Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Ostuni - Items filtered by date: Sabato, 05 Maggio 2018
Sabato, 05 Maggio 2018 23:57

Intervista a Dario Vergassola

Published in Video

Lo scorso 2 maggio presso il dipartimento di salute mentale dell'ASL di Taranto, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto di velaterapia denominato "Salpiamo" ideato dalla Ionian Sea Service, in partnership con il Comune di Taranto, assessorato al welfare e l'ASL.

Il progetto, presentato dall'assessore al welfare Simona Scarpati, Giovanni De Pasquale, responsabile della Ionian Sea e dal dott. Magno per l'ASL, si rivolge al mondo della disabilità intellettiva medio lieve, in particolare ai ragazzi adulti di età compresa tra i 18 e i 40 anni ed alle loro famiglie ed ha come scopo quello di far vivere loro un'esperienza nuova, stimolante ed inclusiva.

"Un appuntamento importante ed un progetto socialmente rilevante - commenta l'assessore - ma soprattutto un modello virtuoso di integrazione del pubblico con il privato, in assoluta rete e sinergia, per realizzare nuove e diverse forme assistenziali ed inclusive alle persone affette da disabilità mentale.

Published in Sociale&Associazioni

Il Consorzio Global Fresh Fruit organizza con relatori di levatura nazionale il convegno “Quali scenari nel mercato del grano duro?”. A Taranto Paolo La Cava, responsabile acquisti Barilla Sud Italia, e Piero Toscano ricercatore IBIMET CNR di Firenze

 

La tracciabilità “certificata” dell’intera filiera, dalla semina del frumento al conferimento del grano duro al mulino, è l’unico modo per garantire al consumatore finale la provenienza del grano con cui è stata prodotta la pasta che sta acquistando.

Va in tale direzione il recente Decreto interministeriale che obbliga di indicare sull’etichetta l'origine del grano duro utilizzato, anticipando così il regolamento esecutivo UE che, dal 2020, renderà obbligatorio indicare sull’etichetta degli alimenti l'origine dell'ingrediente principale, indipendentemente dal luogo di produzione.

Per i pastai italiani l’importazione di grano duro dall’estero è una necessità: infatti la produzione nazionale, 4 milioni di tonnellate, è inferiore del 30% al fabbisogno annuo di grano duro di 5,6 milioni di tonnellate.

Peraltro non sempre il tenore proteico del grano italiano raggiunge il 14% richiesto dagli standard nazionali di alta qualità, tanto da costringere sovente i pastai a “miscelare” il prodotto nazionale con grano estero, più costoso, ma con una percentuale proteica maggiore.

Ma non sempre gli agricoltori stranieri rispettano gli standard agronomici italiani: il Gruppo Barilla ha annunciato che non acquisterà più grano duro dagli agricoltori canadesi che utilizzano il glifosato per l'essiccazione…

È un settore che a breve dovrà confrontarsi anche con la costituenda CUN (Commissione Unica Nazionale) per il grano duro, un nuovo organismo composto dai rappresentanti dei produttori agricoli e degli acquirenti.

Utilizzando un nuovo sistema capillare basato sull’acquisizione dei contratti di acquisto del grano duro, sarà la CUN a rilevare settimanalmente il prezzo delle principali qualità di grano duro: “Fino”, “Buono Mercantile” e “Mercantile”.

Una distinzione che al momento non considera, nemmeno nella categoria apicale “Fino”, la tracciabilità dell’intera filiera di produzione che, come detto, è l’unica garanzia certa che in tutte le fasi siano stati rispettati determinati standard agronomici.

Delle problematiche attuali e del futuro prossimo di questo importante settore cerealicolo si parlerà nel convegno “Quali scenari nel mercato del grano duro?” che si terrà, alle ore 18.00 di lunedì 7 maggio, presso la Sala Monfredi della Camera di Commercio di Taranto; la manifestazione è organizzata dal Consorzio Global Fresh Fruit in collaborazione con Confagricoltura Taranto.

I lavori saranno moderati da Herbert Lavorano, coordinatore OP Italia Cereali e redattore de “L’informatore agrario”; il convegno sarà aperto dai saluti di Luigi Sportelli, presidente della Camera di Commercio di Taranto, cui seguirà l’introduzione di Luca Lazzàro, presidente Confagricoltura Taranto e vicepresidente Confagricoltura Puglia.

Particolarmente qualificato il parterre dei relatori: Piero Toscano, ricercatore IBIMET (Istituto di Biometeorologia) del CNR di Firenze, interverrà su “Innovazione nella gestione dei campi: quale strategia per il miglioramento quali-quantitativo delle produzioni di grano duro”, Paolo La Cava, responsabile acquisti Barilla Mulino Altamura e Sud Italia, relazionerà su “I contratti di filiera: una garanzia per il reddito dei produttori”, mentre Francesco De Filippis, presidente del Consorzio Global Fresh Fruit, interverrà su “Aggregazione: il futuro della sostenibilità economica dell’impresa in agricoltura”.

Le conclusioni saranno affidate a Nicola Gatta, presidente Federazione Nazionale Cerealicola Confagricoltura.

Il Consorzio Global Fresh Fruit, con sede a Massafra in via Chiatona, presidente è Francesco De Filippis, è stato costituito oltre tre anni addietro da sei “soci fondatori” ai quali, con contratti di produzione annuale, si sono via via aggregate centinaia di altre aziende agricole, ubicate in un ampio areale che, partendo nella provincia jonica da Laterza, comprende ormai tutto il Salento.

Ogni anno i produttori cerealicoli che aderiscono al Consorzio Global Fresh Fruit sottoscrivono un “contratto di filiera” che li vede conferire la loro produzione di “grano aureo” al Gruppo Barilla.

Per garantirsi un grano “top quality” le aziende leader italiane, come il Gruppo Barilla, da tempo hanno puntato sui cosiddetti contratti di filiera: da un lato gli agricoltori sono obbligati a coltivare frumento secondo precisi standard agronomici, da un altro i buyer si impegnano, fin da prima della semina, ad acquistare tutto il raccolto ad un “prezzo minimo garantito” prestabilito; in seguito questo potrà solo aumentare in base a un calcolo basato sulla media, in un determinato periodo, del prezzo del grano duro al listino della Borsa merci di Foggia.

Ovviamente l’unica variabile è la quantità di frumento raccolto che dipenderà dalle capacità dell’agricoltore e dalle condizioni climatiche; il Consorzio Global Fresh Fruit fornisce anche una consulenza tecnica per “accompagnare” il produttore durante tutte le fasi della coltivazione, certificando così la qualità del prodotto al Gruppo Barilla, fattore che rappresenta una importante garanzia per il consumatore sulla tracciabilità e qualità del prodotto.

Published in Cronaca

MTB TARANTO BIKERS Presentiamo Il BICINCITTÀ 2018 una iniziativa giunta quest’anno alla 32a edizione, e si terrà in 110 città italiane. Una festa di sport per tutta la famiglia, una passeggiata non agonistica in bicicletta per occupare i centri urbani e chiedere aria pulita, strade più sicure e città più vivibili. Bicincittà 2018 rientra tra le manifestazioni della Giornata nazionale della bicicletta e gode del patrocinio dal ministero dell’Ambiente e del lavoro, politiche sociali e dal Comune di TARANTO, in piena sintonia con la campagna “Salvaiciclisti”, alla quale la Uisp ha aderito.
Bicincittà 2018 mette al centro dell’attenzione pubblica e delle istituzioni il tema della sicurezza stradale, chiedendo la realizzazione di piste ciclabili e di scegliere la bici come mezzo di trasporto ecologico e sostenibile. Bicincittà è anche solidarietà per sport: in ogni Comune si sostiene un progetto o un’associazione umanitaria e Noi abbiamo scelto Associazione GLI AMICI DI MARCELLINO che si occupa dei bambini bisognosi della nostra Città.
L’associazione MTB TARANTO BIKERS, per il quarto anno consecutivo ha accolto questa iniziativa e ha deciso di estenderla sul proprio territorio invitando tutta la cittadinanza in un momento di collettiva aggregazione, trascorrendo una giornata in bici attraversando le vie della città.
Il giorno 13/05/18, alle ore 08:30 ci sarà l’incontro di tutti gli iscritti presso i Giardini Virgilio dove verrà prospettato a tutti i partecipanti l’itinerario.
Alle ore 09:30 si darà inizio alla manifestazione.
Le Iscrizioni Sono Aperte dal 27 Aprile presso Cicli Marangiolo, South Bike e dal 10 Maggio presso galleria Auchan dalle 17 alle 20.00.
Il costo per iscrizione è di 4 euro (una parte andrà in beneficenza Associazione GLI AMICI DI MARCELLINO) comprende assicurazione un bellissimo Gadget fino esaurimento scorte, rinfresco (Offerto da Supermercati CONAD Taranto) e al termine ci sarà una sosta ai Giardini Virgilio dove tutti i componenti l’A.s.d. MTB TARANTO BIKERS ringrazieranno e saluteranno tutti i partecipanti con una bellissima estrazione finale e ricchi premi; Primo Premio due bellissime Bike offerte da Nostro Sponsor Cicli Marangiolo; Una Cassa di Vini Pregiati dal Nostro Sponsor Ufficiale Casale Del Giglio; Pulizia dentale offerti dallo Studio Odontoiatrico ESTHETIC DENTISTRY via PIO XII 92 (Dott.ssa GENOVIVA Roberta) e Studio Dentistico Dr. Michele Roberto Boccasini; Casco bike offerto da South Bike e tantissimi altri premi che renderanno piacevole la chiusura della manifestazione. Si Rigrazia tutti coloro che contribuiranno alla Realizzazione di questo Fantastico Evento ; Galleria e supermercati Auchan, Girdini Virgilio, Auto Service, Guarini Caffè, Arredo Bagno D’elia, Imprea di Pulizia Ivan I.S.E.M., Mirabile CONCEPT.
Il nostro/vostro evento sarà seguito dal nostro Media Partner STUDIO 100
Il Nostro cordone di sicurezza sarà garantito dai Nostri Spartani, dalla Polizia Municipale e Protezione Civile per una pedalata in totale sicurezza per Grandi e piccini.
NON MANCATE I VERI ATTORI DEL 13 MAGGIO SARETE VOI IMPOSSESSIAMOCI DELLA NOTRA CITTA’!!!

 

Published in Sport

Lo smantellamento della sanità pubblica regionale procede con sistematicità e scientificità. La bella stagione si avvicina e come già visto lo scorso anno si preparano i provvedimenti più penalizzanti per essa, approfittando dei mesi in cui l’attenzione pubblica cala.
In questi giorni si è provveduto a produrre il provvedimento di chiusura dei punti di primo intervento, che ha riguardato anche l’ospedale “San Marco” di Grottaglie. Così l’emergenza pronto soccorso in cui versa ormai il nostro territorio la si è resa ulteriormente drammatica, con questa scelta.
Il governatore Emiliano, che fa tutto tra cui anche l’assessore alla sanità, un politico dotato di super poteri, ha difeso questo ulteriore attacco alla salute dei cittadini pugliesi giustificandolo con gli indici di utilizzo.
Ma questa è storia vecchia, si strangolano le strutture con provvedimenti di ridimensionamento, poi si richiamano parametri nazionali a cui non si ottempera ed il gioco è fatto.
Tutto in barba alla salute dei cittadini, si vuole ricordare ad Emiliano che la struttura grottagliese è sempre stata ben oltre i parametri di utilizzo e che la scelta di ridimensionarla non è tecnica, ma politica.
L’’Opera Pia “San Marco” di Grottaglie ha espresso indicatori di funzionalità-produttività, contenuti negli atti deliberativi dei vari direttore generali della ASL TA/1, con tasso di utilizzo intorno al 74% e con una analisi economica di bilancio quasi in pareggio, rispetto agli altri presidi ospedalieri della ASL gravati da pesanti disavanzi; che è dotato di un quartiere operatorio costruito con tutti i più recenti criteri dell’edilizia sanitaria e nel rispetto delle normative internazionali. La struttura ha sempre sopperito in modo egregio alla carenza della medicina del territorio, sempre promessa e mai attuata sin in fondo.
Inoltre l’assordante silenzio sugli ultimi fatti, da parte dell’amministrazione comunale sconcerta ancor di più. Dopo aver costruito la propria campagna elettorale sul “faremo la barricate in difesa del San Marco”, si è passati alla frequentazione delle ovattate stanze regionali per gli accordi con il presidente Emiliano.
Energie Per Grottaglie, alla fine di maggio terrà un incontro a Grottaglie, a cui parteciperanno i vertici nazionali per la sanità del partito, le associazioni del territorio in cui sarà promossa la nostra proposta per la salvaguardia della salute dei cittadini grottagliesi e pugliesi. Partendo dal principio dell’offerta sanitaria minima per il benessere della collettività, con particolare attenzione dell’evidenza dei tagli degli sprechi, che attualmente imperversano, ed il miglioramento degli standard della medicina del territorio. Efficienza della medicina del territorio senza la quale non si può dare avvio a nessun piano di ridimensionamento dei servizi ospedalieri.

Published in Politica

Tari 2018, quota variabile. Il comune di Grottaglie ha applicato correttamente i criteri del dpr 158/99 o è stato calcolato erroneamente quello relativo alla ripetizione della “quota variabile” della tari per ogni pertinenza?

Ad inoltrare questo questito, in una interrogazione urgente, con risposta nella prossima assise comunale, al Sindaco Ciro D'Alò, all'Ass. ai tributi e al Presidente del Consiglio comunale,  i Consiglieri comunali del Gruppo "Articolo1 - MDP", Francesco Donatelli, Massimo Serio e Arelio Marangella, partendo dalla premssa che:

• il decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158 (elaborazione del metodo normalizzato per la definizione della tariffa rifiuti), con le modifiche apportate dalla legge 23 dicembre 1999, n. 488 (legge Finanziaria 2000) e dalla legge 27 dicembre 2002, n. 289, all'articolo 5, illustra il «Calcolo della tariffa per le utenze domestiche», rimandando all'allegato 1 e precisamente al punto 4.2 del medesimo relativo al «Calcolo della parte variabile delle tariffe per le utenze domestiche»; 

• che nel 2014 con il passaggio dalla Tarsu, Tia 1e Tia 2 prima, poi alla Tares ed infine alla Tari, quando le modifiche alla normativa sulla tassa sui rifiuti, portarono all’applicazione del metodo normalizzato (Dpr 158/99) con la conseguente distinzione tra quota fissa TARI e quota variabile TARI calcolate considerando rispettivamente la superficie calpestabile ed il numero di occupanti, e la seconda collegata solo al numero degli occupanti;
• che svariate interrogazioni e interpellanze, nonché chiarimenti, apparse anche su riviste di settore (il Sole 24ore, FiscalFocus ecc.) evidenziano una errata applicazione, interpretazione e recepimento della norma che afferma che la a parte variabile della tariffa va computata solo una volta, considerando l’intera superficie dell’utenza, composta sia dalla parte abitativa che dalle pertinenze situate nello stesso comune, e non per ogni singola pertinenza.

E considerato: 
• che in data 20 novembre 2017, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, Dipartimento delle Finanze, Direzione Legislazione Tributaria e Federalismo Fiscale, con la circolare n.1/DF prot. n° 41836/2017, chiarisce che: “la parte variabile della tariffa va computata solo una volta, considerando l'intera superficie dell'utenza composta sia dalla parte abitativa che dalle pertinenze situate nello stesso comune”;
• che l’argomento è stato già affrontato in sede di 1° Commissione Consiliare e di Consiglio Comunale, nelle sedute di approvazione delle tariffe anno 2018, chiedendo all’Amministrazione di fare chiarezza se il Comune di Grottaglie rientri o meno nella casistica dell’errata applicazione della TARI domestica, parte variabile, anche alle pertinenze così come chiarito dal Ministero dell’Economia e Finanze;
• che L’Amministrazione non ha fornito una risposta esaustiva della richiesta;
• che nel corso del “Webinar” del 22 febbraio 2018, evento on–line organizzato dal Dipartimento delle Finanze, sono state fornite risposte ai quesiti per chiarire diversi aspetti relativi alla Tari e alle sue applicazioni sulle pertinenze indipendentemente dal loro numero;
• che nelle settimane scorse è stata inviata alle famiglie la TARI 2018 con i relativi bollettini da versare senza tenere conto dell’eventuale errore nell’applicazione della tariffa;
• che i suddetti Consiglieri sono stati interessati e sollecitati dai cittadini sull’argomento.

I sottoscritti consiglieri comunali, quindi interrogano  l’Amministrazione comunale per conoscere:

• Se nella determinazione delle quote, fissa e variabile, che dipende dai costi complessivi del servizio rifiuti, le tariffe TARI applicate nel Comune di Grottaglie sulla base dei criteri del Dpr 158/99, rispettino i criteri come sopra illustrati o si sia incorsi nell’errore di calcolo relativo alla ripetizione della “quota variabile” della Tari per ogni pertinenza (garage, cantina e/o solaio all’appartamento di pertinenza);
• In caso il Comune di Grottaglie rientri nella casistica di errata applicazione della tariffa TARI:
o a quanto ammonta l’eventuale errore di calcolo;
o quali eventuali azioni intende mettere in campo per correggere l’errata applicazione della TARI al fine di:
• non esporre l’Amministrazione Comunale ad una miriade di ricorsi in sede di commissione tributaria;
• al fine di restituire agli utenti quanto indebitamente percepito.”

 

Published in Politica

Nel corso del concerto dell' 1 Maggio Libero e Pensante è intervenuto anche Cesare Veronico, coordinatore di Puglia Sounds e organizzatore di Medimex, l’International Festival & Music Conference, divenuto ormai da qualche anno un' appuntamento di riferimento per il mercato musicale italiano che vuole connettersi con la scena internazionale.

Quest'anno la Fiera si svolgerà a Taranto dal 7 al 10 giugno 2018.

Ospiti d'eccezione saranno i Kraftwerk (7 giugno) e i Placebo (8 giugno), che si esibiranno ciascuno in un concerto sulla Rotonda del Lungomare di Taranto.

Alla domanda di Oraquadra.com in merito al coinvolgimento dell'Istituto Superiore di Studi Musicali Giovanni Paisiello all'interno della manifestazione, Cesare Veronico ha risposto positivamente: «Il Conservatorio Paisiello è già coinvolto. In esso si terranno la "Scuola dei Mestieri della Musica" e il "Song Writing Camp", nel quale giovani autori di buon livello avranno la possibilità nel giro di 3-4-5 giorni di scrivere dei brani insieme ad autori affermati. Chi vincerà il camp avrà un contratto con la Sony e tutto questo si terrà nel conservatorio».

L'ISSM Paisiello diventa, ancora una volta, un protagonista di rilievo nel panorama musicale locale e nazionale.

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Published in Spettacolo
Sabato, 05 Maggio 2018 12:57

Intervista a Roy Paci

Published in Video

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk