Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Domenica, 18 Novembre 2018

Il sindaco Melucci ha concluso le consultazioni a Palazzo di Città nella giornata di ieri, al fine di tentare di superare la crisi politica e di valori che si è determinata nelle ultime settimane.

Al momento, i 17 componenti della vecchia maggioranza hanno sottoscritto i nuovi impegni programmatici sui quali il Sindaco farebbe ripartire l’azione dell’amministrazione.

Nonostante gli esiti sin qui positivi ed il senso di responsabilità verso la città messo in campo da tutte le parti incontrate, non è ancora garantita una sufficiente stabilità, come richiesto dallo stesso Sindaco.

I confronti con alcuni gruppi o esponenti del Consiglio comunale potrebbero formalmente riprendere nella giornata di lunedì. Al momento, Melucci  non ritiene si siano materializzate le condizioni per il ritiro delle proprie dimissioni.
Nel pomeriggio le consultazioni del Sindaco sono  proseguite con il consigliere avv. Mimmo Ciraci. Si è registrata una solida convergenza sugli aspetti programmatici cari all’Amministrazione, in un clima costruttivo per la città che per altro si manifesta informalmente già da alcuni mesi.

Il sindaco ha speso parole di apprezzamento per il senso di responsabilità del consigliere Ciraci, oltre ogni appartenenza partitica, ciò che davvero interessa i cittadini.

Le parti torneranno presto a riunirsi per definire un eventuale percorso di maggiore aderenza alla vita dell’attuale maggioranza di Palazzo di Città.
Prima ancora il Sindaco Melucci aveva incontrato  la consigliera Carmen Casula di Mutavento, che ha chiuso  il cordiale giro con la vecchia maggioranza di Palazzo di Città.

Melucci  ha in particolare apprezzato l’impegno della consigliera verso l’infanzia ed il settore scolastico, garantendole di rimando un più puntuale monitoraggio degli ambienti dedicati ai bambini di Taranto. La consigliera ha poi sottoscritto senza indugio il documento programmatico volto a rilanciare l’azione dell’amministrazione.

Published in Taranto&provincia

Le consultazioni odierne sono proseguite con la delegazione del Pd che rappresenta uno dei principali punti critici di questa fase politica, visto quanto accaduto nelle ultime settimane con la naturale conseguenza delle dimissioni del sindaco lo scorso 2 novembre. (foto di repertorio)

Sindaco e segreteria provinciale sono tornati a denunciare un vero e proprio fuoco amico che ormai caratterizza quasi ovunque l’azione del Partito Democratico. Il sindaco ha inoltre sottolineato che non potrà ulteriormente considerare come affidabile interlocutore un partito così disunito e senza alcuna disciplina o attaccamento alle vicende locali. Ancora una volta il sindaco ha esortato tutti a mettere finalmente in moto un processo di rinnovamento, pulizia e maggiore organizzazione interna.

L’amministrazione comunale di Taranto ha ricevuto dai più alti livelli dirigenziali di partito e governativi numerosi plausi per come sta gestendo protocolli e tavoli importantissimi, dopo anni di grande assenza e confusione, ma il Pd ionico non è stato capace sin qui di trasferire tutto questo impegno e questi risultati alla sua stessa base, contribuendo a creare in una città così divisa e lacerata un clima di odio e disinformazione. Una mancanza che il partito si è impegnato a colmare immediatamente comunicando con costanza e precisione ogni atto e provvedimento dell’amministrazione.

Il gruppo ha firmato unanime il nuovo documento programmatico e ha preso l’impegno di garantire al sindaco maggiore supporto, presenza e qualità nel dibattito politico cittadino.

Published in Taranto&provincia

Nel suo giro formale di consultazioni politiche il Sindaco ha incontrato per prima nella mattinata odierna la consigliera avv. Gina Lupo, con la quale ha discusso di alcune importanti iniziative a favore di famiglie, donne e fasce deboli della città, che possano aggiornare e rafforzare il programma amministrativo dello scorso luglio 2017.

Il sindaco ha molto apprezzato che le esigenze politiche della consigliere Lupo siano tutte nella direzione dei bisogni della comunità e si è impegnato personalmente per una rapida ed efficace azione per realizzare gli obiettivi evidenziati nel corso del cordiale incontro.

Di contro, la consigliera ha confermato la sua convinta adesione al lavoro del sindaco e la sua appartenenza alla maggioranza, sottoscrivendo il documento programmatico redatto a fondamento di questa nuova fase politica del civico ente.

Il sindaco ha proseguito i suoi incontri mattutini con gli esponenti dei gruppi consiliari Taranto Bene Comune e Taranto Futuro Prossimo.

Anche in questo caso è stato apprezzato l’esclusivo interesse per i bisogni della città e l’adesione completa al programma dell’amministrazione.

I consiglieri Vittorio Mele, Piero Bitetti e Mimmo Cotugno hanno dunque sottoscritto il documento che rilancia una nuova maggioranza per il sindaco, il quale nel corso dell’incontro ha avuto modo di ringraziare i consiglieri in parola per il lavoro svolto.

Il sindaco ha incontrato i consiglieri Cisberto Zaccheo per il Psi e Dante Capriulo di Per-Taranto, i quali hanno senza indugio sottoscritto il nuovo documento programmatico del sindaco e si sono resi disponibili per il consolidamento e l’allargamento della attuale maggioranza, fermi restando i valori politici propri dell’attuale amministrazione.

I consiglieri in argomento hanno poi chiesto al sindaco un rinnovato impegno verso le periferie e l’approntamento di un cronoprogramma pubblico sulle tante grandi iniziative amministrative che andranno presto a compimento nel nuovo anno.

Gli incontri odierni a Palazzo di Città sono proseguiti con il consigliere Salvatore Brisci dei Centristi per Taranto.

Il sindaco ha raccolto l’immediata adesione alla rinnovata piattaforma politico-amministrativa e ringraziato il consigliere Brisci per l’opera di mediazione degli ultimi giorni e il presidio delle tematiche ambientali in questo periodo di transizione.

Published in Taranto&provincia

“Ieri  mattina ho incontrato a Palazzo di Città il Sindaco Melucci. È stato un incontro proficuo.

Gli ho illustrato quelle tematiche alle quali da sempre ho prestato la massima attenzione. Tematiche tutte riferite al sociale e che in occasione di un mio documento ho puntualmente indicate, chiedendo al Sindaco un impegno preciso alla realizzazione a breve che ho ottenuto e ciò ha rinsaldato i vincoli della appartenenza alla maggioranza di governo cittadino:

1) Istituzione del taxi rosa e telecamere nei punti di aggregazione serale a tutela delle donne e minori;
2) Campagna di sensibilizzazione dell’AMIU nelle scuole elementari e medie sulla raccolta differenziata e senso civico
3) Che il progetto per l’apertura di un centro di mediazione familiare abbia una corsia privilegiata rispetto agli altri;
4) Impegno ad effettuare progetti relativi a favorire occupazione per le donne over 50;
5) Interventi atti a migliorare gli asili-nido e aperture serali gratuite al fine di favorire le giovani coppie;
6) Realizzazione di un punto di incontro per papà separati;
7) Favorire la conoscenza dei tarantini illustri già a partire dalle scuole primarie.
8) Maggiore incisività per la repressione del fenomeno dei venditori e parcheggiatori abusivi.”

Published in Taranto&provincia

1500 metri quadri di copertura, una zona ampia per parcheggi, un poliambulatorio specialistico, la diagnostica per immagini, il centro riabilitativo, la medicina di base e la postazione del 118 con annessa area per piccoli convegni o giornate formative.

Il tutto finanziato con sette milioni di euro rivenienti da fondi FESR. Si racchiude in queste poche righe l’intervento a cui questa mattina hanno dato avvio il Comune di Statte e l’ASl di Taranto nell’area dell’ex mercato coperto in zona San Girolamo.

Non è solo una promessa mantenuta – spiega il sindaco Francesco Andrioli, che aveva inserito il progetto della Casa della Salute nel suo programma di governo – ma è anche una occasione per restituire a questo territorio la sanità che mancava da tempo specie per le patologie croniche. Ci sarà quindi l’offerta sanitaria prevista e che speriamo di rimpinguare anche per diagnostica complessa come le TAC o le Risonanze magnetiche, ma anche una riqualificazione complessiva di tutta l’area in questione.
Il progetto partito sotto la guida di Donato Pentassuglia, allora assessore alla sanità della Regione Puglia, è l’effetto di una attività concertativa realizzata con il territorio, attraverso la spinta dei sindacati dei pensionati della CGIL e della CISL.
Questo progetto si inserisce in un percorso che nell’ambito della provincia di Taranto non riguarda solo il Comune di Statte – ha detto Stefano Rossi, direttore generale dell’ASL tarantina – ma anche il Comune di San Giorgio Ionico con cui, proprio sulla scorta del modello attuato Statte, abbiamo firmato un protocollo per ottenere in comodato d’uso gratuito un ex centro commerciale. A Statte e San Giorgio nasceranno dei presidi di sanità di prossimità molto più vicino alle comunità di quanto lo possa essere un ospedale. Un principio ribadito anche nel piano di riordino ospedaliero della Regione Puglia che prevede una sanità più territoriale con sempre meno ospedali sempre più accorsati e più specialistici.
Statte non poteva rimanere schiacciata tra il Moscati e Massafra, dovevamo dare dignità a questa comunità così numerosa. Il processo è partito dal basso ma poi i medici di base hanno risposto con grande entusiasmo al progetto – ha spiegato poi il direttore sanitario Gregorio Colacicco – e quindi anche grazie a loro avremo la possibilità di costruire se non una cittadella della salute qualcosa che si avvicina molto. Un vero e proprio modello dove la parola d’ordine sarà l’integrazione socio-sanitaria.
Io ho fatto solo il mio lavoro – commenta il consigliere regionale Donato Pentassuglia, sotto il cui mandato assessorile vennero individuati i fondi per l’intervento – partendo dall’ascolto dei corpi intermedi, passando poi alle azioni da compiere per rendere i progetti esigibili. E fa sempre piacere inaugurare un cantiere che significa sviluppo, lavoro, ma anche sicurezza, proprio nei giorni in cui piangiamo sul nostro territorio e questo in particolare, la cronaca di due morti bianche.
Sono risposte che questo territorio attendeva da anni, frutto anche dell’interlocuzione con il vecchio Governo – ha detto ancora Pentassuglia – mentre attendiamo ancora risposte dal governo attuale per le risorse che non ci da più a partire da quelle rivenienti il decreto sulla Terra dei Fuochi.
Il cantiere inaugurato ufficialmente oggi dovrebbe concludersi entro 24 mesi dall’avvio dei lavori.
Con preghiera di cortese diffusione,

Published in Taranto&provincia

L’ultima lettera è dello scorso 5 novembre, la prima del 25 luglio, ma sul tema del “servizio di assistenza domiciliare integrata, per disabili e non autosufficienti”, continua a registrarsi l’assordante silenzio del Comune di Taranto.

Così in una nota la Funzione Pubblica CGIL, che insieme alla segreteria confederale e alla categoria dei pensionati, nei mesi precedenti si era fatta promotrice di una serie di lettere e solleciti per richiedere un incontro al Comune di Taranto e in particolar modo all’Assessore ai Servizi Sociali, Simona Scarpati.
Mentre noi scrivevamo al Comune (ben quattro missive – ndr) per ridiscutere dell’offerta per questi utenti con la drammatica incombenza di appalti in scadenza in settori sensibili che molto si legano alla capacità anche empatica degli operatori di entrare in contatto con i loro assistiti, l’ente civico provvedeva ad andare in proroga, a cambiare appalti e soprattutto a non convocare un tavolo di coo-programmazione rispetto a servizi che hanno cittadini e lavoratori al centro della loro azione – dice Tiziana Ronsisvalle della FP CGIL.
Sono mesi che attendiamo – continua la sindacalista della CGIL – ma tutto quello che siamo riusciti ad ottenere dal Comune di Taranto è un pannicello caldo che presto si raffredderà.
Il riferimento è all’appalto in scadenza per gli operatori che si occupano dei disabili totali.
Per loro la data ultima è fine novembre – dichiara la Ronsisvalle – dopodiché dal 1° dicembre le lettere di licenziamento che hanno già ricevuto diventeranno esecutive e per loro e soprattutto per i loro utenti ci sarà il buio dell’ennesima precarietà.
Eppure il Comune di Taranto di fronte a tale situazione non ha sentito la necessità di avviare un dialogo.
Un ente chiuso – continua la nota della FP CGIL – che pure avrebbe dovuto sentire forte l’esigenza di una offerta di welfare territoriale che arrivasse a più persone possibili, mentre continuiamo a registrare il vuoto assoluto rispetto alla costituzione della Carta dei Servizi al Cittadino, che è la mappa indispensabile per chi è costretto a registrare all’interno della propria famiglia, fragilità, debolezze o bisogni a volte difficili da affrontare da soli.
Non si tratta più di disattenzione – dice la Ronsisvalle – per la storia di quei 12 operatori a rischio licenziamento è la storia che si intreccia con il futuro dei loro assistiti che dopo anni di cura, confidenza e attenzione torneranno ad essere soli.
Nelle note della FP CGIL anche alcuni riferimenti agli appalti varati in questi ultimi mesi.
Assistiamo a gare con offerte economiche troppo basse per garantire il costo del lavoro specializzato che si professa di offrire – continua Tiziana Ronsisvalle – e anche di questo avremmo voluto discutere con il Comune. Siamo preoccupati e auspichiamo si possa tornare presto a discutere delle urgenze e dei bisogni dei cittadini più deboli di questa città.

Published in Cronaca sindacale
Domenica, 18 Novembre 2018 06:14

Si parte per un viaggio nei sapori del tempo

Presentazione del progetto-evento del regista Massimo Cimaglia, sostenuto da InPuglia365

Ai nastri di partenza l’evento “Viaggio nei sapori del tempo. L'enogastronomia a Taranto tra sport e cultura”. Un percorso in salsa magno greca, con tappe che vanno dalla degustazione di piatti antichi allo sport, dal teatro ai giochi per bambini, dagli incontri con gli esperti alle escursioni, che sarà presentato in conferenza stampa martedì 20 novembre alle ore 10:00 presso l’ex Convento di Sant’Antonio in via Luigi Viola n°12 a Taranto (attuale sede degli uffici della Soprintendenza ai Beni Architettonici).
Verranno illustrati i dettagli del progetto ideato dal regista e attore Massimo Cimaglia, prodotto dalla società Teseo del tarantino Antonio Mancini e sovvenzionato dal programma regionale InPuglia365.

All’incontro con i giornalisti saranno presenti Massimo Cimaglia, ideatore del progetto, Maria Piccarreta, soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Brindisi, Lecce e Taranto, Cosimo Borraccino, assessore regionale allo Sviluppo Economico, Pierfrancesco Romanelli, consigliere regionale Coni Puglia.

L’EVENTO. Seguendo la strada tracciata dal piano strategico della Regione Puglia nel settore turismo, che punta a vivere e a promuovere il territorio non solo durante la stagione estiva, il viaggio tra gusto, arte e discipline sportive si snoderà nel prezioso Parco Archeologico di Collepasso a Taranto in due fine settimana (24-25 novembre, 1-2 dicembre). Diverse le iniziative organizzate e che puntano alla scoperta di natura, storia e tradizioni, valorizzando il ruolo che la Città dei due Mari ha ricoperto nella cultura antica.
Il progetto vede il sostegno di Regione Puglia, la collaborazione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi, Lecce e Taranto, dell’Istituto Superiore Alberghiero “Mediterraneo”, del Coni Puglia, della Pro Loco di Taranto, della Masseria Urbana di Crispiano, e il patrocinio di Comune e Provincia di Taranto.

Published in Cultura

Si terrà, alle ore 16.30 domenica 18 novembre, in via Madonna delle Grazie, presso il Presidio Medico in località Gandoli, sulla litoranea salentina di Leporano, l'inaugurazione della sede del Centro Ascolto Donna voluto dall'Associazione onlus “Madonna delle Grazie” (info 348.8607901- 3282404582).

La struttura è stata realizzata grazie alla collaborazione e al supporto dell'amministrazione comunale leporanese, guidata dall'avvocato Angelo D'Abramo, già sindaco di Leporano, e alla sensibilità di Annamaria Amorosi, già assessore alle politiche sociali.
L'associazione onlus “Madonna delle Grazie” si occupa da tempo della violenza di genere e del femminicidio, sensibilizzando e informando su queste tematiche ed organizzando negli anni numerose iniziative, tra l’altro l’anno scorso, in occasione della Giornata internazionale del femminicidio, ha dedicato “Fermati a un passo da me: storie di donne coraggiose”, un incontro alla storia di Federica De Luca uccisa dal marito assieme al suo bimbo, con la testimonianza dei genitori.
Ora L'associazione onlus “Madonna delle Grazie” intende dare concretamente una mano a quelle donne del territorio che, per svariati motivi, si trovano in difficoltà, realizzando il Centro Ascolto Donna che, garantendo la massima privacy, offrirà loro un servizio completamente gratuito.
Donne vittime di violenza psicologica o fisica, donne che vivono momenti di difficoltà o solitudine, dal prossimo mese di gennaio potranno rivolgersi al Centro Ascolto Donna (info 348.8607901- 3282404582) presso cui troveranno un team di avvocatesse e psicologhe pronte a sostenerle ed ad accompagnarle, guidandole nel loro percorso.
Nell’occasione Mary Luppino, presidente dell'associazione onlus “Madonna delle Grazie”, ha spiegato che «con grande soddisfazione siamo a presentare questo nuovo servizio che riteniamo essere utilissimo per il territorio. Il tema della violenza di genere purtroppo nel nostro Paese rappresenta, da Nord a Sud una priorità; pertanto, come associazione onlus costituita prevalentemente da donne, abbiamo sentito il dovere di realizzare questo Centro Ascolto Donna che, nella nostra esperienza precedente, ha dato importanti risultati».

Published in Sociale&Associazioni

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk