Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Mercoledì, 24 Ottobre 2018
Mercoledì, 24 Ottobre 2018 11:12

ANCE Taranto sui "Giochi del Mediterraneo"

Lo sport internazionale, l’immagine di un territorio, le innegabili ricadute economiche su un’area che potrebbe essere oggetto di investimenti pubblici per la costruzione di nuove strutture e la riqualificazione di quelle esistenti. Sono questi alcuni degli elementi che ci fanno salutare con particolare favore l’annuncio che il Comune di Taranto ha dato nei giorni scorsi circa la candidatura della città quale sede per i Giochi del Mediterraneo 2025.

Così Paolo Campagna, presidente dell’ANCE Taranto, in una nota in cui si sottolineano gli aspetti positivi di questo processo già al vaglio del CONI.

È una occasione eccezionale per il rilancio sportivo, sociale, culturale e urbanistico della città di Taranto, così come accaduto per la città spagnola di Terragona (sede dell’ultima edizione dei Giochi) e dell’italiana Pescara, beneficiaria di numerosi finanziamenti non solo da parte dei bilanci della municipalità coinvolte (Pescara e Chieti), ma anche da parte della stessa Regione Abruzzo – dice Campagna.

Il primo passo verso questa candidatura dovrebbe vedere tutti i soggetti istituzionali, ma anche le associazioni di categoria e le società sportive tarantine unite in un unico intento – afferma ancora il presidente di ANCE Taranto – provando a giocare la partita con l’intento di vincerla. Considerato, inoltre – continua – che secondo le previsioni degli organizzatori Taranto potrebbe essere invasa da migliaia di atleti, addetti ai lavori e turisti, che gravitano attorno alle 26 nazioni che hanno partecipato ai giochi nelle ultime gare di Terragona.

Il monitoraggio degli impianti metterà certamente in evidenza gli aspetti deficitari delle strutture attualmente in funzione – dice - ma si tratta di un problema facilmente superabile se saremo in grado di mettere in piedi un masterplan degli interventi da calendarizzare per essere pronti alla scadenza prevista dal Comitato Promotore per la primavera del 2025. 

Published in Cronaca
Mercoledì, 24 Ottobre 2018 11:03

I coiffeur jonici a lezione da Toni Pellegrino

Il famoso haistylist, volto noto di Rai Due, ha tenuto a Taranto un corso di formazione professionale sui nuovi tagli e colori

 Toni Pellegrino è stato a Taranto per tenere, per due giorni nella splendida cornice del Relais Histò, uno stage formativo a favore di quindici coiffeur della provincia jonica.

Toni Pellegrino è uno degli hairstylist più famosi in Italia, noto al grande pubblico soprattutto per partecipare, da ben sei stagioni, come coiffeur al programma di Rai Due “Detto Fatto”, prima con Caterina Balivo e, da questa stagione televisiva, con la pugliese Bianca Guaccero.

All’Histò è stato un momento di alta formazione professionale in cui è stato approfondito il Metodo Taglio e Colore che, codificato da Toni Pellegrino, lo ha reso celebre in tutta Italia: il celebre coiffeur ha tenuto diverse lezioni teoriche, per poi eseguire su una modella tagli che gli stagisti hanno replicato sulle “testine”.
Questo di Taranto è stato solo uno dei momenti di un percorso che vede, da diversi anni, i titolari di alcuni dei più importanti parrucchieri per donna della nostra provincia recarsi a Roma per seguire stage condotti da Toni Pellegrino.
Tra queste Mirella Aquaro, titolare del Parrucchiere per Signora “Gli Egizi”, in via Liguria a Taranto, che infatti ha affermato «Toni Pellegrino è un autentico artista, capace di creare moda, tendenze, bellezza. Collaborare con lui, frequentare i suoi stage di formazione professionale, mi consente di essere aggiornata sui nuovi “tagli” e sui nuovi “colori”, riuscendo così a proporre alle mie clienti nuove soluzioni in grado di interpretare e trasformare in immagine il loro gusto».
«Toni Pellegrino – ha poi aggiunto Mirella Aquaro – trasmette soprattutto la sua straordinaria passione per il nostro lavoro, perché come lui dice sempre, “un parrucchiere è un creatore di felicità”, proprio quella che leggiamo negli occhi di ogni cliente quando si guarda nello specchio!»

Toni Pellegrino si è detto «soddisfatto dei livello di preparazione di questi coiffeur che mi seguono già da diversi anni; come tutti quelli del Meridione, inoltre, anche loro hanno una spiccata artigianalità, proprio nel sangue, che difficilmente riscontro altrove. Sono felice per essere di nuovo in Puglia, una regione che amo particolarmente: se dovessi mai lasciare la mia Sicilia, sicuramente verrei a vivere qui!».

Eclettico, innamorato dell’arte e del mare, Toni Pellegrino ha mosso i primi passi nel campo dell’hairstyle a 16 anni. Si è formato nelle Accademie Toni&Guy di Londra e Milano, e nel 1998 ha aperto il suo primo salone scegliendo di tornare a casa, in Sicilia. Nel 2016, festeggiando i 25 anni di carriera, ha dato vita al marchio TONIPELLEGRINO Art & Science for Hairdressing.
Direttore creativo del gruppo The Best Club by Wella dal 2010, ha all’attivo numerose partecipazioni alla London Fashion Week e alla Settimana della Moda di Milano, anche con collaborazioni nel backstage di Miu Miu, Calvin Klein, D-Gnak, Giles Deacon, Missoni, Antonio Marras, Vivienne Westwood, MSGM, Mario Dice e Capucci.

Published in Spettacolo
Mercoledì, 24 Ottobre 2018 10:49

Screening mammografici per donne detenute

A conclusione del mese dedicato alla prevenzione dei tumori femminili, si terrà il giorno 26 ottobre p.v., alle ore 11.00, una conferenza stampa presso la Direzione Generale ASL Taranto, per illustrare il significato dell’iniziativa degli screening per donne detenute e più in generale gli obiettivi raggiunti e da raggiungere con le campagne di screening nella ASL Taranto.
Anche quest’anno, per il mese di ottobre, dedicato per consuetudine alla sensibilizzazione alla prevenzione dei tumori femminili, si è rinnovata l’intesa tra ASL Taranto e la locale Casa Circondariale, con l’obiettivo di renderne partecipi anche le donne detenute.
L’iniziativa, giunta ormai al III anno, ha coinvolto la Direzione della struttura penitenziaria, diretta dalla Dr.ssa Stefania Baldassarri, e lo staff della Struttura Semplice di Radiologia Senologica della ASL Taranto, diretta dal Dr. Giuseppe Melucci. Sono state effettuate l’ecografia mammaria per le donne al di sotto dei 40 anni, direttamente presso la casa circondariale, e la mammografia per le donne al di sopra dei 40 anni, presso i locali del Centro Donna del Padiglione Vinci - Ospedale SS. Annunziata.
L’iniziativa, oltre ad assumere un carattere particolare (tutela della salute individuale), assume un significato più generale, rispondendo alla vocazione della ASL Taranto

Published in Sanità

La Legge Regionale n. 30 del 3.11.2016 avente ad oggetto “ Norme in materia di riduzione dalle esposizioni alla radioattività naturale derivante dal gas radon in ambiente confinato” fissa i livelli massimi di esposizione al gas per le nuove costruzioni e coerenti azioni di monitoraggio e risanamento per gli edifici esistenti non destinati alla residenza.

L’Amministrazione comunale di Grottaglie, particolarmente attenta alle tematiche ambientali ed impegnata nella ricerca di soluzioni operative coerenti ed efficaci, è interessata a sperimentare l’efficacia di azioni di risanamento del proprio patrimonio immobiliare laddove lo stesso fosse interessato da emissioni di gas radon che contribuiscano a far superare i limiti di concentrazione previsti dalla norma.

In linea con tale finalità, l’assessorato all’ambiente ha avviato un rapporto di collaborazione con la società Befreest srl con sede in Taranto, una startup innovativa impegnata nella produzione di un modello energetico estremamente competitivo rispetto alle reti ordinarie, con assoluta attenzione alla componente ambientale grazie alla totale assenza di emissioni in atmosfera.

La società ha sviluppato il sistema vent, unico e innovativo, che attraverso sensoristica dedicata rileva in tempo reale la concentrazione di gas Radon e CO2 negli ambienti in cui è installato e regola la ventilazione meccanica degli stessi locali, attraverso sistemi di facile e rapida installazione, dotati di filtri contro l’immissione di polveri provenienti dall’esterno e di recuperatore di calore, per ridurre le dispersioni termiche durante la fase di ventilazione, in modo da eliminare la presenza di agenti dannosi e garantire il rispetto dei limiti di esposizione fissati dalla Legge Regionale.

L’innovativa startup installerà, per un anno ed in forma totalmente gratuita, un sistema pilot in un locale della Amministrazione Comunale per supportare quest’ultima nelle azioni di individuazione delle tecniche di eventuale bonifica dei locali comunali. Tale sistema, costituito da sensori e ventilazione meccanizzata, garantirà le attività di monitoraggio e rimozione degli agenti nocivi secondo procedure attuative “real-time” del locale in cui saranno installati i dispositivi di rilevamento e di ventilazione.

Published in Politica

"L'Italia non può più permettersi di continuare a promuovere manovre economiche di tagli alla spesa pubblica dettate dalla finanza internazionale, che alimenta, tramite lo spread e le valutazioni delle agenzie di rating, politiche speculative che danneggiano i diritti dei popoli e aumentano la povertà dei cittadini. La bocciatura da parte della Commissione Europea della legge di bilancio richiede una approfondita riflessione sulle regole europee di stabilità. Occorre ripristinare la sovranità degli Stati e soprattutto riformare le regole di emissione del debito pubblico, che privilegiano la finanza internazionale a discapito dell’economia reale e dei risparmi dei cittadini. Per questo la Manovra resterà così com'è". Lo dice in una nota Mario Turco, capogruppo M5S in Commissione bilancio del Senato, secondo il quale "in realtà da bocciare ci sono solo le politiche di austerity imposte da un Fiscal Compact che ha reso l'Italia fanalino di coda in Europa per quanto riguarda la crescita del Pil e l'ha invece proiettata al vertice delle classifiche di disoccupazione e debito. Bocciatura o non bocciatura, l'approccio espansivo della Manovra non cambierà, perché è l'unico in grado di far recuperare al Paese i livelli pre-crisi del Pil e di ridare all'Italia il posto che merita".

Published in Politica

La Provincia di Taranto ha già mostrato di saper fare fronte comune, contando sulla guida di Rinaldo Melucci.

Il sindaco della città capoluogo, infatti, ragiona in termini di territorio diffuso già dal primo giorno di insediamento a Palazzo di Città. Con il contributo della sua maggioranza, ha sempre considerato Taranto sistematicamente connessa con la sua provincia, riaffermando il valore del concetto di area vasta. Le elezioni del 31 ottobre, quindi, possono essere l'occasione per proseguire su questa strada.
Il laboratorio di idee costruito a Taranto, inoltre, ha consentito di restituire alla politica il suo primato.
C’è qualcuno che spaccia per “metodo” l’aggregazione disordinata di sigle, movimenti, partiti, storie politiche distanti come galassie. Dalla nostra parte, invece, il metodo è riaffermare la forza delle idee, un programma che sappia guardare ai bisogni dei territori da un’angolazione determinata e che non si dissolva nella distribuzione di mance elettorali. Replicare il “modello Taranto” significa proprio questo!
È evidente che la lettura del presente non rientri tra le attività svolte dagli avversari del “Patto dei Sindaci”. Se solo avessero maggiore dimestichezza con ciò che accade nella politica italiana, infatti, comprenderebbero che un progetto politico come il loro, solo perché è “contro” qualcuno, ha il fiato corto.
Il primato della politica, invece, è un’altra cosa: non è tenere insieme storie diverse, a tutti costi; è dare risposte a tutti senza tradire sé stessi. È per questo che il nostro sindaco Rinaldo Melucci non strizzerà mai l’occhio al populismo.




Published in Politica

“Esprimo piena e sentita solidarietà al presidente del consiglio regionale Mario Loizzo, da ieri additato alla gogna mediatica e social, vittima di accuse farneticanti e di una inaccettabile e insopportabile violenza verbale di stampo squadrista, ad opera del gruppo del Movimento 5 Stelle evidentemente preoccupato di emulare e inseguire il suo guru e fondatore Beppe Grillo, appena reduce dai volgari insulti ad autorità istituzionali calpestate senza ritegno e a malati di autismo e della sindrome di Asperger.
La democrazia, da loro evocata in un comunicato poi prontamente smentito da un post social vergognoso, corredato da foto per esporre meglio la persona al linciaggio degli haters e del ‘popolo del web’, impone e presuppone rispetto e responsabilità. Responsabilità nelle parole e nelle azioni conseguenti. La decisione del presidente Loizzo di garantire in VII Commissione rappresentanza ad anime diverse e plurali del gruppo Misto (di cui, per inciso, fa parte pure un esponente della Lega alleata di governo dei 5 Stelle) è stata dettata da buonsenso e condivisa dal resto della commissione, ovviamente tacciata di chissà quali finalità nascoste e malvagie. Così come la maggioranza della VII commissione ha liberamente scelto di confermare alla presidenza una figura esperta e dall’operato esemplare. Decisioni che si possono non condividere e legittimamente contestare, vista la penalizzazione che ne è derivata per il gruppo 5 Stelle, ma che non possono diventare un pretesto, l’ennesimo, per tacciare di ‘fascismo’ e di deriva autoritaria persone e istituzioni, e per ridurre la politica a una squallida e pericolosa farsa, distorcendo ad arte la realtà alla ricerca di visibilità e ulteriore consenso”

Published in Politica

Apprendo che l'assessore Capone ritiene utile spostare il confronto in tribunale. Ne prendo atto. Io ho esercitato in questi mesi il.diritto di controllo che mi viene garantito come prerogativa del ruolo di consigliere regionale. Ho sempre ribadito (anche nella conferenza stam₩! di stamattina) di voler tenere separate la via politica da quella giudiziaria. Raccolgo però l'invito dell'assessore Capone a spostare questo confronto in Tribunale e presenterò nei prossimi giorni esposto alla Procura della Repubblica di Bari mirato a narrare quanto già riferito nella conferenza stampa di ieri.

Published in Politica

Sono sei le interrogazioni al momento senza risposta, che il consigliere Gianni Liviano ha inviato al presidente della Giunta Michele Emiliano e al presidente del Consiglio Mario Loizzo sugli appalti di Puglia Promozione.

“Questa è una grave lesione – ha detto nel corso di una conferenza stampa – delle prerogative dei consiglieri regionali, allo svolgimento corretto delle funzioni istituzionali e politiche”.

Le denunce contenute nelle interrogazioni si riferiscono all’assegnazione di fondi ed alla gestione di bandi attraverso procedure di affidamento diretto nelle Agenzie ed in alcuni Enti regionali, oltre che ad alcune assunzioni a chiamata diretta.

Il consigliere Liviano ha sottolineato che sarebbero emerse, nelle assegnazioni dirette, una serie di società che con un sistema di scatole cinesi farebbero capo sempre più o meno agli stessi soci. “Il mio non è un intento investigativo – ha detto Liviano – ma desidero immaginare una gestione più corretta dei fondi pubblici. Una coordinazione che renda possibile, fra l’altro, non penalizzare tutte le società che operano nello stesso settore. Pongo il problema dal punto di vista politico”.

Per Liviano le leggi non rappresentano una “rigidità burocratica” ma un punto di riferimento per la corretta gestione della cosa pubblica. “Un elemento imprescindibile nella attribuzione di fondi e incarichi”.

“Il mio – ha concluso Liviano – è un comportamento coerente e corretto che si ispira ai valori del centrosinistra. Quei valori che abbiamo sbandierato in campagna elettorale e che puntavano alla costruzione di un futuro fatto di giustizia, legalità e trasparenza, principi che voglio difendere anche nel rispetto del mandato elettorale”.

 

Published in Politica

Confermata ieri sera, a tarda ora e con voto unanime, la segreteria provinciale della CGIL di Taranto.

Torna alla guida della segreteria generale l’uscente Paolo Peluso, che chiama nuovamente al suo fianco i segretari Giovanni D’arcangelo, con delega all’organizzazione e alle politiche industriali, e Eva Santoro, con delega alle politiche sociali e di genere e all’immigrazione.
E’ una segreteria che ha cominciato a lavorare su una prospettiva a medio e lungo termine per il lavoro di questa provincia – dice Peluso - non dimenticando mai, però, tutte le acuzie di un territorio che rischiano di cronicizzarsi senza una adeguata attenzione ai temi del lavoro non solo industriale, ma legati alle tante opportunità integrative che vanno dal Porto all’agroindustria, passando dal turismo, senza in chiave di economia ma anche lavoro sostenibile.
Se una cosa è emersa con chiarezza dai contributi arrivati dai giovanissimi in questo congresso – dice Peluso - è che il concetto di felicità passa si dal reddito di un lavoro, ma anche dalla sua capacità di lasciarti dignità, tempo e passioni. Elementi imprescindibili per la sostenibilità, perché capaci di rendere quell’impiego non solo la cura dei bisogni ma anche il punto di partenza per una cittadinanza libera e attiva.
La segreteria che aveva dedicato il Congresso al futuro e al giovani, si è insediata nuovamente questa mattina convocando la prima riunione di coordinamento sui temi che saranno proposti e condivisi nell’ambito del Congresso regionale della CGIL che si terrà a metà novembre a Bari.

Published in Cronaca
Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk