Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Venerdì, 12 Ottobre 2018

“Piccolo ma prezioso” al Museo della Ceramica di Grottaglie

Grottaglie - Domenica 14 ottobre 2018 si svolge in tutta Italia la sesta Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, la F@Mu.
Il Museo della Ceramica di Grottaglie aderisce anche quest’anno all’iniziativa proponendo un’attività divertente e interattiva per le famiglie con bambini.
Per l’edizione 2018, il tema è PICCOLO MA PREZIOSO. L’argomento, diverso ogni anno, vuole caratterizzare la manifestazione di valori educativi supplementari da trasmettere ai fruitori dell’evento. Per la F@Mu sono innanzitutto i bambini piccoli e preziosi. Ma pure ogni museo ha oggetti della propria collezione “piccoli ma preziosi”.
Ecco allora che la giornata diviene una perfetta occasione in cui tutta la famiglia si ritrova assieme per scoprire il territorio in cui vive e le sue tradizioni, per imparare divertendosi, per crescere confrontandosi con gli altri.

Sarà dunque piacevole per bambini e genitori ammirare i preziosi oggetti del Museo della Ceramica di Grottaglie. Accolti dagli operatori del Museo, le famiglie impareranno, in particolare, la storia di uno dei manufatti più piccoli della collezione archeologica, l’arýballos corinzio.
Il museo abbinerà alla sua funzione di spazio espositivo quella di luogo creativo poiché ogni bambino con l’aiuto del proprio familiare sarà coinvolto in un laboratorio di scrittura su terracotta.
I piccoli partecipanti riprodurranno l’iscrizione e le immagini dell’antichissimo manufatto in uso nell’antica Grecia e completeranno il proprio lavoretto con l’utilizzo di terre brune. Sarà un’esperienza unica per apprezzare e rivivere la storia del nostro passato e per arricchire la domenica di preziose conoscenze in compagnia dei propri cari.

L’edizione 2018 conferma come testimonial ufficiali Matì e Dadà, i due personaggi protagonisti del cartone animato L'Arte con Matì e Dadà, il primo cartoon Rai che parla di arte a misura di bambino.
L’evento gode del patrocinio del Comune di Grottaglie ed è realizzato dalla Società Cooperativa Sistema Museo.
Un ringraziamento particolare va alla Pasticceria Bernardi di Grottaglie che anche quest’anno omaggerà l’evento con una dolce sorpresa ispirata alla F@MU, alla La Piccola Tipografia e all’azienda di fornitura per ceramisti Colorobbia di Grottaglie che sosterranno l’iniziativa fornendo prezioso materiale utile per il laboratorio.

INFORMAZIONI ATTIVITA’
Data: domenica 14 ottobre 2018
Luogo: Museo della Ceramica di Grottaglie, Castello Episcopio, Grottaglie (TA)
Biglietto: Attività inclusa nel biglietto d’ingresso (adulti sconto FAMU 2€; bambini dai 6 ai 14 anni 1€; gratuito fino a 5 anni)
Orario: dalle 10.30 alle 13.00
Partecipanti: famiglie con bambini. Prenotazione obbligatoria, infoline 099-5623866
Per ulteriori informazioni: Numero Verde 800 545 333; tel. 099 5623866 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: www.famigliealmuseo.it
Facebook: @museodellaceramica
Instagram: @grottagliemuseo
Hashtag ufficiali: #FAMU2017 #famigliealmuseo

 

Published in Arte

GROTTAGLIE – Nuovo look per la chiesetta dedicata alla Madonna di Pompei, sita all’estrema periferia della città di Grottaglie, sulla via che conduce a Francavilla Fontana. Abbiamo incontrato il cappellano, il sacerdote Don Ciro Monteforte (già parroco della chiesa Madonna del SS. Rosario), che ci ha illustrato gli interventi di ripristino mirati al momento alla tinteggiatura degli esterni ed interni, sottotetto compreso. Ha assicurato che sono in calendario i lavori di impermeabilizzazione del tetto che accoglie la caratteristica cupola su tamburo e lucernaio e semicupola dell’abside. Per la comunità dei fedeli grottagliesi, ha ricordato il sacerdote, la chiesetta è il simbolo di un culto popolare radicato alla data della sua edificazione avvenuta intorno al primo ventennio del XX secolo. All’epoca, infatti, avvenne che un terreno di proprietà del possidente grottagliese Ciro Quaranta (terreno dove insiste la chiesetta coi locali annessi ed il giardino di pertinenza), fu donato alla chiesa Madre dalla figlia, Cosima Quaranta in occasione della visita fatta a lei dal beato Bartolo Longo (Latiano 1841 – Pompei 1926, fondatore del Santuario della Madonna di Pompei).

Con decreto datato 5 ottobre 2012, a firma dell’Arcivescovo metropolita di Taranto, Mons. Filippo Santoro, la conduzione della chiesetta, rimasta chiusa per oltre un trentennio, veniva affidata alla locale Parrocchia del SS. Sacramento diretta da don Antonio Fina; mentre il 31 agosto 2013, nel corso della festività del santo patrono p.Francesco de Geronimo S.J, il tempietto fu oggetto di visita da parte dello stesso presule Mons. Santoro che, nella circostanza, venne accolto da una numerosa quanto festosa presenza di fedeli ed autorità. A causa del lungo periodo di abbandono, la struttura presentava oggettivi danni da incuria con conseguente infiltrazione d’acque meteore nelle volte a crociera e penetrazione di fanghi riversati dal piano stradale, fino al deterioramento del portale originale. L’interno della semicupola ostenta un bellissimo affresco attribuito all’artista concittadino Gennaro Lupo (1877 -1946) o, comunque, alla sua scuola. Gennaro Lupo, infatti, era uno dei capostipiti della pittura neorealista grottagliese o della c.d. scuola grottagliese del primo ‘Novecento. L’affresco raffigura una schiera di angeli in uno schema a spicchi e, sebbene anonimo, le figure, oltre ad appartenere al medesimo periodo di tempo, risultano sovrapponibili, aspetti cromatici compresi, a quelle de “Gli angeli oranti”, eseguiti nel 1902 dal “Lupo” nella Cappella del Preziosissimo Sangue della locale chiesa Matrice. Quest’ultimo affresco, altresì, sarebbe stato contestuale alla decorazione del medesimo sottotetto con tema a cassettoni (andato purtroppo distrutto intorno agli ’30), appartenente allo stesso artista. Altre immagini dell’ artista, decorano il soffitto della chiesa annessa al convento delle Clarisse, in Via Vittorio Emanuele II.

Con la riapertura del tempietto dedicato alla Vergine di Pompei, a fronte di una intensa venerazione popolare e dell’interesse storico, artistico ed architettonico, si resero necessari i primissimi interventi conservativi che furono curati dai cappellani succedutisi, i sacerdoti Don Paolo Zaccaria e Don Giuseppe Mandrillo già vice parroco presso il SS. Rosario (attualmente alla Parrocchia Cuore Immacolato di Maria, di Taranto). Interventi che riguardarono il sistema di incanalamento delle acque e fanghi provenienti, come già detto, dal piano stradale posizionato più alto, il ripristino del portale e del sagrato, il cui muretto di recinzione fu abbellito con due tradizionali pumi in pietra bianca di Martina Franca, posizionati sulle colonnine d’ingresso, realizzati e donati dallo scultore grottagliese Rosario Ligorio. Per la circostanza il sacerdote don Cosimo Occhibianco donava alla chiesetta una campana bronzea del ‘600, pronta a richiamare nuovamente i fedeli col campanile a vela laterale, ritornato a squillare. Tornava vivibile ed attrezzato anche il giardino adiacente, già utilizzato in passato come campo scuola e oratorio. E’ interessante lo stile neoclassicheggiante della facciata, modulata con elementi architettonici come il timpano, il rosone, le lesene con capitelli parzialmente integrati alla parete, nonchè la cupola, la semicupola e la cupoletta del lucernaio rivestite di piastrelle policrome in maiolica locale. Risalta il pavimento della navata, realizzato con mattonelle di cemento decorate con forme geometriche bianche e nere, colori propri dell’abito di San Domenico dell’Ordine dei predicatori, nonchè la teca a protezione del pannello in cartapesta che troneggia sull’altare principale, raffigurante la Madonna di Pompei con San Domenico e Santa Caterina da Siena, opera del maestro cartapestaio leccese Cav. Raffaele Caretta (1871-1950).

Il sacerdote cappellano don Ciro Monteforte, intanto, è presente ogni sera alle ore 17,30 per la recita del Santo Rosario ed alle ore 18 (domeniche e festivi inclusi) per la Santa Messa, con disponibilità alla celebrazione liturgica per anniversari e ricorrenze. Altresì, ogni giovedì alle ore 19,30, il gruppo locale di Comunione e Liberazione, guidato da Franco Barletta, s’incontra su temi riguardanti le linee di pensiero del fondatore di C. e L., Don Luigi Giussani.

Published in Cronaca

Al fine di agevolare il transito dei veicoli e non creare più ingorghi e blocchi, con ordinanza n. 279 a firma del Comandante della Polizia locale Antonio Morelli, è istituito, con decorrenza 10 ottobre 2018, il senso unico in via Brodolini con marcia da via Colombo. Altresì è istituito il senso unico di marcia nelle via Einaudi e Atene da via Grandi a Via Colombo.

Inoltre in via Brodolini, diventata ora a senso unico di marcia, è stato rimosso il cartello di divieto di sosta.

 

 

Published in Politica

Partito il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni. Per la prima volta l’Istat rileva, con una cadenza annuale e non più decennale, le principali caratteristiche della popolazione dimorante sul territorio e le sue condizioni sociali ed economiche a livello nazionale, regionale e locale.

Il nuovo Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni non coinvolge tutte le famiglie italiane, ma solo un campione di esse: nel 2018 saranno intervistate circa un milione e 400 mila. L’Istat rilascerà annualmente, con i propri canali, informazioni necessarie ai decisori pubblici (Stato, Regione, Provincia, Comune) alle imprese, alle associazioni di categoria, a enti e organismi che le utilizzeranno per programmare in modo ragionato, pianificare attività e progetti, erogare servizi ai cittadini italiani e agli stranieri che vivono in Italia e monitorare politiche e interventi sul territorio.

Il censimento nel 2018 interesserà poco più di 540 famiglie residenti nel Comune di Grottaglie per le due attività previste da Istat: campionamento areale e campionamento da lista.

Il campionamento areale sarà basato su una serie di indirizzi e/o di aree, selezionate casualmente da Istat, nelle quali si intervisteranno tutte le famiglie che vi hanno dimora abituale, circa 140, mentre quello da lista sarà svolto tramite intervista diretta di oltre 400 famiglie selezionate casualmente sull’intero territorio comunale.

Alle famiglie saranno richieste informazioni sulle caratteristiche dell’abitazione in cui vivono, sulla disponibilità di automobili e di posti auto e, ad ogni singolo componente del nucleo familiare, informazioni anagrafiche, informazioni sulla cittadinanza, l’istruzione, l’eventuale attività svolta e lo spostamento per recarsi al luogo di studio o di lavoro.

Le famiglie residenti negli indirizzi selezionati da Istat per il campionamento areale saranno censite direttamente dai rilevatori muniti di tesserino di riconoscimento presso le proprie abitazioni nel periodo compreso tra il 10 ottobre e il 20 dicembre 2018. Nella prima settimana di ottobre le famiglie residenti in queste aree sono state preventivamente avvisate dai rilevatori di zona tramite locandine affisse negli atri dei palazzi e lettere imbucate nelle cassette della posta.

Quelle interessate dal campionamento da lista hanno ricevuto da Istat, nei primi giorni di ottobre, le lettere informative con le credenziali per compilare direttamente il questionario online. In alternativa, a partire dall’8 ottobre 2018 e sino al 20 dicembre 2018, gli interessati potranno recarsi presso l’ufficio comunale di censimento, negli orari concordati, per farsi aiutare nella compilazione via internet, oppure aspettare il rilevatore che li censirà, presso il proprio domicilio a partire dal 7 novembre.

I cittadini che, dopo la metà ottobre, non avranno ricevuto lettere dall’Istat o comunicazioni dai rilevatori incaricati del censimento areale o dall’Ufficio Comunale di Censimento potranno considerarsi non interessate dalla tornata censuaria del 2018.

I 7 rilevatori del Comune di Grottaglie, impegnati nelle due diverse attività, sono muniti di apposito cartellino di riconoscimento e tablet. I rilevatori sono tenuti a esibire, a richiesta, un documento di riconoscimento. S’informa inoltre, che l’addetto alla rilevazione non chiederà mai firme, password di alcun genere o denaro.

Il Comune di Grottaglie ha costituito l’Ufficio Comunale del Censimento (UCC), al quale dall'8 ottobre 2018 ci si potrà rivolgere in caso di chiarimenti e delucidazioni nei seguiti giorni e orari:

 

• dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle 11:30

• martedì e giovedì dalle ore 15:30 alle ore 17:00

 

Published in Politica

Questa settimana il consueto appuntamento della Mondadori con i libri è domenica 14 ottobre alle ore 19. Si partirà da tre testi: "Senza radici non si vola" di B. Ulsamer, "Ordini dell’amore" di B. Hellinger, "Riconoscere ciò che è" di B. Hellinger. Il discorso sarà poi allargato alle costellazioni famigliari. Si tratta di un vero e proprio percorso di formazione in "Costellazioni Familiari ed Aziendali" con Alessandra Garrè.

Il corso ha lo scopo di fornire le basi per comprendere le dinamiche genealogiche e gli irretimenti nel destino di una o più persone del nostro sistema, che sono state dimenticate o escluse dalla nostra famiglia, portando ordine e sollievo nel proprio sistema attuale a livello emotivo, relazionale e psicofisico.
In ciascuno degli incontri si offre la possibilità ai partecipanti di aprirsi alla consapevolezza del proprio vissuto e di poter accedere al potere trasformativo attraverso esercizi e costellazioni sistemiche.
Con la terapia sistemica rivolta al nucleo familiare si cerca di scoprire se qualcuno, all’interno della “famiglia estesa”, è irretito nei destini di precedenti membri familiari. Nel momento in cui questo irretimento diventa evidente, attraverso il qui ed ora della Costellazione, è possibile liberarsene, creando spazio al divenire del vero Sé in un ottica di libertà e gioiosa accoglienza.
Il pensiero filosofico di Bert Hellinger, a proposito dell’aiutare, dischiude un mondo ampio e luminoso che riguarda nuove possibilità - per il terapeuta/facilitatore e per il cliente - di incontrare l’armonia che stanno cercando. Il corso di formazione ha lo scopo di fornire gli strumenti utili ad arricchire le proprie capacità relazionali e terapeutiche nella relazione d’aiuto attraverso l’esperienza pratica e personale delle Costellazioni arricchite da ampi approfondimenti sui diversi temi di seguito riportati.

Principi teorici ed argomenti della formazione in Costellazioni familiari:
Primo incontro
- Il campo morfico, percezione del campo.
- La famiglia: visualizzazione albero genealogico, entrare nell'albero genealogico e le fedeltà al sistema familiare.
- Il linguaggio non verbale all'interno del campo
Secondo incontro
- Relazione di coppia: difficoltà e problemi della convivenza, la separazione, divorzio, i partner precedenti, coppie di etnie, religioni o lingue differenti.
Terzo incontro
- Il femminile e maschile: la donna, io come madre, mia madre e il femminile; l'uomo, io come padre, mio padre, il padre escluso o che manca, il maschile.
- Il bambino in noi, i nostri bambini, noi come figli e come genitori.

Le Costellazioni Aziendali costituiscono una delle applicazioni delle Costellazioni Familiari e sono finalizzate a risolvere i problemi professionali ed economici della persona, delle aziende o gruppi di lavoro.
Il metodo nasce sulla base di interessanti scoperte effettuate da Bert Hellinger che, dopo anni di ricerca lavorando con i gruppi, ha individuato le leggi che, nel sistema famiglia e in quello socioeconomico regolano il successo o l’insuccesso di una impresa come quello di un singolo professionista. Queste scoperte hanno messo in luce ciò che agisce sulla riuscita professionale, sulla realizzazione dei propri talenti, sul rendimento di una azienda, sulle capacità di gestione di una attività, sulle difficoltà economiche e sui più svariati problemi connessi al denaro.
Le Costellazioni Aziendali mostrano gli effetti che determinati eventi della vita familiare hanno su economia e produttività dell’individuo generando successo o insuccesso sul lavoro, dando un quadro chiaro nella decisione di cambiare attività, di esercitare una professione e di individuare i progetti migliori da sviluppare.
Possono essere approfondite tematiche lavorative riguardanti problemi di carattere personale, aziendale, di prodotto, di clienti, di obiettivi, di denaro e di tutto ciò intorno alla vita lavorativa in modo da capirne le cause e poterle risolvere nel più breve tempo possibile attraverso indicazioni precise sui passi da svolgere fornite dal terapeuta/facilitatore.

Principi teorici ed argomenti della formazione in Costellazioni Aziendali :
Terzo e quarto incontro
- Psicogenealogia, relazione con il denaro e il successo
- Principali fattori transgenerazionali suscettibili di ostacolare la relazione con il denaro o il successo
- Studio Psicogenealogico mirato e la relazione con il denaro
- Il lavoro e la relazione con il denaro, ostacoli alla realizzazione della nostra leggenda personale
- La mancanza di riconoscimento del giusto valore
- Patologie della relazione con il denaro e con il successo

A chi è rivolto il corso:
Il corso è aperto a Psicologi, Educatori, Avvocati, Operatori Olistici, Counselor ed a tutti gli operatori della Realazione d’Aiuto interessati.
La specifica parte del corso inerente alle Costellazioni in ambito Aziendale è altresì indirizzata ad Imprenditori, Dirigenti, Facilitatori, Psicologi del Lavoro e a quanti abbiano uno specifico interesse nell’apprendere una metodologia in grado di favorire processi di miglioramento dell’ambito lavorativo e professionale.

Published in Cultura

TARANTO. Prevenzione e diagnosi delle patologie polmonari. Se n’è discusso, nei giorni scorsi, durante un congresso a tema, che ha visto come presidente e organizzatore il dottor Alfredo Scoditti, responsabile del Reparto di Pneumologia presso la Casa di Cura “San Camillo” di Taranto. 

Le malattie respiratorie rappresentano, comprendendo il cancro del polmone, la seconda causa di morte a livello mondiale. La sola broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) sarà, già nel 2020, la terza causa di morte nel mondo. Ad oggi, già 80 milioni di persone ne sono affette.
“In Italia, poi – ha spiegato il dott. Scoditti – colpisce il 7% della popolazione e il 5% è affetto da asma bronchiale. Senza dimenticare le problematiche neoplastiche. La terapia è importante, ma diventa ancora più essenziale, soprattutto in realtà industriali come Taranto, fare diagnosi precoce e prevenzione. Di qui, l’importanza di questo convegno, organizzato affinchè i medici che vi partecipano siano aggiornati su quelli che sono i sintomi di tali patologie, i nuovi approcci diagnostici e terapeutici”.
Al dott. Stefano Nardini, presidente Sip (Società Italiana di Pneumologia), il compito di approfondire le principali malattie infettive dell’apparato respiratorio: bronchiti e polmoniti che sono causa frequente di ospedalizzazione, ma anche di morte. Peraltro – ha spiegato - nel tempo è cambiato l’approccio terapeutico a queste patologie, perché oggi prevale la patologia di tipo cronico”.
Ecco il valore del ruolo dello pneumologo che, come spiegato dal prof. Emilio Marangio (Malattie Respiratorie Università di Parma) “ha acquisito importanza nell’ambito della medicina interna, appropriandosi di diverse metodiche importanti come la ventilazione meccanica o l’ossigenoterapia. Da fisiologo qual era ai tempi della tubercolosi ha assunto un ruolo a tutto tondo per tutto ciò che riguarda l’apparato respiratorio”.
Il prof. Onofrio Resta (Direttore Cattedra Malattie Respiratorie Università di Bari) ha rimarcato come in Puglia “esistono siti fortemente inquinati con elevata concentrazione di sostanze nocive tossiche o a effetto cancerogeno in cui l’incidenza delle patologie respiratorie è alta. Tra questi, purtroppo, figura la città di Taranto. Se in Puglia, su un campione di circa 3mila persone, quelle affette da malattie respiratorie (asma e Bpco) sono pari al 10 - 12%, a Taranto il 50 – 56% della popolazione ha problemi relativi alle vie aeree: tosse, catarro e affanno”.
Ecco spiegata anche la strategicità e la necessità di organizzare un convegno su tali problematiche proprio a Taranto, come rimarcato dal dott. Cosimo Nume (presidente Ordine Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Taranto) e dal dott. Stefano Rossi (direttore generale Asl Taranto): “L’aggiornamento continuo – ha spiegato quest’ultimo – serve alla sanità pubblica come a quella privata convinti, come siamo, che solo se si integrano si possono creare le giuste condizioni per dare una risposta efficace alla popolazione”.

Published in Sanità

Relaziona il colonnello Vitantonio Lariccchia. Domani, venerdì 12 ottobre, presso Masseria Belvedere

Mottola (TA). Domani, venerdì 12 ottobre, alle 19,30, presso la suggestiva cornice di Masseria Belvedere in zona di S. Basilio Magno, si terrà un incontro dal titolo “Uno sguardo al tempo. La meteorologia tra cambiamenti climatici e fenomeni atmosferici”.

L’interessante serata a tema, organizzata dal Circolo Culturale “Carlo Schiavone”, presieduto dall’avv. Mina Panaro, tratterà aspetti molto importanti soprattutto nell’ambito di mutamenti climatici, di previsioni, di tutela dell’ambiente, di allerte meteo nonché del monitoraggio costante delle situazioni meteo e delle possibili evoluzioni.
L’incontro avrà come illustre relatore il Colonnello Vitantonio Lariccchia, già Ufficiale del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare, Consulente TG-RAI3 Puglia e Consulente scientifico della Prefettura di Bari. Laricchia, (anche “Croce d’Oro” per anzianità di servizio militare, ”Medaglia Mauriziana” al merito per dieci lustri di carriera militare, Commendatore al Merito della Repubblica Italiana), oltre ad aver onorato col suo servizio l’Aeronautica Militare, maturando una vasta esperienza nel campo delle previsioni, annovera anche altri prestigiosi incarichi: consulente meteorologico del Politecnico di Bari, Consulente scientifico dell’Arpa Puglia-Bari, cultore della materia (Geografia) presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” (Scienze della Formazione).
iene molte conferenze su clima, ambiente e meteorologia in maniera strutturata. Collabora con testate giornalistiche regionali e nazionali. Indubbiamente è il suo impegno nel corso del telegiornale regionale della Puglia, il TG-RAI 3, che ne ha fatto apprezzare l’accuratezza e la chiarezza di esposizione soprattutto nello spiegare al grande pubblico i principi fisici che governano l’atmosfera in modo semplice e comprensibile, non trascurando ovviamente quel suo simpatico intercalare tra aforismi e classiche battute come “l’amico maestrale” e “ombrello al seguito”.
Il Circolo Culturale, che tra gli altri obiettivi annovera anche quelli della conoscenza, tutela e valorizzazione del territorio, è intitolato al dott. Carlo Schiavone, scomparso quattro anni fa. Vincitore di concorso nazionale, dopo l’esperienza prestata presso l’Ispettorato Provinciale dell’Agricoltura a Rovigo, Schiavone divenne drigente dell’Ispettorato dell’Agricoltura di Taranto. Nel corso della sua lunga e operosa attività contribuì con determinazione anche alla nascita di numerose aziende agricole e si prodigò affinché le abitazioni rurali fossero dotate di luce, acqua e telefono, ma riteneva fondamentali altresì alcuni requisiti come la formazione e la conoscenza di realtà di più ampio respiro, sicché organizzava corsi e viaggi di formazione per agricoltori, coltivatori, allevatori.

Published in Cronaca

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk