Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Lunedì, 03 Dicembre 2018

Era il 1989 quando, grazie all'intuizione della presidente di AIL di Reggio Calabria, furono vendute le prime 500 Stelle di Natale per acquistare dei macchinari necessari all’ematologia locale.


L’idea fu riconosciuta e apprezzata e quattro anni più tardi scesero in piazza anche le altre Sezioni AIL.
Anno dopo anno l’Associazione si è impegnata ad incrementare la sua presenza sul territorio e le Stelle sono diventate una vera e propria icona della solidarietà, che ha contribuito a finanziare la ricerca scientifica e l’assistenza ai pazienti ematologici.
La strada percorsa in questi anni di Stelle è stata tanta, ma quella da fare è ancora moltissima.
L'iniziativa organizzata a livello nazionale, posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, si svolgerà anche a Grottaglie, in P.zza Principe di Piemonte, nelle giornate del 7-8-9 Dicembre, grazie all’impegno dei volontari che offriranno una piantina natalizia (contraddistinta dal logo dell'associazione) a chi verserà un contributo minimo associativo di 12 euro.
I fondi raccolti saranno impiegati per:
- finanziare la Ricerca;
- potenziare il servizio di Assistenza Domiciliare per adulti e bambini;
- sostenere le Case Alloggio;
- finanziare i servizi Socio-Assistenziali alle famiglie;
- supportare il funzionamento dei Centri di Ematologia, i Centri di Trapianto di Cellule staminali e i laboratori per la diagnosi e la ricerca;
- promuovere la formazione e l’aggiornamento professionale di medici, biologi, infermieri e tecnici di laboratorio.
L’iniziativa ha permesso negli anni di di destinare somme significative al finanziamento di progetti di Ricerca Scientifica e di Assistenza Sanitaria, contribuendo a far conoscere i progressi nel trattamento dei tumori del sangue.
I rilevanti risultati negli studi scientifici e le terapie sempre più efficaci e mirate, compreso il trapianto di cellule staminali, hanno infatti determinato un grande miglioramento nella diagnosi e nella cura dei pazienti ematologici. 
"OGNI  MALATO DI LEUCEMIA HA LA SUA BUONA STELLA. QUELLA BUONA STELLA PER NOI, PUOI ESSERE TU" 

Published in Sociale&Associazioni

Con l’approssimarsi delle festività natalizie ha purtroppo ripreso a manifestarsi il deprecabile e vile fenomeno delle truffe in danno di anziani.

A Taranto infatti un soggetto, spacciatosi per appartenente alle forze dell’ordine, ha contattato telefonicamente una donna ultraottantenne che vive sola in Corso Umberto I, riferendole che il figlio era stato trattenuto in una caserma poiché la sua autovettura, a seguito di grave sinistro stradale, era risultata priva di copertura assicurativa.

Il sedicente ispettore intimava pertanto alla donna di corrispondere una cospicua somma di danaro contante ad un presunto avvocato – asseritamente “in grado di risolvere la questione” - che si sarebbe presentato di lì a poco presso la sua abitazione. Effettivamente, poco dopo l’interlocuzione telefonica, l’anziana donna riceveva la visita del falso professionista che riusciva addirittura a farsi consegnare dalla malcapitata una carta bancomat - e relativo PIN - con cui prelevava 500 €.

Nella tarda mattinata di ieri 30 Novembre, invece, veniva truffata con le medesime modalità una ultrasettantenne di Massafra.

Si invitano pertanto tutti i cittadini, ed in particolar modo le persone anziane, a prestare rinnovata attenzione a questo subdolo stratagemma ordito per sottrar loro somme di denaro, e di allertare immediatamente le forze dell’ordine (telefonando al 112) qualora uno sconosciuto dovesse contattarle con il pretesto di farsi consegnare – o di far consegnare ad altra persona – del denaro necessario “a tirare fuori” un figlio o un prossimo congiunto da vicende giudiziarie o semplicemente perché questi è stato trattenuto presso una caserma a seguito di un grave incidente stradale di cui ha colpa.

Si raccomanda inoltre a figli, nipoti, parenti e stretti conoscenti di persone anziane che abitano sole, di farsi comunque sentire spesso, ricordando loro di adottare ogni utile cautela nei contatti con gli sconosciuti, e di diffidare di chiunque chieda somme di denaro a qualsiasi titolo per servizi che non sono stati richiesti, anche se questi dovesse presentarsi come un appartenente alle forze dell’ordine o un incaricato di pubblico servizi. I pubblici funzionari infatti non sono in alcun modo deputati a riscuotere personalmente somme di denaro.

Published in Cultura

Il Sindaco Longo ha presentato il nuovo progetto “Scuola Plastic Free”

Una vera e propria rivoluzione nel servizio di refezione scolastica di Maruggio dove, già da qualche giorno, ha preso vita il progetto “Scuola Plastic Free” che ha come scopo principale quello di abolire completamente l’utilizzo della plastica e che rientra nel programma “Rifiuti Zero”, già approvato dal consiglio comunale lo scorso anno.
Addio a stoviglie in plastica monouso, niente più piatti, bicchieri e posate di plastica, niente più bottigliette né tovagliette di carta con l’obiettivo di favorire il rispetto dell’ambiente in linea con le politiche ambientali a basso impatto inquinante. Il progetto, promosso dall’assessorato alla Pubblica Istruzione guidato da Mariangela Chiego, prevede l’utilizzo di materiale che non si butterà più perché sarà tutto lavabile e riutilizzabile: posateria in acciaio inox, piatti e bicchieri in melammina, tovagliette e brocche riempite con l’acqua del rubinetto. Infatti si procederà quotidianamente ad igienizzare il tutto con una lavastoviglie installata ad hoc per questa innovazione.
Nei giorni scorsi il sindaco Alfredo Longo, accompagnato dall’assessore all’Ambiente e Ecologia, Giovanni Maiorano, si è recato presso l’istituto comprensivo “T. Del Bene” per presentare il progetto ai più piccoli e per diffondere il senso dell’iniziativa che sicuramente produrrà un risparmio ambientale e economico.
“Una scelta – spiega il primo cittadino Longo – che mira a raggiungere un duplice obiettivo, ossia migliorare gli standard qualitativi dei pasti e ridurre l’impatto ambientale, eliminando la produzione di rifiuti non riciclabili. La nostra idea è quella di un servizio di refezione scolastica ecologicamente responsabile per formare alunni consapevoli e rispettosi dell’ambiente. Sempre nell’ottica della strategia “rifiuti zero” abbiamo ideato un progetto di riutilizzo degli avanzi di cibo per i randagi. La qualità del servizio di refezione scolastica si misura dalla qualità del cibo ma anche dalle modalità con cui questo viene servito ogni giorno ai nostri bambini” conclude Longo.
L’iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale ha richiesto organizzazione e soprattutto investimenti sia da parte dell’Ente civico e sia dell’azienda appaltatrice del servizio, la cooperativa Solidarietà e Lavoro, che si è resa subito disponibile e pronta ad accogliere e sostenere il progetto “Plastic Free”.

Published in Scuola&Istruzione

Irene Grandi, a Taranto per la Puglia «Vi porto Vasco e Astrosamantha»


Tanti gli ospiti “virtuali” nel visual concert “Lungoviaggio” con il duo Pastis che la cantante presenta il 4 dicembre al Teatro Orfeo (ore 21) in esclusiva regionale

 Video-canzoni, costruite all’impronta. Altre che rivelano immagini di personaggi unici nel loro settore, da Vasco Rossi all’astronauta Samantha Cristoforetti, tra i protagonisti del «Lungoviaggio» di Irene Grandi con il duo Pastis, in programma martedì 4 dicembre (ore 21), al Teatro Orfeo di Taranto, per la 74a Stagione degli Amici della Musica “Arcangelo Speranza”, unica data in Puglia.
«Lungoviaggio» è, infatti, uno spettacolo nel quale video, musica, fotografia e voce concorrono a creare un’opera visionaria in cui frammenti del reale costituiscono il punto di partenza per la costruzione di video-canzoni. Una simbiosi tra chitarre, pianoforte, macchina fotografica e canto, con la musica che prende forma dall’interazione viva con quel che accade nei video, mentre sul palco Irene Grandi, accompagnata dai Pastis, i fratelli Marco e Saverio Lanza,rispettivamente fotografo e musicista, dialoga cantando con persone e personaggi filmati nel momento in cui esprimono una musicalità interiore inconsapevole, ma proprio per questo autentica rappresentazione della loro essenza e unicità. 
Presenti anche intense immagini postume dello scrittore Tiziano Terzani, anche lui tra gli ospiti del visual-album «Lungoviaggio» dal quale prende spunto lo spettacolo. Un innovativo formato artistico che Marco, Saverio e Irene hanno materializzato per questo felice connubio tra videoarte e canzone, proponendo nella track-list dodici video-opere musicali delle quali firmano assieme testi, musiche e immagini. Dodici video canzoni (da non confondersi con i classici videoclip) che nascono da attimi della realtà quotidiana, dalla cronaca, dalla storia o da un’occasione.
I numerosi ospiti, che diventano interpreti alla stregua di Irene e dei Pastis di quest’opera musicale dalla doppia lettura, che si può vedere ma anche soltanto ascoltare, sono tutti personaggi straordinari nei rispettivi campi. E la scelta è ricaduta su di loro perché il viaggio ha contraddistinto in vario modo le carriere artistiche e professionali. In «Benvenuti nel vostro viaggio» interviene in modo singolare ed inimitabile Vasco Rossi, mentre in «I Would Like to Take You on a Journey» l’ospite è l’astronauta Samantha Cristoforetti. Toccante la video-canzone «Tutto è uno» nella quale appare lo scrittore Tiziano Terzani, la cui stessa vita è coincisa con il viaggio. Così come il cammino ha tanto rappresentato per Cristina Donà, autrice che non ha mai ripercorso la stessa rotta nel suo vagabondare in musica ed è presente ne «I viaggi per mare».
La prevendita dei biglietti è attiva su www.liveticket.it: 28 euro (platea e prima galleria), 23 euro (seconda galleria), 18 euro (terza galleria). Info e prevendite Amici della Musica “Arcangelo Speranza”, via Toscana n. 22/a, tel. 099.7303972 www.amicidellamusicataranto.it , Box-Office di via Nitti n. 106/a - tel. 099.4540763, Basile Strumenti Musicali - via Matteotti n. 14 - tel. 099.4526853.
La 75ª Stagione Concertistica, organizzata sotto l’egida del Ministero per i Beni e le Attività Culturali- Dipartimento dello Spettacolo dal vivo, si avvale dei contributi della Regione Puglia e del Comune di Taranto insieme al patrocinio della Provincia.
 

Published in Spettacolo

Il centro diurno “NUOVA LUCE” Massafra, sito in viale Marconi,158 - Massafra (TA), realizza per il giorno 10 dicembre 2018 dalle ore 9:00 alle ore 12:00 un incontro informativo denominato “Invecchiamento cerebrale: dal sintomo alla prassi”.

L’evento è rivolto a familiari di persone affette da demenza e a coloro che si riconoscono interessati alla tematica.
L’iniziativa, condotta da alcuni tecnici del settore e destinata ad un massimo di trenta partecipanti, prevedrà tre fasi:
• Visione di cortometraggi sul tema del deterioramento cognitivo e successivamente discussione utile circa i disturbi;
• Cenni teorici circa la demenza (Sintomatologia, Epidemiologia, Fattori di Rischio, ecc.)
• Lavoro di gruppo, che consisterà nell’analisi e Problem Solving di situazioni problematiche conseguenti all’iniziale decadimento cognitivo.
A conclusione dell’evento ad ogni partecipante sarà rilasciato un vademecum con alcuni semplici consigli pratici utili alla gestione del paziente affetto da iniziale decadimento cognitivo e sarà data la possibilità di compilare una scheda di rilevazione bisogno.
E’ possibile partecipare all’evento previa prenotazione che dovrà giungere entro il 6 dicembre c.a., servendosi dei seguenti contatti:
➢ Tel 099 8801009
➢ Cell 329 0723800
➢ Cell 320 5649670
➢ Indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per ulteriori informazioni visitare il sito www.nuovaluce.it e/o la pagina facebook www.facebook.com/cooperativanuovaluce.

 

Published in Sanità

Vinod Sokar (1*), Felice Sgarra (1*) e Agostino Bartoli  cucineranno per sostenere l’associazione Simba

Marzia Varvaglione: un progetto d’amore, un impegno sociale,  un dovere per la mia città

Tre chef, Vinod Sokar, stella Michelin de Il Fornello da Ricci, Felice Sgarra, stella Michelin di Umami, Agostino Bartoli, la tradizione della cucina di mare a Taranto de Il Gatto Rosso, una importante realtà vitivinicola del Sud Varvaglione1921, la passione di questa grande famiglia e un progetto di solidarietà. Al centro c’è Simba, il sogno d’amore di un gruppo di volontari che dal 2009, nell’Ospedale di Taranto, si prende cura dei bambini ospedalizzati. Tutto questo è “6 mani per il sociale” la cena evento nata dall’idea di associare alle mani sapienti di tre grandi chef la possibilità di innescare un meccanismo di solidarietà e amore che porterà alla raccolta di fondi da destinare all’acquisto di materiale utile all’associazione di volontariato Simba per rendere più efficace l’azione dei volontari all’interno dell’Ospedale.
«Chi come noi ha la fortuna di non vivere il dolore o anche il semplice disagio dell’ospedalizzazione ha il dovere morale di intervenire, secondo le proprie possibilità, per il bene comune» Marzia Varvaglione, alla guida del marketing dell’azienda di famiglia, ne è convinta e rilancia: «per una sera, contando sul supporto di grandi professionisti della cucina e sui tanti amici che stanno sposando la nostra idea di solidarietà, vorremmo che da Taranto partisse un segnale di speranza, di solidarietà. Lo faremo a modo nostro e con il nostro stile, con la concretezza che ci contraddistingue e nel segno della professionalità di tutti quelli che hanno risposto al nostro progetto. Stiamo chiamando a raccolta gli amici che come noi credono nel bisogno di fare rete per costruire iniziative a supporto di una rete di solidarietà nel nome di “Simba”».
Un team di volontari che ogni giorno si spende nei reparti in cui i bambini sono costretti a fare i conti con la sofferenza, dal Pronto Soccorso alla Terapia intensiva.
Domenica 16 dicembre nella bellissima e suggestiva Masseria Pizzariello, alle porte di Taranto, sarà l’occasione per dare senso e sostanza a un progetto mutualistico e di reale sostegno. Una cena in cui i tre chef proporranno dei piatti unici che saranno abbinati ai vini dell’azienda Varvaglione 1921; un evento il cui ricavato sarà utilizzato per acquistare un macchinario utile all’associazione per svolgere al meglio le proprie attività di sostegno nelle stanze dell’Ospedale. Nel corso della cena gli ospiti saranno coinvolti in un’asta benefica.
Tutte le informazioni e i dettagli per sostenere Simba attraverso “6 mani per il sociale” sono disponibili su varvaglione.com o chiamando lo 0995315370.

 

Il Menù

 

APERITIVI
Arancino al gambero viola e maionese alle ostriche
Chutney di melanzane cotto sotto cenere, stracciatella e croccante di guanciale di maiale alle spezie tandoori.
Ceci neri con una cipolla cotta all’aceto di lampone con una spuma di pane

12eMezzo Christmas Edition, Malvasia Bianca

ANTIPASTO
Baccalà due pomodori capperi e olive

PRIMO PIATTO
Orecchiette di grano arso con doppia cottura di pomodoro con ricotta Marzotica

12eMezzo Christmas Edition, Negroamaro

SECONDO PIATTO
Punta di petto di vitello cotta in riduzione di "Papale Oro" su purea di patate arancione di San Pancrazio e chips di tuberi.

Papale Oro, Primitivo di Manduria

DESSERT
Soft and crunchy di biscotti Cegliese.
Mousse alla nutella handmade e pane Antonio Cera
Mousse di patate con crema all’olio extravergine d’oliva e crumble di lampone.

Chicca, Primitivo di Manduria dolce Naturale

Published in Sociale&Associazioni

Il Gal Magna Grecia organizza a Crispiano l’incontro pubblico “I bandi della Sottomisura 4.4 PSR 2014-2020 Regione Puglia”

In questo periodo sono aumentati significativamente gli attacchi di lupi alle aziende agricole e zootecniche del nostro territorio, con i predatori che aggrediscono e sbranano pecore, mucche, asini e capre.
Come sempre avviene in queste occasioni, da un lato c’è il legittimo diritto degli agricoltori e degli allevatori a difendere il proprio patrimonio zootecnico, indispensabile per garantire la redditività delle loro aziende, da un altro l’aspirazione degli animalisti a tutelare gli esemplari di questa specie di fauna selvatica.
Un aiuto agli imprenditori agricoli per difendersi dagli attacchi dei predatori può venire dal Programma di Sviluppo Rurale della Regione Puglia, più in particolare dalla Sottomisura 4.4 che, mediante due bandi con scadenza il prossimo 15 dicembre, mette a disposizione risorse per realizzare recinzioni idonee a tenere lontano i lupi.

Per promuovere sul territorio la conoscenza di questa importante opportunità, il Gal Magna Grecia organizza l’incontro pubblico di presentazione “I bandi della Sottomisura 4.4 PSR 2014-2020 Regione Puglia”; la manifestazione si terrà alle ore 17.30 di martedì 4 dicembre 2018, presso la Sala Consiliare “G. Giacovazzi” del Municipio di Crispiano, in Piazza Madonna della Neve.
Presentando l’iniziativa Luca Lazzàro, presidente del Gal Magna Grecia, ha spiegato che «i due bandi prevedono l’erogazione di contributi per la salvaguardia e il recupero di muretti a secco, manufatti in pietra e habitat naturali e seminaturali, nonché per la realizzazione di recinzioni per proteggere la zootecnia estensiva dai predatori; i beneficiari sono gli imprenditori agricoli, nonché i soggetti pubblici o privati in possesso delle superfici agricole e forestali interessate dagli interventi».

L’incontro pubblico sarà aperto dai saluti di Luca Lopomo, Sindaco di Crispiano, di Giovanni Gugliotti, Presidente Provincia di Taranto, e di Gianrocco De Marinis, Presidente Ordine Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Taranto.
A seguire sono previsti gli interventi di Ciro Maranò, Direttore GAL Magna Grecia, di Gianni Grassi, Presidente WWF “Trulli e Gravine” capofila del progetto “UPPark”, mentre l’avviso pubblico sarà illustrato da Arcangelo Mariani, il Responsabile SottoMisura 4.4 PSR Regione Puglia. Le conclusioni saranno affidate a Luca Lazzàro, Presidente GAL Magna Grecia.

«Gli obiettivi della Sottomisura 4.4 del PSR 2014-2020 Regione Puglia – ha poi detto Luca Lazzàro – sono la conservazione della biodiversità e la tutela e la diffusione di sistemi agro-forestali ad alto valore naturale, nonché la mitigazione del rischio idrogeologico e il miglioramento della gestione dei suoli».
Il Presidente Lucca Lazzàro ha concluso spiegando che «con questo incontro continua l’azione del Gal Magna Grecia, quale agenzia regionale di sviluppo territoriale, per promuovere le varie opportunità di finanziamento a disposizione delle Istituzioni e degli stakeholder, in questo caso imprenditori agricoli, per sviluppare una nuova economia sostenibile».

L’incontro è organizzato dal Gal Magna Grecia in collaborazione con il Comune di Crispiano, ed è patrocinato dalla Provincia di Taranto, dal WWF Trulli e Gravine e dall’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Taranto.
Per informazioni contattare la segreteria del Gal Magna Grecia (tel 099.5667149 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.); la partecipazione dà diritto ai Dottori Agronomi e ai Dottori Forestali al rilascio di CFP.

Published in Cronaca

Il progetto di didattica innovativa che ha già coinvolto oltre 100 Istituti Comprensivi sul suolo nazionale trova in Puglia un’accoglienza d’eccezione

MyEdu arriva in Puglia: la prima scuola della Regione ad attivare il progetto per la didattica innovativa è l’IC Alfieri di Taranto, grazie alla convinzione e all’entusiasmo della dirigente Anna Maria Settanni. Oggi, grazie ai contenuti digitali e alla tecnologia messi a disposizione dall’Editore, gli oltre 900 studenti dell’Istituto Comprensivo hanno la possibilità di fare scuola anche con strumenti e metodologie nuove e divertenti.
Galeotto fu l’incontro tra il team di MyEdu e la Dirigente a Firenze in occasione di Fiera Didacta Italia, la più importante manifestazione sulla scuola a livello nazionale che raccoglie le proposte più innovative di aziende ed editori mettendole in contatto con i protagonisti della scuola. Colpita dalla proposta metodologica e dagli obiettivi illustrati allo stand MyEdu, la Dirigente Settanni ha approfondito gli strumenti e i contenuti proposti dalla piattaforma e ha richiesto l’attivazione del progetto MyEdu School per la sua scuola, ufficializzata dalla firma del Protocollo d’Intesa con l’Editore.
Nel giro di poche settimane il team di MyEdu, affiancato dai formatori di Stripes Onlus, è approdato a Taranto per realizzare anche qui il percorso composto da quattro asset fondamentali:
- Formazione rivolta ai docenti sull’utilizzo della tecnologia per la didattica – che ha coinvolto circa 115 insegnanti dell’IC Alfieri
- Laboratori ludodidattici con gli studenti - rivolti a tutti i 900 studenti dell’IC
- Proposta di contenuti e percorsi digitali multimediali per integrare la lezione tradizionale
- Fornitura dei device tecnologici (i tablet)
Punto distintivo della proposta di MyEdu sono proprio i contenuti che l’Editore ha realizzato in sinergia con gli obiettivi didattici definiti dalle più recenti Indicazioni Nazionali del MIUR e con l’obiettivo di mettere a disposizione dei docenti la “materia prima” per fare la vera scuola digitale.
1.500 videolezioni animate e oltre 3.000 attività interattive per imparare giocando: questi sono i numeri di MyEdu School, un portale ricco di risorse didattiche per la scuola, i compiti e la cultura generale. Il progetto MyEdu School è stato adottato da tutte le classi dell’Istituto Comprensivo, sia della scuola primaria che della secondaria di primo grado.
Ma non è finita qui: oltre al progetto MyEdu School, all’IC Alfieri prenderà il via in forma di sperimentazione regionale anche il progetto MyEdu Plus, la grande novità del 2018 in casa MyEdu. Uno strumento tecnologico sofisticato, progettato per accompagnare il lavoro quotidiano dell’insegnante che verrà fornito in dotazione a un referente dell’Istituto individuato dalla Dirigente Settanni con l’obiettivo di instaurare una collaborazione ancora più efficace e produttiva, al servizio della didattica. Migliaia di lezioni digitali, video, attività interattive, schede scaricabili, prove Invalsi, monitoraggio dei risultati e tante funzionalità innovative che permettono al docente di personalizzare le proprie lezioni.
“Non potremmo essere più entusiasti dell’accoglienza che ci è stata riservata in Puglia – afferma Massimo Fumagalli, l’Editore. Una regione per noi ancora inesplorata dove la realtà ha superato le più ottimistiche aspettative: abbiamo incontrato professionisti competenti, esperti, motivati e pronti all’innovazione. I rappresentanti di quella che è davvero l’espressione della Scuola che vorremmo per crescere le nuove generazioni.”

 

 

MyEdu

MyEdu è un mondo di risorse formative e divertenti costruito con lo scopo di facilitare i processi di apprendimento dei ragazzi e migliorare la didattica. È un’iniziativa di FME Education, editore italiano specializzato in formazione che progetta e realizza strumenti innovativi per accompagnare la crescita delle nuove generazioni. Partner del MIUR nell’ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale per la realizzazione di azioni a supporto dell’innovazione digitale nella Scuola italiana, con il progetto MyEdu School (2016/18) l’Editore ha coinvolto oltre 100 Istituti comprensivi e circa 50.000 ragazzi della scuola dell’obbligo, dotando le scuole italiane della piattaforma didattica e di oltre 500 tablet per le lezioni in classe.
Per informazioni: https://myedu.it/; www.fmeeducation.it. Seguici su Facebook! @FMEeducation

Published in Scuola&Istruzione

“L’impegno è ingente - dice l’assessore Tilgher - ma in questo momento vogliamo provare a far sì che nessuno si senta dimenticato. Pur nei limiti che il bilancio ci impone, stiamo lavorando affinché la luce del Natale splenda in quanti più luoghi possibile della nostra città. È la prima volta che un’Amministrazione comunale, a Taranto, con le sue sole forze cerca di essere presente in tutta la città; una metafora di vicinanza ad ogni cittadino”.

Le zone illuminate saranno numerose:  via D’Aquino, via di Palma, Piazza Maria Immacolata, via Duomo, via Luguria, Via Cesare Battisti e Via Anfiteatro.

L’Amministrazione comunale ha ulteriormente disposto, per questa settimana, il collocamento di altre installazioni che riguarderanno altre zone della città.

Nel rione Salinella, nei pressi del mercato, verranno posizionati due tiranti con i tipici elementi natalizi. Un albero luminoso tridimensionale sarà invece installato nel quartiere Tamburi in piazza Masaccio e all’ingresso del rione Lido Azzurro sarà disposto un tirante luminoso. In piazza Lo Jucco di Talsano sarà esposta una stella 3D con stringhe di led che copriranno l’intera area. Altri elementi 3D saranno installati nel quartiere Paolo VI e stringhe di led in piazzetta Regina Pacis di Lama. Le Scuole CE.MM. di San Vito saranno illuminate da elementi natalizi di stessa fattura.

Le foto più suggestive saranno pubblicate sulla pagina Facebook “Agorà di Taranto”. Invitiamo i cittadini a postarle sulla suddetta pagina per raccontare la nostra bella città vestita a festa per i Natale.

A tutto questo va aggiunto la bellissima ruota panoramica, una  struttura alta oltre 32 metri, con speciali cabine dedicate a persone con disabilità vivacizzerà il centro cittadino ed il Natale dal 15 dicembre.

“Non solo la pista di pattinaggio e la giostra per i più piccoli - commenta soddisfatta l’assessore Tilgher - ma anche la ruota panoramica accompagnerà il nostro Natale e farà la gioia dei bambini e adulti garantendo a tutti momenti di gioia e divertimento. L’interlocutore serio ed affidabile ha presentato tutte le garanzie di sicurezza e qualità. La scelta di piazza Garibaldi come location, siamo certi, permetterà la vista di scorci indimenticabili ed unici”.

Published in Taranto&provincia

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk