Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Mercoledì, 31 Ottobre 2018
Mercoledì, 31 Ottobre 2018 16:47

Pizza&core Exhibit: in scena il top in pizzeria

Il 22 e 23 ottobre è andato “in scena” il “mondo della pizza” fra novità, dimostrazioni tecniche, presentazione ed uso di prodotti, idee sulle quali confrontarsi insieme.

 

Monopoli 26 ottobre - È stata la prima volta che Pizza&core ha creato un evento di tale portata a “casa propria”: nei pressi della nostra redazione, nella rinnovata e ampliata sede di Ristoprof (l’aula di formazione firmata Input Edizioni e Marketing Srl), abbiamo allestito un grande palco per show cooking e un’ampia platea, incorniciatati da un corridoio di stand riservati a 12 fra le migliori aziende foodservice del mondo ristorazione e pizzeria, sia nel food che nel beverage.

Il 22 e 23 ottobre, nella nostra location, è quindi andato “in scena” il “mondo della pizza” fra novità, dimostrazioni tecniche, presentazione ed uso di prodotti, idee sulle quali confrontarsi insieme.

Progettato per consentire ai partecipanti un luogo accogliente e intimo, l’exhibit ha registrato circa 80 presenze al giorno, tutte professionisti (pizzaioli e titolari di locali pizzeria).

A dimostrare lo spirito di questo exhibit la grande integrazione fra le varie aziende nel proporre idee innovative in pizzeria. Ne è stato bellissimo esempio il momento in cui il tecnico Tiziano Casillo dell’azienda Italmill ha coinvolto affianco a sé l’Executive Chef Mario Gisimundo (Bayernland) per realizzare una fragrante Scrocchiarella farcita in due differenti e gustosi varianti, con prodotti Bayernland, Demetra e Cirio Alta Cucina.

Nelle demo dedicate a BAYERNLAND, poi, Gisimundo ha realizzato un gustoso antipasto con la mozzarella in sfoglia Bayerland, e una curiosa e fantasiosa “cheese cake salata”, in torta e monoporzioni, realizzata con panna Bayerland, ideale per buffet e aperitivi. La presentazione dei prodotti caseari per il canale food service è stata curata da Giampiero Mannato.

Lunedì 22 ottobre Le 5 STAGIONI, presentata alla platea da Stefano Pistollato, responsabile commerciale, ha curato due demo, una la mattina e una nel pomeriggio: “I prodotti da panificazione SENZA GLUTINE e inno

vazioni per la pizza in pala” (tecnici Nicola Demo e Giuseppe Lucia) e “La faccaccia barese con biga e semola integrale” conPaolo Priore.

Ma non di solo impasto è fatta una pizza: per i topping di qualità sono stati preziosi i prodotti Cirio Alta Cucina, pomodoro 100% plus in pizzeria, approvato da FIC e da AVPN, e Demetra, ingredienti e farciture lavorati dal fresco, certificati per assenza di glutammato e bisfenolo, con l’altissimo standard certificato Fssc 22000. L’azienda è anche distributore in Italia del leader delle spezie Wiberg i cui prodotti sono stati anch’essi usati nelle dimostrazioni.

Per Cirio Alta Cucina presente Gennaro Parrotta ad illustrare la linea; per Demetra presente Adolfo Cella, responsabile vendite centro sud.

 

Martedì 23 ottobre, come anticipato precedentemente, a salire sul palco dell’exhibit per presentare la propria dimostrazione di impasti, è stata l’azienda Italmill. Il tecnico Tiziano Casillo, coadiuvato sul palco da Fabrizio Iacovellae da Luigi Gentile al forno, ha mostrato sotto lo sguardo attento dei pizzaioli presenti, le modalità con cui produrre un’ottima Scrocchiarella, prodotto di punta della Italmill e apprezzata dagli addetti ai lavori per la costanza dei risultati nel tempo e per la flessibilità di proposta in pizzeria. Ma Italmill è anche marchio ideale “per mille soluzioni” come pizza classica, panini, focacce, grissini, prodotti e degustati sempre nella giornata di martedì.
A fine demo sono intervenuti Alessandro Scandola per Av Baking, specialista nelle forniture della ristorazione, pizzeria e panificazione e Andrea Zuccherini per Gi.Metal (utensili professionali per pizzeria). Accanto ad una buona pizza non deve poi mai mancare il buon bere: acqua Lilia, Birra Peroni (anche con la sua Cruda e la sua Gluten Free), Montelvini con il suo prosecco e i suoi vini di altissima qualità.

Dulcis in fundo, è il caso di dirlo, Pernigotti con le sue creme fondente e gianduia, un topping dolce dal gusto di gran classe per pizze dessert al forno o straccetti di pizza fritti.

Il corner caffè, infine è stato curato da Caffe’ Cavaliere presentato da Antonio Tarantino.

Published in Cronaca

Un confronto tra la docente Marilena Cavallo e i suoi allievi in una interpretazione magistrale dei ragazzi

 Organizzata con bellezza e intelligenza didattica la serata pavesiana alla Mondadori di Grottaglie per discutere sul libro – racconto di Pierfranco Bruni “Amare Pavese”, edito nella elegante edizione degli Zaffiri di Pellegrini. 

L’incontro su Cesare Pavese con Pierfranco Bruni è stato introdotto prestigiosamente da Marilena Cavallo all'insegna del dialogo tra letteratura e antropologia, tra vita ed esperienze didattiche.
Dopo un percorso tracciato con profondo sapere da Marilena Cavallo tra il libro di Bruni e Pavese, Pierfranco Bruni partendo dal suo “amore” per lo scrittore di "Verrà la morte e avrà i tuoi occhi" ha spaziato sui "dettagli" pavesiani sui quali si è soffermato sulla sua ricerca partendo da esperienze personali sino ad un percorso critico su Pavese.
Una serata bella. I ragazzi hanno preparato per l'occasione dei segna libro con frasi di Pavese. L'incipit dell'incontro ha avuto un suo importante spazio di letture su Pavese grazie agli allievi di Marilena Cavallo che hanno interpretato in modo singolare in un frammentato e rigoroso viaggio nella vita e nell’opera di Pavese il suo stare nella vita.
Bravissimi gli allievi che si sono calati nei personaggi pavesiani e nelle opere incidendo delle chiose a cominciare da “Il mestiere di vivere”.
Commovente emozionante e ricca di stimoli una serata che prepara ad un confronto a tutto tondo con il novecento letterario italiano in una comparazione anche con la letteratura americana. Non è un caso, perché non esiste il caso, che l’uditorio aveva di fronte una immagine molto cara a Pavese che era, ed è, quella di Ernest Hemingway.
Pubblico articolato e ricca di presenza di ragazzi del Liceo Moscati di Grottaglie, liceo nel quale è docente, appunto, Marilena Cavallo, ragazzi allievi della Cavallo. Un confronto a tutto tondo tra la docente, che è anche scrittrice e saggista (suoi sono i libri su Boccaccio, Battista, Machiavelli, “Primato”, Pascoli, che ha visto tre edizioni, sul percorso poesia, poeti e piazza) e l’autore di “Amare Pavese” (testo nel quale c’è un pregevole e vasto saggio proprio di Marilena Cavallo su “Pavese e la piazza”) in confronto diretto con i ragazzi e il pubblico presente.
Entusiasti gli allievi della Cavallo tanto che per l’occasione hanno preparato dei segna libro con delle frasi di Pavese e sono stati distribuiti in sala. Come sempre accogliente il personale della Mondadori che ha creato un vero e proprio salotto culturale in Grottaglie.
Marilena Cavallo ha cesellato un viaggio sui temi del libro di Bruni con delle importanti entrature nella filosofia (con Maria Zambrano) e con i temi antropologico presenti nella ricerca di Bruni e si è soffermata proprio sui codici simbolici che scavano nella vita di Pavese e di Bruni.
Pierfranco Bruni ha raccontato il suo amore per Pavese partendo dal legame tra religiosità e letteratura sino a toccare gli elementi di una geografia mitica tra i concetti di paese, amore, viaggio e morte.
Insomma una bella serata all’insegna della vera dialettica su un autore che, dopo Pirandello e D’Annunzio è entrato tra i classici italiani della letteratura del Novecento internazionale.
“Amare Pavese” è il sesto libro che Pierfranco Bruni dedica allo scrittore di “Dialoghi con Leucò”. Prossimo appuntamento con il Pavese di Bruni è a Galatone (Le), serata ufficiale il 30 novembre, e il 1 dicembre incontro con i ragazzi del Liceo.

Published in Scuola&Istruzione

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk