Prosegue l'impegno dei Lions di Grottaglie  per la solidarietà, la prevenzione sanitaria e i beni culturali

Comunicato stampa 22 Nov 2018
45 times

I Lions di Grottaglie scendono in campo per la solidarietà, l'aiuto alle persone bisognose, la ricerca scientifica, la prevenzione e l'assistenza sanitaria, la valorizzazione dei beni culturali. Domani, venerdì 23 novembre, il club grottagliese celebra la "34esima Charter Night".

Alle ore 20.30, nel resort “Tenuta Moreno” di Latiano (Brindisi) si svolgerà la manifestazione, alla presenza del governatore del Distretto 108 Ab (Puglia) e di rappresentanti delle istituzioni civili e militari, con la partecipazione di vari officers distrettuali e presidenti di club e di tutti i soci di Grottaglie. Questa serata sarà l'occasione per tracciare un bilancio delle attività svolte nell'anno sociale ed annunciare i prossimi progetti. La Charter Night è la celebrazione del compleanno dell'associazione, nata nel 1985 da una costola del Club di Taranto Host: segna un momento di festa, che si inserisce tra le attività al servizio della comunità del territorio, ma anche di sintesi dell'impegno del club nella comunità, in vari progetti. 

Le attività del passato trentennio spaziano dall'assistenza a famiglie bisognose agli interventi nelle scuole superiori di primo e secondo grado per l'educazione alla legalità e per informazioni riguardanti la prevenzione in materia di stupefacenti, di insorgenze tumorali, di endometriosi; nelle scuole medie si è portato avanti per anni il progetto “un poster per la pace”, ottenendo, in un'occasione, il primo premio regionale per un alunno di Grottaglie. Da anni viene portato avanti il progetto della prevenzione contro il diabete, il “progetto Martina” sui rischi di tumori nelle donne, il progetto “Viva Sofia”, il progetto sui cani-guida a favore degli ipovedenti. Nel campo della tutela dei beni culturali, si sono organizzati sei convegni sulla ceramica, una serie di conferenze sugli scavi in siti archeologici antichi e medioevali, restauri di edicole votive e della grande tela dell'Annunziata nella Chiesa Madre, è stato organizzato il percorso della “via Crucis” nel centro storico. Più in generale, in ambito culturale si organizzano ogni anno presentazioni di libri e riviste, soprattutto di interesse locale. Nel campo della solidarietà, si organizzano concerti e spettacoli teatrali per la raccolta fondi in occasione di catastrofi naturali (come le alluvioni della piana a Nord-Ovest di Taranto o i terremoti nel centro della penisola); un particolare progetto, infine, è stato dedicato alla raccolta fondi, in beneficenza, per il reparto di pediatria, neonatologia e per l'oncologia pediatrica dell'ospedale SS. Annunziata di Taranto. Nell'occasione, sono stati gli stessi soci lions a promuovere dapprima un concerto di Natale; poi, a vestire i panni di attori e a portare in scena uno spettacolo in vernacolo grottagliese, con l'obiettivo di raccogliere, dagli ingressi e dalle offerte, le risorse da destinare ai bambini dell'ospedale e ai reparti. In tutto, sono stati donati seimila euro. Il club partecipa, inoltre, a raccolte di fondi per la Fondazione del Lions Club International, che interviene in tutto il mondo in caso di grandi emergenze.


Anche in quest'anno sociale, il club di Grottaglie sarà impegnato ad organizzare una giornata di studio sul diabete, per il “Progetto Martina” e per “Viva Sofia” nelle scuole medie; nel campo dei beni culturali, è previsto il ricollocamento della antica “Meridiana” sul lato Sud della chiesa Madre, dopo il restauro operato a spese del club e l'organizzazione di un convegno sulla "viabilità antica e medievale nell'istmo Taranto-Brindisi".

È  anche prevista la collaborazione del club ad iniziative analoghe di altri club della zona. "Come presidente di un lions club - dichiara il professor Arcangelo Fornaro, presidente del Lions Club di Grottaglie - riaffermo la validità delle impostazioni del fondatore dell'associazione Melvin Jones, a cominciare dall'acronimo (Libertà e Intelligenza sono la Salvezza della Nostra Nazione) e dal motto che caratterizza oggi l'associazione: “Dove c'è bisogno, lì c'è un lions”. L'orgoglio di essere un lions vuol dire, oggi, dire no agli egoismi".

 

Rate this item
(0 votes)

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk