Con ordinanza n. 240 la Polizia municipale ha istituito il divieto di sosta, con rimozione coatta, dalle 00.01 e sino alla completa esecuzione delle operazioni di bonifica notturna nelle strade ricadenti nel quartiere Tamburi.

L’istituzione del divieto di sosta e le conseguenti operazioni di rimozione dei veicoli a mezzo autogrù costituisce un ulteriore segnale da parte dell’amministrazione che tanto ha investito e continua ad investire per la tutela degli abitanti del quartiere Tamburi.
La pulizia straordinaria, partita già nello scorso mese di agosto, costituisce attuazione di un più ampio progetto di tutela dei concittadini residenti nel quartiere Tamburi avviato con le ordinanze sindacali del 24 e 27 gennaio scorso, e viene effettuata due giorni al mese, prescindendo dal verificarsi dell’evento denominato Wind Day ed in aggiunta alla pulizia ordinaria già calendarizzata ed eseguita con mezzi Amiu.
La pulizia viene effettuata tramite mezzo idoneo a raccogliere le polveri di ferro depositate negli interstizi del manto bituminoso stradale, comprensivo dei marciapiedi, lasciando la stessa perfettamente scevra da polveri, con costi a totale carico di ILVA s.p.a. .
Mentre a Roma si decidevano le sorti dell’azienda, a Taranto si continuava a lavorare per la tutela degli abitanti del quartiere Tamburi, con grande senso di responsabilità, nonostante taluni rappresentanti a livello cittadino dell’attuale Governo abbiano continuato a creare grande confusione e caos, cercando di spostare il fuoco delle responsabilità, salvo poi smarcarsi dalla forza politica in cui hanno militato, gettando fumo negli occhi degli abitanti ed avendo rallentato il processo di ambientalizzazione che poteva essere avviato già sei mesi fa.
Noi continuiamo con il nostro lavoro, segnato dalle linee guida tracciate dal Sindaco che si è sempre impegnato in prima persona per la collettività che rappresenta.

Giovedì 7 giugno l’Orchestra “A Tamburi Battenti” degli alunni dell’I.C. “Vico-De Carolis” del Quartiere Tamburi si esibirà, anche con strumenti da materiale di riciclo, nel rinnovato teatro della Parrocchia “San Francesco De Geronimo”

Al Quartiere Tamburi ci sarà un concerto stra-ordinario nella più autentica accezione della parola, ovvero un concerto fuori dall’ordinario, sia per i musicisti, che saranno tutti piccoli alunni dell’Istituto Comprensivo “Vico-De Carolis” del Quartiere Tamburi, sia perché saranno suonati anche strumenti realizzati con materiali di riciclo.

Anche la location è stra-ordinaria: si tratta del teatro della Chiesa di San Francesco De Geronimo completamente rinnovato grazie alla ristrutturazione operata nell’ambito del progetto “A Tamburi Battenti”.

Finanziato dalla “Fondazione con il Sud” nell’ambito del bando “Ambiente è Sviluppo”, il progetto intende trasformare il quartiere Tamburi, il più colpito dall’inquinamento dell’industria pesante tarantina, attivando opportunità di lavoro per i soggetti più fragili e pratiche artistiche e culturali.

Proprio nel rinnovato Teatro “A Tamburi Battenti” si terrà, alle ore 19.30 di giovedì 7 giugno, presso la Parrocchia “San Francesco De Geronimo” al quartiere Tamburi, il concerto dell’orchestra “A Tamburi Battenti”.

L’ingresso alla manifestazione, promossa dall'I.C. “Vico de Carolis” e dall'Associazione Caritas Christi di Massafra, è libero e gratuito fino ad esaurimento posti.

In questa serata stra-ordinaria sono previsti gli interventi di Don Gaetano Borsci, parroco di “San Francesco De Geronimo”, Elisabetta Scalera, dirigente scolastico dell’I.C. “Vico-De Carolis”, e Lucia Lazzaro, coordinatore del progetto “A Tamburi Battenti”.

L’orchestra “A Tamburi Battenti” è composta dai giovanissimi alunni dell’Istituto Comprensivo “Vico-De Carolis” del Quartiere Tamburi, che nell’occasione suoneranno sia strumenti tradizionali, come violini, sax, clarinetti, trombe e percussioni, sia particolarissimi strumenti realizzati con materiali di riciclo nell’ambito del laboratorio tenutosi con i maestri Pino Basile e Michele Ciccimarra.

In questo concerto l’orchestra “A Tamburi Battenti” eseguirà, diretta dal Maestro Antonio Ricciardi, un piacevolissimo repertorio composto da brani di Pete Seeger, Duke Ellington, Louis Armstrong, Chuck Rio, Julio Iglesias e Domenico Modugno.

Adottando il “sistema Abreu”, in particolare, l’orchestra “A Tamburi Battenti” intende prevenire, attraverso la diffusione dell’educazione musicale nel quartiere Tamburi, la dispersione scolastica e favorire il riscatto sociale dei giovanissimi tarantini.

L’azione principale del progetto “A Tamburi Battenti” è la ristrutturazione del teatro della Chiesa di San Francesco De Geronimo che diventerà così un vero e proprio incubatore e propulsore per interventi di sviluppo sociale e occupazionale del quartiere Tamburi.

Il Teatro rappresenterà così una “casa comune”, nel cuore del quartiere Tamburi, alla quale contribuiranno artisti, architetti, designer, compagnie, coreografi, ecologisti, che potranno anche partecipare alla definizione di un cartellone di attività condivise

Capofila del progetto “A Tamburi Battenti” è la Confraternita Maria Santissima della Scala, presso la parrocchia San Francesco De Geronimo al Quartiere Tamburi di Taranto; la rete comprende l’Istituto comprensivo “Vico-De Carolis”, l’Associazione Nessuno escluso onlus (sportello Avvocatodistrada), l’Associazione culturale “Marco Motolese”, l’Associazione Airone Onlus, l’Associazione Sant’Antonio, l’Associazione Solirunners di Talsano, l’Associazione Caritas Christi di Massafra, l’Associazione Learning Cities di Bari.

Torna a Taranto il PrevenTour 2018, l’iniziativa dell’Associazione “Europa Solidale” Onlus che, giunta alla seconda edizione, anche quest’anno sta portando il “villaggio della prevenzione sanitaria” direttamente nelle piazze.

Il PrevenTour 2018 sarà a Taranto domenica prossima, 27 maggio, dalle ore 10 alle ore 20 in piazza Gesù Divin Lavoratore, luogo-simbolo del quartiere Tamburi la cui comunità più subisce l’inquinamento della grande industria.

La location rappresenta anche un tributo al MiniBar di Ignazio D’Andria che, con le sue magliette “Ie jesche pacce pe’ te!”, è riuscito a raccogliere fondi per il Reparto di Pediatria del SS Annunziata di Taranto e, soprattutto, grazie alla popolarissima testimonial Nadia Toffa che ha sposato l’iniziativa, ha portato alla ribalta nazionale il dramma che vivono i residenti nel Quartiere Tamburi.

La manifestazione è stata presentata in una conferenza stampa alla quale sono intervenuti Simona Scarpati, assessore Comune di Taranto al Welfare, Politiche giovanili e dell'Integrazione, Michele Conversano, responsabile Dipartimento Prevenzione ASL Taranto, Giuseppe Russo, presidente Associazione Europa Solidale Onlus, Anna Fiore, presidente Croce Rossa Italiana Taranto, Pierfilippo Marcoleoni, vicepresidente Associazione Europa Solidale Onlus, Alvaro Grilli, responsabile Maico Taranto, e Marco de Vincenzo degli Amici del MiniBar di piazza Gesù Divin Lavoratore.

Nadia Toffa, giornalista e conduttrice de “Le Iene”, sta combattendo la sua battaglia contro un tumore, cosa che le sta impendendo di continuare il suo lavoro, motivo per il quale gli organizzatori le hanno voluto “dedicare” la tappa tarantina

Inoltre Ignazio D'Andria, il titolare dello storico bar situato in piazza Gesù Divin Lavoratore, e l'associazione tarantina “Arcobaleno nel cuore” hanno deciso di far arrivare a Nadia Toffa la voce dei bambini di Taranto, sicuri che riusciranno farla sorridere e le infonderanno forza in questo momento difficile.

Per questo durante il PrevenTour 2018, presso il MiniBar di Ignazio D’Andria sarà allestito un box in cui i bambini potranno registrare un breve videomessaggio di incoraggiamento per Nadia Toffa, che le sarà poi fatto pervenire dall’organizzazione.

Unica condizione è che i bambini indossino la mitica maglietta “Ie jesche pacce pe’ te!”, chi ne fosse sprovvisto potrà acquistarla al MiniBar contribuendo alla raccolta fondi benefica.

PrevenTour è organizzato dall’Associazione “Europa Solidale”, una Onlus che da tempo fornisce assistenza medica gratuita, soprattutto odontoiatrica, agli indigenti e meno abbienti in propri laboratori a Taranto, attività resa possibile dalla disponibilità e dalla sensibilità di medici specialisti di ogni branca.

L’associazione, inoltre, distribuisce cibo a famiglie povere tarantine, sia recuperandolo quotidianamente dal surplus di mense mediante il “Progetto cibo cotto”, sia acquistando direttamente prodotti alimentari: in circa tre anni sono stati consegnati oltre 28.000 pasti caldi.

Presidente dell’Associazione “Europa Solidale” Onlus è il dottor Giuseppe Russo, medico specialista neurologo e direttore sanitario della “Cittadella della Carità”.

Dall’anno scorso l’Associazione “Europa Solidale” è impegnata anche nella prevenzione sanitaria con il PrevenTour, realizzato nelle principali città di Puglia, Basilicata e Calabria.

Scopo del PrevenTour è portare, con lo slogan “La Sanità arriva in città”, la prevenzione direttamente dai cittadini raggiungendoli nelle piazze durante i weekend, quando hanno un po’ più di tempo per un controllo sanitario e per ascoltare i consigli dei medici.

L’intento è sensibilizzarli sull’importanza della prevenzione da realizzarsi mediante controlli ed esami sanitari periodici, non solo quando avvertono i sintomi di qualche patologia.

Domenica a Taranto sarà così allestito, in piazza Gesù Divin Lavoratore, un villaggio della prevenzione presso cui i cittadini potranno sottoporsi gratuitamente a controlli, esami e screening sanitari, nonché ricevere consulenze mediche e materiale informativo.

La possibilità di screening sanitari offerta ai cittadini nella tappa tarantina del PrevenTour sarà particolarmente ricca e variegata, grazie alla sensibilità di medici che hanno offerto la propri disponibilità con spirito di gratuità.

Ci saranno esami audiometrici per la prevenzione dei disturbi al sistema uditivo, visite oculistiche per il controllo dell’apparato visivo, controlli della postura per accertare l’eventuale presenza di patologie come la scoliosi, visite odontoiatriche, controlli della glicemia e della pressione arteriosa, nonché consulenze nutrizionali e di pediatria e di oncoematologia pediatrica.

I medici saranno assisti dal personale parasanitario di aziende che sostengono il PrevenTour (Maico Taranto, Otosalus e Taranto Acustica) e dai volontari della Croce Rossa Italiana che, inoltre, effettueranno dimostrazioni di manovre salvavita da realizzarsi in caso di incidenti domestici o stradali.

Il tutto in un clima festoso con intrattenimento per i più piccoli e il contributo di associazioni di volontariato.

Tutti i medici non effettueranno diagnosi e, nel caso venissero rilevate patologie, inviteranno i cittadini a rivolgersi al medico di base o alle strutture sanitarie.

Nel PrevenTour 2018, inoltre, è iniziata una importante collaborazione con il Dipartimento di Neurologia dell’Università di Bari e con il Centro Malattie Neurodegenerative UNIBA/A.O. “Panico” di Tricase, che anche a Taranto vedrà sottoporre i cittadini a un test che valuta la funzionalità cognitiva (abilità di memoria, attenzione, funzioni esecutive, linguaggio e visuospaziali) e somministrare loro un questionario di percezione soggettiva di disturbi cognitivi.

Il Comitato scientifico della tappa tarantina del PrevenTour 2018 comprende Giuseppe Addabbo, primario del Reparto Oculistica dell‘Ospedale “Moscati” di Taranto, Giancarlo Logroscino, Ordinario di Neurologia dell’Università di Bari e Direttore del Centro Malattie Neurodegenerative UNIBA/A.O. “Panico” di Tricase, Maria Assunta De Cillis, dirigente medico del Reparto di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale “Moscati” di Taranto, il medico fisiatra Mirko Parabita, il medico odontoiatra Giancarlo Malagnino, il nutrizionista Andrea Urso e Roberta Coronica, medico specialista in Pediatria e Oncoematologia pediatrica.

Nel capoluogo jonico PrevenTour 2018 è reso possibile da MAICO Taranto, Otosalus e Taranto Acustica, importanti aziende che, oltre a sostenere la manifestazione, metteranno a disposizione la professionalità di proprio personale sanitario e parasanitario.

A Taranto PrevenTour 2018 si avvale del patrocinio del Consiglio della Regione Puglia, Provincia di Taranto, Comune di Taranto, Ordine Provinciale dei Farmacisti di Taranto, Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Taranto, Federazione Italiana Audioprotesisti e Dipartimento di Ricerca Clinica in Neurologia Università di Bari.

Nella città dei due mai PrevenTour 2018 è realizzato dall’Associazione “Europa Solidale” Onlus in collaborazione con Croce Rossa Italiana, CNA Puglia, FIADDA (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti delle persone Audiolese), Protezione Civile Taranto, Fondazione Oro 6 per il Sociale, Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus di Taranto e Senior Italia FederCentri Puglia, l’associazione alla quale aderiscono i Centri Anziani.

È particolarmente importante portare la prevenzione delle patologie dell’apparato uditivo direttamente nelle piazze per sensibilizzare i cittadini: un adulto su tre, in età superiore ai 65 anni, soffre di una perdita uditiva, un disturbo che è più comune negli uomini.

Rispetto a chi non soffre di disturbi uditivi, gli adulti ipoacusici sono soggetti a un declino delle capacità cognitive del 30/40% più rapido, infatti l’ipoacusia non trattata è stata correlata all’insorgere di demenza e di altri disturbi cognitivi.

Non solo: adulti con ipoacusia non trattata, in età compresa tra i 18 e i 69 anni, riferiscono di aver riscontrato episodi di depressione, da moderati a gravi.

Secondo una recente indagine condotta, infine, esiste una correlazione significativa tra l’ipertensione e l’ipoacusia non trattata.

La popolarissima Nadia Toffa, giornalista e conduttrice de “Le Iene”, sta combattendo la sua battaglia contro un tumore, cosa che le sta impendendo di continuare il suo lavoro in televisione.

Nadia Toffa l’anno scorso ha legato il suo nome all’iniziativa del MiniBar di Ignazio D’Andria, l’esercizio commerciale in piazza Gesù Divin Lavoratore al Quartiere Tamburi che, con le sue magliette “Ie jesche pacce pe’ te!”, è riuscito a raccogliere importanti fondi per il Reparto di Pediatria dell’Ospedale “SS Annunziata” di Taranto.

Proprio l’intervento di Nadia Toffa ha portato alla ribalta nazionale questa iniziativa benefica di fundraising e, conseguentemente, il dramma che vivono i residenti nel Quartiere Tamburi, in particolare i bambini ai quali è persino negata la possibilità di giocare nei giardinetti pubblici e di andare a scuola nei cosiddetti “wind days”.

Ora gli amici del MiniBar di Ignazio D’Andria hanno deciso di far arrivare a Nadia Toffa la voce dei bambini di Taranto, sicuri che riusciranno farla sorridere e le infonderanno forza in questo momento difficile.

L’occasione sarà la tappa tarantina del PrevenTour 2018, l’iniziativa dell’Associazione “Europa Solidale” Onlus che porta la prevenzione sanitaria dai cittadini nelle piazze; domenica prossima (27 maggio) il PrevenTour si terrà proprio in piazza Gesù Divin Lavoratore.

Per tutta la giornata presso il MiniBar di Ignazio D’Andria sarà allestito un box in cui i bambini potranno registrare un breve videomessaggio di incoraggiamento per Nadia Toffa, che le sarà poi fatto pervenire dall’organizzazione.

Unica condizione è che i bambini indossino la mitica maglietta “Ie jesche pacce pe’ te!”, chi ne fosse sprovvisto potrà acquistarla al MiniBar contribuendo alla raccolta fondi benefica.

L’iniziativa sarà annunciata a Palazzo degli Specchi del Municipio, nel corso della conferenza stampa di presentazione della tappa tarantina del PrevenTour 2018.

Pierfilippo Marcoleoni, vicepresidente di “Europa Solidale” Onlus, ha spiegato che «con Ignazio D’Andria del MiniBar avevamo già deciso di “dedicare” la tappa tarantina del Preventour a Nadia Toffa; la notizia che anche questa settimana non è potuta tornare al lavoro in televisione, ci ha fatto decidere di far arrivare a Nadia l’affetto dei bambini tarantini che lei ha così generosamente sostenuto. È un messaggio di amore che la aiuterà a superare questo momento».

INVITO CONFERENZA STAMPA

L’Associazione Europa Solidale Onlus invita alla conferenza stampa che si terrà alle ore 10.00 di DOMANI, giovedì 24 maggio, presso il Salone degli Specchi di Municipio a Taranto; nell’occasione sarà presentato il programma della tappa di Taranto del PrevenTour 2018.

Alla conferenza stampa interverranno:

- Simona Scarpati, assessore Comune di Taranto al Welfare, Politiche giovanili e dell'Integrazione;

- Francesca Viggiano Assessore al Patrimonio del Comune di Taranto;

- Michele Conversano, responsabile Dipartimento Prevenzione ASL Taranto;

- Anna Fiore, presidente Croce Rossa Italiana Taranto;

- Pino Russo, presidente Associazione Europa Solidale Onlus;

- Pierfilippo Marcoleoni, vicepresidente Associazione Europa Solidale Onlus;

- Alvaro Grilli, responsabile Maico Taranto.

Dopo Lecce, Cosenza e Bari arriva a Taranto il PreventTour 2018, organizzato dall’Associazione Europa Solidale Onlus, iniziativa giunta alla seconda edizione. Confermata la formula di successo che, con lo slogan “La Sanità arriva in città”, vede portare la prevenzione sanitaria direttamente dai cittadini nelle piazze.

Anche a Taranto sarà così allestito un villaggio della prevenzione presso cui i cittadini potranno sottoporsi gratuitamente ad esami e screening e ricevere consulenza sanitarie.

Sarà particolarmente ricca e variegata l’offerta della tappa tarantina: esami audiometrici per la prevenzione dei disturbi al sistema uditivo, visite oculistiche per il controllo dell’apparato visivo, esami, controlli e screening odontoiatrici, posturali, glicemici e della pressione arteriosa, nonché consulenze nutrizionali e di oncoematologia pediatrica.

Venerdì 22 dicembre, alle ore 18,00 nel salone della Biblioteca Marco Motolese, in via Lisippo n.8 al quartiere Tamburi, come ogni dicembre torna la manifestazione organizzata dall’Associazione Marco Motolese e dal Club per l’UNESCO di Taranto “Quartieri in Festa”.

La manifestazione è nata durante il Progetto ReVES e se ne tenta la sostenibilità. Patrocinata dal Comune di Taranto vede insieme l’Istituto Comprensivo Vico – Deledda – De Carolis, la Biblioteca Marco Motolese, il Club per l’UNESCO di Taranto e l’Auser Tamburi. Insieme a celebrare la Giornata internazionale della Solidarietà.

Istituita dall’ONU nel 2005, con l’intento di sensibilizzare la società nei confronti di chi vive una vita più disagiata, la Giornata internazionale della Solidarietà umana che si celebra il 20 Dicembre di ogni anno, ricorda alla comunità internazionale che l’atteggiamento più naturale, insito nell’uomo, non è quello dell’odio, della discriminazione e dell’indifferenza nei confronti di chi non riesce a emanciparsi e a vivere dignitosamente, ma quello della collaborazione, del sostegno, senza tornaconto personale.

Sono questi i valori che l’Associazione Marco Motolese ed il Club UNESCO di Taranto vogliono dare ai bimbi, genitori e nonni con la collaborazione degli insegnanti e dell’associazione AUSER Tamburi.

Porgeranno i saluti dell’Amministrazione Comunale l’Assessore alla Cultura Franco Sebastio e l’Assessore ai Servizi Sociali Simona Scarpati.

La Presidente del Club per l’UNESCO di Taranto Carmen Galluzzo Motolese relazionerà sul tema: “La Giornata internazionale della Solidarietà”. La solidarietà, infatti, è identificata come uno dei valori fondamentali e universali da dare ai nostri ragazzi e non solo.

Musica, canti, balli e letture natalizi drammatizzate dei bimbi, genitori e nonni. Il tutto grazie alle insegnanti Maria Grazia e Rita Cavo e Donatella Zingarello.

Ospite d’Onore la Violinista Simona Putignano che eseguirà brani di musica classica e moderna. Seguirà la premiazione dei bambini del quartiere tamburi che hanno frequentato maggiormente la Biblioteca Marco Motolese e letto più libri in questo anno 2017.

A fine serata la COTRACOOP, che dal 1966 realizza olio Extra vergine di oliva nella dieta mediterranea e nella cosmetica, fornirà attraverso i suoi collaboratori Informazioni e degustazioni.

Comunicato stampa

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk