Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Giovedì, 22 Novembre 2018

I Lions di Grottaglie scendono in campo per la solidarietà, l'aiuto alle persone bisognose, la ricerca scientifica, la prevenzione e l'assistenza sanitaria, la valorizzazione dei beni culturali. Domani, venerdì 23 novembre, il club grottagliese celebra la "34esima Charter Night".

Alle ore 20.30, nel resort “Tenuta Moreno” di Latiano (Brindisi) si svolgerà la manifestazione, alla presenza del governatore del Distretto 108 Ab (Puglia) e di rappresentanti delle istituzioni civili e militari, con la partecipazione di vari officers distrettuali e presidenti di club e di tutti i soci di Grottaglie. Questa serata sarà l'occasione per tracciare un bilancio delle attività svolte nell'anno sociale ed annunciare i prossimi progetti. La Charter Night è la celebrazione del compleanno dell'associazione, nata nel 1985 da una costola del Club di Taranto Host: segna un momento di festa, che si inserisce tra le attività al servizio della comunità del territorio, ma anche di sintesi dell'impegno del club nella comunità, in vari progetti. 

Le attività del passato trentennio spaziano dall'assistenza a famiglie bisognose agli interventi nelle scuole superiori di primo e secondo grado per l'educazione alla legalità e per informazioni riguardanti la prevenzione in materia di stupefacenti, di insorgenze tumorali, di endometriosi; nelle scuole medie si è portato avanti per anni il progetto “un poster per la pace”, ottenendo, in un'occasione, il primo premio regionale per un alunno di Grottaglie. Da anni viene portato avanti il progetto della prevenzione contro il diabete, il “progetto Martina” sui rischi di tumori nelle donne, il progetto “Viva Sofia”, il progetto sui cani-guida a favore degli ipovedenti. Nel campo della tutela dei beni culturali, si sono organizzati sei convegni sulla ceramica, una serie di conferenze sugli scavi in siti archeologici antichi e medioevali, restauri di edicole votive e della grande tela dell'Annunziata nella Chiesa Madre, è stato organizzato il percorso della “via Crucis” nel centro storico. Più in generale, in ambito culturale si organizzano ogni anno presentazioni di libri e riviste, soprattutto di interesse locale. Nel campo della solidarietà, si organizzano concerti e spettacoli teatrali per la raccolta fondi in occasione di catastrofi naturali (come le alluvioni della piana a Nord-Ovest di Taranto o i terremoti nel centro della penisola); un particolare progetto, infine, è stato dedicato alla raccolta fondi, in beneficenza, per il reparto di pediatria, neonatologia e per l'oncologia pediatrica dell'ospedale SS. Annunziata di Taranto. Nell'occasione, sono stati gli stessi soci lions a promuovere dapprima un concerto di Natale; poi, a vestire i panni di attori e a portare in scena uno spettacolo in vernacolo grottagliese, con l'obiettivo di raccogliere, dagli ingressi e dalle offerte, le risorse da destinare ai bambini dell'ospedale e ai reparti. In tutto, sono stati donati seimila euro. Il club partecipa, inoltre, a raccolte di fondi per la Fondazione del Lions Club International, che interviene in tutto il mondo in caso di grandi emergenze.


Anche in quest'anno sociale, il club di Grottaglie sarà impegnato ad organizzare una giornata di studio sul diabete, per il “Progetto Martina” e per “Viva Sofia” nelle scuole medie; nel campo dei beni culturali, è previsto il ricollocamento della antica “Meridiana” sul lato Sud della chiesa Madre, dopo il restauro operato a spese del club e l'organizzazione di un convegno sulla "viabilità antica e medievale nell'istmo Taranto-Brindisi".

È  anche prevista la collaborazione del club ad iniziative analoghe di altri club della zona. "Come presidente di un lions club - dichiara il professor Arcangelo Fornaro, presidente del Lions Club di Grottaglie - riaffermo la validità delle impostazioni del fondatore dell'associazione Melvin Jones, a cominciare dall'acronimo (Libertà e Intelligenza sono la Salvezza della Nostra Nazione) e dal motto che caratterizza oggi l'associazione: “Dove c'è bisogno, lì c'è un lions”. L'orgoglio di essere un lions vuol dire, oggi, dire no agli egoismi".

 

Published in Sociale&Associazioni

In questa direzione valutiamo l’assegnazione del Molo Polisettoriale del Porto di Taranto alla società terminalista turca Yilport Holding che restituirà prospettiva occupazionale e di sviluppo allo scalo.


È profonda la soddisfazione per l’obiettivo raggiunto, con l’approvazione finale del Comitato di Gestione e della Commissione Consultiva, dal Presidente Sergio Prete.
In questi mesi il sindaco Melucci e l’amministrazione comunale hanno supportato convintamente il difficile compito di rilancio del Porto da parte dell’Autorità di Sistema Portuale dello Ionio. Lo abbiamo fatto anche quando l’ennesimo ricorso al Tar si è posto di traverso all’azione intrapresa e, da istituzione responsabile, ci siamo costituiti accanto ad Autorità Portuale e Yilport.
Siamo certi che la condivisione di un’idea di sviluppo integrato del nostro territorio abbia contribuito alla individuazione di un operatore capace di rafforzare la movimentazione portuale e la logistica per riportare Taranto al centro del Mediterraneo quale snodo importante dei traffici internazionali.
Siamo altresì consapevoli delle responsabilità che rivengono alla politica e alle istituzioni da questa e da tutte le opportunità convergenti sul nostro territorio a breve e medio termine.
Il Comune di Taranto si farà parte responsabile nel coordinare e coinvolgere gli attori istituzionali, sociali, economici, culturali e la società civile che compongono il sistema di riferimento della città e dell’area vasta, per concorrere tutti alla elaborazione delle linee strategiche di sviluppo proposte dall’amministrazione.
Il Comune di Taranto è, e vuole continuare a essere, un’autorevole interlocutore, aggregatore e catalizzatore d’impegno per tutti coloro che operano sul nostro territorio e, in ragione di questo, hanno il diritto/dovere di essere coprotagonisti del rilancio economico, occupazionale, sociale e culturale del territorio di Taranto.

Published in Politica

Con il Congresso regionale SIMI si parla di  “Cronicità e multi-morbidità: la Medicina Interna tra governo clinico e qualità delle cure”, ma anche di cripte e grotte rupestri.

MATERA. Quest’anno il Congresso Regionale Simi, la Società Italiana di Medicina Interna, in programma a Matera, venerdì 23 e sabato 24 novembre, presso il Palace Hotel, avrà anche una valenza culturale. Durante i lavori, infatti, sarà presentato il volume realizzato dagli studiosi Sergio Natale Maglio di Mottola e Domenico Caragnano di Palagianello, dal titolo “La cultura dell’anima nelle grotte e nelle gravine”, che la Società Italiana di Medicina Interna ha voluto patrocinare nell’ambito delle iniziative promosse per Matera Capitale della Cultura 2019. Di qui, anche la scelta di portare il congresso nella città dei sassi.

Ritorna così, tra cultura e argomentazioni medico – scientifiche, l’annuale appuntamento con il Congresso Regionale Simi, che, per la sezione pugliese e lucana vede come presidente il mottolese dott. Fernando Sogari (direttore S.C. Medicina Interna presso l’ospedale “SS. Annunziata” di Taranto). Ad affiancarlo, come referente scientifico del Congresso, c’è il dott. Salvatore Tardi (direttore U.O.C. Geriatria presso l’ospedale “Madonna delle Grazie” di Matera).
Un importante appuntamento di confronto, aggiornamento e formazione, articolato in cinque sessioni di lavoro, rivolto a medici chirurghi e infermieri, ma anche al mondo della società civile, per discutere di “Cronicità e multi-morbidità: la Medicina Interna tra governo clinico e qualità delle cure”.
Ben 45 interventi, tra moderatori e relatori pugliesi e lucani, per parlare della comunicazione medico – paziente e dell’utilizzo della telemedicina in medicina interna, di epatologia, di patologie cardiovascolari, di gestione del diabete e di pneumologia.
Si terrà venerdì 23 novembre, presso il Palace Hotel di Matera dalle ore 8,30 sino alle 18,30 quando a chiudere i lavori sarà la lectio magistralis extracongressuale del prof. G. Gasbarrini di Roma su “Le malattie nell’arte: un esercizio di semeiotica culturale”. I lavori riprenderanno nella mattinata di sabato, alle ore 9 e proseguiranno sino alle 14,30 circa, quando saranno premiati alcuni Giovani Internisti Simi (GIS).
Nel pomeriggio, poi, un corso GIS improntato sulle insufficienze respiratorie in Medicina Interna. Scopo del corso è quello di approfondire i quadri clinici respiratori, elettroliti e ionici con cui i pazienti si presentano presso le UO, nonché fornire indicazioni chiare, sia teoriche che pratiche, per affrontare al meglio tali patologie. “Nel paziente ricoverato nei reparti di Medicina Interna – spiega il dott. Sogari – è frequente il riscontro di alterazioni respiratorie. L’approfondimento delle conoscenze di fisiopatogenesi di patologie respiratorie e cardiovascolari ha mostrato come la comparsa di acutiae cardiache comportino sempre un peggioramento del quadro respiratorio. L’avanzamento della tecnica ha permesso l’accesso a macchine di ventilazione non invasiva (NIV) da parte di un sempre maggior numero di medici. Questo cambiamento di mentalità ha permesso un netto miglioramento della prognosi delle patologie cardio-respiratorie in quadri clinici di particolare severità che, sino a pochi anni fa, apparivano irrisolvibili”.

Published in Sanità

Fuorviante l’interpretazione risultante dalla nota stampa che le sigle sindacali CGIL-CISL-UIL di Grottaglie hanno diramato circa le cartelle di pagamento IMU 2013/2014.

Irrispettoso è l’atteggiamento delle stesse che lamentano un ritardo o un silenzio dell’amministrazione comunale considerando che l’incontro con l’assessore al bilancio e ai tributi si è tenuto dopo sei giorni lavorativi (considerato il ponte di Ognissanti), dalla ricezione richiesta.

L’assessore, preso atto delle rimostranze esposte dalle sigle sindacali ha prontamente contattato il responsabile dell’Ufficio Tributi e la società che si occupa, per conto del Comune di Grottaglie, della riscossione dei tributi, accertando nella stessa giornata l’errore di computo su alcune cartelle. In particolare, su 5 voci di costo solo 1 era stata imputata erroneamente. Errore che è stato rilevato su 80 cartelle, alcune della quali ancora non inviate, su circa 1200. Già dal lunedì successivo, 12 novembre, agli stessi contribuenti è stata inviata comunicazione a rettifica della precedente che, di fatto, ha bloccato i 60 giorni per il pagamento della cartella.

Sulla questione dell’omesso invio dell’avviso bonario, sempre secondo le sigle sindacali, preme rilevare che trattasi di correzione di errori di calcolo o versamenti insufficienti quindi non è previsto l’invio dell’avviso di accertamento.

Questa amministrazione comunale ringrazia le sigle sindacali alle quali ha sempre dimostrato ampia disponibilità al dialogo e collaborazione e alle quali anche successivamente all'incontro dell'8 novembre è stato dato informalmente riscontro ma, probabilmente, è stato incompreso il passaggio che gli uffici si erano già attivati per la risoluzione e comunicazione ai contribuenti dell'incongruenza. Sulle ulteriori richieste avanzate dalle sigle sindacali l’amministrazione comunale e gli uffici sono a completa disposizione al fine di valutare singolarmente gli eventuali errori di calcolo ipotizzati dalle stesse.

Published in Politica

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk