Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Giovedì, 25 Ottobre 2018

Non è nostro costume rovinare le feste altrui, ma questa volta avremmo fatto volentieri un’eccezione per il bene della nostra città e della sanità dell’intera provincia jonica.

La festa è stata la presentazione di Grottaglie, insieme a quasi una dozzina di altre città italiane, a Città Europea dello Sport per il 2020. Naturalmente salutiamo con favore e speranza, come tutti i cittadini grottagliesi, questa nomina ma, pur non nascondendo che ci appaiono dubbie le concrete ricadute sullo sport grottagliese di questo evento, attendiamo fiduciosi.
Tuttavia a noi hanno sempre insegnato che prima di fare festa bisogna pensare al dovere. E il dovere dell’Amministrazione D’Alò era, e continua ad essere, quello di chiedere spiegazioni al Presidente della Regione Michele Emiliano - invitato in conferenza stampa a Grottaglie - sul destino dell’Ospedale San Marco, “attaccato” costantemente dall’Azienda Sanitaria Locale.
Peccato che a farlo, ieri, proprio in occasione della visita del Presidente, non sia stata l’Amministrazione D’Alò ma il Partito Democratico di Grottaglie e il Comitato per la difesa del San Marco.
Il Presidente Michele Emiliano, pur tante volte sollecitato dal suo stesso partito a spiegare alla cittadinanza il Piano di Riordino “lacrime e sangue” che ha colpito il San Marco, dopo quel famoso comizio del 2014 - in cui aveva promesso che si sarebbe fatto tagliare una gamba pur di non toccare l’Ospedale - a Grottaglie, per parlare di sanità, non è più venuto.
Ma si sa, fanno più piacere gli applausi che le spiegazioni, e in questo un ruolo decisivo, in negativo, lo ha giocato certamente l’Amministrazione D’Alò che, invece di cogliere l’occasione per affrontare una tema che tiene in ansia, oltre ai cittadini, anche tanti operatori che lavorano per offrire un servizio sanitario dignitoso, pensa bene di parlare di “Sport” insieme ad uno dei responsabili di quel problema, giocando la parte di intermediatrice - tra la Regione e i cittadini - e non, invece, quella di centravanti di sfondamento dalla parte dei cittadini.
In due anni l’Amministrazione D’Alò si è completamente disinteressata della questione, dimostrando una subalternità politica nei confronti della Regione che si è palesata plasticamente lunedì con la visita di Emiliano.
Il Partito Democratico di Grottaglie, invece, ha voluto incontrare il Presidente Emiliano per spiegare che il San Marco è un plesso ospedaliero del Presidio Ospedaliero Centrale (P.O.C.), come previsto dal Piano di Riordino della Regione. E quindi continuando a svuotarlo, come sta avvenendo - non da ultimo, con il tentativo, goffo e confuso, di chiudere il Reparto di Ortopedia per trasferire gli operatori al SS. Annunziata, che vive già una situazione esplosiva, a cominciare dal Pronto Soccorso - si indebolisce l’intero presidio ospedaliero centrale contravvenendo alle previsioni dello stesso Piano di Riordino.
Infatti siamo consci che, una volta terminato il Grande Ospedale San Cataldo di Taranto, avverrà la riconversione del San Marco in struttura riabilitativa, ma fino ad allora il Piano prevede che siamo parte del Presidio Operativo Centrale del SS. Annunziata e siamo, dunque, a tutti gli effetti una struttura abilitata ad offrire tutti i servizi previsti dal suddetto presidio.
Il Presidente Emiliano, quale Assessore alla Sanità, ha promesso che tornerà a Grottaglie per ascoltare le ragioni dei cittadini e di questo si è fatto garante il Sindaco D’Alò, che è passato dalla posizione “l’Ospedale non si tocca” a “quella ”sull’Ospedale decida l’A.S.L.”.
Noi abbiamo già attivato i cronometri per il conto alla rovescia. Con uno sguardo al 2020. Anno di Grottaglie Città Europea dello Sport. E non solo.

Published in Politica

L’AIPA (Associazione Italiana Pazienti Anticoagulati) di Manduria organizza l’VIII Giornata del Paziente in Terapia Anticoagulante, un incontro con i pazienti anticoagulati, che si terrà il 26 ottobre 2018 alle ore 16.30 presso la Sala del Museo della civiltà del Vino Primitivo (Consorzio Produttori Vini, Via Fabio Massimo), a Manduria.
Dopo il Saluto di benvenuto del Presidente AIPA di Manduria, Ettore Maniglia, e l’avvio dei Lavori da parte del Presidente Nazionale FEDER-AIPA, Nicola Merlin, si aprirà l’incontro, che prevede una serie di relazioni di notevole interesse.
Interverrà anzitutto la Dott.ssa Daniela Poli, di Firenze (Direttore Centro Emostasi dell’Ospedale Careggi e Vice Presidente Nazionale F.C.S.A. – Federazione Centri per la Diagnosi della Trombosi e la Sorveglianza delle Terapie Antitrombotiche), che illustrerà la situazione attuale dei nuovi anticoagulanti orali e in particolare aggiornerà sugli studi riguardanti il loro utilizzo nelle protesi valvolari meccaniche.
Il Prof. Gualtiero Palareti (Docente di Malattie Cardiovascolari dell’Università degli Studi di Bologna e Presidente AIPA di Bologna) evidenzierà l’importanza dei centri F.C.S.A. come riferimento per tutti i pazienti anticoagulati che utilizzano sia i vecchi che i nuovi anticoagulanti orali.
Il Dott. Francesco Cocco, Direttore della Struttura Complessa di Cardiologia/UTIC dell’Ospedale di Manduria, presenterà alcuni casi clinici di trombosi ed embolia polmonare.
La Dott.ssa Lucia Scarciglia, Dirigente Medico dell’Unità Operativa di Patologia Clinica e del Centro Trombosi dell’Ospedale di Manduria, riporterà i dati e i protocolli di follow up che si utilizzano per i pazienti in trattamento con i nuovi anticoagulanti.
Il Dott. Armando Tonsi illustrerà i Micro INR gestiti dal paziente.
Il Dott. Cosimo Punzio, Direttore dell’Unità Operativa di Patologia Clinica e del Centro Trombosi dell’Ospedale di Manduria, modererà e concluderà l’incontro, rispondendo ad eventuali domande degli intervenuti.

Published in Sanità

ArmoniE in Bianco e Nero 2018 nella XIV Rassegna del Volontariato e della Solidarietà con il concerto “Songs, colonne sonore e… un pizzico di Romanticismo” del TRIO CALLIOPEl Trio Calliope

ArmoniE in Bianco e Nero 2018, alla sua IV edizione, promossa da Associazione ArmoniE con la direzione artistica di Palma di Gaetano, in collaborazione con Associazione Le Pleiadi, Ragazzi in Gamba Taranto, Occhio Fotografico e Semplicemente Donne, diventa, per il prossimo concerto, parte integrante della XIV Rassegna del Volontariato e della Solidarietà, promossa dal CSV di Taranto.
Venerdì 26 ottobre alle ore 19.30 presso il Salone degli Specchi – Palazzo di Città, Taranto, dopo aver visitato la mostra pittorica “Sospensioni” del M° Alfredo Pompilio e l'esposizione dell'Alta Bigiotteria di Marilò Gioielli, il pubblico potrà assistere al concerto dal titolo “Songs, colonne sonore e… un pizzico di Romanticismo” del TRIO CALLIOPE, formato da Gian Marco Solarolo, oboe - Alfredo Pedretti, corno - Cristina Monti, Pianoforte.
L'ensemble lombardo Calliope nasce come trio strumentale con l'intento di valorizzare il repertorio originale per oboe, corno e pianoforte del periodo romantico.
Grazie alla collaborazione con compositori del nostro tempo, il trio allarga poi i suoi orizzonti includendo nei propri programmi pregevoli trascrizioni di significativi Autori del Novecento.
I componenti dell’ensemble, dopo i relativi diplomi presso i Conservatori di Milano e di Torino, hanno frequentato corsi di perfezionamento a Fiesole, ai Wienermeisterkurs, all’Accademia Perosi di Biella, al Conservatorio Reale di Musica di Bruxelles e presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano.
I componenti dell’ensemble, docenti presso Conservatori di musica e Licei musicali statali, da anni svolgono intensa attività artistica in tutta Italia e all’Estero, collaborando anche con formazioni orchestrali quali l’Orchestra del Teatro alla Scala, la Filarmonica della Scala, l’Orchestra del Teatro “La Fenice”, l’Orchestra Sinfonica di Milano “G.Verdi”, l’Orchestra Sinfonica della RAI, I Pomeriggi di Milano, l’Orchestra Stabile di Bergamo e di Como, Milano Classica, Musica Rara, l’Orchestra della Svizzera Italiana, il Tactus Ensemble, l’Ottetto Classico di Milano ed altre.
E’ stato recensito da Radio 3 nella trasmissione “Primo Movimento” e da Radio Classica il CD del trio Calliope “Un soffio di Romanticismo” dedicato a musiche di Mendelssohn e Reinecke.
Dopo l'eccellente guida all'ascolto, del precedente concerto, sulla Musica Tradizionale Spagnola a cura della Prof.ssa Irma Saracino dell'Associazione Le Pleiadi, toccherà agli stessi musicisti del Trio illustrare agli spettatori le musiche di Carl Reinecke, Michael Nyman e Georg Gershwin in programma.
Oltre al patrocinio del CSV Taranto, la rassegna è patrocinata dal Comune e dalla Provincia di Taranto, dalla Regione Puglia, Puglia Events e Puglia Promozione. Media Partner Studio 100.
INGRESSO LIBERO

 

 

I Musicisti
Gian Marco Solarolo
Nato a Tortona, si è diplomato in oboe presso il Conservatorio"Verdi" di Torino e in Didattica della musica presso il Conservatorio "Vivaldi" di Alessandria .
Si è successivamente perfezionato in Belgio presso il Reale Conservatorio di Musica di Bruxelles, nella classe di P.Dombrecht, ottenendo il "1° prix" e il diploma superiore.
Ha frequentato negli anni '84/85 il corso di oboe barocco e di strumenti rinascimentali tenuto da M.Piguet presso la Schola Cantorum Basiliensis di Basilea. Ha seguito inoltre in diverse sedi corsi estivi di perfezionamento con O.Zoboli,A.Bernardini e, per la musica da camera, B.Canino, P.Borgonovo e M.Holtzel e si è perfezionato presso l'Accademia Musicale Pescarese con H.Elhorst.
Oltre a svolgere intensa attività concertistica con gruppi da camera, ha collaborato con l'Orchestra Sinfonica di Torino della RAI, con l'Orchestra Stabile di Bergamo e con diversi altri gruppi cameristici e orchestrali come l'Orchestra Barocca Italiana, l'Orchestra Barocca del "Santo Spirito" di Torino, l'Orchestra da Camera di Linz (Austria), l'Orchestra da Camera "Musica Rara" e la Verdi Barocca da Milano.
Ha partecipato a importanti rassegne come l'Aterforum di Ferrara, il Festival di Musica Antica di Savona, l'Europa Musica Festival, il Festival di Magadino e il "Settembre Musica" di Torino.
Ha effettuato registrazioni radiofoniche per la RAI Radio3, la RTSI, la Radio Vaticana, la Radio Nazionale Spagnola 2 e incisioni discografiche per la Bongiovanni di Bologna, la Sarx di Milano e la Classic Studio di Ancona.
Insegna oboe presso il Liceo Musicale Statale Tenca di Milano.

Alfredo Pedretti
Diplomatosi al Conservatorio G.Verdi di Milano, collabora regolarmente come primo corno e assistente al primo corno con prestigiose orchestre quali: Teatro alla Scala, Filarmonica della Scala, Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra della Radio Svizzera, Orchestra R.A.I., Milano Classica, Orchestra Cantelli con Maestri del calibro di Pavarotti, Accardo, Muti, Giulini, Ceccato, Chailly, Gatti, Sinopoli, Pretre, Ihmbal, Berio, Jurowsky, Sado e incidendo per etichette quali Fonit Cetra, Decca, Rai, Mediaset, BMG, Ricordi, Nuova Era, Bongiovanni.
Si dedica da tempo allo studio e all’esecuzione di brani del repertorio barocco e classico con strumenti d’epoca, collaborando con Sarre Opera Barocca, Musica Rara Milano, UECO e altri ensembles.
E’ stato per cinque stagioni primo corno solista dell’Orchestra Sinfonica di Milano G.Verdi con la quale ha effettuato tournées in tutta Europa e U.S.A.
In qualità di solista si è esibito con Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra Sinfonica di Milano G.Verdi, Musica Rara, Orchestra Stabile di Como, Orchestra United Europe Chamber Orchestra, Orchestra Cantelli, Brixia Orchestra e con le prime parti del Teatro alla Scala.
Sempre come solista ha recentemente inciso le 3 Sinfonie concertanti di Mercadante per l’etichetta inglese Clarinet Classics.
Nell’ambito della musica da camera svolge attività con molti gruppi, tra cui il quintetto a fiati Promenade, il Milano Brass Ensemble, l’Ensemble Calliope e altri ed è stato invitato come primo corno a collaborare con l’Ensemble Wien Berlin, esibendosi con Schellenberger, Taubl e S.Dohr e il quartetto Artis Wien, prime parti della Filarmonica di Berlino e Vienna.
È docente di corno presso il Conservatorio di Piacenza.

Cristina Monti
Nata a Lecco, si è diplomata in pianoforte e successivamente in clavicembalo presso il Conservatorio "Verdi" di Milano, dove ha anche seguito gli studi di composizione tradizionale conseguendo il compimento medio.
Si è perfezionata in pianoforte presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano nella classe di Nora Doallo.
Ha partecipato sia come solista che in gruppi da camera a diversi corsi estivi tenuti da importanti docenti quali Charles Rosen, Bruno Canino e Michael Holtzel e ha frequentato in duo oboe-pianoforte il corso annuale di perfezionamento tenuto da Pietro Borgonovo presso l'Accademia Europea di Musica di Erba ( Co ) e il corso di perfezionamento biennale in musica da camera presso l'Accademia Musicale Pescarese con Hans Helhorst.
Nel campo della musica antica ha seguito in diverse sedi corsi di clavicembalo e musica da camera con Rinaldo Alessandrini, Laura Alvini e Lorenzo Ghielmi.
Da molti anni svolge intensa attività concertistica in Italia e all'Estero (Svizzera, Germania, Spagna) come componente del duo "Paul Hindemith" (oboe/corno inglese e pianoforte), dell’ensemble Calliope ( fiati/voce e pianoforte).
E’ presidente dell'Associazione di musica e cultura Mikrokosmos di Lecco.
Ha effettuato registrazioni radiofoniche per la RAI Radio 3, la RTSI di Lugano, la Radio Vaticana e la Radio Nazionale Spagnola e incisioni discografiche per la LOL Productions e la Classic Studio.
Insegna pianoforte presso il Liceo Musicale Statale Grassi di Lecco.

Published in Spettacolo

Nel Centro storico in campo il volontariato locale con il CSV Taranto

Al via la XIV Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà, l’iniziativa organizzata dal Centro Servizi Volontariato (CSV) della provincia di Taranto per promuovere il volontariato. Per il sesto anno consecutivo la Rassegna avrà luogo, venerdì 26 e sabato 27 ottobre prossimi, nel Centro storico del capoluogo jonico.

L’inaugurazione si terrà, alle ore 9.30 di venerdì 26 ottobre, nella piazza d’armi del Castello Aragonese, alla presenza dei rappresentanti del CSV Taranto e degli Enti che patrocinano la Rassegna; l’evento sarà allietato dalla performance dei piccoli alunni della Scuola “Pignatelli” di Grottaglie.
Nella mattinata si svilupperanno le attività, tutte con ingresso libero e gratuito, della Rassegna (programma su www.csvtaranto.it e sulle pagine Facebook e Instagram); saranno tre i principali siti interessati: il Castello Aragonese, per gentile concessione della Marina Militare, Piazza Municipio e la Sede dell’Università degli Studi “A. Moro” in Via Duomo, ma anche tanti altri punti attivi nel Centro storico.
Anche quest’anno la manifestazione propone numerosi e variegati laboratori e altre attività, curati dalle associazioni di volontariato e dagli altri enti del terzo settore (APS, cooperative sociali, ecc…) che, quest’anno in totale sono oltre cinquanta, hanno aderito a questa quattordicesima edizione della Rassegna.
Si tratta di iniziative che permetteranno a tutti non solo di conoscere il volontariato, quanto piuttosto di vivere un’esperienza e creare relazioni; le organizzazioni di volontariato, infatti, intendono sviluppare così un rapporto attivo e interattivo con quanti prenderanno parte alla Rassegna, in particolare con i tanti studenti che rappresentano la comunità di domani.
Le tematiche delle attività e dei laboratori attingono dall’impegno quotidiano delle organizzazioni e dei loro volontari, spaziando dall’alimentazione alla musica, dall’arte marinaresca alla sartoria sociale, dalla prevenzione alla tutela dei diritti di tutti, dalla lotta allo spreco alimentare a quella ai maltrattamenti su uomini e donne, e tanto altro ancora. Sono previste anche simulazioni e dimostrazioni di protezione civile, visite al Castello Aragonese e il laboratorio sul consumo consapevole “Tra mare e terra” di Coop Alleanza 3.0, che anche quest’anno sostiene la Rassegna e interviene accanto al volontariato per stimolare i giovani visitatori ed essere cittadini responsabili.

Per tutto il pomeriggio, a partire dalle ore 16.00, nel Castello Aragonese si terrà “Go Deep – RelAzioni di comunità attraverso il gioco”, attività organizzata dal CSV Taranto e guidata da “ComuniTazione”; è un gioco di sviluppo comunitario elaborato per costruire legami tra le organizzazioni di volontariato e la comunità, da sempre uno degli obiettivi primari della Rassegna; saranno così coinvolti i singoli volontari, le loro organizzazioni e tutti coloro che vorranno partecipare. Fine ultimo è dimostrare la possibilità di un cambiamento positivo nelle RelAzioni!
Alle ore 18.45 Go Deep lascerà spazio a un momento di approfondimento sulla promozione del volontariato nelle singole comunità e, come previsto dalla recente Riforma del Terzo settore, sul ruolo svolto in questo ambito del CSV Taranto e degli Enti locali; all’incontro parteciperanno, infatti, le tre Amministrazioni comunali – Massafra, Carosino e Martina Franca – che sul tema hanno già sottoscritto un protocollo d’intesa con il CSV Taranto. Numerosi altri i Comuni, tra cui quello di Taranto, stanno procedendo alla sottoscrizione di tale protocollo per dare nuovo impulso al volontariato sui loro territori.
La giornata di venerdì 26 ottobre si concluderà, alle ore 19.30, nel Palazzo degli Specchi del Municipio dove si terrà il concerto “Songs, colonne sonore e… un pizzico di Romanticismo”, con il Trio Calliope che eseguirà musiche di Carl Reinecke, Michael Nyman e George Gershwin. L’iniziativa è promossa dall’Associazione ArmoniE, con le Associazioni Le Pleiadi, Occhio fotografico, Semplicemente Donne, Ragazzi in Gamba Taranto.

La Rassegna riapre le porte sabato 27 ottobre: alle ore 9.30, nella Sede universitaria in via Duomo, è prevista l’ormai tradizionale visita di S.E. Monsignor Filippo Santoro, Arcivescovo Metropolita di Taranto, a sugellare un rapporto storico che quest’anno vede la Arcidiocesi di Taranto patrocinare la manifestazione.
Questo momento sarà allietato dalle performance del Coro del Circolo Auser di Montemesola e del Coro degli alunni della Scuola secondaria di I grado “Galilei”.
A seguire avrà inizio un ricco programma di laboratori e attività a cura delle organizzazioni partecipanti; così come nella mattinata precedente, anche sabato 27 ottobre saranno attivi punti di interesse tematici - salute e benessere, cultura, tutela dei diritti, etc… - che ospiteranno desk informativi di numerose organizzazioni locali.

Nel pomeriggio sono in programma numerose attività: ancora laboratori gratuiti rivolti ai bambini su orto e cucina consapevole, iniziative di sensibilizzazione su temi di interesse, momenti di intrattenimento con protagonisti gli anziani, laboratori su prodotti tipici locali rivolti agli adulti ed altro ancora.
Si segnalano, in particolare, alle ore 16.30 al Salone degli Specchi la presentazione del Progetto Università di strada nell’ambito dell’inaugurazione dell’Anno Accademico 2018/2019 dell’Università Popolare Zeus, mentre, alle ore 17.00 nella Sala conferenze della Università in via Duomo, si terrà “I bambini non devono piangere", un percorso meraviglioso di volontariato sulla scia tracciata dagli ‘ambulanzieri’ AFS promosso da Intercultura Taranto e dal Club per l’Unesco di Taranto; l’iniziativa avrà come protagonista il professor Piero Abbruzzese, il noto cardiochirurgo infantile tarantino che in Somalia ha fondato l’Ospedale pediatrico di Arghesia. Seguirà, sempre all’interno della Sala conferenze dell’Università, il concerto del pianista Miguel Ribeiro Teixeira.

“VOLONTARIATO IN FESTA” – suoni, sapori e…. RelAzioni di comunità!: una festa, semplice ma gioiosa, concluderà quest’anno la Rassegna, per segnare simbolicamente il passaggio che il mondo del terzo settore nel suo complesso e il sistema nazionale dei Centri Servizi al Volontariato, tra cui quello di Taranto, si apprestano a vivere per effetto della Riforma del Terzo settore. Sarà un momento, per il CSV Taranto e tutti i volontari delle associazioni coinvolte, per guardare alla strada percorsa sino ad oggi e per progettare insieme il domani!
L’appuntamento con organizzazioni di volontariato e del terzo settore, Enti e Istituzioni e cittadini, è per le ore 19.30 di sabato 27 ottobre nel chiostro della Sede universitaria in via Duomo: ci saranno i suoni festosi della “Takabum Street Band” e i sapori proposti dall’Associazione Masserie Didattiche Grande Salento e dall’Associazione produttori di capocollo di Martina Franca, nonché i vini di Produttori Vini Manduria e di Cantine Lizzano, nonché di altre cantine del territorio.

Questa edizione della Rassegna gode del patrocinio di Arcidiocesi di Taranto, Comando Marittimo SUD della Marina Militare, Presidenza della Giunta di Regione Puglia, Provincia e Comune di Taranto, come pure dell’ASL e del Dipartimento Jonico in Sistemi Giuridici ed Economici dell’Università “Aldo Moro”.

 

Organizzazioni di Volontariato e del Terzo settore che hanno aderito alla XIV Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà

Anteas, Federconsumatori, Tgenus, ERA Magna Grecia, OIPA, Amici del Soccorso Sandro Biagiotti, A.V.O., AVIS Provinciale Taranto, Intercultura, Armonie, A.Ge. Taranto, Salam, Amici di Manaus, U.N.I.Vo.C. ETS-ODV, U.I.C.I. ETS-APS, Centro Socio-Sanitario “Nuove Frontiere”, Gruppi di Volontariato Vincenziano AIC Italia sezione Puglia, Auser Tamburi, ETS -APS-Centroascolto Uomini Maltrattanti e Maltrattati – C.U.M.M., ISAAC-PRO, E.R.A. onlus Monteparano, A.GE. Taranto, Mister Sorriso, Hermes Academy Onlus, Arcigay Strambopoli – QueerTown Taranto, Università Popolare Zeus, Agevolando, Heart’s Music, Fattoria Amici Dante Torraco, Comunità Emmanuel, Associazione di volontariato culturale “Ritmo, Color y Sabor”, Moto Club San Martino, “Gruppo locale di Taranto per Actionaid lnternational Italia ONLUS”, Cooperativa Sociale Pam Service, Auser Filo D’argento, S.I.M.BA. Onlus, S.M.A.R.T., Salpiamo, Movimento Shalom Onlus Sez.ne Puglia, Ragazzi in Gamba Taranto, Fratres provinciale Taranto, Solirunners, CAV Coordinamento Associazioni di Volontariato di Martina Franca, La casa di Sophie, AIDO, ADVI “B. Lodeserto”, P.A. AR 27 SERMARTINA, Croce Rossa Italiana – Comitato di Taranto, Struttura provinciale Taranto del SER, Cuori Solidali, Caritas Diocesana, Club per l’Unesco di Taranto, Associazione “Marco Motolese”, Movimento Cristiano Lavoratori, APMAR – Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e rare, G.S. Delfino Asd Taranto Onlus, Stella Maris, Associazione di Volontariato Penitenziario Noi & Voi.

 

Istituti Scolastici che hanno aderito alla XIV Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà

23° Circolo Didattico “Raffaele Carrieri” – Taranto
Scuola Secondaria di I grado “C. Colombo” – Taranto
Istituto Comprensivo “F.G. Pignatelli” – Grottaglie
Don Milani Pertini di Grottaglie
IIS “Liside” – Taranto
Liceo Scientifico di Stato “G. Battaglini” – Taranto
IISS “L. Da Vinci” – Martina Franca
IISS “A. Pacinotti” – Taranto
IIS Liceo Artistico “V. Calò” – sedi di Grottaglie, Taranto, Martina Franca e Manduria
IISS “Del Prete – Falcone” – Sava
ISISS “M. Lentini – A. Einstein” – Mottola
ITES Polo Commerciale “Pitagora” – Taranto
Liceo delle Scienze “Vittorino da Feltre” – Taranto
Liceo “De Sanctis – Galilei” – Manduria
Liceo Archita – Taranto
I.I.S.S. “Mediterraneo”

 

Published in Sociale&Associazioni

È stato inaugurato nella sede di OpenForm Virgilio, in viale Virgilio 59, a Taranto, un corso di preparazione al concorso per dsga, direttore servizi generali e amministrativi della scuola, che sarà emanato entro la fine dell’anno, organizzato dal sindacato Snals Confsal di Taranto e da Inversi Engineering. Possono accedere al corso i possessori di una laurea magistrale in giurisprudenza, economia e commercio, scienze sociali e scienze amministrative e scienze politiche. Sono riconosciuti come requisiti di ammissione i laureati in scienze specialistiche in materie economiche. Il corso avrà la durata di cento ore e si pone l’obiettivo di preparare i candidati sulle materie d’esame. Tra i temi che saranno trattati, ci sono l’organizzazione del sistema istruzione, diritto amministrativo e pubblico, contabilità, decentramento amministrativo, autonomia scolastica, contabilità, norme di sicurezza nei luoghi di lavoro, le norme sulla privacy e le norme sul lavoro nel comparto scuola. Inoltre, i candidati dovranno dimostrare di avere competenze informatiche e di conoscere una lingua straniera.
Il corso per dsga è promosso dallo Snals, guidato a livello nazionale e provinciale dal segretario Elvira Serafini (foto), insieme al centro di formazione OpenForm Virgilio. Hanno introdotto il corso Chiara de Bernardo, segretario regionale dello Snals e dsga e il componente della segreteria provinciale Snals di Taranto Pierfrancesco Caressa, relatori della prima giornata.
“Nel documento di economia e finanza – spiega Pierfrancesco Caressa – è previsto il concorso per direttore dei servizi generali e amministrativi. È un concorso atteso da oltre vent'anni. È una figura apicale per le scuole e, nella zona di Taranto, siamo oggi in difficoltà, perché c'è un dsga su due scuole, quindi troviamo molti casi di reggenza. Lo Snals e l'Openform sono impegnati in questo corso di cento ore per la formazione dei candidati al concorso. Per gli iscritti Snals c'è uno sconto notevole sul costo complessivo del corso. È importante avere una formazione adeguata per poter affrontare il concorso di prossima emanazione; la scuola è notevolmente cambiata negli anni, oggi sono necessari anche determinati titoli di laurea per accedere al concorso”.
“Essere oggi direttore dei servizi generali e amministrativi non è semplice – ha detto Chiara de Bernardo, segretario regionale Snals e dsga di lungo corso -. Bisogna avere una base giuridica, perché rispondere e far fronte a tutto ciò che il ministero indica diventa problematico, se non si ha una formazione adeguata. L'accesso al ruolo con laurea giuridica o economica è quindi giusto. È il momento della richiesta da parte del mondo della scuola di questo tipo di figure. Ci sono tante scuole accorpate, con reggenze di direttori amministrativi sia sul territorio provinciale che su quello nazionale. Non è più la scuola di una volta. Oggi c'è una responsabilità molto diretta sugli atti e le norme sono in continua evoluzione. Prima di apporre una firma su un atto, sicuramente bisogna studiare approfonditamente. Oltre ad avere un'ottima formazione giuridico-amministrativa, bisogna anche saper gestire le risorse umane, la base fondamentale della scuola: la formazione come studio, ma anche come crescita e approfondimento con le risorse umane”.
Si è parlato, infine, della possibilità del cosiddetto articolo 59 in riferimento al personale Ata. “Si ha la possibilità di formazione della figura del collaboratore scolastico, in base all'articolo 59; spesso, infatti – è stato dichiarato - l'assistente amministrativo non ha una formazione tale per far fronte a ciò che un ufficio amministrativo-contabile deve sostenere; nelle nostre graduatorie, troviamo collaboratori che hanno il diritto di avere una nomina, ma che, loro malgrado, non hanno la formazione adeguata per poter far fronte a questo lavoro”.

Published in Cronaca

“A due anni dal crollo del manto stradale in un cortile condominiale di Sava - voragine che rivelò un "fiume carsico" di liquami sotto il paese - non c'è ancora un sistema fognante”. 

Lo dichiara Francesca Franzoso consigliere regionale di Forza italia.
“Da quell'episodio – va avanti Franzoso - è emerso chiaro lo stato di salute del sottosuolo, danneggiato dal sistema primitivo ed insalubre del reticolo di fosse biologiche, e il rischio sanitario per la popolazione. Condizioni inaccettabili. Ieri come oggi. Peggiorate, semmai, per l'inerzia dell'amministrazione regionale, che ha lasciato il paese in condizioni da Medioevo: senza fogna né depuratore.
La politica, che per Emiliano è l’arte del non governo, si è nascosta infatti dietro i tavoli della partecipazione. Così - conclude il consigliere - nell’attesa che i comuni di Sava, Manduria e Avetrana insieme a tutte le associazioni aventi come mission il "No al depuratore" si trovino concordi su una soluzione ( cioè mai), a Sava lo scempio ambientale continua.
Lodi”

Published in Politica

La  segreteria territoriale Cisl Fp ha programmato il convegno sul tema “AREU – Azienda Regionale Emergenza-Urgenza” per venerdì 26 ottobre p.v. con inizio alle ore 15.00 presso Tenuta Moreno, SS. 7 Brindisi-Taranto.

“Con riferimento all’AREU, costituenda Agenzia della Regione Puglia prevista da un Disegno di Legge – spiega Aldo Gemma, segretario generale Cisl Fp Taranto Brindisi – anticiperemo nel corso del convegno alcune nostre rivendicazioni, a partire dalla salvaguardia occupazionale di tutte le posizioni lavorative attualmente presenti nel sistema sanitario pugliese, nonché dalla stabilizzazione occupazionale degli operatori del 118 ecc. ma soprattutto rilanceremo il corretto esercizio del confronto e del dialogo sociale su tutta la tematica dell’emergenza-urgenza che noi reputiamo materia particolarmente sensibile, al fine di garantire la corretta fruizione del sistema sanitario ai concittadini di Brindisi, di Taranto e dei restanti territori pugliesi.”
E sarà una relazione di Aldo Gemma ad introdurre i lavori del convegno, coordinati da Giuseppe Melissano segretario generale Cisl Fp di Puglia.
Seguiranno gli interventi di: Giancarlo Ruscitti, Direttore del Dipartimento Salute della Regione Puglia, Domenico De Santis, Consigliere per i rapporti istituzionali del Presidente della Regione Emiliano, Giuseppe Pasqualone, Direttore generale Asl Brindisi, Stefano Rossi, Direttore generale Asl Taranto, Antonio Castellucci, Segretario generale Cisl Taranto Brindisi.

 

Published in Sanità

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk