Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Giovedì, 01 Marzo 2018

Anche in data odierna, continuando la costante attività volta alla tutela dei consumatori, in particolare, nelle giornate in cui si tiene il mercato settimanale, personale dipendente da questo comando, in via Benedetto XVI, ha proceduto a sequestrare e, contestualmente, a distruggere diversi prodotti di ortofrutta, per un totale di Kg. 150 circa esposti alle intemperie ed all'inquinamento atmosferico prodotto dai gas di scarico dei veicoli. Si precisa che il soggetto a cui è stata sequestrata la merce, sebbene titolare di licenza per il commercio in modo itinerante, ha violato quanto disposto dall'art. 5 della Legge n. 285 del 1962.

Per la configurabilità della violazione di tale norma, così come affermato dalla Suprema Corte di Cassazione in diverse pronunce, sotto il profilo della condotta dell’autore «non occorre né la cessione, né la somministrazione né la produzione di un danno per la salute pubblica», ma è sufficiente la semplice detenzione di sostanze alimentari che per il luogo, per le condizioni ambientali, per il sistema di conservazione, per i recipienti, contenitori ecc., sono conservate in modo inidoneo a scongiurare il pericolo di una alterazione o insudiciamento del prodotto; sotto il profilo del bene oggetto del reato, per la configurabilità dell’illecito non è richiesto che le sostanze alimentari siano variamente alterate o depauperate (situazioni sanzionate da altri precetti contenuti nell’art. 5 della legge in esame), ma è sufficiente che siano destinate o avviate al consumo in condizioni che ne mettano in pericolo l’igiene e la commestibilità. Ragion per cui, a tale responsabilità soggiacciono anche i titolari di esercizi commerciali che espongono la merce al di fuori dei locali.

 

Published in Cronaca

Grottaglie: riaperti i termini per l’affidamento del servizio di rimozione coatta dei veicoli. I nuovi termini di gara scadranno il 23 marzo 2018.

Sono stati riaperti i termini per la presentazione delle domande di ammissione per l’affidamento in concessione del servizio di rimozione coatta, trasporto e custodia dei veicoli, fissando la data ultima alle ore 12:00 del 23 marzo 2018. La concessione dei servizi avrà durata di due anni e sarà aggiudicata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Il servizio richiesto dovrà essere espletato di massima nella fascia oraria compresa tra le 08:00 alle 14:00 e tra dalle ore 15:00 alle ore 22:00 garantendo comunque un servizio di pronta reperibilità H24 al fine di far fronte ad esigenze di sicurezza, ordine ed interesse pubblico, casi contingibili ed urgenti, manifestazioni, calamità avvenimenti, attività manutentive.

La documentazione e gli allegati sono disponibili sul sito del Comune di Grottaglie nella sezione “Bandi-Gare e Appalti” www.comune.grottaglie.ta.it.

Ciro D'Alò - Sindaco Città di Grottaglie

Published in Cronaca

L’importanza del recente rinnovo avvenuto a Milano, del contratto integrativo nazionale di lavoro del Gruppo Heineken che annovera tra i propri brand anche Moretti, Ichnusa, San Souc, Amstel, Mc Farland e conta in Italia 1000 dipendenti circa – 180 presso lo stabilimento di Massafra – è legata ai caratteri di innovazione delle relazioni industriali, della partecipazione e dell’implementazione del welfare contrattuale con riferimenti specifici a previdenza e sanità integrativa, a genitorialità e sostegno familiare.

Il contratto stabilisce la costituzione di Comitati Paritetici Permanenti che interverranno su formazione, sviluppo delle competenze, responsabilità sociale, benessere organizzativo, conciliazione dei tempi di vita e lavoro, welfare contrattuale, ambiente, salute e sicurezza, prevede confronti su flessibilità organizzativa ma anche su come favorire forme contrattuali mirate alla stabilità dei rapporti di lavoro ed alla crescita occupazionale.
Inoltre, incrementa risorse destinate alla previdenza integrativa Alifond per chi è già iscritto e, allo stesso tempo, incentiva chi vorrà aderirvi ex novo e ciò varrà anche per i futuri assunti.
Non mancano altri punti rilevanti, come l’impegno del Gruppo a selezionare società appaltatrici che rispettino le norme di sicurezza e previdenziali e applichino contratti nazionali di lavoro sottoscritti dalle organizzazioni sindacali, evitando così situazioni di dumping sociale.
Sotto il profilo strettamente economico il rinnovo del premio legato ad obiettivi si aggira tra l’80 e il 95% di quanto richiesto dalla piattaforma sindacale.
Il nuovo accordo sarà valido fino al 2021 e prevede un maggior coinvolgimento delle rappresentanze sindacali oltreché l’impegno a definire soluzioni condivise per l’ingresso di giovani lavoratori ed agevolare l’accesso alla pensione.
Questo rinnovo è un esempio positivo di contrattazione, dunque, con un Gruppo multinazionale che a differenza di altri resta in Italia, investe in buone relazioni industriali e su lavoratrici e lavoratori che contribuiscono con la loro professionalità a rendere Heineken e brand collegati marchi competitivi e di indubbio successo sulla ribalta mondiale.

Antonio La Fortuna – Segretario generale

Published in Cronaca

La consueta adesione all’iniziativa del MIBACT #DomenicalMuseo non potrà essere assicurata domenica 4 marzo 2018 per la visita dei siti Palazzo Pantaleo e l’annesso Museo Etnografico "Alfredo Majorano" per le attività connesse alle concomitanti operazioni elettorali che vedono impegnato molto personale dell’ente.

Le attività di adesione all’iniziativa ministeriale riprenderanno la prima domenica di aprile per consentire le viste gratuite e guidate di questi due importanti siti.

Published in Cronaca

Condizioni di lavoro impossibili pregiudicano le attività e i diritti fondamentali della popolazione carceraria. Il 2 marzo manifestazione sotto la Prefettura. Attese le forze politiche

I lavoratori della Casa Circondariale di Taranto, dipendenti dal comparto ministeri, riuniti in assemblea il 9 febbraio, hanno evidenziato ancora una volta condizioni di lavoro insostenibili, tali da non poter più garantire i diritti fondamentali alla popolazione carceraria.

La carenza assoluta di personale, ritmi e carichi di lavoro impossibili gravanti sui pochi lavoratori presenti, ha assunto gravità imbarazzante.

Impietosi i numeri: a fronte di una capacità di 306 detenuti ve ne sono stabilmente circa 530 a cui non è certo possibile garantire condizioni di vita, di assistenza o di attività volte al recupero sociale, con i soli tre funzionari di fatto esistenti dell’area educativa, o con una scopertura nell’area contabile superiore al 50%.

Anacronistici appaiono dunque i progetti che l’amministrazione penitenziaria pubblicizza in tutte le sue articolazioni, volti alla completa rieducazione della popolazione detenuta, anacronistici e contraddittori rispetto alle risorse umane esistenti.

Inutili i tentativi di trovare soluzione attraverso la rotazione del personale tra i vari uffici, senza limiti e criteri oggettivi e con conseguente mortificazione delle professionalità dei lavoratori, così come senza risultati sono state le iniziative di mobilitazione del 6 e 30 novembre 2017, con il coinvolgimento del Provveditorato di Puglia e Basilicata.

Una situazione straordinaria che non renderà oggettivamente neppure possibile osservare i provvedimenti dell’autorità giudiziaria, che deve essere consapevole delle reali condizioni di lavoro.

Per questi motivi I lavoratori si riuniranno giorno 2 marzo dalle ore 9,30 alle ore 11,30, sotto la Prefettura di Taranto, richiamando l’attenzione delle Istituzioni e la partecipazione dei partiti e dei candidati alle elezioni politiche sul un problema che è dell’intera collettività.

Published in Cronaca

Sabato 3 marzo si svolgerà, presso il Dipartimento di Salute Mentale dell’ex Ospedale Vecchio (affianco al Santuario Carmelitano del Santissimo Crocifisso) in via SS. Annunziata a Taranto, una Giornata di Musica e Pittura.


Nel corso della giornata sono previsti un Concerto dell’Accademia Mezzogiorno Musicale, presso la Sala Convegni, e una Mostra di Pittura a cura dell’Associazione “Impronta”, presso la Sala Biblioteca.
L'Accademia Mezzogiorno Musicale nasce dalla volontà del Maestro Mezzena e della Professoressa Nancy Barnaba di creare un polo didattico per giovani musicisti al fine di fornire un'alta qualificazione in ambito musicale.
L'Associazione Impronta invece, diretta dal Maestro Arturo Camerino, intende fornire uno strumento di confronto e di informazione artistica attraverso le singole specificità delle varie tecniche pittoriche.
Il programma prevede dalle ore 9 gli interventi del Direttore Generale dell’Asl Taranto, avv. Stefano Rossi, dell’Assessore alla Cultura, dott. Franco Sebastio, del Direttore Sanitario ASL, dott. Vito Gregorio Colacicco, del Direttore del Dipartimento Salute Mentale, dott.ssa Maria Nacci, di Nancy Barnaba, Presidente dell’Accademia Mezzogiorno Musicale e di Arturo Camerino, Presidente dell’Associazione L'Impronta.
Alle ore 10 seguirà un concerto eseguito dagli artisti Nancy Barnaba al violino, Tony Caramia al sax e Daniele Chiappini al pianoforte. La mattinata proseguirà con l’esibizione della compagnia teatrale "Teatro del mare” di Maria Elena Leone, in collaborazione con i Centri Diurni “Franco Basaglia” e “Maria D’Enghien”. Alle ore 13 un cocktail di saluto concluderà l’evento.
La messa in scena e lo spettacolo, realizzati con la partecipazione attiva degli Utenti del Centro Diurno e degli Allievi della Scuola di Teatro, rappresentano un momento di importante apertura al mondo esterno e di integrazione tra gli utenti della struttura riabilitativa e la cittadinanza.
Infatti, in linea con le iniziative già promosse, anche quest'evento si basa sull'idea adottata dal Dipartimento di Salute Mentale di restituire alla città una struttura di rilevanza storica attraverso una nuova ottica inclusiva: anche la musica e la pittura diventano il filo conduttore tra la bellezza della struttura e la cultura del disagio psichico, attraverso l'espressione dell'arte.

Published in Sanità

La presentazione Giovedì 1 Marzo, ore 18.30, presso Bar Old House, Via Taranto, 7 - Lecce

L’Italia può essere la culla di un nuovo rinascimento tecnologico, digitale e culturale. Questa convinzione unisce i candidati di 10 Volte Meglio, il gruppo politico fondato da imprenditori e manager a livello internazionale: Stefano Benedikter, Gian Luca Comandini, Andrea Dusi, Lucio Gomiero, Cristina Pozzi e Stefano Rocco. 

Sarà l’on. Marco Baldassarre a presentare la squadra pugliese di 10 Volte meglio giovedì 18.30 , in via D’Aquino 46, a Taranto.
Accanto a Baldassarre, saranno presenti i candidati: Marco Baldassarre, Cosimo Sammarco, Luca Durante e Francesca Cortese.
Il progetto vuole contribuire a costruire un’Italia che sia davvero dieci volte meglio, e non solamente “un po’ meglio”. Perché in questo nostro futuro possibile, spiegano i promotori dell’iniziativa, c’è un’Italia rinnovata e rigenerata, un obiettivo – ambizioso ma raggiungibile – per costruire un Paese moderno e più efficiente.
Numerosi i temi di interesse contenuti nel programma, tra cui l’educazione e la cultura, la modernizzazione della macchina statale, le iniziative per dare competitività alle imprese, il supporto alle aziende nei settori legati alle tecnologie innovative, il rilancio del turismo e soprattutto l’obiettivo di far crescere i posti di lavoro qualificati e qualificanti.

 

Published in Politica

Gianpaolo Cassese premiato dal CIB - Consorzio Italiano Biogas per la migliore pratica aziendale dell’anno.

“Un riconoscimento che arriva in un momento particolare della mia vita e mi riempie di gioia e soddisfazione”. Così Gianpaolo Cassese, amministratore della “Fratelli Cassese”, commenta a caldo la notizia giunta da Roma di uno dei più importanti premi dedicati alla sostenibilità ambientale, insignito lo scorso lunedì dal CIB - Consorzio Italiano Biogas, proprio negli ultimi giorni della sua campagna elettorale che lo vede candidato con il Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati nel Collegio Uninominale Martina Franca 11.

Il CIB – Consorzio Italiano Biogas è la prima aggregazione volontaria che riunisce aziende agricole produttrici di biogas e biometano da fonti rinnovabili; società industriali fornitrici di impianti, tecnologie e servizi per la produzione di biogas e biometano; enti ed istituzioni che contribuiscono alla promozione della digestione anaerobica per il comparto agricolo. Il CIB è attivo sull’intera area nazionale e rappresenta tutta la filiera della produzione di biogas e biometano in agricoltura, con l’obiettivo di fornire informazioni ai Soci per migliorare la gestione del processo produttivo e orientare l’evoluzione del quadro normativo per favorire la diffusione del modello del Biogasfattobene® e raggiungere gli obiettivi al 2050 sulle energie rinnovabili e la lotta al cambiamento climatico.

La Società Agricola Fratelli Cassese è stata insignita del Premio “Viller Boicelli 2018” - si legge dalla motivazione ufficiale - “Perché grazie al Biogasfattobene® è riuscita a integrare la produzione di energia rinnovabile con occupazione (35 addetti) e produzioni alimentari di altissima qualità: uova, olio extra vergine d’oliva a km 0, formaggi premiati più volte. Inoltre - prosegue il CIB - grandissima attenzione è stata posta al benessere animale. L’impianto biogas è completamente alimentato dai sottoprodotti delle diverse filiere aziendali: liquami, reflui zootecnici, pollina, siero, sansa e acqua di vegetazione. In sintesi - conclude il Consorzio - l’azienda agricola è riuscita a portare un forte valore aggiunto a un territorio che ne ha un forte bisogno".

Published in Politica

Venerdì 2 Marzo a Grottaglie si conclude la campagna elettorale di Liberi e Uguali.

Per l’occasione il Candidato Antonio Maglie e il Consigliere Regionale Mino Borraccino parleranno agli elettori nel corso di un Comizio Pubblico che si svolgerà nella centralissima Piazza Principe di Piemonte alle ore 20:30.

Il resoconto di questa lunga maratona elettorale nelle parole del Candidato alla Camera dei Deputati nel collegio Puglia 3, Antonio Maglie: “Termina una campagna elettorale molto complessa: la gente purtroppo è profondamente rammaricata dalla politica e dalla sua dialettica. Ciò che noi abbiamo fatto è stato semplice ma profondamente efficace: abbiamo riportato al centro della nostra agenda i temi, quelli concreti. Abbiamo spiegato alle persone il nostro programma, i provvedimenti che vorremmo prendere per riformare questo paese. Posso solo ringraziare i miei compagni di viaggio consapevole che questa campagna apre una nuova primavera della sinistra italiana, la quale necessita al più presto di unirsi tutta sotto un’unica bandiera. Mi auguro che la maggior parte degli aventi diritto eserciti il suo diritto al voto, qualunque esso sia. L’Italia ha bisogno di un popolo consapevole. Purtroppo il maltempo ha rallentato la realizzazione degli eventi ma spero che venerdì la piazza possa rispondere positivamente a quella che sarà una festa della politica.”

Published in Politica

I candidati e le candidate di Liberi e Uguali condividono l’indignazione suscitata dalle dichiarazioni della candidata di centro destra al Senato della Repubblica, signora Maria Francavilla, su una presunta responsabilità delle donne tese a giustificare ‘a volte’ la violenza degli uomini verso le donne. In un paese in cui diminuiscono i delitti ma non quelli subiti dalle donne, non può esserci ambiguità da parte di chi si candida a ricoprire ruoli legislativi nel contrastare ogni forma di discriminazione e violenza nei confronti delle donne.

I candidati e le candidate di Liberi e Uguali si impegnano a portare avanti ogni iniziativa legislativa che abbia come obiettivo l’eliminazione di stereotipi, pregiudizi e discriminazioni di genere. Il primo ambito di intervento, come indicato chiaramente dalla Convenzione di Istanbul contro la violenza di genere, è quello della scuola, che fin dall’infanzia deve lavorare per impedire che stereotipi e pregiudizi vengano assimilati da bambini e bambine.

In Italia esiste un enorme problema culturale. Ogni tentativo di spostare sulla vittima la responsabilità della violenza subita è da rigettare con determinazione. Ogni tentativo di giustificare la violenza, soprattutto quando questa è compiuta all’interno della famiglia, provoca un enorme balzo all’indietro e indebolisce il lavoro compiuto in questi anni dalle istituzioni e dalle associazioni.

Le donne vanno supportate perché possano scegliere di sottrarsi a uomini violenti. Vanno aumentati gli strumenti e le risorse per sostenere le vittime. Inoltre, deve essere superato il gender gap nel mondo del lavoro. Serve un’azione complessiva investendo in asili, come si propone di fare il programma di Liberi e Uguali, per impedire che le donne escano dal mondo del lavoro in occasione della maternità. Bisogna centrare l’obiettivo della strategia di Lisbona 2020 portando anche in Italia l’occupazione femminile al 60%, mentre oggi è arrivata solo al 49%.

L’impegno di Liberi e Uguali e dei suoi candidati e candidate sui temi legati alle differenze di genere è e sarà massimo.

I candidati di Liberi E Uguali:
Rossella Muroni
Vito Antonacci
Antonio Rotelli
Antonio Maglie
Palma Varsavia
Maria Calò
Stefano Fabbiano

Published in Politica

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk