Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Ostuni - Items filtered by date: Mercoledì, 11 Luglio 2018

I consiglieri comunali del Gruppo Consiliare “Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista”, Francesco Donatelli, Massimo Serio e Aurelio Marangella, hanno presentato al Sindaco e al Presidente del Consiglio comunale di Grottaglie la seguente richiesta di convocazione del Consiglio comunale in seduta monotematica: “Grottaglie non è mai stata sporca come in questi ultimi tempi peggiorando l’aspetto igienico-sanitario e del decoro della città.

Come è noto, l’attuale sistema di gestione del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti urbani indifferenziati è attuato in forma diretta attraverso personale e mezzi comunali.

Sicuramente lo stato di degrado e di sporcizia è dovuto anche alla progressiva riduzione del personale, causato da pensionamenti e inidoneità al servizio, al quale va il ringraziamento della comunità per gli immani sforzi che sta conducendo in una situazione complicata e di grande difficoltà.

Ma è anche il risultato di una gestione fallimentare del servizio per aver puntato in modo affrettato alla esternalizzazione del servizio di igiene urbana per niente imposto dalle norme che prevedono in futuro una gara unica per tutto il bacino dell’ARO. Invece l’amministrazione comunale ha voluto inopinatamente anticipare le procedure attraverso una gara ponte che si prefigura con tempi lunghi ed incerti (come preventivabile e più volte fatto notare) e, quindi, con ulteriore peggioramento del servizio stesso. Non a caso, in occasione della discussione dell’argomento, tutta la minoranza in Consiglio Comunale chiedeva il rinvio della decisione per una seria ed approfondita disamina a causa delle inevitabili ricadute negative sul servizio e sul destino degli operatori comunali.
Intanto la città è sporca, non solo per l’azione di numerosi incivili che non rispettano i tempi e le modalità di conferimento dei rifiuti, ma anche dall’incapacità a programmare, vigilare e gestire un delicato settore come dimostrato dall’abbandono continuo di sacchetti di immondizia al di fuori degli appositi contenitori. Il risultato è quello sotto gli occhi di tutti, soprattutto nelle vie del centro storico con grave pregiudizio sul piano igienico-sanitario e del degrado che si offre ai turisti che visitano il nostro centro antico.
Abbiamo più volte sollecitato interventi decisivi anche con diverse denunce, ma anche con proposte come avvenuto con le numerose interrogazioni presentate in occasione dei tentativi (falliti) da parte dell’assessorato dei vari interventi di pulizia delle strade con improvvisate ordinanze dimostratesi totalmente inefficaci.
Appaiono purtroppo molto chiare le responsabilità dell’assessore all’ambiente che, in modo supponente risponde alle critiche dei cittadini e dei consiglieri, come ha fatto a seguito di interrogazioni rivolte all’amministrazione comunale, mentre il servizio peggiora sempre di più con ripercussioni gravi dal punto di vista igienico-sanitario e del decoro urbano. Di conseguenza, pertanto, appare inevitabile chiederne le dimissioni.
Per quanto sopra esposto i sottoscritti consiglieri comunali chiedono al Sindaco ed al Presidente del Consiglio comunale la convocazione di una seduta monotematica del Consiglio comunale per consentire alla massima assise cittadina di fare il punto sull’attuale situazione del servizio e per essere informati dello stato in cui si trova l’avviata gara d’appalto per l’affidamento dei servizi di raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani ed assimilati e servizi di igiene urbana.”

 

Francesco Donatelli
Presidente del Gruppo consiliare “Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista”

Published in Politica

Il medico per l’ambiente è critico rispetto all’utilizzo dei pesticidi chimici letali per le preziose api

“Api e Ulivi appartengono alla storia dell'uomo, sono nutrimento e cura. Senza le api e con più pesticidi nel piatto di certo non stiamo adottando un modello sanitario che ci consentirà una lunga e buona vita”. Così la presidente tarantina dell’associazione dei Medici per l’Ambiente e coordinatrice nazionale del Progetto Scuola ISDE Mariagrazia Serra (foto), intervenendo al convegno sul tema “Xylella, pesticidi: rischi sanitari” tenutosi a Lecce e organizzato dalla locale sezione ISDE. “Per debellare la Xylella fastidiosa il decreto Martina spinge all'utilizzo di pesticidi – chiarisce la dottoressa Serra - e fra i principali rimedi chimici due appartengono alla classe dei neonicotinoidi, sostanze particolarmente dannose per le api e responsabili del loro disorientamento, perdita di memoria e infine morte. Si tratta di un indispensabile insetto impollinatore che non può essere minacciato da queste scelte, il danno sarebbe incalcolabile”. La risposta delle istituzioni al problema della Xylella fastidiosa nel Salento impone l’utilizzo di pesticidi di riconosciuta dannosità per la biodiversità, per la sicurezza alimentare e per la salute umana, in un territorio già gravato da criticità ambientali e sanitarie, è stato spiegato nel corso del dibattito.

Published in Ambiente

“Il presidente della Provincia di Taranto colpisce ancora e non ci duole dire che lo avevamo detto. Ora ci aspettiamo che si dimetta come già aveva annunciato all’inizio di maggio. La sentenza del Tar di Lecce, che rigetta il ricorso di Tamburrano sulla sua interdizione temporanea al conferimento di incarichi, non lascia scampo a equivoci: il responsabile dell’Ente provinciale ha nominato come amministratore unico della Ctp una persona soggetta a inconferibilità in base al chiaro articolato della legge Severino. 

Una normativa che evidentemente Tamburrano fa finta di non conoscere, pur di ricreare in Provincia un ambiente a lui non ostile. Adesso la nomina contestata e non valida, che avvalora lo stop nomine al presidente dell’Ente di via Anfiteatro, getta ancor di più nell’incertezza l’ultimissimo incarico dirigenziale al vertice della Ctp. Se anche la nomina di Fisicaro avesse lo stesso epilogo di Marraffa, la crisi già in atto all’interno dell’azienda di trasporti, per cui fino a qualche mese fa gli stipendi dei dipendenti erano bloccati, potrebbe prorogarsi. Insomma un caos che ci preoccupa e per il quale sono assolutamente necessarie le dimissioni: Tamburrano è un Presidente di Provincia con poteri ormai limitati, vada a casa! Non dimentichiamo i precedenti, perchè per Tamburrano l’uso di nominare gli ‘amici’ è un vizio che reitera da tempo; anche il responsabile della sezione Pianificazione e Ambiente della Provincia, architetto Lorenzo Natile (firmatario delle tre autorizzazioni pro rifiuti) proviene dal Comune di Massafra, come del resto Marraffa.
Per anni abbiamo subito sia da parte del centrodestra che del centrosinistra nomine strategiche di personalità ‘comode’ ai giochi di potere, e questa pessima abitudine non ha fatto altro che far fuggire dal nostro territorio persone meritevoli. La sentenza rivolta a Tamburrano sia un trampolino di lancio per un’inversione di rotta, finalmente lontana dal malcostume di una certa politica locale”.

Lo dichiarano il portavoce comunale del M5S Taranto, Francesco Nevoli, il Consigliere regionale del M5S Puglia, Marco Galante, e i parlamentari ionici Cassese, De Giorgi, Ermellino, e Vianello.

Published in Politica

Coreografie, colori e musica. Si è concluso il 15esimo Gala della danza sportiva, organizzato in piazza Regina Margherita, a Grottaglie (Taranto), dall'a.s.d Daniel's Dance School, con la direzione artistica della maestra Daniela Crescenzio. "Uno spettacolo tutto da ascoltare" è lo slogan della manifestazione, che ha messo insieme le varie discipline della danza sportiva con le più belle canzoni e musiche di sempre. L'iniziativa è stata patrocinata dal Comune di Grottaglie; hanno collaborato Lubla e alcuni sponsor. Sul palco, si sono esibiti centotrenta talenti, dai 3 ai 78 anni.

La manifestazione, presentata dal dj Ciro Romano, ha avuto un ottimo riscontro di pubblico: tutti occupati i 500 posti a sedere, con partecipazione libera e gratuita; tanta è stata la gente che ha affollato la piazza del centro storico grottagliese.
La quindicesima edizione del Gala è stato un anniversario; perciò, è stato scelto di mettere in scena la manifestazione per la prima volta, nel centro storico di Grottaglie, perché "possa essere utile a valorizzare il borgo antico". Sul palco, sono state presentate coreografie abbinate a musiche famose, che hanno segnato il percorso artistico di Daniela Crescenzio e della scuola, in uno spettacolo "da guardare e da ascoltare". Nell'area vicina al palco erano presenti, inoltre, gli stand di alcuni artigiani, con "lo scopo di valorizzare anche i prodotti locali".
"Abbiamo cambiato luogo anche per caratterizzare il nostro 15esimo anniversario - dichiara Daniela Crescenzio -; la cittadinanza ha risposto molto bene, la presenza è un segnale di apprezzamento da parte dei cittadini e degli appassionati della danza sportiva. E' un modo, questo, per trasmettere la cultura della danza sportiva, soprattutto tra i più giovani. Le discipline sono praticabili già dai tre anni e lo sport è sempre importante nella formazione dei giovani. La danza sportiva dona, inoltre, tante emozioni, per cui è bello vedere a questa disciplina sia tanti ragazzi, che gente più adulta. Il consiglio è avere tanta costanza; il sacrificio, la pazienza, lo studio e la costanza permettono di raggiungere gli obiettivi. Nella nostra scuola ci sono coppie che hanno raggiunto livelli internazionali, a dimostrazione che l'impegno e il talento possono essere valorizzati".
Il programma
Sono state tante le esibizioni: si è iniziato dall’alto, con la danza aerea, con corpi armoniosi che che hanno danzato sospesi su tessuti cerchi e corde; poi, le danze standard e latine, da sempre cuore pulsante del gala della danza sportiva eseguite da atleti di altissimo livello; le gioiose danze coreografiche si sono alternate alle cosiddette danze di strada, con gli show di break e house; inoltre, la new entry nella già articolata programmazione: l'esibizione di tip tap, disciplina di nicchia ma che incontra i gusti musicali e ritmici della maestra Daniela Crescenzio, alla ricerca continua di discipline coinvolgenti e particolari. Le danze caraibiche hanno dato vita a uno spettacolo giovane e allegro, arricchito dalla performance di gestualità femminile, con una squadra di sole donne, dai movimenti morbidi e sensuali. Due i gruppi che hanno rappresentato la "hit parade", con l’esibizione di sincro latino dedicato a due grandi artisti della musica internazionale, Tina Turner e Freddy Mercury. Dolce e delicato è stato il momento dedicato ai più piccoli di 3-6 anni, con la baby dance e le baby danze di coppia, nelle quali la scuola annovera campioni regionali nelle categorie di ingresso all’agonismo. Importante per livello tecnico e realizzazione, è stato lo show dedicato alla cantante Adele, eseguito con maestria dalla coppia di danze latine di classe A Andrea Pio Palmieri e Annarita Pappadà, finalisti dalla classe C alla B1 ai campionati italiani Fids. Fiore all’occhiello, è stata la performance della coppia di classe internazionale formata da Andrea Russo e Sandra Branà, finalisti in moltissime competizioni. E' stata inoltre omaggiata la musica popolare, con circa 50 bambini che hanno ballato con la pizzica salentina, mixata con pezzi urban style in chiave moderna, da un'idea di Daniela Creescenzio con la collaborazione dell’istruttrice di house dance Antonella Palmisano. "E' stato l’incontro artistico tra il vecchio e il nuovo, tra la tradizione e il progresso - dichiara il direttore artistico Daniela Crescenzio - che, anche nella danza, sta portando sempre più a cambiamenti nel gusto e nella tecnica. La scelta di brani molto popolari, alcuni datati altri molto attuali, ha permesso di creare un filo conduttore che terrà unite diverse generazioni per tutta la durata dello spettacolo". Il dopo spettacolo ha visto in scena un dj set condotto dal dj grottagliese Ciro Romano, che ha permesso a tutti di ballare e divertirsi nella notte d'estate. 

Published in Spettacolo

Garantire ai pugliesi la possibilità di inserire le decisioni sul testamento biologico (Dat, disposizioni anticipate di trattamento) nel proprio Fascicolo sanitario elettronico (Fse).

È l’obiettivo della proposta di legge “ Disposizione per l’attuazione della legge 219/2017, Norme in materia di consenso informato e Disposizioni anticipate di Trattamento”, presentato da Francesca Franzoso, consigliere regionale di Forza italia, sottoscritta anche da Fabiano Amati, Sergio Blasi, Ruggiero Mennea, Sabino Zinni.

“Lo scopo del progetto di legge, spiega Franzoso, è quello di dare ai cittadini pugliesi che hanno già attivato il Fascicolo sanitario elettronico - sono 31.685 - o che vorranno farlo, la possibilità di inserire copia delle proprie disposizioni anticipate relative al trattamento sanitario, nell’eventualità di una possibile, futura, incapacità. In tal modo la volontà di ciascuno sul testamento biologico sarà visionabile on-line ai fiduciari autorizzati, assieme alla relativa storia sanitaria. Resta ferma la possibilità di modificarla in qualsiasi momento, come avviene già nel caso della consegna delle proprie disposizioni in Comune. Nella Pdl è previsto il coinvolgimento di Anci Puglia e del Notariato.

L’introduzione delle Dat nel fascicolo sanitario elettronico, andrebbe a potenziare uno strumento, ancora oggi sottoutilizzato in regione, che viene costantemente aggiornato, con lo scopo di semplificare le procedure di accesso alla sanità.

La proposta di legge si ispira all’iniziativa dell’associazione “Luca Coscioni”, che ha avviato la petizione popolare “Liberi fino alla fine”, sostenuta a Taranto con una raccolta di firme da parte dell’associazione “Marco Pannella”.

 

Published in Politica

“Indotto sempre più in crisi, rinvio degli investimenti ambientali e di messa in sicurezza dello stabilimento: il corso di studi del Ministro Di Maio sul dossier Ilva, fin qui, ci è già costato caro. E, nonostante tutto, non sappiamo ancora la data dell'esame finale: quello in cui comunicherà la decisione sul futuro del siderurgico”.

Lo dichiara il Francesca Franzoso, consigliere regionale di Forza italia all'indomani del confronto al Mise tra il Ministro dello sviluppo economico, i sindacati e Arcelor Mittal.
“Dal vertice - prosegue Franzoso - la città e i lavoratori attendevano una parola di chiarezza sul futuro dello stabilimento. Invece di nuovo nessuna certezza, solo dichiarazioni astratte e dilatorie. Come l'ultima trovata, quella della proroga commissariale.
Una scelta dissennata, che si preoccupa dei lavoratori diretti e abbandona a sé stesso l'indotto. Perché prorogare, senza intervenire con alcuna iniezione di liquidità nelle casse delle azienda per pagare i fornitori, è una follia. Una mossa che aggrava la situazione, indebita ulteriormente le imprese spingendole ad un passo dal fallimento.
Un delitto verso il sistema economico locale, verso tutte le aziende che sono la spina dorsale della fabbrica, che ogni giorno garantiscono manutenzioni e sicurezza.
Le stesse aziende che, aspetto a dir poco grottesco – nonostante i lavori di manutenzione assegnati col contagocce dal management commissariale a dispetto di una situazione degli impianti sempre piu rischiosa - ad ogni infortunio, vengono sanzionate con una sospensione dei lavori in fabbrica. Stop temporanei che vanno da un minimo di un mese ad un massimo finora raggiunto di otto mesi. Uno stop forzato, quest'ultimo caso, che rischia di esser l'anticamera del fallimento. Ormai è chiaro che, conclude Franzoso, Di Maio sta scaricando il costo della sua manifesta incapacità sui lavoratori e i cittadini di Taranto, spingendo pericolosamente la città verso il declino economico e sociale, nel silenzio pressoché totale dei sindacati”.

 

Published in Politica

L’assessore Chianura ha stabilito di potenziare e rafforzare il servizio di pulizia e decoro delle strade dal 16 luglio al 31 agosto

La continua e gravosa assenza degli operatori che interessa il servizio di igiene urbana, nonostante gli sforzi profusi da parte del ridotto personale in servizio, sta ormai incidendo negativamente sugli esiti del servizio. Tale situazione si è determinata anche a causa di circostanze impreviste susseguitesi nel corso del tempo: prolungate assenze per malattia degli operatori, dichiarazioni di inidoneità all'espletamento delle mansioni e infortuni sul lavoro che hanno portato ad una impossibilità di programmazione del servizio.

Al fine di rendere più efficiente il servizio, rispondendo anche alle richieste avanzate dalla cittadinanza, e nelle more della definizione della procedura ad evidenza pubblica in fase di espletamento riguardo al nuovo servizio di raccolta differenziata, la giunta comunale ha deliberato, in data 9 luglio 2018, di impegnare la somma di € 45.000,00 al fine di potenziare il servizio di pulizia della città per il periodo compreso dal 16 luglio al 31 agosto 2018. I servizi potenziati sono quelli relativi allo spazzamento e lavaggio stradale.

Una situazione difficile, a cavallo di quello che sarà un cambiamento epocale per la città con il nuovo servizio di raccolta differenziata, alla quale è stata trovata soluzione affiancando al ridotto personale comunale un servizio a supporto per tutte le attività quotidiane. Con questo potenziamento potremo assicurare una città più pulita e accogliente.

Resta sempre un punto dolente: la diffusa inciviltà in città che spesso vanifica anche il lavoro degli operatori.

Per migliorare il servizio di pulizia e dare valore all'impegno quotidiano ogni cittadino è chiamato alla collaborazione; i rifiuti devono essere inseriti sempre all'interno dei cassonetti, rispettando gli orari di conferimento per quanto riguarda la frazione di indifferenziato. Posizionare i rifiuti, anche se differenziati, al di fuori dei cassonetti significa non fare la raccolta differenziata, degradando al contempo l'aspetto della città e creando problemi igienico-sanitari come il proliferare dei ratti, costringendo l’ente a frequenti derattizzazioni straordinarie. Inoltre va ricordato che i rifiuti ingombranti possono essere ritirati, gratuitamente e a domicilio, dalla società Serveco prenotando il ritiro con una semplice telefonata. Abbandonare gli ingombranti per strada vuol dire aumentare il costo del servizio di igiene urbana.

Importante per un’amministrazione è la segnalazione del cittadino ma è altrettanto fondamentale utilizzare i canali giusti. È successo molte volte di intervenire su una “segnalazione social” rivelatasi non vera. Questa amministrazione ha fornito ai cittadini tutti gli strumenti, convenzionali e non, per poter tempestivamente segnalare un disservizio o problema. Sono attive due app per le segnalazioni, Riciclario e Decoro Urbano, che potrebbero essere utilizzate molto di più. I social network sono sicuramente un ottimo strumento di dialogo ma, se si vuole davvero la risoluzione dei problemi, non ci si può affidare a uno strumento di comunicazione qualsiasi. Un esempio di quanto l’utilizzare il giusto mezzo di comunicazione possa dare una risoluzione immediata del problema è il protocollo d’intesa con la società che si occupa della rimozione delle carcasse di animali. La società, da contratto, interviene entro due ore dalla segnalazione ma, se il cittadino utilizza i social network per comunicare con l’amministrazione, nessuno ufficialmente potrà dare riscontro. Per tutte le segnalazioni riguardanti i servizi di igiene urbana l’ufficio gestioni dirette è sempre a completa disposizione del cittadino.

Il nostro obiettivo è quello di dare un'immagine diversa della città ma per fare ciò occorre necessariamente la collaborazione di tutti.

 

Published in Politica

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk