×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 978

Il personale del Commissariato di Martina Franca ha tratto in arresto per tentato furto e porto abusivo di coltello il 65enne Fumarola Umberto.

I poliziotti, impegnati in questi mesi estivi in una capillare azione di controllo del territorio con particolare attenzione al contrasto dei furti nelle abitazioni dislocate nell’agro di Martina, hanno ricevuto la segnalazione della presenza di un uomo impegnato a forzare la porta d’ingresso di una casa.
Arrivati sul posto, hanno sorpreso il ladro ancora in azione. Vano è stato il suo tentativo di fuga: gli agenti lo hanno bloccato nelle campagne circostanti dopo un breve inseguimento.
L’uomo è stato trovato ancora in possesso di un paio di guanti, di una torcia elettrica e di un coltello a scatto.

Accompagnato negli uffici del Commissariato, il 65enne è stato tratto in arresto.

Sabato mattina, a Martina Franca, all’interno della Villa Comunale, si è tenuta la cerimonia di consegna di una “panchina rossa” quale simbolo della violenza sulle donne.

All’iniziativa anche gli uomini e le donne del Commissariato di Martina Franca in rappresentanza della Polizia di Stato da sempre impegnata nel contrasto a questo triste fenomeno.

“Ho voluto la presenza delle donne della Polizia di Stato – ha dichiarato il Questore Giuseppe Bellassai – proprio per dare un tangibile segno della nostra presenza nel contrasto al fenomeno e per far sentire la vicinanza a tutte le donne che iniziano un percorso di uscita dal circolo della violenza. Che si combatte sì con la repressione ma, prima ancora, con l'educazione e la diffusione della cultura del rispetto dell'altro”.

Il Coordinamento Associazioni Volontariato di Martina Franca organizza il convegno “Azioni di prossimità: il contrasto agli sprechi alimentari. Progetti e interventi sui territori” che si terrà, alle ore 18.30 di sabato 11 maggio, presso la “Casa del Volontariato” in Via Mottola n.1/B a Martina Franca.
Si tratta di un momento informativo che, promosso dal CAV Martina Franca in collaborazione con il CSV Taranto, nasce dalla volontà di discutere dell’importanza del valore alimentare in questo particolare momento storico.
Fine ultimo è sensibilizzare i cittadini alla lotta al contrasto allo spreco alimentare e ad un consumo intelligente e più consapevole delle risorse, in considerazione dell’aumento crescente dei livelli di povertà e delle problematiche ambientali.
In questo ambito appare oggi necessario impostare percorsi educativo/formativi che coinvolgano famiglie, commercianti, scuole e amministrazioni.
I lavori, moderati da Lucia Aquaro, responsabile pubbliche relazioni CAV Martina Franca, prevedono gli interventi di Tiziana Schiavone, assessora alle Politiche Sociali del Comune di Martina Franca, Rosalba Gargiulo, volontaria del Gruppo Volontariato Vincenziano, Giovanni Mosca, consulente per la Finanza Sostenibile, Jennifer Avakian, European Project manager, Giorgio Casagranda, presidente di “Trentino Solidale” e del CSV Trento, e Andrea Segrè, professore di Politica Agraria all’Università di Bologna.
Le conclusioni saranno affidate a Giovanni Genco, presidente CAV Martina Franca.

Il convegno rappresenta una tappa di avvicinamento alla terza edizione della “Biennale della Prossimità” che, dopo Genova e Bologna, si terrà la settimana prossima – dal 16 al 19 maggio – a Taranto.
La manifestazione nazionale vedrà giungere nel capoluogo jonico operatori ed esperti per condividere le loro esperienze di prossimità: dai gruppi di acquisto ai comitati di cittadini che si prendono cura del territorio, dalle esperienze di co-housing ai supermercati solidali.
Il programma è online sul sito http://prossimita.net/, dove – fino a mercoledì 15 maggio – è possibile iscriversi alla Biennale della Prossimità, sia i singoli cittadini, sia gli enti che così assicureranno la possibilità di accesso ai propri associati, volontari o operatori.
Nel programma sono comunque previsti numerosi eventi a ingresso libero.

Weekend da incubo per l'agricoltura nel Salento e nel Tarantino ricoperti di grandine

Taranto – È stato un weekend da incubo nelle campagne della Puglia meridionale, salendo fino al Tarantino. Nella domenica delle Palme, la grandine ha ricoperto a macchia di leopardo la zona orientale e occidentale; particolarmente colpito l'agro di Grottaglie, Martina Franca, Castellaneta e Massafra: una spessa coltre bianca, come neve, si è posata nei campi e sulle strade rurali, complicando l'accesso ai poderi e alle aziende.

«Sono a rischio soprattutto i fruttiferi, questo brusco calo delle temperature non è certamente positivo – afferma il presidente CIA Due Mari Pietro De Padova – A preoccupare è anche la tenuta dei teli posti a protezione dei vigneti, considerata l'intensità delle precipitazioni. La grandinata potrebbe aver provocato danni alle strutture».

La Puglia è ripiombata nell'inverno e il brusco calo delle temperature mette a repentaglio la fase di fioritura degli alberi da frutto.

Già da sabato, rispettando le previsioni e l'annunciata allerta gialla emanata dalla Protezione Civile, sul Salento si è abbattuta una copiosa grandinata che ha imbiancato Lecce e provincia; la perturbazione è stata accompagnata da una tromba d'aria al largo delle coste joniche.

«Fenomeni di portata eccezionale hanno colpito il nostro territorio – afferma il presidente CIA Salento Benedetto Accogli – Solo nei prossimi giorni potremo valutare eventuali danni, ma per certo sono notevoli i disagi subiti dai nostri agricoltori».

Sono state numerose le segnalazioni pervenute da tutta l'area. Inevitabile il trauma subito dalle piante, anche in considerazione del repentino abbassamento delle temperature. A farne le spese sono stati anche i germogli delle uve precoci, non protetti da teli o reti. Solo nelle prossime settimane si potranno stimare gli eventuali danni, considerato che le conseguenze delle gelate tardive non si riscontrano sui fiori e sulle gemme.

Il maltempo non ha risparmiato nemmeno il Nord della Puglia: nel Foggiano si sono abbattuti forti temporali con un'intensa attività elettrica. CIA Puglia monitorerà la situazione, in costante contatto con le aziende.

«I cambiamenti climatici dovrebbero essere in cima all'ordine del giorno dei nostri governi, a tutti i livelli, senza aspettare l'emergenza – afferma il presidente CIA Puglia Raffaele Carrabba – È arrivato il momento di ripensare l'intero sistema di gestione del rischio in agricoltura. La legge in materia di calamità, lo predichiamo da tempo, è ormai anacronistica rispetto alla straordinarietà dei fenomeni che il mondo agricolo è costretto ad affrontare».

Così commenta il Vicepresidente della Provincia Raffaele Gentile in risposta agli articoli apparsi sulla stampa di ieri in merito alla situazione delle concessioni di bar e palestre negli istituti superiori di Martina Franca:

“Il sindaco Ancona e l’assessore Scialpi avrebbero fatto bene ad informarsi in maniera più puntuale prima di diffondere notizie non veritiere.
Nell’ultimo anno la Provincia di Taranto ha progettato e richiesto finanziamenti agli enti superiori per oltre 32 milioni di Euro, finalizzati alla messa in sicurezza, all’ammodernamento e all’agibilità degli istituti scolastici di propria competenza. Nessun precedente storico che appartiene a questo Ente ha mai visto un simile livello di attenzione per il miglioramento degli ambienti scolastici.
Una precisa scelta di indirizzo politico di questa amministrazione ed un lavoro sinergico messo in campo con gli uffici tecnici e con l’ufficio scolastico provinciale diretto dal dott. Cataldo Rusciano, che ci hanno avviato ad una stagione di programmazione e di risposte concrete.
Difendo con orgoglio il lavoro fin qui svolto, non omettendo di guardare al punto di partenza dello stato di conservazione degli immobili scolastici che purtroppo sconta tutti gli errori legislativi che si sono perpetrati a danno della Province italiane negli ultimi anni.
Mi preme ricordare che per quanto attiene la struttura del liceo artistico Calò, ubicato in via Carmine, stante le esigue risorse finanziarie dovute ai tagli dei finanziamenti adottati in seguito alla Legge di Stabilità 2016/2018, si è comunque proceduto a candidare il predetto istituto nell’ambito del piano triennale di edilizia scolastica della Regione Puglia e ad eseguire la relativa progettazione, in attesa di finanziamento.
Inoltre, va evidenziato che la struttura tecnica della Provincia ha ultimato i lavori di messa in sicurezza ed adeguamenti impiantistici dell’Istituto “Tito Livio” in c.da Pergolo, sez. scientifico, nonché sono in corso i lavori di adeguamento dell’istituto “L. da Vinci” sez. Ragioneria per un importo totale di Euro 1.300.000. Sono in corso di affidamento i lavori di stessa natura anche presso l’istituto “Majorana” per un importo di Euro 516.000, ed in ultimo l’istituto Motolese per il quale sono stati appaltati lavori per un importo pari ad Euro 130.000,00.
Nel comune di Martina Franca, inoltre, si è procedure ad eseguire la progettazione esecutiva e a candidare l’istituto Majorana al bando emesso dalla Regione Puglia finalizzato all’efficientamento energetico e alla messa in sicurezza degli edifici. Le opere progettate ad Euro 4.500.000,00.
In relazione all’utilizzo delle palestre scolastiche, si precisa che il Ministero delle Infrastrutture, a fine agosto, ha richiesto un’azione di monitoraggio dello stato di conservazione e manutenzione degli edifici scolastici di competenza della Provincia e, a questo scopo, è stata attivata una task force composta da dipendenti dell’amministrazione e professionisti esterni di adeguata esperienza e professionalità, finalizzata alla verifica delle attuali condizioni e degli interventi di adeguamento e messa in sicurezza.
Ed è proprio questa task force ad aver ritenuta necessaria una momentanea sospensione del rilascio delle concessioni all’utilizzo delle palestre scolastiche alle associazioni, nelle more delle verifiche obbligatorie.
Identico discorso vale per gli spazi adibiti a bar, i cui contratti con i rispettivi gestori, scaduti alla data del 31/12/2017 e prorogati al 15 luglio 2018, non possono essere più rinnovati ai sensi del nuovo codice dei contratti. Proprio per evitare l’interruzione totale del servizio, sia pur utile ma di certo non obbligatorio per legge, è stata autorizzata la vendita di alimenti e bevande in forma alternativa, riconoscendo il diritto di prelazione agli attuali operatori.
Certo, si tratta di una soluzione momentanea che durerà sino a quando non saranno ultimate le verifiche tecniche finalizzate all’eventuale indizione di un apposito bando di gara.
Da ultimo, è del tutto infondata la notizia di un possibile appalto, per soli distributori automatici, da aggiudicare in esclusiva ad un unico soggetto concessionario. Laddove le condizioni strutturali lo consentiranno, è invece ferma volontà di questa amministrazione provvedere all’allestimento dei tradizionali bar scolastici.”

 

Torna la “Giornata di Locorotondo” nella Fiera del Levante, la 41^ edizione nel 2018. Il convegno, in programma giovedì 13 settembre, segnerà una tappa importante per lo sviluppo del territorio e per la promozione del marchio “Valle d'Itria”.

Nell'occasione verrà presentato un primo bilancio dell'intesa che i sei Comuni (Locorotondo, Alberobello, Ceglie Messapica, Cisternino, Martina Franca ed Ostuni) hanno avviato prima dell'estate con il Protocollo dei Comuni della Valle d'Itria, con cui si sancisce l'inizio di una programmazione condivisa per la promozione turistica e progetti di marketing legati al brand “Valle d'Itria”, inteso come entità rappresentativa di tutte le risorse presenti in questo territorio.

La 41^ Giornata di Locorotondo, organizzata dall'Amministrazione Comunale di Locorotondo-Assessorato all'Unione dei Comuni, si svolgerà giovedì 13 settembre nel Padiglione 115- Arte, Cultura e Turismo della Fiera del Levante alle ore 16,30.
Il tema dell'incontro sarà “Dalla Giornata di Locorotondo all'Unione dei Comuni della Valle d'Itria”.
Questo il programma:
per i saluti interverranno il Sindaco Tommaso Scatigna, il Presidente della Nuova Fiera del Levante Pasquale Casillo, il Sindaco della Città Metropolitana Antonio Decaro, l'assessore regionale al Turismo e Cultura Loredana Capone;
per gli interventi: il vicesindaco con delega all'Unione dei Comune di Locorotondo Vittorino Smaltino; l'assessore al Turismo del Comune di Alberobello Antonella Ivone; l'assessore alla Valle d'Itria del Comune di Ceglie Messapica Antonello Laveneziana; l'assessore al Turismo di Cisternino Mario Saponaro; l'assessore al Turismo e Cultura del Comune di Locorotondo Ermelinda Prete; il vicesindaco e assessore al Turismo del Comune di Martina Franca Gianfranco Palmisano; l'assessore al Turismo e Cultura del Comune di Ostuni Vittorio Carparelli.
Le conclusioni saranno affidata al consigliere regionale e presidente della IV Commissione Donato Pentassuglia.
Nel corso dell'incontro verrà presentato il logo dei comuni della Valle d'Itria selezionato attraverso una votazione su facebook della pagina dedicata https://www.facebook.com/Valle-dItria-630229923996949/?modal=admin_todo_tour

Quest'anno il Festival del Cabaret ha raggiunto il suo 22° successo.

Giunto alla 22esima edizione, il celebre Festival dedicato alla comicità, organizzato dall'Associazione Culturale "Sirio", ha radunato nella città della Valle d'Itria il meglio del cabaret italiano, pronto a far ridere il pubblico accorso da ogni parte della regione e non solo.

Il vincitore della nuova edizione del Festival è stato Davide Calgaro, artista di appena 18 anni ma con una verve comica ormai matura. Luce Pellicani, invece, ha vinto il Premio della Critica. La giuria, presieduta dal noto cabarettista milanese Flavio Oreglio (Zelig), ha come sempre premiato l'originalità della tematica e la coinvolgente presenza scenica: caratteristiche mostrate con grande capacità da tutti i concorrenti.

Tantissimi gli ospiti saliti sul palco dell'Ateneo Bruni e del Teatro Nuovo di Martina Franca, tutti grandi nomi della comicità nazionale e locale. Dal milanese Flavio Oreglio ai napoletani Simone Schettino (Made in Sud) e Rosalia Porcaro (Zelig), dal genovese Andrea Di Marco al barese Renato Ciardo. Fra i grandi ritorni anche i vincitori delle precedenti edizioni del Festival, come il tarantino Vincenzo Albano (vincitore del Festival del Cabaret 2015), il romano Dani Bra (vincitore del Festival del Cabaret 2017) e il putignanese Nicola Calia alias "Checco Lione" (vincitore del Festival del Cabaret 2016) che ha condotto. insieme ad Antonella Carone, la manifestazione collaterale "DirettaFestival", un talk show sul Festival in corso, in diretta da Piazza XX settembre.

Il premio "Sirio", destinato agli artisti pugliesi, è stato consegnato a Dino Abbrescia (Cado dalle Nubi), mentre il Premio "Città di Martina Franca"  andato al famosissimo Renato Pozzetto, che ha raccontato al pubblico martinese alcuni aneddoti sulla sua carriera.

La regia di Fabiano Marti ha garantito fluidità e ritmo alla manifestazione, così come la dinamica coppia di conduttori formata da Mauro Pulpito e Debora Villa (Camera Cafè).

Aspettando la 23esima edizione del Festival, non possiamo che ritenerci soddisfatti dell'ennesimo successo di questa manifestazione, che sta aprendo nuovi orizzonti artistici nella nostra regione grazie al laboratorio di cabaret "Cabarnet".

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk