×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 929
Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Giovedì, 08 Marzo 2018

Assume un significato particolare la “Festa della Donna” di quest’anno per tutte le donne che lavorano nella sanità salentina. Dai medici donna alle infermiere, dalle donne in prima linea nei Pronto soccorso alle dottoresse in servizio presso la Guardia Medica.

Dopo la violenza subita da una dottoressa di Guardia Medica ad opera di un uomo che aveva richiesto una visita al proprio domicilio, questa mattina una rappresentanza dell’Ordine dei Medici di Lecce si è recata nella postazione di Taviano, dove si è verificato il «fattaccio».

La delegazione, guidata dal presidente dr. Donato De Giorgi, ha voluto rendere omaggio alla vittima dell’ennesima violenza e al coraggio di tutte le donne medico.

Nella stessa mattinata, la rappresentanza, composta dal presidente, dalla responsabile della commissione “Pari opportunità” dell’Ordine, d.ssa Daniela Fusco e dal consigliere responsabile alla Comunicazione, dr. Domenico Rocco, si è recata al reparto di Ginecologia del “Vito Fazzi” dove ha incontrato il primario, dr. Antonio Perrone e una nutrita rappresentanza del personale sanitario.

Con la visita al reparto che più di ogni altro esalta il ruolo della Donna il dr. De Giorgi ha voluto portare la vicinanza e la presenza della categoria dei medici alle colleghe medico e alle infermiere che lavorano in prima linea per garantire la salute delle donne-mamme nei momenti di fragilità.

«Alla luce dei fatti ignobili di questi giorni – ha detto il presidente De Giorgi – è doveroso da parte nostra esprimere lo sdegno per l’accaduto e la totale vicinanza alle colleghe. Vogliamo esaltare soprattutto il loro molteplice e difficile ruolo di professioniste, di mogli, di mamme o di fidanzate. Mai come in questa ricorrenza – ha aggiunto - rifulge il loro prezioso ruolo, il loro coraggio e le difficoltà che molto spesso sono costrette ad affrontare».

Tornando alla violenza subita dalla dottoressa di guardia a Taviano, i carabinieri hanno già ricevuto formale denuncia e si stanno muovendo per ricostruire i fatti e adottare i provvedimenti del caso.

Published in Sanità

Sento di esprimere la mia indignazione ed il mio totale disappunto sul parere favorevole della Provincia di Taranto per l'ampliamento della discarica Linea Ambiente di Grottaglie.

Conosco a fondo la vicenda e le numerose e approfondire relazioni presentate dalle istituzioni locali, dalle associazioni, dalla Asl di Taranto, dall'Arpa Puglia, che fin ora hanno confortato la tesi dell' incompatibilità ambientale del sopralzo della discarica. Pertanto non condivido questa repentina inversione di marcia della Provincia di Taranto, che in data 15 febbraio 2018 emetteva attraverso un verbale del comitato tecnico, il parere favorevole all’autorizzazione del sopralzo della discarica, di cui si è venuto a conoscenza solo in data 5 marzo, e che di fatto autorizza tutte le richieste avanzate dalla società Linea Ambiente.

Prendo l' impegno di sollecitare l' intervento del presidente Emiliano in proposito, affinché avochi a se i poteri decisionali sulle richieste di nuove autorizzazioni per le discariche di rifiuti. Non è possibile assistere a repentini cambi di passo da parte di Istituzioni deputate al rilascio di importanti autorizzazioni, che superano improvvisamente atti tecnici prodotti dai Comuni e dai comitati ma sopratutto superando le volontà dei territori che a gran voce avevano detto: Ora basta discariche! Non siamo più disposti a tollerare tali decisioni, pertanto domani mattina alle ore 10,30 sarò sotto la Provincia di Taranto per un sit-in di protesta, al fianco del Sindaco della città di Grottaglie, Avv. Ciro D’Aló, per manifestare contro questa assurda scelta.

Liberi e Uguali è per la tutela della salute dei cittadini e dell' ambiente e continuerà a lavorare per l'affermazione del diritto a vivere in un territorio più sano, in una provincia che ha già troppe fonti inquinanti. Noi terremo alta la nostra attenzione sulla discarica di Grottaglie, che, come i siti di Statte, di Massafra e di Lizzano, deve essere contenuta, contro le logiche commerciali dei privati che tendono ad incrementare gli spazi per far cassa a spese della salute dei cittadini.

 

Published in Politica

Domani mattina tutti i comitati e associazioni ambientaliste si riuniranno sotto il Palazzo della Provincia di Tarantro per dire no al sopralzo del terzo lotto della discarica di La Torre di Caprarica, è stato deciso a margine della conferenza stampa del Sindaco di Grottaglie Ciro D'Alò, che dal Sindaco Tamburrano sarebbe stato tenuto all'oscuro della relazione del Comitato Tecnico provinciale redatto e pubblicato in data 15 febbraio 2018, ma che inspiegabilmente è stato pubblicato sul sito della Amministrazione provinciale solo il 6 marzo 2018. Come si potrà vedere dal video della diretta integrale della succitata Conferenza stampa, il Sindaco ha detto più volte di aver chiesto al Presidente Tamburrano a che punto fosse la relazione tecnica e lo stesso Tamburrano avrebe detto di non aver ricevuto alcuna comunicazione, stessa cosa è stata dichiarata dal consigliere comunale e provinciale Ciro Petrarulo. Intanto Tamburrano ha indetto per domani mattina intorno a mezzogiorno una conferenza stampa, in cui smentirà quanto dichiarato dal Sindaco D'Alò.

Published in Politica

Nella notte tra il 5 e il 6 marzo, presso il Reparto di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale SS.Annunziata di Taranto diretto dal Dott. Michele Cacciapaglia, a seguito del decesso per emorragia cerebrale di L.S., un uomo di 59 anni di Taranto, si è proceduto ad un intervento di prelievo di organi, grazie alla generosità della moglie e della famiglia tutta, che hanno fornito il consenso.
Con il coordinamento del Dr. Pasquale Massimilla, le équipe chirurgiche hanno quindi prelevato il fegato, che è stato inviato a Napoli, e i reni, inviati a Bari.
Nonostante il momento di estrema difficoltà dovuto alla carenza di donazioni in Puglia, la regione in cui nel 2017 si è registrato il più alto tasso di opposizione ai prelievi di organi, a Taranto si continuano ad effettuare interventi di questo tipo: nel corso dell’anno 2018 fino ad ora in tutta la regione si sono realizzati quattro interventi di prelievo di organi, tre dei quali a Taranto.
Il Direttore Generale dell’Asl Taranto, Avv. Stefano Rossi, ha ringraziato la famiglia che ha fornito il consenso ed elogiato l’équipe che ha coordinato il prelievo: “Sottolineiamo la generosità, di cui c’è oggi tanto bisogno, che ha caratterizzato il gesto dei famigliari che, pur in un momento drammatico, hanno fornito il consenso al prelievo. Al contempo, va messa in evidenza la grande professionalità del personale medico del Reparto di Anestesia e Rianimazione del SS.Annunziata, che rende possibile questo genere di operazioni”.

Published in Sanità

Tale parere è assolutamente illegittimo e rappresenta un precedente di una gravità allarmante e che non ha tenuto minimamente conto della conferenza dei servizi, alla quale hanno partecipato, oltre alle amministrazioni comunali interessate e agli enti preposti, anche comitati e associazioni che hanno espresso un convinto e tecnicamente ineccepibile parere negativo.

Il presidente Tamburrano ha nascosto sabato 3 marzo al Sindaco di Grottaglie e al consigliere provinciale Petrarulo l’esistenza di tale atto datato addirittura 15 febbraio.

Con questo comportamento Tamburrano ha tradito il sacrosanto principio di trasparenza che dovrebbe regnare tra enti pubblici.

Per questo motivo ne chiediamo, così come anche ha dichiarato il Sindaco D’Alò durante la conferenza stampa svolta stamane, le immediate ed irrevocabili dimissioni.

Non si può assistere impassibili ad un ennesima violenza perpetrata nei confronti di un territorio già martoriato.

È inaccettabile che un organismo tecnico non tenga a mente, nell’esprimere parere favorevole, di un contesto locale che vede presente oltretutto un centro di riabilitazione per disabili minorenni.

Noi continueremo nella lotta contro questo mostro, e pretendiamo che coloro i quali hanno sostenuto la campagna elettorale di Tamburrano, portandolo addirittura a Grottaglie, né richiedano con ancor più forza e senso di responsabilità e appartenenza al territorio le dimissioni.

Auspichiamo che tutte le forze politiche locali siano capaci di prendere una posizione netta e decisa. Dal canto nostro continueremo imperterriti la battaglia e siamo certi che con la mobilitazione di tutte le popolazioni coinvolte arriveremo finalmente alla chiusura della discarica.

Le iniziative di mobilitazione inizieranno già da domattina, a partire dalle 10:30, con un sit-in di protesta davanti alla sede della Provincia di Taranto. Lunedì è convocata inoltre, dalle ore 16:00, presso l’aula consiliare del comune di Grottaglie, una riunione dei comitati e associazioni della provincia per organizzare le prossime e imminenti forme di mobilitazione.

Published in Politica

Raddoppio Linea Ambiente di Grottaglie: parere favorevole del CTP.
“Il presidente della Provincia di Taranto, Martino Tamburrano di Forza Italia, non autorizzi il raddoppio della discarica”. Così intervengono i deputati pugliesi del M5S Giovanni Vianello, Alessandra Ermellino, Rosalba De Giorgi, Gianpaolo Cassese e il senatore Mario Turco, in merito al parere positivo del CTP della provincia di Taranto al raddoppio della discarica Linea Ambiente di Grottaglie.

“La provincia di Taranto - aggiungono - è la discarica d’Italia e sede di smaltimento dei rifiuti regionali e trans-regionali proprio a causa delle numerose autorizzazioni che la Provincia ha concesso nel corso degli anni. Autorizzare il raddoppio della discarica di Grottaglie significherebbe continuare ad essere il centro di smaltimento regionale e nazionale”.

“Tamburrano non si nasconda dietro motivazioni tecniche. Ad affermarlo vi sono numerose sentenze del TAR e del Consiglio di Stato. È ormai noto infatti che la valutazione di impatto ambientale non è un mero atto tecnico di gestione rientrante nelle attribuzioni dei dirigenti, trattandosi di un provvedimento con cui viene esercitata una vera e propria funzione di indirizzo politico-amministrativo. Tamburrano non ha scuse e non può macchiarsi di questa ennesima autorizzazione nefasta per il territorio” - commentano i parlamentari del M5S.

“Vogliamo mettere in evidenza come, mentre il M5S promuove l’economia circolare con il recupero e riciclo totale dei materiali, Forza Italia promuove solo discariche e inceneritori. È inaccettabile. Oltre a quella di Grottaglie, il presidente Tamburrano non ha ancora espresso il diniego a diverse richieste di raddoppio di discariche e inceneritori nel Tarantino e in passato ha mostrato una politica friendly nei confronti di questo genere di impianti. Ci chiediamo cosa stia aspettando e probabilmente Tamburranno non ha ben chiaro il significato del voto espresso di cittadini nelle passate elezioni: i tarantini hanno bocciato le proposte di Forza Italia ritenendole non idonee a rappresentare il nostro territorio anche a causa della incompetenza nella gestione dei rifiuti. Da Grottaglie a Lizzano, da Manduria a Massafra, da San Marzano a Taranto - Statte la situazione deve cambiare. Continueremo a difendere con ancor più determinazione il nostro territorio dal business dello smaltimento dei rifiuti” - concludono.

Published in Politica

Sara (Myriam Catania) sta per sposare Andrea (Matteo Branciamore), un ambizioso medico che antepone il lavoro alla propria vita privata. Le nozze saltano, Sara viene lasciata e comincia a soffrire di attacchi di panico. La donna troverà una cura ai suoi problemi insegnando l'educazione emotiva ai bambini. Con il supporto del collega Nicola (Nicolas Vaporidis), Sara riuscirà a comprendere se stessa e ad uscire da quella bolla di apparenza che imprigiona tutta la società.


Dopo il successo internazionale di "Mine", la Sun Film Group, casa di produzione tarantina, porta sugli schermi nazionali una commedia sentimentale dai risvolti e dai contenuti originali e inaspettati.
Protagonista principale della storia è Sara, una donna forte ma allo stesso tempo fragile, che vive nel film ben due storie parallele, ben calibrate all'interno della sceneggiatura.
Infatti, se dal titolo il film di Bonelli sembra una classica commedia sentimentale che vede una donna contesa tra due uomini con personalità fortemente contrapposte, "Anche senza di te" pone l'attenzione soprattutto sul rapporto tra alunni ed insegnante, illustrando con efficacia l'approccio pedagogico di Loris Malaguzzi, focalizzato principalmente sul bambino e sulle sue emozioni che all'insegnamento delle materie.
All'interno della vicenda, Taranto è un'accattivante co-protagonista, valorizzata dalla fotografia di Raffaele Massa come una luminosa cartolina piena di luoghi suggestivi e romantici.
"Anche senza di te" è una piacevole commedia sentimentale e sociale che spiazza e coinvolge lo spettatore.

Titolo: ANCHE SENZA DI TE
Regia: FRANCESCO BONELLI
Soggetto: FRANCESCO BONELLI
Sceneggiatura: CLAUDIO DEDOLA, VALENTINA MEZZACAPPA, FRANCESCO BONELLI, SARA PERUCCI
Prodotto da: PATRIZIA FERSURELLA, GIULIA DEROSA, FLAVIO COLOTTA, PAOLO MONACI FREGUGLIA, STEFANIA CAPITANI
Cast: MYRIAM CATANIA, NICOLAS VAPORIDIS, MATTEO BRANCIAMORE, ALESSIO SAKARA
Genere: COMMEDIA SENTIMENTALE
Durata: 104’
Produzione: ITALIA, 2018
Distribuzione: SUN FILM GROUP s.r.l.

 

Published in Spettacolo

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk