Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Martedì, 22 Maggio 2018
Martedì, 22 Maggio 2018 21:18

Cerimonia di consegna Anello di San Cataldo

E’ stato consegnato, nei giorni scorsi, al Dott. Giampiero Marchesi Coordinatore Struttura di Missione della Presidenza Consiglio dei Ministri e Responsabile Unico del Contratto Istituzionale di Sviluppo di Taranto, l’Anello di San Cataldo 2018 nel corso di una suggestiva cerimonia presso il Castello Aragonese di Taranto, giunta all’11^ Edizione, promossa dalla Cisl e dall’Adiconsum territoriali.


Al tavolo della presidenza, Daniela Fumarola, segretario generale Cisl della Puglia che ha moderato gli interventi, l’Ammiraglio Salvatore Vitiello, capo del Comando marittimo Sud, Antonio Castellucci, segretario generale Cisl Taranto Brindisi, Antonio Bosco Presidente Adiconsum territoriale, Carlo De Masi Presidente Adiconsum nazionale, oltre allo stesso Dott. Marchesi.
“La felice tradizione dell’Anello gettato tra i flutti da San Cataldo per placare una pericolosa tempesta, ripresa di recente dall’Arcivescovo Mons. Filippo Santoro – ha esordito Daniela Fumarola – è in qualche modo il paradigma di una speranza per Taranto, perché la città ed il territorio si rafforzino nella consapevolezza che moltiplicando le buone pratiche, come quella del Contratto Istituzionale di Sviluppo, fortemente sostenuto dal Ministro Claudio De Vincenti ed egregiamente gestito dal Dott. Marchesi, possano rilanciarsi per qualità della vita, sostenibilità ambientale, sviluppo, occupazione aggiuntiva agendo corresponsabilità ciascuno nel proprio ruolo politico, istituzionale, sociale.”
Nel suo messaggio di saluto, l’Ammiraglio Salvatore Vitiello ha confermato “l’apertura alla città del Castello Aragonese, sito in cui storia e bellezze architettoniche convivono, meta di migliaia e migliaia di visitatori, moltissimi dei quali stranieri, luogo che ospita anche attività culturali all’insegna della solidarietà, della cultura, della pace.”
Antonio Bosco, prima di tracciare un profilo del Dott. Giampiero Marchesi ha rievocato “le dieci edizioni precedenti, ricordando che il premio è segno tangibile di riconoscimento pubblico a persone o realtà sociali che si contraddistinguono, con la loro opera, a favore del bene della comunità e dei cittadini intesi anche come consumatori”.
“Ricevo con immenso piacere e onore questo premio – ha affermato nel suo intervento Marchesi – che voglio condividere con i miei collaboratori, con la consapevolezza che il lavoro svolto finora per Taranto oltre a rispettare i tempi stabiliti ha comportato un grande impegno e fiducia reciproca da parte di tutti; ma ora quel lavoro necessita di una accelerazione per dare concreta visibilità alle opere in itinere e soprattutto per spendere tutti i non pochi finanziamenti pubblici già assegnati per il CIS.”
Per Antonio Castellucci “la nostra azione quotidiana come Sindacato, anche per il ruolo che svolgiamo al tavolo del CIS, è caratterizzata sempre dalla convinzione che non ci può essere sviluppo senza che sia debellata la disoccupazione, specie quella giovanile; e ciò avviene creando nuove opportunità occupazionali e tutelando quelle esistenti. Tali obiettivi vanno conseguiti favorendo percorsi di legalità diffusa, rispetto delle persone, del territorio e dell’ambiente ricercando senza soluzione di continuità il bene comune ed individuando buone pratiche per generare nuovo sviluppo.”
Concludendo la cerimonia, Carlo De Masi ha ricordato “la missione dell’Adiconsum che non è solo quella della tutela dei cittadini consumatori ma anche, unica tra questo genere di Associazioni, quella della tutela e della promozione dell’ambiente; e l’occasione del CIS di Taranto si inquadra a pieno titolo tra gli interventi di miglioramento ambientale di questo territorio. Strada che sarà necessario continuare a percorrere affinché le nostre comunità siano rinfrancate dall’attuale situazione di crisi, per superare la quale continuerà ad essere necessario l’impegno responsabile di tutti.”

Published in Cronaca

Giovedì 24 maggio alle 09.00 nella storica Sala a Tracciare dell’Arsenale Militare Marittimo di Taranto, si terrà un Convegno promosso dall’Associazione “Amici dei Musei “ di Taranto per presentare alla città e al pubblico più ampio, l’Archivio storico dell’Arsenale. Nell’ultimo anno, l’intero Archivio custodito in alcuni bunker, è stato oggetto di una meticolosa quanto complessa opera di restauro e di catalogazione.


Gli Archivi contengono le tracce della storia di Taranto e della Marina Militare insediata sul territorio da oltre un secolo e risalgono dalla fine dell’ottocento. Emergono da questo attento recupero molti documenti: giornali, almanacchi, riviste storiche, manoscritti, testi tecnici, libri vari, disegni, stampe, piani di costruzione e tavole tecniche navali che rappresentano la testimonianza delle capacità progettuali e intellettive delle maestranze dell’Arsenale di Taranto.
Un patrimonio storico culturale con una particolare connotazione emozionale,
che abbraccia un arco temporale che segna l’evoluzione tecnica e sociale del territorio jonico.
Il fine primario di questo incontro che vedrà la partecipazione del Comandante Marittimo Sud, l’Ammiraglio di Divisione Salvatore VITIELLO, gli interventi dell’editore Prof. Piero MASSAFRA, del Tenente di Vascello Gaetano APPESO con le conclusioni dell’Ing. Ferdinando MIGLIO (coordinatore del progetto di recupero), è quello di rendere fruibile e accessibile a tutti, questo patrimonio culturale che per l’importanza storica e intellettuale che riveste, è un bene per l’intera comunità.

Published in Cultura

I continui cambiamenti introdotti nella normativa relativa alla dichiarazione dei redditi impongono ai professionisti un costante aggiornamento per poter fornire consulenze adeguate ad aziende e contribuenti.

A tal fine il Consiglio dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Taranto e www.lavoropiù.info organizzano il convegno “Novità e conferme dei modelli dichiarativi per il 2017: obblighi di dichiarazione, nuovi termini di trasmissione, compensazioni e visto di conformità”.

La manifestazione si terrà, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 di venerdì 25 maggio, presso la “Sala Resta” della Cittadella delle Imprese della Camera di Commercio di Taranto, in viale Virgilio n.152.

L’ingresso è libero fino all’esaurimento dei posti; la partecipazione al convegno dà diritto all’attribuzione di crediti validi per la formazione professionale continua.

Dopo i saluti di Giovanni Prudenzano, Presidente dell’Ordine Consulenti del Lavoro della Provincia di Taranto, relazionerà Vito Dulcamare, Dottore Commercialista in Bari e pubblicista.

Nel corso del convegno saranno affrontati i temi di particolare rilevanza: la dichiarazione precompilata, le principali novità per le persone fisiche, il reddito di impresa e il lavoro autonomo, il ravvedimento operoso delle dichiarazioni.

Published in Cronaca

Lumino: «Da un anno denunciamo, ma nessuno si muove». Chiesto nuovo incontro.

Migliaia di lavoratori e solo un centinaio di posti auto.

Prosegue la «guerra dei parcheggi» per i lavoratori di Teleperformance costretti a trascorrere anche due ore alla ricerca di un posto per
l’auto prima di poter entrare in azienda. «Un anno fa – ha denunciato Andrea Lumino, segretario generale Slc Cgil di Taranto – abbiamo

denunciato per la prima volta la situazione insostenibile vissuta dai dipendenti di Tp dopo la

chiusura dell’area di un privato che l’azienda aveva adibito ad area parcheggi, ma purtroppo
nessuna soluzione è ancora stata trovata. Abbiamo rilanciato la questione chiedendo ad azienda e
al Comune di Taranto di lavorare per risolvere questo disagio notevole per migliaia di donne e
uomini, ma nessuno sembra volersi far carico realmente della vicenda».
Dopo la prima denuncia di maggio 2017, infatti, Lumino anche a luglio dello scorso anno aveva
invitato Tp e amministrazione comunale di incontrarsi per cercare soluzioni positive anche in
applicazione della legge: Lumino aveva infatti chiesto l’applicazione del “decreto Ronchi del 27
Marzo 1998” che impone ai sindaci di adottare misure adeguate per ridurre il livello di emissioni
derivanti dal traffico e alle imprese con più di 800 dipendenti che si trovano nei comuni segnati
dall’inquinamento, di adottare il piano degli spostamenti “casa-lavoro” del proprio personale
dipendente, individuando un responsabile della mobilità aziendale. Un piano che secondo il
sindacalista tarantino avrebbe favorito la riduzione dell'uso del mezzo di trasporto privato
individuale e quindi una migliore organizzazione degli orari per limitare la congestione del traffico.
A distanza di 12 mesi, il segretario della Slc Cgil ionica ha nuovamente inviato una richiesta di
incontro all’azienda per «risolvere – ha scritto Lumino nella missiva a Tp – in maniera quanto più
rapida e incisiva il problema dell’area esterna a Teleperformance dove non esiste lo spazio fisico per
il parcheggio dei lavoratori e dove non ci sono mezzi pubblici idonei». Nelle scorse ore, infatti, gli
agenti di Polizia Locale hanno effettuato un intervento e quindi i dipendenti ora rischiano multe
particolarmente salate. «È evidente – ha concluso Lumino – che sussiste anche un problema di
concessioni perché non c’è lo spazio fisico sufficiente per quel numero di lavoratori, ma occorre
sedersi attorno a un tavolo per vagliare tutte le ipotesi possibili e risolvere la vicenda».

Published in Cronaca

VENERDI 1 GIUGNO 2018, ORE 9:00 VILLA CASTELLI (BR)

L’Associazione di Promozione Sociale Eidos 72029 organizza la manifestazione “UniversiAbili – Passeggiata contro ogni Forma di Barriere” che si terrà a Villa Castelli (Br) il giorno 1 Giugno 2018 a partire dalle ore 9:00. Gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Dante Alighieri” di Villa Castelli, le autorità locali, gli enti e le associazioni tutte, si raduneranno presso il piazzale antistante le Poste Italiane, in Via Ceglie. Il punto di arrivo previsto è Piazza Municipio, dove seguiranno dei brevi interventi di sensibilizzazione e dove avverrà il momento conclusivo della giornata previsto per le ore 13:00.

Si dipartirà per le vie cittadine seguendo il percorso stabilito( Partenza Via Ceglie/Poste, Via Dante, Via Kennedy, via Ceglie, Via Ligorio,Via Kalivia, Via F.lli Cervi, Piazza Ostillio, Viadotto dell’Impero, Piazza Municipio), in osservanza delle norme di sicurezza e accompagnati dalla Polizia Municipale e da personale sanitario i quali affiancheranno i partecipanti. Saranno presenti, inoltre, i rappresentanti degli enti pubblici locali a garanzia dell’impegno che deve essere sempre posto verso le politiche di welfare.

 

L’obiettivo è che l’attenzione non sia esclusivamente limitata al superamento normativo delle barriere architettoniche, ma sia volta a favorire l'integrazione e l'inclusione sociale di tutte le persone che vivono una situazione di difficoltà sia essa fisica, psicologica o sociale. La parola chiave della giornata sarà“Empatia”, (a tal riguardo l’Associazione Apmar presenterà e farà indossare un guanto speciale che simula le difficoltà manuali delle persone colpite da malattie reumatologiche).

A tal fine si ritiene fondamentale stimolare, far emergere e valorizzare le diverse abilità della persona attraverso la consapevolezza del proprio protagonismo sociale, favorendo lo sviluppo di relazioni umane significative con la società.

L’evento è patrocinato dal Comune di Villa Castelli, dal Comitato Italiano Paralimpico Regionale Puglia, dall’Officina Ortopedica Sanitaria “New Medical Trend”, da Apmar- Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare ed è fatto in collaborazione con ProcivArci Villa Castelli, Parrocchia San Vincenzo de’Paoli Villa Castelli, Centro il Sorriso Villa Castelli, Gus- Gruppo Umana Solidarietà Villa Castelli, Cooperativa Sociale l’Ala Villa Castelli, Gruppo Portatori di Gioia-Casa per la Vita “Don Andrea Gallo” Ceglie Messapica, Associazione Creattivamente Ceglie Messapica,

La passeggiata contro ogni forma di barriere, rappresenta quindi, l’occasione per sensibilizzare l’intera comunità sulle tematiche della diversità, dell’accoglienza e della solidarietà, sottolineando che le difficoltà riguardano non solo le barriere architettoniche e fisiche, ma anche e soprattutto le barriere culturali. Questo evento non rimarrà quindi fine a se stesso, ma porrà le basi per intraprendere il pieno processo di attuazione deiP.E.B.A. (Piani per l’eliminazione delle Barriere Architettoniche) che sin dal 1986 sancivano la necessità di individuare uno strumento utile a monitorare e superare le barriere architettoniche insistenti sul territorio al fine di raggiungere una soglia ottimale di fruibilità degli edifici per tutti i cittadini, piano di cui ogni comune italiano avrebbe già dovuto dotarsi da tempo.

Con l’articolo 1 della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle Persone con Disabilità(2006) invece, si conveniva fosse necessario “… promuovere, proteggere e garantire il pieno ed uguale godimento di tutti i diritti umani e di tutte le libertà fondamentali da parte delle persone con disabilità, e promuovere il rispetto per la loro intrinseca dignità”.

Tutti, autorità e comuni cittadini, saranno invitati ad effettuare il percorso sulle sedie a rotelle in dotazione.

 

Published in Sociale&Associazioni

La Regione Puglia nel luglio 2017 ha promosso un bando, nell’ambito del programma di sviluppo regionale, finalizzato a promuovere misure a sostegno della gestione della filiera boschiva e forestale, in un’ottica di recupero complessivo, a vantaggio di una diversificazione e di un miglioramento dello sfruttamento delle risorse ambientali. In particolare, con la sottomisura 8.4 vengono destinate risorse per il recupero delle aree boscate che siano state colpite da incendi e calamità naturali. Presupposto fondamentale per accedere alla misura doveva essere il riconoscimento, da parte delle autorità, di un danno provocato da eventi naturali o da incendi. 

L’amministrazione comunale con atto d’indirizzo ha individuato quali aree da candidare a finanziamento: Pineta “Frantella” e le Cave di Fantiano.

Con determinazione n. 112 del 10 maggio 2018 la Regione Puglia ha approvato la graduatoria delle domande risultate ricevibili e ha individuato quelle ammesse all’istruttoria tecnico-amministrativa riconoscendo al Comune di Grottaglie un finanziamento di 297.885,28 euro.

Gli interventi previsti saranno finalizzati alla ricostituzione del potenziale forestale dei soprassuoli colpiti da danni causati da incendi o altre calamità naturali. S’interverrà nello specifico su tre azioni: bonifica delle aree interessate da incendio ed altre calamità naturali; perimetrazione delle aree percorse da incendio, stabilizzazione e recupero delle aree degradate e in frana.

Grazie a questo finanziamento questa amministrazione potrà restituire alla cittadinanza un grande polmone verde ad oggi interdetto al pubblico e potrà rafforzare gli obiettivi di rivalutazione di luoghi di straordinaria bellezza, recuperando e moltiplicando il loro potenziale attrattivo in termini naturalistici e paesaggistici.

Published in Politica

Giovedì 24 Maggio 2018 alle ore 19, torna il consueto appuntamento con i libri nella Mondadori di Taranto (Via de Cesare 35). Più che la presentazione di un libro, si tratta di una vera e propria tavola rotonda sull'ambiente in cui interverranno, non solo Beatrice Ruscio autrice del libro "Legami di Ferro", ma anche Franco Sebastio, già procuratore della Repubblica; Ernesto Palatrasio,dei Cobas; Nicola De Sabato, medico e presidente del sindacato Snami di Taranto (Sindacato nazionale medici italiani).
A moderare l'incontro sarà Alessandro Marescotti dell'associazione Peacelink.
Il libro "Legami di ferro" nasce da un viaggio, da una missione del cuore dall’altra parte del mondo per un confronto con popoli tanto lontani da noi eppure, così incredibilmente vicini. Il libro parla di legami di ferro, sporchi e inquinanti come quel minerale che dal Brasile arriva fino a Taranto, a ricoprire e contaminare ogni cosa ma, anche, dei legami ben più solidi e inattaccabili che si sono creati tra le persone. Legami nati dalla consapevolezza di vivere lo stesso dramma, dalla stessa voglia di rivalsa nei confronti di un sistema non più sostenibile e dalla stessa sete di giustizia. Legami veri, che niente e nessuno potrà spezzare. E’ un libro che parte da lontano, dalle miniere del Carajas in Brasile per arrivare fino al quartiere Tamburi di Taranto. Perchè il diritto alla salute, il diritto a vivere in una città sana, il diritto alla vita, non devono avere bandiere, nè confini.

Chi è Beatrice Ruscio?
Nata ad Avezzano, in provincia dell'Aquila, è traduttrice freelance. In passato ha lavorato presso il Ministero dello Sviluppo Economico dove si è occupata di diffondere i principi delle Linee Guida OCSE sulla Responsabilità Sociale delle Imprese. Traduttrice volontaria per l'associazione" International Alliance of Inhabitnas" e la ONG "AVSI Mozambico" per il sostegno a distanza. Collabora in qualità di traduttrice e redattrice con l'associazione Peacelink seguendo, con particolare attenzione, il caso di Taranto e l'inquinamento industriale, oltre alle problematiche ambientali dell'America Latina. Pagina web dell'autrice: www.beatriceruscio.eu
Area degli allegati

Published in Cultura

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk