente al Molo Sant'Eligio e concedersi escursioni in barca con aperitivo a bordo per ammirare le bellezze di Taranto dal mare. Ospite, per la prima volta a Taranto sarà il prof. Luigi Moio che presenterà il suo libro “Il respiro del vino” (Mondadori). Professore di Enologia all’Università degli Studi di Napoli, è anche presidente della Commissione di enologia dell’Oiv, l’Organizzazione internazionale della vigna e del vino con sede a Parigi.

La parte artistica è curata dall’associazione Smile. Durante entrambe le serate Jakub Rizman delizierà i presenti suonando l’arpa e l’artista Arianna Greco dipingerà con il vino.

Per il secondo anno consecutivo, special guest sarà la Southern Glazer’s Wine & Spirits (la più grande distribuzione di vini e alcolici negli Stati Uniti), nella persone di Daniel Hager e Ylenja Lucaselli. Hanno confermato la presenza anche i rappresentanti della FIVI (Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti).

“Come amministrazione siamo vicini a questa manifestazione, alla quale forniamo con entusiasmo e completa partecipazione supporto e vicinanza. Il 2 Mari Wine Fest, che già vanta alla sua terza edizione riconoscimenti a livello nazionale, ha tutte le carte in regola per diventare un punto di riferimento nel panorama enologico Italiano e Internazionale ed un appuntamento di grande richiamo per turisti, estimatori ed esperti del settore. Qualità del prodotto e professionalità di operatori e organizzatori sono ingredienti certi di successo” dichiara l’Assessore allo sviluppo economico e Marketing Territoriale Valentina Tilgher.

Il Due Mari WineFest continuerà fino a domenica.

Gli organizzatori hanno deciso di prolungare l'evento. Quindi porte aperte per tre giorni al Molo Sant'Eligio: si comincia oggi alle 18. I ticket si acquistano al botteghino. C'è ancora disponibilità di posti per le escursioni in mare.

È stata prolungata di una serata la terza edizione del Due Mari WineFest, l'interessante vetrina enogastronomica inizialmente prevista per oggi e domani al Molo Sant'Eligio, a Taranto. Anche domenica 17 giugno, dalle 12 alle 24, chi vorrà potrà recarsi nella suggestiva struttura di corso Vittorio Emanuele. Venerdì 15 e sabato 16, invece, si potrà partecipare alla manifestazione dalle 18 alle 2.
Una ulteriore opportunità che gli organizzatori hanno voluto offrire sia alle numerose aziende vinicole partecipanti sia al pubblico che, in questo modo, avrà un'altra giornata per trascorrere delle piacevoli ore tra gli stand in riva al mare.
Intanto c'è ancora disponibilità di posti per le escursioni in mare con aperitivo che partiranno dal molo dalle 17 di oggi. I ticket possono essere acquistati direttamente al botteghino. Per ulteriori informazioni sulle escursioni su catamarano e barca a vela è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure chiamare al numero 380.1512246.
Invece i ticket per accedere all'evento possono essere acquistati online sul sito www.duemariwinefest.com oppure presso lo stesso botteghino del Molo Sant'Eligio.

Queste le varie opzioni:
TICKET WINE - euro 15: comprende l'accesso all'evento, un calice, una sacca porta bicchiere e 7 degustazioni di vino
TICKET COPPIA – euro 25: comprende l'accesso all'evento, due calici (uno in vetro, l'altro in plastica), due sacche porta bicchieri e dieci degustazioni di vino
TICKET APERITIVO IN BARCA – euro 15 a persona (acquistabile presso il botteghino dell’evento): comprende l'accesso all'evento e il giro in barca a vela Onda Buena o catamarano Jonian Dolphin Conservation con aperitivo a bordo. Oltre al 15 e 16 giugno, le escursioni sulle imbarcazioni avranno luogo anche domenica 17 giugno, sempre ai seguenti orari: 17 – 18.15 – 19.30 – 20.45.
TICKET APERICENA IN BARCA – euro 30 a persona (acquistabile al Bar Veneto): comprende l'accesso all'evento e il giro su nave CalaJunco con apericena a base di pesce. Sono due le apericene che avranno luogo (15 e 16 giugno, alle ore 21), riservate a 120 persone in totale. Quella di sabato 16 è sold out.

 

 

 

 

 

TICKET PERCORSI SENSORIALI AIS: con lo stesso ticket wine o coppia si potrà accedere all’area AIS e partecipare ai percorsi sensoriali / degustativi organizzati da Domenico Stanzione.
FOOD: ci sarà la possibilità di acquistare ticket di degustazione food recandosi direttamente agli stand presenti all’evento.

Due Mari WineFest, la terza edizione è alle porte.

Il 15 e 16 giugno al Molo Sant'Eligio andrà in scena l'importante evento dedicato all'enogastronomia. Tra le novità, il gemellaggio con altre importanti manifestazioni nazionali di settore e la presenza del professor Moio. Confermate le escursioni in mare e i cooking show

Meno di un mese e sarà ancora Due Mari WineFest. La terza edizione dell'importante vetrina enogastronomica tarantina è alle porte: quest'anno, infatti, l'evento è anticipato al 15 e 16 giugno. Confermata la location della scorsa edizione: Molo Sant'Eligio, lo splendido affaccio a mare in pieno centro cittadino. L'evento è organizzato da Salotto Professionale Eventi e Se dico Taranto. Quest'anno collaborano alla realizzazione l'AIS (delegazione di Taranto, nella persona di Domenico Stanzione), l'associazione Smile, Onda Buena, Jonian Dolphin Conservation e CalaJunco. Special guest ancora una volta la Southern Glazer's Wine & Spirits (la più grande distribuzione di vini e alcolici negli Stati Uniti), nella persone di Daniel Hager e Ylenja Lucaselli, ambasciatrice del Made in Italy per l'azienda statunitense. Main sponsor sono Nuovarredo, Armata di Mare, Loma Ufficio e Copyright, Palma Arredamenti.

Una prima importante novità è rappresentata dal gemellaggio con il Florence Wine Event e con il Wine Show Todi che porteranno in riva ai Due Mari il meglio delle cantine toscane e umbre. La loro presenza darà un respiro più ampio alla manifestazione, a cui hanno già aderito numerose aziende vinicole in rappresentanza di oltre 200 etichette. Ecco le prime ad aver raccolto l'invito degli organizzatori: San Marzano, Croce Piccola, Feudo Croce, San Giorgio, Varvaglione, Piera Martellozzo, Tenute Tocci, Ongaresca, Peri, Ronco Margherita, Tenute Motolese, Vinapulia, Tormaresca, Leone De Castris, Pruvas, Schiena, Casa Primis, Anastasia Tommasino, Cantine Paololeo, Vetrère e il birrificio Eclipse. Oltre alle degustazioni di vino, nessun palato sarà trascurato per quanto riguarda la gastronomia. Diverse le aziende, tutte eccellenze del territorio, che saranno presenti al Due Mari WineFest: InMasseria (con il formaggio Don Carlo che sarà servito in occasione delle escursioni e delle cene in mare e dei cooking show), Rosina la Massaia Salentina, Azienda agricola biologica di Lucia Cavallo, Macelleria Famiglia Demichele, Locanda San Giuseppe, Masserie Amodio, Taranto Catering, Granoro, Taglio Netto, Mokador, Sole di Puglia.

Un colpo da novanta sarà la presenza del professor Luigi Moio. Professore ordinario di Enologia all'Università degli Studi di Napoli “Federico II”, presidente della commissione di Enologia dell'Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino, è oggi uno dei massimi esperti della filiera del vino e autore e coautore di circa 250 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali di settore. A Taranto il 15 giugno, in collaborazione con Librerie Mandese, presenterà il suo best seller “Il respiro del vino”, edito da Mondadori. L'incontro sarà presentato da Antonio Mandese e moderato dal sommelier Alessandro Basile e dalla giornalista Monica Caradonna.

Confermatissime, dopo il successo dello scorso anno, sono le escursioni con aperitivo a bordo del catamarano della Jonian Dolphin Conservation e della barca a vela di Onda Buena, che continueranno fino a domenica 17 giugno. Un modo questo per ammirare le bellezze di Taranto dal mare. E stavolta gli organizzatori hanno voluto offrire un'altra possibilità: due apericene (una a serata) a base di pesce con escursione riservata a un totale di 120 persone sulla nave CalaJunco.

Altro momento clou della due giorni saranno i cooking show curati dallo chef Lele Turi: arriveranno a Taranto vari cuochi di caratura nazionale che si metteranno in gioco cucinando delle prelibatezze dal vivo, davanti al curioso pubblico. Sia i cooking show che l'apericena in nave sono sponsorizzati da Vetrère, Casa Primis, Acqua Orsini, Derado, Castellana Food&Service, InMasseria, Bonbon et Chocolat e Segnali di Fumo Eventi & Store.

Ma il Due Mari WineFest è anche cultura, musica e percorsi sensoriali. Il pubblico potrà, infatti, godere degli eventi collaterali che andranno in scena interamente al Molo Sant'Eligio e di cui saranno svelati i dettagli prossimamente. Quest'anno, poi, l'iniziativa avrà un prologo il 13 giugno alla masseria Casino La Noria, dove alcune cantine si contenderanno il Premio Due Mari WineFest: una giuria tecnica degusterà al buio una serie di vini e decreterà il miglior rosso, miglior bianco e miglior rosato tra i partecipanti.

Altri sponsor che collaborano alla manifestazione sono: Medical Center Taranto, Centro commerciale Mongolfiera Taranto, Vittoria Assicurazioni di Ruta assicurazioni, Granoro, Acqua Orsini, Derado, Castellana Food&Service, Scuola di cucina Ulisse, Casino la Noria, Baia Serrone, Mister Ghiaccio, Bar Veneto, Mail Boxes - Mbe Wine, Larocca Assicurazioni, Casa Matilde b&b, Ventriglia Group, Gruppo Cactus, Masseria Savoia Resort, Emissione Zero.

L'evento ha il patrocinio di Comune di Taranto, Regione Puglia e Puglia Promozione. Media partner sono Se dico Taranto, Lo Jonio, IG_Taranto e Nunnari Grafiche, mentre Mediabrand è agenza web marketing partner.

Per tutte le info sugli orari e tipologie delle escursioni è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure chiamare al numero 380.1512246. Presso il Bar Veneto (via Veneto 46) e il Bar Royal (viale Virgilio 57) sono già disponibili tutte le tipologie di biglietti. Sul sito www.duemariwinefest.com potete seguire l'avvicinamento alla manifestazione ed è possibile anche acquistare on line i biglietti.

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk