Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Martedì, 02 Gennaio 2018

I consiglieri comunali del Gruppo Consiliare “Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista”, Francesco Donatelli, Aurelio Marangella e Massimo Serio, hanno presentato al Sindaco, all’Assessore all’Ecologia ed Ambiente e al Presidente del Consiglio Comunale di Grottaglie un'interrogazione urgente sul grave problema di igiene che sta interessando da anni il centro storico di Grottaglie “Premesso che nel centro storico - scrivono i tre consiglieri -  è diventato insostenibile il problema legato alla numerosa presenza di piccioni che rilasciano un ingente quantità di escrementi causando un grave danno per la qualità della vita dei residenti ed un’offesa al decoro pubblico.

Non solo. Il guano dei piccioni causa un forte degrado delle vie del centro storico, tanto che le zone infiltrate dalla presenza di sostanza organica, si popolano di agenti patogeni e parassiti derivanti dai detriti. Di conseguenza i batteri si espandono liberamente nell'aria contaminando oggetti di uso quotidiano e persino il cibo. La contaminazione fecale dell'ambiente, la polverizzazione e dispersione del guano causano gravi danni oltre ad essere occasione di diffusione e di contagio di malattie infettive all’uomo. Da non sottovalutare anche il pericolo per i pedoni di scivolamento sulle chianche del centro storico.

A tal proprosito, i sottoscritti consiglieri comunali, interrogano  l’Amministrazione Comunale per conoscere:

Le determinazioni che l’Amministrazione comunale intende intraprendere riguardo alla problematica evidenziata che causa enormi danni alle persone oltre a deturpare le vie del centro storico procurando anche un danno di immagine per i turisti.

L' interrogazione è stata inviata anche all’ASL TA, Servizio Igiene Sanità Pubblica di Grottaglie.”

Published in Politica

La gestione della questione del dimensionamento scolastico mette in evidenza, se mai ce ne fosse ancora bisogno, tutti i limiti di questa Amministrazione.

L'imbarazzante e contradditorio intervento dell'Assessore alla Pubblica Istruzione durante la seduta di Consiglio comunale del 29 dicembre - dietro la quale si è nascosto il sindaco rifiutando di rispondere all’interpellanza presentata da un Consigliere comunale - è il manifesto della superficialità con la quale vengono affrontati argomenti delicati come quello della scuola. Lo ribadiamo ancora una volta: non abbiamo intenzione di schierarci con nessun Istituto Comprensivo, ma riteniamo necessario che si imbocchi la strada della verità e della trasparenza per giungere ad una corretta soluzione della vicenda. Nessuna deliberazione degli anni scorso ha mai posto limiti all'organizzazione dell'offerta formativa dell'Istituto Comprensivo De Amicis, perché l'Amministrazione comunale non può entrare nel merito delle scelte che attengono all'autonomia scolastica né tanto meno mortificare la libertà delle famiglie di scegliere presso quale scuola indirizzare i propri figli. 

Chi dice il contrario o mente sapendo di mentire o non è capace di leggere e comprendere una delibera. In entrambi i casi riteniamo grave questo atteggiamento di chi dovrebbe governare la cosa pubblica negli interessi dei cittadini.
A questo si aggiunge la modalità singolare con la quale la giunta pensa di poter dirimere la controversia: sarà convocata una seduta monotematica di consiglio comunale per discutere dell’argomento, alla quale prenderanno parte tutti i genitori, gli insegnanti e i dirigenti dei tre istituti comprensivi, con il risultato scontato che andrà a finire in caciara. Ma questo è il vero obiettivo dell'amministrazione: alzare un polverone dal quale non verrà fuori alcuna decisione utile.
Ormai è chiaro a tutti il metodo di lavoro di questa Amministrazione: prima si emanano i provvedimenti anche di significativa importanza, e poi si apre un falso confronto blindando le scelte già prese.
Dopo aver litigato con tutte le sigle sindacali per le varie vertenze che sono scoppiate a Grottaglie, dopo aver respinto il confronto con un'istituzione importate come la scuola, dopo aver fatto dell'opacità e della mistificazione dei fatti il metodo quotidiano della gestione della cosa pubblica, possiamo dire che i principi che hanno animato "Grottaglie On" sono ormai un lontano ricordo.

Published in Politica

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk