#DOMENICA AL MUSEO – OPEN DAY Domenica 5 gennaio INGRESSO GRATUITO AL MArTA Visite, laboratori e tanto altro ancora a tariffe promozionali
EPIFANIA – lunedì 6 gennaio laboratorio didattico
Sono molte le iniziative che il Museo Archeologico Nazionale di Taranto propone per grandi e piccoli nel weekend dal 4 al 6 gennaio 2020, con un Openday# domenica 5 gennaio e appuntamenti speciali per l’Epifania, sul tema “Epifanie divine”, scelto appositamente per chiudere il lungo ponte natalizio e inaugurare il 2020 con il MArTA.
DIVERTIMARTA - Laboratori per bambini a cura del Concessionario Nova Apulia con prenotazione obbligatoria.
Sabato 4 gennaio 2020 ore 17.00 “Ethra racconta ... le apparizioni nel mito”. Visita guidata tematica sui miti legati alle apparizioni dell’antichità e a seguire gioco didattico “Indovina chi sono?”. Età 6/12 anni. Tariffa euro 8 a bambino.
VISITE GUIDATE TEMATICHE a cura del Concessionario Nova Apulia con prenotazione obbligatoria. Sabato 4 gennaio 2020 alle ore 17.15 è prevista una visita guidata tematica sul tema “Epifanie divine”. Tariffa euro 8 a persona. Minimo 10 partecipanti.
#IOVADOALMUSEO DOMENICA 5 GENNAIO 2019 Ingresso gratuito per tutti. Orario 8,30-19,30. Chiusura biglietteria ore 18:45. Ore 10.00 Approfondimento sul tema “La bellezza apparente: un dono divino”. Tariffa promozionale euro 5 a persona. Prenotazione obbligatoria. Minimo 10 partecipanti
Ore 11.30; ore 12.15; ore 16.30; ore 17.15: visite guidate “I Capolavori del MArTA”. Tariffa promozionale euro 5 a persona. Prenotazione obbligatoria. Ore 16.00 visita guidata animata per bambini “Giochi e passatempi nel mondo antico”, con operatore in costume greco. A conclusione dell’attività piccolo dono per i bambini. Età 4/10 anni. Tariffa promozionale euro 5 a bambino. Prenotazione obbligatoria. Museo Archeologico Nazionale di Taranto - MArTA Via Cavour, 10 - 74123 Taranto
Tel. +39 099 4532112 Fax +39 099 4594946
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Web Site: www.museotaranto.beniculturali.it
LUNEDÌ 6 GENNAIO 2020 - Epifania al MArTA
In occasione dell’Epifania il Museo sarà aperto per tutti dalle ore 9 alle 13.00 e dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Chiusura biglietteria ore 18:45. Ore 16.00 visita guidata animata per bambini “Giochi e passatempi nel mondo antico”, con operatore in costume greco. A conclusione dell’attività piccolo dono per i bambini. Età 4/10 anni. Tariffa promozionale euro 5 a bambino. Prenotazione obbligatoria.
Si ricorda che il Museo, in ottemperanza a quanto richiesto dalla Direzione Generale Musei, osserverà la propria chiusura settimanale il giorno 7 gennaio 2020, con la possibilità di accesso su prenotazione secondo le modalità previste per il giorno di lunedì e scaricabili dal sito del Museo
http://www.museotaranto.beniculturali.it.
PER INFO E PRENOTAZIONI
Tel. 099-4538639 o mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
UFFICIO COMUNICAZIONE E PROMOZIONE
Tel. 099-4532112 o mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Venerdì 3 gennaio 2020, ore 10:00, presso la Sala Incontri del Museo Archeologico Nazionale di Taranto – MArTA si è svolta la presentazione e la sottoscrizione dell’accordo operativo tra Museo Archeologico Nazionale di Taranto – MArTA, Comune di Taranto e AMAT, finalizzato alla
realizzazione del progetto “Sulla linea… della storia”.
L’accordo si inserisce nell’ambito del protocollo d’intesa siglato il 18 dicembre 2019 tra MArTA e Comune di Taranto, volto alla realizzazione di iniziative e attività culturali e turistiche indirizzate alla ricerca, alla promozione e alla valorizzazione del territorio.
Sono intervenuti: il Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Taranto – MArTA, Dott.ssa Eva DEGL’INNOCENTI; il Sindaco di Taranto, Dott. Rinaldo MELUCCI;  l’Assessore all’Urbanistica – Mobilità, accessibilità urbana del Comune di Taranto, Arch. Augusto RESSA; il Presidente dell’AMAT Avv. Giorgia

Il progetto nasce dalla consapevolezza che si può sintetizzare nel celebre verso: “La storia siamo noi, siamo noi queste onde nel mare” (La storia (siamo noi) - F. De Gregori). L’identità di un gruppo sociale è infatti strettamente condizionata dalla coscienza della propria storia comune. Taranto contiene stratificate, diffuse testimonianze di una storia millenaria che richiedono di essere evidenziate e valorizzate, e rese capaci di sviluppare un racconto udibile e assimilabile da tutta la popolazione, in tutti i quartieri. Tuttavia, il legame fra la città, i suoi musei, la sua storia e la gran parte del patrimonio culturale generosamente presente in tutta l’area urbana non è ancora percepito a pieno da tutti.
“Una conoscenza profonda e diffusa del patrimonio culturale – commenta l’Assessore all’Urbanistica Augusto Ressa – nelle forme più diversificate, ormai possibile con l’ausilio delle più moderne tecnologie, è forse oggi una condizione indispensabile perché la comunità tarantina acquisisca consapevolezza di sé e senso di appartenenza, anche con motivato orgoglio, attraverso la propria storia e la bellezza che essa ha sempre veicolato nei segni tangibili tramandatici.
I percorsi della storia, dei beni culturali, e dei paesaggi, progettati per diversificate fasce di utenza (bambini, adolescenti, anziani, studenti italiani e stranieri, visitatori regionali, nazionali e internazionali, diversamente abili etc.) possono costituire una importante rete di conoscenza della città, mettendo anche a sistema le tante iniziative che già operano nel settore”.
Il progetto “Sulla linea… della storia” tiene conto della collocazione entro il 2020 da parte di AMAT di circa 150 nuove aree di sosta distribuite in tutta la città – costituite da tettoie protette verticalmente su due lati, chiuse sul lato più lungo, di spalle alla seduta d’attesa, da tre pannelli di vetro trasparente di circa m 0,90 x 2,00 ciascuna – sulle quali saranno collocate altrettante immagini di reperti custoditi nel MArTA lungo un percorso espositivo che si snoda nel tempo dalla Preistoria al Medioevo, determinando così una esposizione diffusa in tutta la città ed una “proiezione” del MArTA al di fuori delle mura del Museo. I pannelli con le riproduzioni fotografiche in grande formato dei reperti, corredate di didascalia con la collocazione all’interno dell’allestimento museale (con indicazione anche della sala e della vetrina), aderiranno su una delle tre lastre di vetro delle tettoie e saranno sostituite ogni 6 mesi, garantendo dunque in un anno l’ ”esposizione” di circa 300 immagini di reperti in tutta la città.
Il Comune di Taranto ed il MArTA hanno progettato insieme il prototipo del primo pannello collocato in corrispondenza dell’area di sosta di via Garibaldi, nell’isola Madre, definendo uno schema grafico che sarà ripetuto per tutte le riproduzioni. Le immagini fotografiche ad alta risoluzione ed il supporto scientifico saranno garantiti dal Museo, mentre la fornitura dei pannelli, la collocazione e la sostituzione semestrale, saranno a cura e a spese del Comune, per i primi 30 esemplari, e di AMAT per quelli seguenti.
Il progetto, proposto ed elaborato dal Comune, Direzione Urbanistica e Mobilità, con la curatela scientifica del MArTA per la parte concernente la selezione dei reperti del museo, per la loro valorizzazione e per il progetto grafico, è stato accolto con entusiasmo dal Direttore del MArTA Eva Degl’Innocenti: le finalità del progetto, infatti, volte a rafforzare l’“identità” del territorio inteso come “archivio di memorie”, rispecchiano a pieno la mission del Museo Archeologico Nazionale di Taranto che, quale luogo simbolico e identitario della comunità tarantina, intrattiene già intensi
rapporti con gli Enti pubblici, gli Enti scolastici di ogni ordine e grado, le Associazioni, le attività del Terzo settore della città e del territorio, e con tutta la comunità.
Il Direttore del MArTA Eva Degl’Innocenti dichiara infatti: “Il progetto “Sulla linea… della storia” permetterà di partire in viaggio per MArTA. Il progetto si lega alla politica culturale del MArTA ed alla funzione del museo quale testa di ponte di un “museo diffuso” sul territorio, vitale
ed inclusivo, che stimola la propria comunità alla consapevolezza del valore identitario del patrimonio culturale e del suo contributo al benessere e alla qualità della vita, con l’obiettivo di coinvolgere tutti i tipi di pubblico, garantendo a chiunque la più ampia possibilità di accesso e fruizione del ricco patrimonio culturale urbano”.

Si concludono domenica 24 novembre p.v. gli “Appuntamenti con il mito” con un percorso teatralizzato dedicato a Persefone. Una rassegna inserita nella programmazione della mostra “Mitomania. Storie ritrovate di uomini ed eroi”, a cura del Collettivo di ricerche espressive e sperimentazione teatrale (Crest), guidato dalla presidente Clara Cottino, nell’ambito del progetto “Heroes” sostenuto dalla Regione Puglia/Assessorato Industria Culturale e del protocollo di intesa tra il MArTA e il Crest. A curare gli “Appuntamenti con il Mito” Giovanni Guarino del Crest. “Due le muse che metaforicamente ispireranno questo meraviglioso percorso, quella della Storia e quella del Teatro. Il momento catartico nella sala “Incontri”, che farà seguito alla visita guidata, permetterà ai presenti di interiorizzare appieno i capolavori ammirati fino ad allora – dichiara il direttore del MArTA - Un percorso che, proprio per la sua particolarità, è stato studiato per interessare e coinvolgere tutte le fasce di età, comprese le famiglie con bambini. Affrettatevi,
quindi, a prenotare perché i posti sono limitati a cinquanta”, conclude il direttore Eva Degl’Innocenti.
APPUNTAMENTI CON IL MITO - a cura del Collettivo di ricerche espressive e sperimentazione teatrale – Crest. Rassegna inserita nella programmazione della mostra “Mitomania”, nell’ambito del progetto “Heroes” sostenuto dalla Regione Puglia/Assessorato Industria Culturale.
Domenica 24 novembre 2019 ore 11.00 “Appuntamenti con il mito - Persefone”. Prenotazione obbligatoria. Massimo 50 partecipanti.
Accesso con l’acquisto del biglietto del museo

Viene prorogata fino al 31 dicembre p.v. la mostra “MitoMania. Storie ritrovate di uomini ed eroi”, presso la Sala mostre del Museo Archeologico Nazionale di Taranto.
In esposizione, per la prima volta tutti insieme al Museo Archeologico Nazionale di Taranto, potrete ammirare preziosi vasi di produzione italiota attribuiti ai più grandi maestri della ceramografia apula, provenienti da scavi clandestini in territorio pugliese e recentemente restituiti all’Italia da importanti Musei internazionali quali il J. Paul Getty Museum di Malibu, il Cleveland Museum of Art, il Museum of Fine Arts di Boston e il Metropolitan Museum di New York.
La mostra, curata dal Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Taranto Eva Degl’Innocenti e dagli archeologi del MArTA Anna Consonni, Luca Di Franco e Lorenzo Mancini, arricchisce il percorso museale ed è un’occasione per documentare l’impegno del Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, che opera di concerto col Ministero per i Beni e le Attività Culturali, nel contrastare l’esportazione illegale di materiale archeologico al di fuori dei confini nazionali.
Il percorso di visita si articola in tre sezioni. La prima, “Il contesto perduto: mito, rito e morte nell’immaginario dei pittori apuli”, illustra il profondo legame fra la ceramica apula e la sfera funeraria, riflesso nelle scene figurate che ci parlano delle credenze nell’aldilà e dei riti che si svolgevano intorno alla tomba. La seconda sezione, “Mito e teatro nella ceramica apula”, è incentrata su quattro preziosi vasi le cui raffigurazioni propongono diversi episodi di due vicende mitiche: Eracle sul punto di essere sacrificato dal crudele re egiziano Busiride e la liberazione di Andromeda, vittima designata di un mostro marino, da parte di Perseo. Miti che ben si prestano a introdurre il problematico tema della relazione tra i pittori di vasi e i grandi maestri della drammaturgia greca. La terza sezione presenta invece, con l’ausilio di documenti fotografici e supporti audiovisivi, “L’attività del Comando Carabinieri TPC: cronache di recuperi al MArTA”.
Fruibile all’interno della mostra un percorso ludico-didattico “Scopri l’oggetto rubato” dedicato ai più piccoli.
Disponibile al bookshop del Museo il catalogo della mostra, edito da Gangemi editore.
L’ingresso alla mostra è compreso nel biglietto d’ingresso al Museo.
Orari: da martedì a sabato e Openday dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle 19.30; domeniche
e festivi non Openday dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle 19.30.
Chiusura biglietteria alle ore 18.45.

“Cultura, divertimento e condivisione del passato e della storia. Questa la formula innovativa e consolidata che contraddistingue tutti i weekend al Museo Archeologico Nazionale di Taranto. Anche questo fine settimana proponiamo molteplici iniziative culturali che siamo certi incontreranno il favore di tutti”.
Così il direttore del Museo Archeologico Nazionale di Taranto Eva Degl’Innocenti presenta le iniziative previste per il fine settimana al MArTA.
“La programmazione di questo mese di novembre ha come filo conduttore il mito di Persefone. Nella giornata di domenica è previsto il secondo interessante “Appuntamento con il Mito: il Teatro al Museo”. Una sinergica collaborazione con il Collettivo di ricerche espressive e sperimentazione teatrale – Crest, guidato dalla presidente Clara Cottino, con questa rassegna inserita nella programmazione della mostra “Mitomania”, nell’ambito del progetto “Heroes” sostenuto dalla Regione Puglia/Assessorato Industria Culturale. Il percorso tematico teatralizzato del 10 novembre verterà sulla leggenda di Ercole”, conclude il direttore Eva Degl’Innocenti.

Il Museo Archeologico Nazionale di Taranto – MArTA dedica la sua programmazione di laboratori e di percorsi guidati per grandi e piccoli del mese di novembre al tema “A tavola con Persefone”.
DIVERTIMARTA - Laboratori per bambini a cura del Concessionario Nova Apulia con prenotazione obbligatoria.
Sabato 9 novembre 2019 ore 17.00 “Ritaglia e crea”. Laboratorio didattico di arte. Età 5/12 anni. Tariffa euro 8,00 a bambino.

VISITE GUIDATE TEMATICHE a cura del Concessionario Nova Apulia con prenotazione obbligatoria.

Ogni sabato pomeriggio alle ore 17.15 è prevista una visita guidata tematica su “I segreti di Persefone”. Tariffa euro 6.50 a persona

APPROFONDIMENTI TEMATICI a cura del Concessionario Nova Apulia con prenotazione obbligatoria.
Tariffa euro 6,50 a persona.
Seminari di approfondimento “A tavola con Persefone”, a cura di un archeologo del Concessionario Nova Apulia, con visita guidata nelle sale dedicate del MArTA:
Domenica 10 novembre ore 15.45: “Da Sparta a Taranto: i culti”.

 

APPUNTAMENTI CON IL MITO: IL TEATRO AL MUSEO
Si rinnova la collaborazione con il Collettivo di ricerche espressive e sperimentazione teatrale – Crest, guidato dalla presidente Clara Cottino. Rassegna inserita nella programmazione della mostra “Mitomania”, nell’ambito del progetto “Heroes” sostenuto dalla Regione Puglia/Assessorato Industria Culturale.
- Domenica 10 novembre 2019, dalle 11.00 alle 12.30. Appuntamento con il mito – Ercole. Percorso tematico teatralizzato su Ercole e i suoi miti;
Prenotazione obbligatoria Nova Apulia 099.4538639; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Massimo 50 partecipanti.
Accesso con l’acquisto del biglietto del museo

 

Continua fino al 10 novembre la Mostra Mitomania. Storie ritrovate di uomini ed eroi visitabile nelle fasce orarie 8.30-13.00 e 15.30-19.30. Chiusa il lunedì.

“Un percorso teatralizzato, suggestivo ed intimista, per riscoprire il mito di Falanto, indicato dalla leggenda come il fondatore effettivo dell’antica colonia greca di Taranto. Un ‘viaggio’ per risalire alle origini del nostro territorio e soprattutto alle ricche testimonianze del suo passato, custodite nel Museo Archeologico Nazionale, che possano contribuire alla rinascita di Taranto”.

Così il direttore del Museo Archeologico Nazionale di Taranto Eva Degl’Innocenti presenta l’iniziativa del 27 ottobre prossimo al MArTA, nell’ambito del ciclo “Appuntamenti con il mito: il Teatro al Museo”.
Un percorso tematico teatralizzato, a partire dalle presenze archeologiche fino all’arrivo degli Spartani, che vede come protagonista la figura di Falanto. Una rassegna inserita nella programmazione della mostra “Mitomania. Storie ritrovate di uomini ed eroi”, a cura del Collettivo di ricerche espressive e sperimentazione teatrale (Crest), guidato dalla presidente Clara Cottino, nell’ambito del progetto “Heroes” sostenuto dalla Regione Puglia/Assessorato Industria Culturale e del protocollo di intesa tra il MArTa e il Crest. A curare gli “Appuntamenti con il Mito” Giovanni Guarino del Crest.
“Due le muse che metaforicamente ispireranno questo meraviglioso percorso, quella della Storia e quella del Teatro. Il momento catartico nella sala “Incontri”, che farà seguito alla visita guidata,
1/2
permetterà ai presenti di interiorizzare appieno i capolavori ammirati fino ad allora – continua il direttore del MArTA - Un percorso che, proprio per la sua particolarità, è stato studiato per interessare e coinvolgere tutte le fasce di età, comprese le famiglie con bambini. Affrettatevi, quindi, a prenotare perché i posti sono limitati a cinquanta”, conclude il direttore Eva Degl’Innocenti.

 

APPUNTAMENTI CON IL MITO – 27 ottobre 2019 a cura del Collettivo di ricerche espressive e sperimentazione teatrale - Crest
Rassegna inserita nella programmazione della mostra “Mitomania”, nell’ambito del progetto “Heroes” sostenuto dalla Regione Puglia/Assessorato Industria Culturale.

Domenica 27 ottobre 2019 ore 11.00 “Appuntamenti con il mito - Falanto” Percorso tematico teatralizzato a partire dalle presenze archeologiche fino all’arrivo degli Spartani, con la figura di Falanto.
Prenotazione obbligatoria. Massimo 50 partecipanti.

Accesso con l’acquisto del biglietto del museo

Prossimi ‘Appuntamenti con il Mito: il Teatro al Museo” al MArTA:

- 10 novembre 2019: Appuntamenti con il Mito – Ercole, dalle 11.00 alle 12.30
- 24 novembre 2019: Appuntamenti con il Mito – Persefone, dalle 11.00 alle 12.30

 

Questa sera h. 18:00  Sala Incontri – Museo Archeologico Nazionale di Taranto

“L’analisi digitale dei reperti dell’arte mobiliare, caratterizzata dalla rappresentazione di piccole statuette, le cosiddette Veneri, forse collegate al culto della fecondità, è il tema della conferenza di domani, nell’ambito dei “Mercoledì del MArTA”. Queste opere d’arte vengono ritenute più facilmente databili rispetto all’arte parietale, in primis quando il contesto archeologico viene ricostruito con metodi rigorosi. Il Museo Archeologico Nazionale custodisce le meravigliose “Veneri di Parabita” (2° piano Sala II 20.000 a. C.), statuette di figure femminili in stato di gravidanza, che assumono in questa fase il significato polivalente della dea madre e della forza riproduttrice della natura (Le grotte del Salento sono state infatti frequentate come luoghi di deposizione e di culto). L’incontro di domani sarà un’interessante occasione per soffermarci sulla metodologia integrata utilizzata per lo studio di questi capolavori”.

Così Eva Degl’Innocenti, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, presenta l’incontro del 23 ottobre 2019, alle ore 18:00, presso la Sala Incontri del MArTA: una conferenza dal titolo L'arte mobiliare paleolitica: metodologia integrata per l'analisi digitale dei reperti a cura del della Prof.ssa Daniela Zampetti (Università degli Studi di Roma “La Sapienza”) e del dott. Leopoldo Repola (Università Suor Orsola Benincasa, Napoli).
L’arte occupa un posto speciale negli studi sulla preistoria più antica. Uno dei tratti distintivi che caratterizza i nostri antenati sapiens è la produzione di oggetti e di decorazioni che risalgono ad epoche antichissime e sono stati documentati in molti continenti. L’arte mobiliare, tema della conferenza, è più facilmente databile rispetto all’arte parietale quando il contesto archeologico viene ricostruito con metodi rigorosi. In Europa i più antichi reperti di arte mobiliare risalgono all’Aurignaziano e sono datati intorno a 42.000 anni fa. Un carattere specifico dell’arte mobiliare consiste nella varietà dei suoi possibili scopi, che indusse A. Leroi-Gourhan (1971) a suggerire una suddivisione della categoria in oggetti “di uso tecnico” ed oggetti con una valenza “religiosa”. A quest’ultimo gruppo si possono riferire le due statuette in osso, definite come “Veneri” scoperte nella Grotta delle Veneri a Parabita (LE) nel 1965 e oggi custodite presso il Museo Archeologico di Taranto.
Nell’ambito di un progetto ricerca, che si avvale della collaborazione tra la Sapienza Università di Roma e l’Università di Napoli “Suor Orsola Benincasa”, i due manufatti in osso – le ‘Veneri’ - sono stati analizzati nell’intento di indagare le tecniche di manifattura e di produrre dei modelli 3D.
La ricerca ha inteso sperimentare delle procedure integrate di digitalizzazione tridimensionale fotogrammetriche mediante l’uso di videocamera digitale con ottica macro e di un microscopio Dinolite al fine di produrre modelli numerici ad altissima risoluzione per il riconoscimento e lo studio delle tracce tecnologiche su reperti d’arte mobiliare preistorici e sulla “Venere Grande” in particolare. Le tracce tecnologiche fungono da "impronta digitale" dello strumento che le ha prodotte e indirettamente della mano che le ha realizzate. La superficie di lavorazione che ospita le tracce tecnologiche non è perfettamente piana e spesse volte presenta asperità e dislivelli a causa di alterazione. Per cui, l'analisi congiunta della traccia tecnologica, prendendo come riferimento le caratteristiche geometriche del suo piano di lavorazione, risulta un valore aggiunto per la ricostruzione del gesto artistico che ha portato alla realizzazione della "Venere Grande".
I risultati ottenuti hanno dimostrato le potenzialità delle procedure di micromodellazione aprendo futuri scenari per l’ottimizzazione delle procedure di acquisizione delle immagini e di produzione dei modelli, anche facendo ricorso a procedure ibride, integrando i sistemi fotogrammetrici con tastatori elettronici e con sistemi di microtomografia computerizzata ad alta risoluzione.
Inoltre, tale approccio se da un lato intende supportare le fasi di analisi dei manufatti, dall’altro permetterà di indagare nuovi sistemi di rappresentazione a scala micrometrica degli stessi, aprendo tali tipologie di reperti, di grande valore scientifico ed eccezionale bellezza, ai nuovi linguaggi della comunicazione digitale e a inedite forme di musealizzazione.

Nell’ambito del progetto “Heroes”  sostenuto dalla Regione Puglia/Assessorato Industria Culturale si è svolta stamani, nella Sala Incontri – Museo Archeologico Nazionale di Taranto la conferenza stampa di presentazione del vasto programma.

“Si rinnova la collaborazione con il Collettivo di ricerche espressive e sperimentazione teatrale, guidato dalla presidente Clara Cottino. Il Crest realizzerà tre diversi percorsi tematici sul mito, a cura di Giovanni Guarino, con tre diverse visite a tema la domenica mattina”.

Così il direttore del Museo Archeologico Nazionale Eva Degl’Innocenti presenta il ciclo “Appuntamenti con il mito” che si terrà per tre domeniche al MArTA, inserito nella programmazione della mostra “MitoMania. Storie ritrovate di uomini ed eroi” e nell’ambito di Heroes, il progetto triennale sostenuto dalla Regione Puglia/Assessorato all’Industria Culturale, promosso dal Crest.

Questo il calendario degli incontri:

- 27 ottobre 2019: Appuntamenti con il mito – Falanto, dalle 11.00 alle 12.30. Percorsi tematici con narrazioni teatrali a partire dalle presenze archeologiche fino all’arrivo degli spartani, con la figura di Falanto. Massimo cinquanta partecipanti.
- 10 novembre 2019: Appuntamenti con il mito – Ercole, dalle 11.00 alle 12.30. Percorsi tematici con narrazioni teatrali su Ercole e i suoi miti. Massimo cinquanta partecipanti.
- 24 novembre 2019: Appuntamenti con il mito – Persefone, dalle 11.00 alle 12.30. Percorsi tematici con narrazioni teatrali sul mito di Kore/Persefone. Massimo cinquanta partecipanti.
Gli interessanti e suggestivi incontri saranno tre e consisteranno in visite teatralizzate.
“Le opere custodite al MArTA, come la testa di Ercole oppure la tomba dell’atleta, con le quattro anfore raffiguranti ognuna le sue gloriose vittorie, sono una grande fonte di ispirazione – continua il direttore del MArTA Eva Degl’Innocenti – per la creazione di percorsi sempre nuovi e affascinanti. La narrazione conclusiva nella sala “Incontri”, con la quale termineranno tutti gli appuntamenti teatrali, sarà un modo per consolidare le conoscenze apprese precedentemente. Questo tipo di percorso è stato studiato anche per le famiglie con bambini, perché è importante avvicinare le nuove generazioni alla storia che ha reso grande la loro Città”.

 

“I continui riferimenti e le preziose testimonianze, legate alle figure mitologiche degli abissi, custoditi nelle sale del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, hanno reso la “Fiera del Mare” evento ideale per il MArTA. Il ritorno al mare, con rievocazioni in chiave moderna, è da sempre parte integrante del progetto pilota del nostro Museo. Il leggendario Taras è considerato il mitico fondatore dell’antica colonia magnogreca Taranto e di sovente viene raffigurato su un delfino, anche su alcune monete del medagliere del MArTA”
Così il direttore del Museo Archeologico Nazionale di Taranto Eva Degl’Innocenti annuncia l’adesione alla “Fiera del Mare”, che si terrà dal 17 al 20 ottobre all’interno del lungomare del Molo Sant’Eligio.
Il Museo Archeologico Nazionale sarà presente con un suo stand espositivo, dove sarà possibile visionare e ottenere tanto materiale informativo (filmati, brochure, fumetti, riproduzione di ceramiche per le attività didattiche, eccetera).
“Per l’occasione – continua il direttore del MArTA Eva Degl’Innocenti – il nostro Museo organizzerà delle speciali visite guidate sui più significativi reperti in mostra, legati alle iconografie mitologiche marine. I visitatori della Fiera del Mare potranno usufruire di una tariffa agevolata per partecipare ai quattro percorsi tematici specifici, previsti per sabato 19 ottobre e per domenica 20 ottobre. Un modo per celebrare il ‘mare nostrum’ che fin dai premordi ha ispirato le menti e contribuito alla crescita culturale, spirituale ed economica del nostro territorio”.
SPECIALE MARE – 19 e 20 ottobre 2019
In occasione dell’evento “Fiera del Mare” (Il MArTA sarà presente con un suo stand), appuntamenti a tariffe speciali per i visitatori della Fiera!
Sabato 19 ottobre 2019 ore 10.45 e 16.45 “Nereidi, Tritoni e Delfini… Il Mito e il mare” Percorso tematico di 45 minuti, articolato sui più significativi reperti in mostra al MArTA con iconografie mitologiche marine. Tariffa inclusiva di biglietto d’ingresso 10,00 euro. Prenotazione obbligatoria.

Domenica 20 ottobre 2019 ore 11.45 e 16.30 “Nereidi, Tritoni e Delfini… Il Mito e il mare” Percorso tematico di 45 minuti, articolato sui più significativi reperti in mostra al MArTA con iconografie mitologiche marine. Tariffa inclusiva di biglietto d’ingresso 10,00 euro. Prenotazione obbligatoria.

 

Per info e prenotazioni: Tel. 099-4538639 o mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Sabato 12 ottobre – DivertiMArTA – Laboratori per bambini, visite guidate tematiche  e mostra “Mitomania. Storie ritrovate di uomini ed eroi”
Domenica 13 ottobre – Speciale ‘F@mu”, seminario di approfondimento  e mostra “Mitomania. Storie ritrovate di uomini ed eroi”.

“La ceramica a figure rosse apula è un fenomeno produttivo che interessa l’antica Puglia, derivato dalla consolidata tradizione manifatturiera ateniese, circoscrivibile al periodo compreso tra l’ultimo quarantennio del V secolo a. C. e il primo decennio del III secolo a. C. Il Mito delle raffigurazioni e dei riti delle ceramiche apule, pienamente delineato nelle sale del Museo Archeologico Nazionale di Taranto e nella mostra “Mitomania. Storie ritrovate di uomini ed eroi” (ancora visitabile fino al 10 novembre), permette il recupero della storia, della coscienza umana e della memoria della comunità: il Mito crea Cultura e Identità. Per questo lo abbiamo reso protagonista delle numerose iniziative del prossimo Speciale weekend al MArTA”.

Così il direttore del Museo Archeologico Nazionale di Taranto Eva Degl’Innocenti presenta le iniziative previste per il 12 e il 13 ottobre prossimi.
“Il teatro antico, le cui maschere sono tra i soggetti privilegiati delle rappresentazioni in ceramica, ma anche tutte le decorazioni grafiche e pittoriche dell’epoca saranno alla portata dei grandi e dei piccoli che accorreranno al MArTA nella giornata di sabato 12 ottobre per il DivertiMArTA o le visite guidate tematiche – continua il direttore Eva Degl’Innocenti – Anche il giorno successivo, domenica 13 ottobre, la tecnica di lavorazione della terracotta sarà in primo piano nel corso del seminario di approfondimento “Artigianato per tutti i gusti”. Nella stessa giornata, inoltre, in occasione della “Giornata delle Famiglie in Museo” (F@MU), il MArTA proporrà tariffe speciali. Il “F@mu” è un appuntamento giunto alla sua settima edizione, con l’obiettivo di diffondere proposte legate alla didattica museale e alla conoscenza dei beni culturali rivolte alle famiglie con bambini. Un pomeriggio, quello di domenica 13 ottobre al MArTA, che unisce, come sempre, cultura e divertimento. 1/2
Alle 17 ci sarà la visita guidata animata per bambini: “Ethra racconta…”: un tour interattivo, guidato dal personaggio mitologico, che incanterà i presenti con i racconti dei più bei miti greci e romani; gli stessi rappresentati sui vasi in mostra al MArTA. Un’occasione unica per trascorrere una giornata di relax e di divertimento in famiglia. Vi aspettiamo”, conclude il direttore Eva Degl’Innocenti.

Il Museo Archeologico Nazionale di Taranto – MArTA dedica la sua programmazione di laboratori e di percorsi guidati per grandi e piccoli del mese di ottobre al tema “Artigianato per tutti i gusti”. Questo il programma:

DIVERTIMARTA - Laboratori per bambini a cura del Concessionario Nova Apulia con prenotazione obbligatoria.
Sabato 12 ottobre 2019 ore 17.00 “Attori e maschere”. Visita guidata tematica sul teatro antico e sui costumi degli attori, a seguire laboratorio sulla tessitura. Età 6/12 anni. Tariffa euro 8,00 a bambino.

VISITE GUIDATE TEMATICHE a cura del Concessionario Nova Apulia con prenotazione obbligatoria.
Ogni sabato pomeriggio alle ore 17.15 è prevista una visita guidata tematica su “La ceramografia apula in Magna Grecia”. Tariffa euro 6.50 a persona

APPROFONDIMENTI TEMATICI a cura del Concessionario Nova Apulia con prenotazione obbligatoria.
Tariffa euro 6,50 a persona.
Seminari di approfondimento “ARTIGIANATO PER TUTTI I GUSTI”, a cura di un archeologo del Concessionario Nova Apulia, con visita guidata nelle sale dedicate del MArTA:
Domenica 13 ottobre ore 11.30: “La coroplastica tarantina di età ellenistica”.

SPECIALE F@MU – 13 ottobre 2019
In occasione della Giornata delle Famiglie in Museo appuntamenti a tariffe speciali!
Domenica 13 ottobre 2019 ore 17.00 “Visita guidata animata per bambini: ETHRA racconta…” Visita guidata interattiva con operatore in costume che vestirà i panni di ETHRA, raccontando i più bei miti greci e romani, rappresentati sui vasi in mostra al MArTA. Tariffa agevolata 3,00 euro a bambino. Prenotazione obbligatoria.

Continua fino al 10 novembre la Mostra Mitomania. Storie ritrovate di uomini ed eroi visitabile nelle fasce orarie 8.30-13.00 e 15.30-19.30. Chiusa il lunedì.

Pagina 1 di 4

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk