Per i pazienti ematologici a Natale ci sono stelle che possono fare miracoli, sono le Stelle di Natale AIL

03 Dic 2018
34 times

Era il 1989 quando, grazie all'intuizione della presidente di AIL di Reggio Calabria, furono vendute le prime 500 Stelle di Natale per acquistare dei macchinari necessari all’ematologia locale.


L’idea fu riconosciuta e apprezzata e quattro anni più tardi scesero in piazza anche le altre Sezioni AIL.
Anno dopo anno l’Associazione si è impegnata ad incrementare la sua presenza sul territorio e le Stelle sono diventate una vera e propria icona della solidarietà, che ha contribuito a finanziare la ricerca scientifica e l’assistenza ai pazienti ematologici.
La strada percorsa in questi anni di Stelle è stata tanta, ma quella da fare è ancora moltissima.
L'iniziativa organizzata a livello nazionale, posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, si svolgerà anche a Grottaglie, in P.zza Principe di Piemonte, nelle giornate del 7-8-9 Dicembre, grazie all’impegno dei volontari che offriranno una piantina natalizia (contraddistinta dal logo dell'associazione) a chi verserà un contributo minimo associativo di 12 euro.
I fondi raccolti saranno impiegati per:
- finanziare la Ricerca;
- potenziare il servizio di Assistenza Domiciliare per adulti e bambini;
- sostenere le Case Alloggio;
- finanziare i servizi Socio-Assistenziali alle famiglie;
- supportare il funzionamento dei Centri di Ematologia, i Centri di Trapianto di Cellule staminali e i laboratori per la diagnosi e la ricerca;
- promuovere la formazione e l’aggiornamento professionale di medici, biologi, infermieri e tecnici di laboratorio.
L’iniziativa ha permesso negli anni di di destinare somme significative al finanziamento di progetti di Ricerca Scientifica e di Assistenza Sanitaria, contribuendo a far conoscere i progressi nel trattamento dei tumori del sangue.
I rilevanti risultati negli studi scientifici e le terapie sempre più efficaci e mirate, compreso il trapianto di cellule staminali, hanno infatti determinato un grande miglioramento nella diagnosi e nella cura dei pazienti ematologici. 
"OGNI  MALATO DI LEUCEMIA HA LA SUA BUONA STELLA. QUELLA BUONA STELLA PER NOI, PUOI ESSERE TU" 

Rate this item
(0 votes)
Redazione

La Redazione di www.oraquadra.com

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk