Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Martedì, 19 Dicembre 2017

Avremmo voluto che l’annosa vicenda dei lavoratori socialmente utili (c.d. L.s.u.) della nostra città avesse avuto un epilogo diverso. Ma non tutto è ancora perduto.


Il Partito Democratico di Grottaglie stigmatizza il comportamento dell’Amministrazione Comunale che si dimostra ancora una volta sorda alle esigenze e alle richieste dei lavoratori e delle loro rappresentanze sindacali.
Il 20 dicembre, infatti, scade il termine per la presentazione del piano di ammissione al finanziamento delle assunzioni, da parte di quei Comuni in cui sono occupati lavoratori socialmente utili.
Le passate Amministrazioni negli anni hanno proceduto alla graduale stabilizzazione di questi lavoratori, integrandoli stabilmente nella pianta organica comunale.
Ad oggi il Comune di Grottaglie si avvale delle prestazioni di 9 lavoratori, che ancora vivono una situazione di precarietà, ricevendo di anno in anno la proroga dell’indennità economica messa a disposizione dallo Stato.
Il Ministero del Lavoro ha deciso finalmente di trovare una soluzione per stabilizzare questi lavoratori, che da troppo tempo operano in una situazione di precarietà presso le pubbliche amministrazioni.
Per tale motivo ha sottoscritto con la Regione Puglia una Convenzione per la stabilizzazione degli l.s.u., mettendo a disposizione dell’Ente regionale, e di conseguenza dei Comuni che ne faranno richiesta entro il 20 dicembre, risorse finanziarie pari a 8,4 milioni di euro, a valere sul Fondo Occupazione. Risorse queste destinate , appunto, ad incentivare l'assunzione a tempo indeterminato di 933 lavoratori socialmente utili, attualmente operanti in vari enti locali della Regione.
Entro il 31 marzo 2018 si dovrà procedere alla stabilizzazione dei lavoratori sulla base dei piani comunali presentati, e sono a disposizione dei Comuni € 30.000 per ogni lavoratore stabilizzato mediante un
piano di assunzione biennale.
Ebbene, il Comune di Grottaglie, pur ricorrendo tutte le condizioni finanziarie e legislative per la stabilizzazione dei 9 lavoratori ancora precari, che da ben 23 anni prestano la loro attività alle “dipendenze” dell’Ente comunale, non ha predisposto alcun piano di assunzione, lasciando i lavoratori e le loro famiglie in una condizione di totale incertezza.
Il Partito Democratico a supporto delle istanze degli l.s.u. grottagliesi ha partecipato all’assemblea sindacale indetta giovedi 14 dicembre presso la sala consiliare dalla FP CGIL di Taranto. Inoltre sabato 16 dicembre ha promosso una riunione presso il Circolo di Grottaglie in cui ha invitato anche il Sindaco e a cui ha partecipato l’on.le Vico che ha rassicurato i lavoratori sulla disponibilità finanziaria e legislativa alla stabilizzazione da parte del Ministero del Lavoro.
Il Pd di Grottaglie ritiene necessario, affinchè si possa trovare una soluzione a tale questione, l’apertura urgente di un tavolo di concertazione con le rappresentanze sindacali, di cui i lavoratori sono aderenti.
Riteniamo che la soluzione sia a portata di mano, basta solo che ci sia la volontà politica. Infatti diversi sono i Comuni della stessa Provincia di Taranto che stanno venendo a capo della problematica, procedendo alla stesura di un piano per la stabilizzazione.
Speriamo che l’inerzia dell’Amministrazione in carica non faccia giungere troppo tardi ad una decisione, e che questa inerzia non faccia perdere a questi lavoratori l’occasione di stabilizzazione che le norme in vigore finalmente concede loro.

 

Published in Politica

Tutto ciò che è stato raccolto nei giorni scorsi, grazie ad una raccolta benefica promossa
dal coordinatore cittadino di Forza Italia, Antonio Biella, è stato consegnato nella mattinata
di sabato alle suore missionarie del Sacro Costato nelle mani di suor Donatella.

Erano presenti tra gli altri, oltre a Biella, il coordinatore provinciale Michele Di Fonzo, e il
consigliere comunale Gianpaolo Vietri. Un momento emozionante che ha visto al centro la
carità cristiana che si concretizza con gesti tangibili in vista dell’imminente Natale.
Biella tra l'altro ha detto: "La copiosa raccolta di viveri, indumenti e giocattoli che i forzisti di
Taranto hanno compiuto - grazie anche ad amici non appartenenti al partito ma che
hanno voluto partecipare - ha più significati. E' certamente anche un gesto politico nel
momento in cui "osiamo" guardare ai poveri di casa nostra. Ma prima di ogni cosa è un
gesto che ci ricollega al vero senso del Natale: donare se stessi ai fratelli.
Sull'insegnamento del Divin Bambinello, che si fece dono per noi, proviamo a portare doni
concreti impegnandoci anche a donare il nostro tempo e il nostro impegno al servizio degli
altri". Di Fonzo ha anche assicurato “la disponibilità a stare vicino alle suore del Sacro
Costato per qualsiasi necessità e percorrere con loro un piccolo tragitto a favore delle
famiglie più bisognose tarantine”.
Dunque un gesto rivolto alle famiglie più bisognose della Città Vecchia, e non sono poche,
che vivono in condizioni di estremo bisogno a cui va la massima attenzione. Mamme che
non hanno di che sfamare i propri figli, che non hanno di cosa vestirli e proteggerli dalle
basse temperature invernali. Famiglie alloggiate in case niente affatto confortevoli,
insomma in condizioni di stremo disagio, un gesto di vicinanza affinché il Natale possa
essere anche per loro un po’ più sereno. Un gesto che ha inteso affiancare i tanti sforzi
profusi da suor Teresina che da anni si adopera per queste famiglie.


Comunicato stampa

Published in Sociale&Associazioni
Martedì, 19 Dicembre 2017 19:15

La Biblioteca Acclavio cambierà volto

E avverrà tra diciotto mesi.

Ieri la commissione di valutazione della Regione Puglia ha approvato il progetto di riqualificazione presentato dal Comune di Taranto in risposta all’avviso pubblico “Smart-in Puglia Community Library, Biblioteca di comunità: essenza di territorio, innovazione, comprensione nel segno del libro e della conoscenza”. L’assessore ai Fondi Strategici, Massimiliano Motolese, è giustamente soddisfatto perché il progetto si è piazzato al terzo posto su 135 nella graduatoria complessiva ed ha ottenuto un finanziamento di due milioni.“Siamo molto contenti di questo risultato – è il commento dell’assessore - perché contribuisce alla strategia dell'amministrazione di fondare il rilancio di Tarantosulla innovazione sia infrastrutturale che culturale”. L’assessore ai Lavori Pubblici, Aurelio di Paola aggiunge: “ Procederemo direttamente con l’affidamento dei lavori grazie alla disponibilità della progettazione esecutiva. Per ultimare l’intervento occorreranno quindi in totale circa diciotto mesi di cui sei per espletare le procedure di affidamento e dodici per l’esecuzione dei lavori”. In fase di presentazione i progettisti hanno definito “accattivante” la nuova Acclavio. Non più una semplice sala lettura ma spazio destinato allo studio, alla ricerca e nello stesso tempo uno spazio di aggregazione sociale che possa accogliere tutti i cittadini di Taranto dall’età di sei anni in poi con l’obiettivo di avvicinarsi alla lettura anche con moderni strumenti informatici. Saranno organizzati momenti di relazione culturale, eventi culturali musicali, mostre e presentazione di libri, dibattiti ed altro arrivando alla concezione di “piazza” dove ci si incontra per parlare di cultura. Inoltre è prevista un’area ristoro, un’aula didattica con annessa saletta per dimostrazioni pratiche, una sala lettura, un’area studio con possibilità di essere utilizzata per piccoli convegni, un’area destinata ai più piccoli. Infine anche gli spazi esterni adiacenti troveranno una loro utilità: potranno essere utilizzati per eventi anche mediante l’ausilio di idonee apparecchiature poste nella biblioteca e con la posa in opera di impianti di pubblica illuminazione così detti “intelligenti” per la proiezione di video, film, eventi nazionali e altro con il posizionamento di idonee poltroncine temporanee sul piazzale pedonale stante la notevole ampiezza dello stesso. La riqualificazione prevede: rifacimento di copertura e infissi, ripristino degli impianti di aria condizionata, completamento della pratica antincendio, la realizzazione di locali per archivio, le opere per l’efficientamento energetico, la risoluzione delle problematiche relative alle infiltrazioni d’acqua piovana, la rivisitazione di tutto l’apparato illuminotecnico e le opere che emergeranno dal piano di gestione cioè la nuova destinazione locali e le sistemazioni esterne.

Published in Cronaca

Il Comune partecipa al bando del CONI “Sport e Periferie". Presentato un progetto per la realizzazione della cittadella dello sport paralimpico

Riqualificare un quartiere periferico attraverso la rigenerazione e il completamento del polo sportivo e dello stadio comunale D’Amuri e renderlo un’eccellenza per quanto attiene le attività sportive paralimpiche. Sono questi gli obiettivi del progetto candidato al finanziamento attraverso il bando “Sport e Periferie” del CONI.

Il progetto di riqualificazione del centro sportivo in via dei Maratoneti e del vicino Stadio Comunale nasce dall’esigenza di dotare la cittadina di strutture sportive moderne ed efficienti che siano in grado di soddisfare efficacemente la sempre più crescente domanda di spazi attrezzati per lo sport e il tempo libero.

Il costo complessivo dell’intervento proposto a finanziamento ammonta a € 1.999.606,87 e prevede interventi di manutenzione e adeguamento all’interno del circolo tennis, campi di basket e volley e Stadio D’Amuri. In particolare è prevista la copertura di un campo tennis, volley e basket; la realizzazione del nuovo manto della pista d’atletica e di un nuovo fabbricato ad uso palestra. Prevista anche un’area comune con un’arena polifunzionale e una zona relax attrezzata con percorsi pedonali.

L’amministrazione D’Alò ha posto sin da subito al centro dei suoi obiettivi la questione sportiva e il problema della qualità della vita nella città, in particolare nelle aree periferiche per lungo tempo considerate luoghi non meritevoli di specifica attenzione progettuale. Gli effetti di quella politica urbanistica, ancora oggi riconoscibili in molte zone della città, consistono nel degrado delle qualità fisiche dell’ambiente. L’inversione di tendenza di quest’amministrazione ha invece come principio guida il recupero ambientale, che dovrà essere prodotto proprio partendo dalle aree marginali dove si è verificata in misura maggiore l’alterazione del sistema urbano.

Comunicato stampa - Comune di Grottaglie

- Oraquadra giornale online -

Published in Politica

Sinistra Italiana chiede trasparenza l’Assessore alle attività produttive, Mazzarano, e il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulle attività che si prevedono presso l’aeroporto di Grottaglie.

Alla luce della delibera di indirizzo sulla possibilità di aprire ai voli civili e commerciali ci attendiamo che questa venga al più presto resa operativa. Lo sviluppo dell’importante settore industriale che sta progredendo all’interno dell’aerostazione di Grottaglie,con nuove commesse per il Boeing 787 e nuove attività produttive da poter svolgere come quella della decommissioning, cioè la “decomposizione” di elicotteri e aerei in disuso, è certamente positivo, poichè produrrà benefici lavorativi e di sviluppo economico per il terriorio.

Fino ad oggi abbiamo sostenuto e creduto alla volontà manifestata dall’Assessore e dal Presidente di produrre uno scatto in avanti per quanto riguarda l’utilizzo dell’aeroporto “Arlotta” per i voli civili. Siamo, infatti, fermamente convinti che non esista nessuna ragione per mettere in contrapposizione la destinazione cargo/industriale dello scalo tarantino con la possibilità di sviluppo anche dei voli civili e commerciali, ma il Presidente e l’Assessore ci facciano capire, con i fatti, che dopo le parole e dopo la Delibera di Giunta con la quale è stato commissionato lo studio di fattibilità ad Aeroporti di Puglia, le intenzioni sono serie.

Per dimostrarlo: si apra subito ai voli civili in sostituzione dell’aeroporto di Bari che resterà chiuso al traffico, per lavori di miglioramento, dal 28 febbraio fino all’8 marzo 2018, come ho già richiesto con una interrogazione urgente depositata circa un mese fa.

Se l’Assessore e il Presidente della Regione Puglia, non coglieranno questa occasione per dare sostanza alle loro dichiarazioni, allora sarebbe davvero curioso continuare a leggere dichiarazioni in favore dei voli civili quando si recano a Grottaglie. Non sarà sfuggito a nessuno, credo, che non siamo più nel tempo in cui si poteva dire tutto e il contrario di tutto, pur di attrarre consenso, in vista delle campagne elettorali. Se si prendono impegni nel territorio per i voli civili, va bene rivendicare anche gli investimenti che Boeing sta facendo per aumentare la produzione di fusoliere, allungando le commesse per le attività operanti a Grottaglie fino al 2030 (la precedente previsione era 2021), non va bene rimanere fermi rispetto alla richiesta di apertura ai voli civili, a partire dallo stop temporaneo dello scalo barese.

Presidente e Assessore, ci diano risposte chiare con i fatti e non più solo con dichiarazioni.

- Oraquadra giornale online -

 

Published in Politica
Martedì, 19 Dicembre 2017 15:43

Appalti, il Comune di Taranto fa chiarezza

“L’impegno dell’amministrazione comunale è teso alla salvaguardia dei lavoratori nonché ad assicurare all’intera collettività servizi di prima qualità”.

Con queste parole l’assessore al Patrimonio, Francesca Viggiano, vuole rassicurare tutto il personale impegnato negli appalti comunali e gli stessi sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil e Uiltrasporti Uil che hanno chiesto al sindaco Rinaldo Melucci l’apertura di un tavolo di confronto. L’assessore, inoltre, comunica che “con deliberazione di giunta numero 246, su proposta del settore Patrimonio, sono state delineate le linee guida e gli indirizzi operativi connessi all’affidamento dei servizi generali per la fruibilità delle strutture comunali con salvaguardia dei livelli occupazionali ed elevazione degli standard qualitativi”. Intanto dall’assessorato al Patrimonio arriva la conferma che la riunione con i sindacati, dopo due rinvii dovuti all’assenza di una delle sigle convocate, è in programma giovedì 21 dicembre. Intanto, per aver chiara la situazione al centro del confronto, è opportuno definire lo stato dei vari appalti alla luce dell’ultima ricognizione effettuata dagli uffici comunali. Le scadenze più ravvicinate (31 dicembre 2017) riguardano: il servizio triennale di pulizia degli uffici comunali (53 persone) per il quale sono arrivate 25 offerte la cui documentazione è all’esame; il servizio triennale di pulizia delle aree esterne delle scuole dei Tamburi (15 lavoratori) , 5 offerte sotto esame; per la custodia triennale e pulizia del parco Cimino (8 operatori) c’è l’approvazione degli atti di gara; è in fase di aggiudicazione il servizio di piccola manutenzione ordinaria degli edifici comunali (35 persone) per il quale è pervenuta una sola offerta.
Per quanto riguarda le partecipate, uno dei settori posto all’attenzione da parte delle organizzazioni sindacali, l’assessore Massimiliano Motolese sottolinea che “l’amministrazione, insieme con il management dell’Amat, è impegnata al raggiungimento di due obiettivi: conferire piena dignità alle condizioni lavorative del personale addetto alla guardiania dei parcheggi Icco e Baraccamenti Cattolica e dei lavoratori applicati alla sosta tariffata”. Per quanto riguarda la sosta tariffata, da ieri, lunedì 18 dicembre, è scattato il regime di “full time” (39 ore) per tutti i lavoratori del settore ad eccezione di coloro i quali non hanno espressamente manifestato il consenso alla trasformazione del contratto di lavoro. Si tratta di 72 unità complessive per le quali il tempo pieno rappresenta il completamento di una progressione di carriera, con relativo adeguamento del salario, avviata alcuni anni fa e che ora vede la stragrande maggioranza degli addetti impiegata, su base volontaria, nel “full time”. Buone notizie anche per le 14 unità (dipendenti ex Dussmann) impiegate nella guardiania 24 ore su 24 nei parcheggi a pagamento “Icco” e “Baraccamenti Cattolica”, il cui contratto scade il 31 dicembre 2017. Non corrono alcun rischio di rimanere senza occupazione dal momento che è già predisposto il nuovo bando di gara che rinnoverà il servizio per un anno prorogabile di altri dodici mesi. Il bando prevede anche la possibilità di una riqualificazione professionale sulla base della volontarietà e dei requisiti individuali. I 14 lavoratori potranno essere impiegati non solo nella guardiania” ma anche come ausiliari della sosta, con gli oneri di eventuali acquisizioni di nuove qualifiche a carico dell’Amat.

Comunicato stampa - Comune di Taranto

- Oraquadra giornale online -

Published in Politica

E’ sempre più festa con gli eventi del “Natale Tarantino” la programmazione organizzata dall’Amministrazione comunale, e aspettando la festa più bella dell’anno alcuni esercizi commerciali del centro cittadino hanno organizzato l’happy hours nei giorni immediatamente precedenti al Natale.

Da venerdì 22 dicembre a domenica 24 dicembre, passeggiando per il borgo umbertino, alla ricerca degli ultimi regali da mettere sotto l’albero, in concomitanza con l’apertura con orario continuato dei negozi, dalle ore 12, sarà piacevole dedicarsi qualche momento conviviale anche per scambiarsi gli auguri, allietati dalla buona musica. Una ampia ed articolata offerta viene dagli esercizi commerciali che hanno aderito all’iniziativa dell’happy hour natalizio con le proposte di intrattenimento musicale:

SUD, in Piazza Kennedy, sabato 23 dicembre, happy hour con musica live, domenica 24 dicembre con dj set;

ANTICO CAFFE DEL BORGO, in via D'Aquino, venerdì 22 dicembre- dj set e aperitivo solidale, sabato 23 e domenica 24 dicembre dj set;

Al MEU PAI, in Via Massari, happy hour con musica live il 23 e il 24 dicembre;

al CRYDANIEL, in via Berardi 65, sabato 23 dicembre, happy hour con musica live, domenica 24 dicembre con dj set;

TOTO', in Piazza Bettolo due giornate, sabato 23 e domenica 24 dicembre, happy hour con dj set

Musica dal vivo ed happy hour al CAFFE' ITALIANO, in piazza Giovanni XXIII, sabato 22 e domenica 23 dicembre;

al THE FIRST, in via Di Palma, happy hour con musica live sabato 23 dicembre e con un DJ SET domenica 24 dicembre;

il PREMIERE, in Piazza Maria Immacolata, nelle due giornate prenatalizie, l’happy hour con la musica del dj set per sabato 23 e con musica dal vivo per domenica 24 dicembre.

Comunicato stampa - Comune di Taranto

- Oraquadra giornale online -

Published in Spettacolo

Natale, si sa, è il momento dell’anno in cui la scuola è in fermento, si organizzano mercatini, recite, canti e attività di solidarietà per concludere questa prima fase dell’anno scolastico e gli alunni, presi dall’euforia delle feste, si sentono maggiormente coinvolti e partecipi.

Il nostro Istituto comprensivo quest’anno ha iniziato però sin da settembre a pianificare e organizzare il musical “A Christmas Carol” che verrà messo in scena il 20 dicembre presso il Teatro Monticello di Grottaglie e di cui saranno protagonisti gli alunni della scuola primaria e secondaria di I grado.
Il progetto nasce dalla volontà dei docenti di Musica, Patrizia Barnaba, Walter De Cataldo e Mina Simonetti che hanno deciso di puntare in alto quest’anno realizzando un musical in cui confluiscano le competenze musicali, espressive e artistiche in generale degli alunni, in linea con quanto previsto dal Ptof di istituto e stabilito già dal Decreto legislativo 13 Aprile 2017 n° 60, circa le norme sulla promozione della cultura umanistica, sulla valorizzazione del patrimonio e delle produzioni culturali e sul sostegno della creatività.
Si è scelto il celebre romanzo natalizio “A Christmas Carol” di Charles Dickens, uno degli esempi di critica di Dickens stesso della società ed una delle più famose e commoventi storie sul Natale nel mondo che narra della conversione del vecchio e tirchio Ebenezer Scrooge, visitato nella notte di Natale da tre spiriti (il Natale del passato, del presente e del futuro), preceduti da un'ammonizione dello spettro del defunto amico e collega Jacob Marley.
“A Christmas Carol” non è un semplice racconto natalizio, è molto di più. Il breve romanzo di Charles Dickens è una parabola morale, il racconto della redenzione, attraverso un viaggio catartico di un uomo candidato alla dannazione, una piccola Commedia che trova il suo svolgimento alla vigilia di Natale. Atmosfere cupe che tuttavia si stemperano in quadri familiari di straordinaria dolcezza, a sottolineare la gioia della condivisione contrapposta all’aridità dell’egoismo.
Ebenezer Scrooge ritrova sé stesso attraverso gli altri, con gli spiriti del Natale presente, di quelli passati e dei quanti a venire a mettere a nudo le sue colpe, ma anche a rammentargli i momenti felici sacrificati al profitto.
Una sorta di Moral Play, cara alla tradizione letteraria inglese, nella quale Dickens mostra una volta di più non solo la sua arte, ma mette in luce ancor meglio che altrove la sua incrollabile fiducia nell’essere umano e nella sua capacità di ritrovare la retta via.
“Un testo riadattato in chiave moderna e innovativa per evitare di estraniarsi troppo dalla rappresentazione e cucendola addosso agli alunni e al loro vissuto, per sentire ogni personaggio più vivo. Certo c’è qualche differenza nella vicenda e nei personaggi, ma sempre nel rispetto del racconto originale e nello spirito di Dickens. Questo è stato voluto ed è un piccolo modo personale per rendere omaggio allo scrittore – afferma la prof.ssa Eleonora Occhibianco, ex docente della scuola secondaria Don Sturzo, ora in pensione, che ha messo al servizio degli studenti impegnati nel musical, la sua grande esperienza teatrale scolastica.
Tanta la cura nella scelta delle parti cantate e dei costumi, da parte dei docenti Walter De Cataldo, Simonetti e Barnaba e Laura Malzone. “Ci siamo ispirati all’omonimo film di animazione della Walt Disney del 2009 diretto da Robert Zemeckis per i costumi e la scenografia, e ad alcuni musical messi in scena negli ultimi anni nei teatri italiani per le musiche. Il risultato è un musical cucito su misura dei nostri alunni, che sono entusiasti di questa nuova esperienza e di misurarsi quest’anno con il palco di un teatro cittadino (il Monticello).”
Le mamme poi hanno collaborato in modo concreto e fattivo, realizzando a mano gli abiti disegnati dalla docente Malzone.
Uno spettacolo da non perdere quindi, mercoledì 20 dicembre con due sipari, alle ore 18,00 e alle ore 20,30, per dare la possibilità a studenti, genitori e parenti di poter applaudire i nostri attori in erba.

Published in Scuola&Istruzione

Strepitoso successo dell’Operum Orchestra d’Archi diretto dal M° Mariano Panico che ha mandato in visibilio tutti gli ascoltatori presenti al Circolo Ufficiali della Marina Militare di Taranto. Il M° Panico ha dato inizio al Concerto, con l’Inno di Mameli.

Il Presidente del Circolo Ufficiali, il Comandante Danese, in apertura di serata, salutando tutti gli intervenuti, si è dichiarato onorato di ospitare l’Accademia Musicale G. Puccini di Crispiano che da molto tempo è impegnata a svolgere un compito così importante come la cultura musicale, specialmente a favore delle nuove generazioni. Il Capitano, ha invitato Francesco Santoro organizzatore dell’evento musicale, a illustrare lo svolgimento dell’importante Concerto Lirico. Santoro, si è detto onorato dell’ospitalità ricevuta, porgendo i saluti in nome dell’Accademia Puccini, a tutti gli alti Ufficiali accompagnati dalle loro gentilissime signore che gremivano la sala e, ha ringraziato il Direttore responsabile, Maresciallo Capo Sig. Michele Azzollini rivolgendogli un caloroso applauso per la disponibilità organizzativa e per l’ottima collaborazione offerta. Infine, Francesco Santoro, nel rivolgersi a tutti i presenti, - diversi dei quali, provenienti da Lecce oltre che dalla provincia Tarantina, ha formulato l’augurato per trascorrere una serata piena di bellezza e di poesia prerogative della musica Operistica. Il Concerto Lirico è stato seguito con attenzione da parte di tutti i presenti specialmente l’esibizione del Soprano Lorena Zaccaria che ha ricevuto un tripudio di applausi con il pubblico in piedi ad applaudirla. Il Soprano Zaccaria, che per l’occasione indossava un abito realizzato per il grande Soprano Daniela Dessy, ha continuato la sua eccellente performance canora esibendosi in duetto con il Baritono Giuseppe Tafuro. La presentazione dei brani musicali è stata fatta a cura del Tenore Gianni Locorotondo che ha impreziosito la serata, fornendo le particolarità dei brani eseguiti. Il Gran Concerto Lirico ha avuto la promozione culturale di : Vinicola Lama di Rose; Tenuta La Ginestra B&B; Autofficina Greco Antonio; Carrozzeria Carblok srl; Proimmobili Dott. Erminia Manigrasso. Al termine del Concerto, tra tutti i presenti, c’è stato lo scambio degli auguri per le prossime festività Natalizie, che hanno dato seguito alla degustazione del panettone e il brindisi con dello spumante, offerti dal Presidente del Circolo Ufficiali MM. di Taranto.

 

Published in Spettacolo

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk