Europee, Cassese (M5S): nel sud siamo la prima forza politica. Da questa terra si riparte per continuare a cambiare

Gianpaolo Cassese - onorevole M5S 27 Mag 2019
187 times

“L’esito elettorale che ci consegnano le urne è deludente ma il Sud ci indica chiaramente la strada da seguire. Qui siamo la prima forza politica ed è da questa terra che dobbiamo ripartire per rilanciare il nostro progetto politico. Dal Sud, in cui si concentrano in modo più dirompente i problemi sociali che affliggono il nostro Paese.” Così il deputato Gianpaolo Cassese (M5S) commenta a caldo i risultati delle elezioni europee: “Il mio ringraziamento va a quanti hanno ribadito con il proprio voto la fiducia al Movimento 5 Stelle, soprattutto qui a Taranto, premiando il nostro impegno e i nostri sforzi, e ai miei concittadini di Grottaglie che con il 30% hanno confermato il M5S come prima forza politica della città. Un importante segnale da cui ripartire tutti insieme, per continuare nel difficile ma necessario percorso di cambiamento”.
“Continuare per cambiare è stato lo slogan  che abbiamo scelto come MoVimento 5 Stelle per la campagna elettorale. Oggi più che mai queste parole d’ordine devono rappresentare la nostra bussola, con la consapevolezza che operare cambiamenti nella realtà e nella mentalità delle persone richiede tempo, tanta pazienza, tanto lavoro, come anche l’esito di queste elezioni conferma” prosegue Cassese.       
“Abbiamo varato provvedimenti importantissimi per un riequilibrio economico verso i più deboli e per potenziare un welfare ridotto all’osso. Ma ciò su cui va maggiormente la mia riflessione in queste ore sono soprattutto le azioni che abbiamo operato in controtendenza per ridurre la distanza tra istituzioni e cittadini affinchè venisse restituita fiducia alla politica. Credo che le nostre scelte non siano state comprese fino in fondo:  da quella di non candidare capolista ad ogni circoscrizione il nostro capo politico per evitare sovrapposizione di ruoli a quella di proporre solo candidati rigorosamente incensurati sacrificando magari dei voti sicuri. Nel corso di questo anno di Governo – aggiunge il deputato - abbiamo affidato incarichi dirigenziali guardando esclusivamente ai meriti e alle professionalità, non alle tessere di partito. Atti concreti, come il taglio delle nostre indennità parlamentari, dei vitalizi e delle pensioni d’oro, che riflettono una nuova concezione della responsabilità istituzionale ancora tutta da veicolare perché diventi senso comune nella società. E’ questo il piano su cui dobbiamo insistere, quello del cambiamento della mentalità diffusa, della cultura politica, il più difficile da realizzare” afferma il deputato e conclude:
“Rinnovo infine la mia fiducia a Luigi Di Maio, che senza scorciatoie o compromessi continua a dare l’esempio e a portare avanti tutti i nobili valori del M5S in cui mi riconosco dal giorno in cui è nato. Abbiamo ancora un lungo cammino da compiere insieme per il cambiamento di cui c’è bisogno.”

 

Rate this item
(0 votes)

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk