Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Martedì, 16 Ottobre 2018

Tre vittorie su tre.Straordinario inizio di stagione per l’Atletic Club Taranto, abile a superare in trasferta anche il Cerignola con il punteggio di 4-2 e a mantenere il primato. L’affermazione delle ragazze rossoblù guidate da mister Latartara è stato garantito dalla doppietta realizzata da Verardo e dalle reti siglate da Preite e Piccinno.

Al termine dell’incontro, queste le dichiarazioni rilasciate dal tecnico Stefano Latartara: “È stata una gara disputata con intelligenza, umiltà e grande spirito di sacrificio contro una squadra dalle buone individualità, molto fisica e che difficilmente lascerà altri punti sul proprio sintetico. Il sintetico rappresenta ormai un’insidia per le compagini come la nostra, abituate ad esprimere il proprio futsal su campi indoor. Le insidie e le difficoltà non hanno però fermato la voglia delle mie ragazze di portare a casa il terzo risultato utile consecutivo, che ci vede al momento in testa alla classifica a pari merito con Molfetta e Bisceglie. Abbiamo saputo interpretare nel modo giusto la partita soprattutto nei momenti delicati, quando le avversarie hanno provato a riaprire la gara portandosi sull’1-2. È bastato un gol strappa applausi, un vero capolavoro di Arianna Piccinno, per confermare una vittoria meritata, che ci dà consapevolezza dei nostri mezzi, unitamente ad una dose di umiltà che ci fa guardare avanti con ottimismo. Non bisogna mai abbassare la guardia in questo difficilissimo campionato, adesso ci godiamo questo importante successo e da domani alla ripresa degli allenamenti avremo già la testa proiettata al prossimo turno casalingo con il Canosa”.

Published in Sport

I consiglieri comunali del Gruppo consiliare “Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista”, Francesco Donatelli, Massimo Serio e Aurelio Marangella, hanno presentato al Sindaco, all’Assessore ai Lavori Pubblici e al Presidente del Consiglio comunale di Grottaglie un'interrogazione in merito alla via Galvani transennata da circa un anno  preclusa al traffico da via Matteotti fino a Via Mercadante. La chiusura pare sia dovuta " ad un abbassamento della sede stradale causata dal probabile cedimento del marciapiede tra Viale Matteotti e Via Mercadante. Nell'interrogazione i tre consiglieri ipotizzano che tale cedimento sia imputabile ad "infiltrazioni di acque pluviali che passano sotto la sede stradale e gli edifici prospicienti" e "tale situazione può determinare ulteriori cedimenti della strada e danni alle abitazioni circostanti."

Quindi alla luce di quanto su ipotizzato dai tre consiglieri gli stessi vorrebbero conoscere la  "effettiva situazione della strada in questione, se è stato richiesto l’intervento, per quanto di competenza, dell’Acquedotto Pugliese e quali sono gli intendimenti e le azioni programmate e/o messe in atto per porre fine alla situazione di eventuale pericolo per i pedoni che transitano e per i residenti delle abitazioni prospicienti, ma anche per ripristinare il regolare svolgimento del traffico veicolare.”

 

Published in Politica

Si è svolta sabato 13 ottobre nella sede di Noci (BA), la riunione mensile del coordinamento regionale pugliese di Energie per l’Italia, presieduto dal responsabile Enti Locali Pierdonato Costa, che ha visto la partecipazione di tutti i Componenti oltre ai responsabili dei dipartimenti: Luigi Fedele, attività professionali, Ciro Marseglia, comunicazione e cultura.
Durante l'incontro si è ampiamente discusso delle iniziative in corso, come la proposizione alle amministrazioni comunali del “regolamento per la prevenzione ed il contrasto delle patologie e delle problematiche legate al gioco d’azzardo lecito”.
Regolamento già proposto ed approvato dal Comune di Monza, ed all’esame di molte amministrazioni comunali.
Si è inoltre definitivamente messo a punto il programma dell’incontro che si terrà a Taranto il prossimo 10 novembre dal tema: Tessuto industriale a Taranto tra l’accordo ILVA, Aerospazio e compatibilità ambientale, che vedrà la partecipazione del segretario nazionale di Energie Per l’Italia, Stefano Parisi, a cui hanno dato la disponibilità a partecipare illustri esponenti del mondo politico, economico, sindacale ed dell’associazionismo professionale.
Piattaformafuturo, il nuovo format politico in cui il centrodestra è tornato a confrontarsi per ritrovare un linguaggio politico condiviso, che ha già visto due appuntamenti seguiti e partecipati il a Roma e il 13 ottobre a Torino, che sta sempre più trovando riscontro nei cittadini e nel mondo politico-economico.
Format che si svolgerà a Taranto, come secondo appuntamento fuori dal Lazio dove è nato, per la grande importanza che la Puglia e la provincia Ionica hanno nel contesto industriale ed innovativo nonché ambientale nel Paese.
PiattaformaFuturo che come sottolinea Stefano Parisi, Segretario Nazionale di EPI, <>.

 

Published in Politica

Reduce da due vittorie in altrettante gare disputate, l’Atletic Club Taranto è pronta ad affrontare la trasferta di domani, in programma a Cerignola.
Il capitano del team rossoblù, Daniela Laneve, si sofferma sullo stato d’animo della squadra: “Siamo molto soddisfatti di questo inizio, non poteva esserci modo migliore di partire. Due successi non possono che dare fiducia e serenità. Siamo un gruppo nuovo che partita dopo partita si sta amalgamando e soprattutto sono soddisfatta ed entusiasta delle mie compagne. Siamo una squadra ben attrezzata con forti individualità; ogni ragazza mette a disposizione la sua esperienza, voglia, determinazione e professionalità e quando queste caratteristiche non sono utilizzate per primeggiare, ma per il bene comune, diventano il punto di forza. Così facendo si può solo lavorare bene e in armonia, con l’obiettivo di raggiungere grandi risultati”.
Sul prossimo avversario: “Questo è un campionato equilibrato e di livello, perciò bisogna dare il massimo in ogni partita. Il Cerignola è una bella squadra, ma il mister, per il quale nutro profonda stima e fiducia, sa come prepararci per affrontare al meglio qualsiasi incontro. L’importante è non sottovalutare mai l’avversario e giocare con grande impegno, da squadra e per la squadra”.
L’ambiente è positivo: “Ringrazio mister Latartara per la fiducia riposta in me. Voglio solo dire che sono entusiasta di questo gruppo, non credo ci sia bisogno di dare molti consigli. Il presidente, la dirigenza, l’allenatore e tutte le ragazze si impegnano sempre perché c’è tanta voglia di fare e di imparare. L’aria che si respira è serena e il gruppo sembra già abbastanza affiatato. Abbiamo tutte le carte in regola per fare grandi cose, divertirci, crescere e per far parlare di noi in questo campionato. Sono certa che sarà un anno ricco di soddisfazioni”.

Published in Sport

Con il forte Manfredonia lo Woman Futsal Club Grottaglie hanno perso (11-0) la seconda partita che commenta così il tecnico Fabio Buonafede: “E’ stata la solita partita. Il gruppo cresce ma, ancora, non è all’altezza della categoria. I risultati sono giusti e non si possono commentare visto che ho un gruppo molto unito ma composto non da giocatrici da serie A2: molte di loro vengono dai campionati UISP e dai Regionali. Si devono, ancora, amalgamare bene”.
IL MANFREDONIA: “Sia il Manfredonia che il Noci si sono dimostrate avversarie di spessore e di categoria superiore. Hanno un gran potenziale per la serie A2. Il nostro è un progetto nuovo che m’interessa, comunque, affrontare al meglio cercando di far uscire qualche ragazza. E’ facile vincere con dei grossi organici, cosa che a me manca. Di contro, però, sono felice perché dispongo di una grande società, di un buonissimo staff tecnico e di un grande palazzetto oltre ad essere circondato da gente che mi vuole bene. Non posso lamentarmi ma per i risultati bisogna aspettare”.
IL CAMPIONATO: “E’ simile rispetto a quello dello scorso anno con tante squadre che puntano all’alta classifica. Forse per affrontare un girone del genere due allenamenti a settimana sono pochi: giocheremo con serenità anche perché il nostro presidente non ci da pressioni facendoci lavorare al meglio. Diamo il tempo di crescere alle ragazze e sono convinto che nei prossimi anni qualcosa di positivo la vedremo. Non sono alibi ma è la realtà dei fatti. Il progetto mi piace…”.


Published in Sport

Grazie a scanner e metaldetector più di 100 sequestri penali

Sono più di cento i sequestri penali operati dal personale di sicurezza all’ingresso del tribunale di via Marche a Taranto che da un anno è al lavoro con scanner e metaldetector. Sotto sequestro un vero e proprio arsenale: coltelli a serramanico, cesoie, forbici affilate, spranghe, cazzottiere e perfino due pistole.

Il servizio, affidato agli uomini della Cosmopol di Avellino, è stato attivato il 15 ottobre del 2017 e il bilancio di un anno di attività è eloquente. Sotto allo scanner di sicurezza sono passate 280mila borse e circa 2000 oggetti sono stati trattenuti all’ingresso. «Non sempre scatta la denuncia penale – spiegano gli agenti privati che ogni giorno sorvegliano l’ingresso del palazzo di Giustizia –alcuni oggetti, come ad esempio un paio di forbicette, vengono restituiti quando il cittadino lascia l’edificio ma se ne evita l’introduzione perché se impugnate come armi potrebbero essere pericolosissime». Tra gli oggetti più insoliti, alcuni trovati anche nelle borse di insospettabili professionisti, chiavi inglesi, tirapugni di acciaio, pugnali, stiletti, tronchesi da giardiniere e perfino un martelletto per i riflessi solitamente utilizzato dai neurologi. «L’altro giorno una donna di nazionalità rumena voleva entrare in tribunale con un coltello da cucina nella borsa. Quando le abbiamo chiesto come mai lo portasse con sé ci ha rivelato candidamente che aveva necessità di mostrarlo al giudice» raccontano ancora gli agenti. Sono più di cento, invece, i casi in cui si è proceduto al sequestro e alla denuncia penale per porto di armi vietate, soprattutto coltelli, alcuni venuti fuori da borse femminili.

«Il bilancio è preoccupante e conferma se ce ne fosse bisogno, che è stato saggio porre presidi di controllo all’ingresso del palazzo di Giustizia», commenta il presidente dell’Ordine degli avvocati Vincenzo Di Maggio. «Mi domando solamente quale numero di armi sia stato introdotto negli anni passati all’interno del tribunale e quali rischi abbiamo corso tutti: avvocati, magistrati e personale». Il sistema di sorveglianza con scanner e metaldetector è stato introdotto il 15 ottobre 2017 proprio per garantire la massima sicurezza a chi ogni giorno opera all’interno del tribunale. Per gli avvocati c’è un ingresso dedicato con sistema di riconoscimento “Rfid” che abbina un portachiavi elettronico a un codice pin personale.

Published in Cronaca

Lavoratori che rischiano di rimanere senza tutele dal 21 dicembre. - scrive Mancarelli seg. Prov. Pd Taranto - Ma al danno si associa la beffa per la possibile mancata bonifica del sedime industriale esistente a causa dell'abbandono del sito.
Quindi, una fabbrica chiusa e operai senza lavoro.  Nei fatti una versione mignon di ciò che sarebbe potuto accadere con la paventata chiusura dell'Ilva.  Servirebbe una iniziativa seria dei parlamentari ionici a garanzia dei lavoratori e della bonifica dell'area in questione. 
Ma dove sono e che fanno i parlamentari della nostra provincia?
Il deputato Giovanni Vianello dei 5 stelle, di recente, ha presentato un'interrogazione su uno "schiuma party", degli altri non si hanno notizie.
Ma come, per i lavoratori dell'Ilva c'era un piano b (di cui si sono perse le tracce) e per i lavoratori di Cemitalia non c'è nessuna soluzione degna?
Purtroppo, il livello è infimo. 
Noi, il PD, ci stiamo già muovendo per sollecitare un intervento del competente Ministero.
Non è più il tempo della  propaganda, adesso bisogna risolvere i problemi.
#5stellecadenti



Published in Politica

Taranto - Alfonso Cavallo riconfermato per altri cinque anni alla presidenza di Coldiretti Taranto. È stato votato all’unanimità, giovedì sera, a scrutinio segreto, dai presidenti di sezione (in tutto 13), partecipanti all’Assemblea elettiva. 

Classe 1977 di Sava, Cavallo conduce un’azienda agricola di 120 ettari di oliveto, di 80 ettari dedicati all’uva da vino Primitivo, oltre a 25 ettari tra seminativi e pomodoro. Ha raccolto la sfida della multifunzionalità, dedicandosi alla ricettività agrituristica nella Masseria Nuova, che si estende su 70 ettari, caratterizzati in gran parte da un uliveto secolare. Chi più di lui, uomo che dell’agricoltura ne ha fatto una scommessa, può oggi meglio rappresentare Coldiretti Taranto.
L’occasione è servita per eleggere anche il Consiglio della Federazione provinciale, composto dai presidenti: Vincenzo Stellaccio (Palagiano), Giovanni Trisolini (Martina Franca), Francesco D’Onghia (Mottola), Floriano Convertino (Massafra), Angelo Capurso (Laterza), Salvatore Mero (Manduria), Nicola Motolese (Grottaglie), Paolo Losito Buonsanti (Ginosa), Michele De Lisi (Castellaneta), Daniela Serini (delegata di Coldiretti Giovane Impresa Taranto), Maria Rosaria Gennari (responsabile provinciale di Coldiretti Donne Impresa) e Antonio Schettini (presidente provinciale dell’Associazione Pensionati).
“Il settore agricolo e agroalimentare in provincia di Taranto – ha detto Cavallo a margine dell’Assemblea - è il secondo settore economico, con il segmento della trasformazione agroalimentare che ha visto crescere negli ultimi dieci anni la dimensione media in addetti. È innegabile il ritorno economico e occupazionale dell’agroalimentare ionico, potenzialità che, però, non riesce ancora ad esprimersi appieno per la lentezza e la farraginosità della macchina burocratica e per la nebulosità dei rapporti all’interno delle singole filiere, cui va posto rimedio attraverso i contratti di filiera; unico strumento efficace, questo, per costruire un progetto di sviluppo che sappia generare un forte e determinato sistema agroalimentare in provincia di Taranto”.
E ancora, attraverso un’analisi del settore agricolo Cavallo ha spiegato come “la valorizzazione del potenziale agricolo pugliese abbia bisogno del contenimento dei costi di produzione, di una fiscalità competitiva sulla base dei principi di equità e di sviluppo e di saper cogliere le opportunità occupazionali che il settore offre, attraverso interventi che consentano di stabilizzare il lavoro, garantendo flessibilità e competitività all’impresa. Serve una visione strategica condivisa – ha concluso il presidente provinciale - che riparta dal fallimento di una politica economica in provincia di Taranto imperniata esclusivamente sull’industria, con il disastro ambientale che ne è conseguito, scegliendo di ‘scommettere’ in maniera decisa su agricoltura, turismo e agroalimentare”.
Alla presenza del direttore di Coldiretti Taranto Aldo Raffaele De Sario e del direttore regionale Coldiretti Angelo Corsetti, è stato rimarcato come l’agricoltura ionica, con una superficie totale di 146.247 raggiunge punte di eccellenza nei comparti dell’uva da tavola e da vino, orticolo, agrumicolo e del lattiero – caseario. Si è vista riconoscere l’alta qualità dei propri prodotti, legata a storia e tradizioni, ottenendo sei DOC ‘Aleatico’, ‘Primitivo di Manduria’, ‘Lizzano’, ‘Martina Franca’, ‘Locorotondo’, ‘Colline Joniche Tarantine’ e due IGP ‘Tarantino’ e ‘Valle d’Itria’ per i vini, un DOP ‘Terre Tarentine’ per l’olio, rientrando a pieno titolo, con le sue produzioni, nella lista dei 276 prodotti agroalimentari pugliesi riconosciuti ‘tradizionali’ dal Mipaf.

Published in Cronaca

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk