Taranto&provincia

Taranto&provincia (24)

L'Amministrazione comunale di Taranto ha proceduto ad emanare apposita Ordinanza di chiusura di tutte le scuole di Taranto.

I numerosi alberi che sono caduti, alcuni dei quali intralciavano anche la viabilità cittadina, sono stati tempestivamente rimossi dalle squadre di emergenza attivate immediatamente dal Comune di Taranto. Contestualmente gli uffici comunali hanno provveduto alle attività di verifica e controllo del caso, attività che proseguiranno anche nella giornata di domani. Sul sito istituzionale del Comune di Taranto, nella sezione Albo Pretorio on line, è possibile recuperare l'Ordinanza che ha disposto la chiusura delle scuole di Taranto. Inoltre, nelle news del sito del comune di Taranto è reperibile un comunicato con il quale sono indicate alcune norme di autoprotezione ai quali i cittadino sono invitati ad attenersi. (fotoFB)

Trasparenza e chiarezza: questo chiedono i consiglieri comunali Floriana de Gennaro, capogruppo di Idea Indipendente, e Massimo Battista riguardo i fondi ricevuti, nella fine dell’anno scorso, in alcune occasioni dal Comune di Taranto ed il loro utilizzo.

A tal fine i due consiglieri comunali, durante la Commissione garanzia e controllo tenutasi nella giornata del 23 gennaio scorso, hanno chiesto al dirigente competente di presentare una serie di atti da cui i consiglieri comunali potranno verificare su quali capitoli siano “arrivati” i fondi in tali occasioni e, soprattutto, come poi siano stati spesi.
Il primo si riferisce ai circa 150.000 euro che la Eagle Pictures SpA (Netiflix) avrebbe versato al Comune di Taranto a ristoro dei disagi creati in occasione delle riprese in città del film “Six underground”, somma che sarebbe stata versata nell’ambito di un Protocollo di Intesa.
Ora i due consiglieri comunali chiedono di prendere visione di questo Protocollo d’Intesa per verificare se il documento vincolasse l’utilizzo dei fondi a una o più determinate destinazioni d’uso, o se invece avesse lasciato all’Amministrazione comunale libertà su come usarli.
Al momento, dalle notizie in possesso ai due consiglieri comunali, parrebbe che parte dei fondi sarebbe stata già utilizzata solo per coprire alcune spese sostenute dall’Ente civico durante le riprese, come quelle per pagare gli straordinari dei vigili urbani, degli operatori Amiu e Amat impegnati nell’occasione. Secondo rumors di ambienti vicini a Palazzo di Città, inoltre, parrebbe che l’Amministrazione comunale sia ora intenzionata a utilizzare i fondi rimanenti per il ripristino della “Palestra Ricciardi” e di due palestre comunali.
In tal modo nulla sarebbe corrisposto come ristoro ai commercianti che subirono disagi e danni economici per la vicinanza delle loro attività alla zona delle riprese.
Altra questione su cui i consiglieri comunali Floriana de Gennaro e Massimo Battista intendono andare a fondo è l’entità dei fondi che l’Amministrazione avrebbe ricevuto a sostegno delle attività programmate in occasione delle festività natalizie, come il concerto di San Silvestro con Elio e le Storie tese, da diverse aziende operanti sul territorio, parrebbe da ENI, Total, ItalCave e ArcelorMittal.
Al di là dei rumors, i due consiglieri comunali intendono apprendere quali aziende abbiano realmente apportato fondi all’Ente civico, la loro entità e su quali Capitoli siano stati versati. Soprattutto intendono conoscere come i fondi siano stati spesi e con quali procedure amministrative.
I due consiglieri comunali, infine, intendono acquisire la documentazione relativa alla procedura con cui il Distretto urbano del Commercio, di cui l’Ente Civico è socio di maggioranza e a cui partecipano ConfCommercio e Confesercenti, avrebbe erogato un contributo di 10.000 auro a una associazione culturale.

 

 

Quella dell’attore è una professione che non si improvvisa, che richiede studio e sacrificio continui, in cui la parola “sfrontatezza” non esiste e nulla deve essere lasciato al caso.

Questo è l’unico percorso che, giorno dopo giorno, permette di migliorare le proprie capacità attoriali e affinare il talento personale.

Soprattutto l’attore deve imparare, e poi mantenere nel tempo, quel sacro timore reverenziale delle “tavole del palcoscenico”, quell’emozione che ogni professionista, anche il più grande al culmine della sua carriera, prova ogni volta che entra in scena!

Questo e tanto altro sarà insegnato nel corso di recitazione che l’APS “Teatrando” organizza, in collaborazione con il Comune di Carosino, nell’ambito del progetto Radices realizzato dall'ATS dei Comuni di Carosino, Maruggio, Fragagnano e Monteiasi, con il contributo della Regione Puglia Avviso sullo spettacolo dal vivo e le residenze artistiche (art. 45 del D.M. 1 luglio 2014) - ambito teatro.

Le lezioni avranno cadenza settimanale, il giovedì dalle ore 18.00 alle ore 20.00, e si terranno presso il Teatro Comunale di Carosino, in via Vittorio Veneto; l’inizio del corso si terrà, con la prima lezione, giovedì 17 gennaio prossimo, per iscrizioni e informazioni contattare il 346.5114316.
Le lezioni verteranno sulla recitazione, con una particolare attenzione alla dizione e alla impostazione della voce, ai movimenti e alla postura per sentirsi a proprio agio sulla scena, nonché allo studio dei copioni; a maggio è previsto un saggio di fine corso cui parteciperanno tutti i corsisti.

Le lezioni saranno tenute dagli attori Paolo Marchese, direttore artistico del corso, e Raffaella Caso, entrambi con una importante carriera artistica; Paolo Marchese, in particolare, a Roma alterna da trenta anni l’attività di attore a quella di doppiatore nella quale ha “dato voce e anima” a decine di importanti attori, come John Travolta, Forest Whitaker e Richard Dreyfuss, nonché a personaggi di centinaia di film di animazione, anche della Walt Disney-Pixar come “Ratatouille”, e di serie come i Simpson.

Nadia Toffa torna nel Quartiere Tamburi: la popolarissima conduttrice televisiva del programma “Le Iene” di Italia1 incontrerà amici e fan alle ore 14.30 di martedì 15 gennaio prossimo, presso il Teatro della Parrocchia in piazza Gesù Divin Lavoratore, nell’omonima piazza al quartiere Tamburi di Taranto.

Nell’occasione presenterà il suo libro “Fiorire d’Inverno. La mia storia” in cui racconta la sua lotta contro la malattia che l’ha colpita un anno addietro; Nadia Toffa sarà poi disponibile per autografare le copie del libro.

 Nadia Toffa ha indissolubilmente legato il suo nome al Quartiere Tambiuri quando ha “sposato” l’iniziativa “Ie jesche pacce pe te”, di cui è diventata testimonial a livello nazionale, per la raccolta di fondi organizzata da Tutti gli amici del Mini Bar, promotore il titolare Ignazio D’Andria, un esercizio commerciale ubicato nella stessa piazza, che con l’Associazione “Arcobaleno nel Cuore” ha permesso la realizzazione delle nuove strutture di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale SS. Annunziata di Taranto.

Proprio grazie all’impegno di Nadia Toffa la iniziativa benefica, basata sulla vendita di magliette recante la scritta in vernacolo tarantino “Ie jesche pacce pe te”, assurse agli onori della cronaca nazionale, accendendo così i riflettori dei media sulle problematiche ambientali del Quartiere Tamburi

Nadia Toffa è nel capoluogo jonico per ricevere la cittadinanza onoraria da parte del Comune di Taranto, la cerimonia è in programma a Palazzo di Città lunedì 14 gennaio.

 

Edito nello scorso ottobre per i tipi di Mondadori, nel libro “Fiorire d’Inverno. La mia storia” Nadia Toffa si racconta: «la malattia, l'avere bisogno di aiuto – ha detto la conduttrice televisiva – mi hanno costretto a riprendere contatto con la mia parte più tenera e indifesa, quella più umana. Da piccola mi piaceva camminare sui prati imbiancati dalla neve e quando ero fortunata mi imbattevo in una famiglia di bucaneve. I loro boccioli, in apparenza fragili e piegati verso il basso, erano capaci di compiere un miracolo, fiorire in inverno. Ogni volta che ripenso alla mia vita e a tutto quello che è successo, mi ricordo dei bucaneve, della loro audacia e del fatto che i miracoli accadono…»

 

Domenica 13 gennaio alle 19,30 al Teatro Fusco, concerto speciale dedicato ai dipendenti comunali di Taranto e alle maestranze che hanno contribuito, con il loro lavoro e la loro professionalità, alla realizzazione del primo teatro comunale della città di Taranto.

“La serata - fa sapere il sindaco Melucci - è un modo per ringraziare tutti coloro che hanno lavorato in questi anni per regalare alla città questo momento storico. Abbiamo inoltre voluto approfittare dell’occasione per gratificare i tanti dipendenti comunali che lavorano ogni giorno al fianco dell’amministrazione per il bene della città senza i quali il nostro lavoro non sarebbe possibile”.

“Tutte le maestranze - commenta l’assessore Marti - hanno dato l’anima per ottenere questo risultato, andando anche oltre il loro dovere riuscendo regalare alla città il suo Teatro”.

“Con vera ammirazione - conclude l’assessore Motolese - ho visto la mia direzione lottare contro la fatica e contro il tempo, nonostante davvero numerosi imprevisti, per consegnare il teatro e garantire l’inaugurazione dello scorso 30 dicembre. Questo concerto è il nostro grazie a tutti loro”.

Sul palco, insieme all’Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Piero Romano, Nick The Nightfly in un concerto dal titolo “Frank Sinatra...The Voice”.

A distanza di qualche mese dell'attivazione dello sportello antiviolenza, l'assessore al welfare Simona Scarpati annuncia l'istituzione del servizio centro antiviolenza per donne e minori.

"Terminata la procedura di gara per l'attivazione del servizio - commenta l'assessore al welfare Simona Scarpati - la nostra città può contare su una rete più capillare sul territorio per il contrasto alla violenza su donne e minori, che si va ad affiancare al già operativo sportello antiviolenza con sede in piazza Catanzaro".

Il centro antiviolenza rappresenta uno degli obiettivi di servizio del piano sociale di zona, intendendo dare supporto ed assistenza alle donne vittime di violenza e abusi cercando di contrastare efficacemente episodi di violenza, attraverso attività di consulenza psicologica, legale, gruppi di sostegno, formazione, sensibilizzazione e prevenzione.

"L’amministrazione Melucci - continua Scarpati - punta al raggiungimento di questo risultato importante che è tra gli obiettivi principali del welfare territoriale. L'attenta e puntuale programmazione e pianificazione delle politiche sociali ha mirato agli specifici interventi da assumere. L'attivazione del centro antiviolenza sarà inoltre un importante strumento per dare continuità e rafforzare ulteriormente la rete istituzionale ed il proprio supporto all'equipe integrata tra servizi sociali, sanitari e giustizia.
Nei prossimi mesi sono previsti anche protocolli di intesa con importanti realtà del terzo settore per il contrasto alla violenza di genere”.

A distanza di qualche mese dell'attivazione dello sportello antiviolenza, l'assessore al welfare Simona Scarpati annuncia l'istituzione del servizio centro antiviolenza per donne e minori.

"Terminata la procedura di gara per l'attivazione del servizio - commenta l'assessore al welfare Simona Scarpati - la nostra città può contare su una rete più capillare sul territorio per il contrasto alla violenza su donne e minori, che si va ad affiancare al già operativo sportello antiviolenza con sede in piazza Catanzaro".

Il centro antiviolenza rappresenta uno degli obiettivi di servizio del piano sociale di zona, intendendo dare supporto ed assistenza alle donne vittime di violenza e abusi cercando di contrastare efficacemente episodi di violenza, attraverso attività di consulenza psicologica, legale, gruppi di sostegno, formazione, sensibilizzazione e prevenzione.

"L’amministrazione Melucci - continua Scarpati - punta al raggiungimento di questo risultato importante che è tra gli obiettivi principali del welfare territoriale. L'attenta e puntuale programmazione e pianificazione delle politiche sociali ha mirato agli specifici interventi da assumere. L'attivazione del centro antiviolenza sarà inoltre un importante strumento per dare continuità e rafforzare ulteriormente la rete istituzionale ed il proprio supporto all'equipe integrata tra servizi sociali, sanitari e giustizia.
Nei prossimi mesi sono previsti anche protocolli di intesa con importanti realtà del terzo settore per il contrasto alla violenza di genere”.

PALAGIANO (TA). Con l’allestimento di circa 25 stand di aziende agrumicole torna puntuale, a Palagiano, la sagra del mandarino a investire su innovazione, ammodernamento, tipicità e qualità di un prodotto, che rappresenta la produzione principe del territorio.

Sua maestà il clementine Igp (Indicazione Geografica Protetta), dopo un anno, torna nuovamente sotto i riflettori, per dare vita ad un evento che lo vede protagonista indiscusso. Una tre giorni, da oggi a domenica 16, organizzata dall’associazione Palagiano Promozione, con il patrocinio del Comune di Palagiano, Regione Puglia, Provincia di Taranto, in collaborazione con Confcommercio, la Consulta delle Associazioni di Palagiano e Slow Food Palagiano.
Coinvolti agrumicoltori locali e non, vista la volontà degli organizzatori di allargare la sagra all’intero territorio ionico, per cercare di creare la giusta vetrina per un prodotto, il clementine, “dalle qualità organolettiche uniche – come ricorda Mimmo Catucci, assessore comunale all’Agricoltura -, dovute alla consistenza dei terreni ricchi di minerali e alla particolarità delle acque della zona”.
Un prodotto, che funge da volano e, quindi, da banco di vendita per Palagiano e dintorni. “La sagra – spiega Patrizia Rollo, assessore al Marketing territoriale - diventa così un momento di promozione del prodotto e del territorio, concorrendo alla condivisione, anche nei più piccoli, futuri cittadini del domani, di un senso di identità e di appartenenza territoriale”.
“La produzione agrumicola – come detto dal sindaco Domiziano Lasigna - rappresenta un architrave dell’economia locale ed è per questo che merita la giusta attenzione. Con la sagra vogliamo proseguire in un discorso di valorizzazione del clementine, mettendo insieme produttori e venditori. Palagiano produce, ma dobbiamo investire perché torni a vendere il prodotto e, insieme ad esso, la sua immagine”.
Di qui, anche la programmazione di due convegni, per riflettere sulle istanze che arrivano dal comparto agrumicolo, ma anche da chi ha le competenze politico - istituzionali e le risorse per garantirgli maggiore slancio sui mercati nazionali e internazionali.
Così, oggi, alle ore 18,30 in Piazza Vittorio Veneto, attenzione puntata su “Radici, Prodotto e commercio”: sarà l’occasione per presentare il Duc, Distretto Urbano del Commercio. Questo perché, come ricorda Matilde Contento di Confcommercio, “la sagra si inserisce nell’ambito del progetto Distretto Diffuso del Commercio di Mottola, Palagianello e Palagiano” ovvero tra gli eventi di promozione del Duc”.
Alla stessa ora, domani, sabato 15 con la partecipazione di diverse istituzioni, si discuterà su come investire e promuovere gli agrumi. Importante nell’organizzazione anche il lavoro dei consiglieri Michela Maniglia e Salvatore Pulimeno.
“Tre giorni di festa, marketing, sapori e profumi di terra nostra – spiega Andrea Cosimo Catucci, presidente di Palagiano Promozione - in cui il paese si vestirà d’arancio: colazione a base di agrumi nei bar e pasticcerie che esporranno il logo dell’evento; stand espositivi, attività ricreative e laboratoriali per gli alunni degli istituti comprensivi, cooking show, cibo di strada, ma anche spettacoli musicali con due eventi di punta, alle ore 20, in Piazza Vittorio Veneto”: stasera il concerto Bandadriatica e domani, dopo il successo di piazza dello scorso anno, ritornano i Terraross. Domenica 16, poi, a chiudere la sagra, sarà la Paisiello Young Orchestra.

Mentre proseguono i lavori di realizzazione del piano ambientale, di cui il completamento del primo arco della copertura dei parchi minerali dimostra il continuo e rapido avanzamento, ArcelorMittal Italia vuole festeggiare le prossime festività natalizie continuando nel percorso di integrazione e partecipazione alla vita della comunità di Taranto.

Con questo spirito, dal 13 dicembre e fino al 20 gennaio 2019, ArcelorMittal Italia invita tutti i bambini fino ai 6 anni a pattinare gratuitamente sulla pista di ghiaccio di Piazza della Vittoria.
Dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle ore 18, avranno a disposizione i pattini e, per i più piccoli, un simpatico sostegno a forma di pinguino per non cadere.

Inoltre, l’azienda ha aderito al programma natalizio del Comune di Taranto, contribuendo alla realizzazione delle luminarie che già illuminano la città.

L’auspicio è quello di trascorrere questo primo Natale di ArcelorMittal Italia simbolicamente insieme a tutta la comunità di Taranto, di cui l’azienda vuole essere parte integrante, guardando al futuro.

Per maggiori informazioni, per essere sempre aggiornati sulle iniziative di ArcelorMittal Italia e per seguire la realizzazione degli impegni ambientali e industriali assunti, visita il sito https://italia.arcelormittal.com/ e gli account Facebook https://www.facebook.com/arcelormittalitalia e Twitter https://twitter.com/arcelormittalIT

Ormai ci siamo: venerdì 7 dicembre, la vigilia della Festa dell’Immacolata Concezione, la comunità pulsanese, e non solo, potrà vivere il magico momento dell’arrivo di Babbo Natale, del Grinch e delle Elfe. 

A spalancare le porte del Castello De Falconibus sarà il Sindaco Francesco Lupoli, che alle ore 18.00 inaugurerà ufficialmente l’edizione 2018 dell’evento “Natale con Noi”, manifestazione patrocinata dal Comune di Pulsano.
Alle ore 17.30 della stessa giornata è prevista una golosa anteprima: i dieci bambini vincitori del “Golden Ticket” entreranno per primi, accolti da Willy, nella “Fabbrica del Cioccolato” dove potranno assaggiare tutto il cioccolato che vorranno!
L’evento “Natale con Noi” è organizzato dall’Associazione “Pulsano d’A mare”, in collaborazione con “Le Artigiane del Cuore”, che insieme saranno liete di accogliere grandi e piccini nella suggestiva atmosfera natalizia realizzata anche quest’anno a Pulsano.
Per l’evento “Natale con Noi”, infatti, in Piazza Castello saranno installati punti di ristoro enogastronomico con tante prelibatezze tipiche di questo periodo, come pettole, cioccolateria, vin brûlé e caldarroste, nonché stand di artigianato natalizio; in queste magiche serate, inoltre, ci sarà l’intrattenimento delle simpatiche mascotte dell’Associazione “Pulsano d’A mare”.
L’accesso alla Casa di Babbo Natale e alla Fabbrica del Cioccolato è totalmente gratuito (per informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – cell 340 3057667) e saranno aperti al pubblico, dalle ore 18.00 alle ore 20.30, nelle giornate di 7, 8, 9, 15, 16, 22, 23 e 26 dicembre, nonché del 6 gennaio per l’Epifania.

 

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk