Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Lunedì, 16 Luglio 2018

Il lungomare Pietro Mennea ospiterà la rassegna dedicata allo street food d'eccellenza, con espositori italiani ed internazionali e la possibilità di assaggiare le numerose specialità. Nato cinque anni fa, su idea di Franco Zito, operatore culturale, Rosa Colucci, direttrice di Extramagazine e Francesco Mastrovito, Gnam! Festival europeo del cibo di strada comprende il meglio del panorama nazionale e internazionale, con cibo e preparazioni di qualità elevata ed espositori pluripremiati, con un'accurata selezione dei prodotti e delle pietanze. In quattro giorni, dalle ore 18 alle ore 24, i visitatori potranno seguire i percorsi del gusto e assaporare nuove scoperte tra gli stand, ricchi di tipicità culinarie.
La manifestazione, che ha iniziato nel 2014 il suo tour di sapori in giro per l’Italia e conquistato anche il patrocinio di Expo, dopo città come Roma, Milano, Bari, Taranto e Martina Franca, ha scelto Barletta per continuare a proporre il meglio dello street food italiano ed internazionale. L'iniziativa gode del patrocinio del Comune di Barletta. L’evento si propone di valorizzare la conoscenza delle tradizioni alimentari come elementi culturali ed etnici, puntando sulla biodiversità e sulla genuinità dei prodotti agro-alimentari tipici regionali. Agli ospiti, sarà offerta la possibilità di degustare e scoprire prodotti tipici regionali introvabili e i piatti internazionali più famosi, in vere e proprie isole gastronomiche, nelle quali osservare dal vivo la preparazione delle ricette più golose e ascoltare il racconto dei produttori.
L’area Italia
E' ricca e piena di gusto l'area dedicata al cibo di strada italiano, con tutte le declinazioni regionali e territoriali. Dalla Campania giungono il caciocavallo impiccato, servito su una fetta di pane tostata e la gustosa e ricca mozzarella di bufala alla brace, ma anche i dolci tipici della pasticceria napoletana, dal babà in varie tipologie alla pastiera, alla sfogliatella e all'aragostina croccante.
Dalla Sicilia arrivano i famosi pane e panelle, pane ca’ meusa, cannoli, preparati con la ricotta fresca, le arancine di vario tipo: sono i prodotti dell’Antica Focacceria San Francesco, un nome noto in tutto il mondo, una vera e propria icona del gusto, ai cui tavoli sedevano costantemente gli scrittori Leonardo Sciascia e Luigi Pirandello. In tempi recenti è stata frequentata anche dai giudici Falcone e Borsellino, diventando, per questo, un simbolo della lotta alla mafia.
La carne di chianina, dalla Toscana, è protagonista, con gli hamburger, anche per assecondare i gusti dei piccoli (il cittino è memorabile).
Eccellenza pugliese sono le bombette della Valle d’Itria. Tra Alberobello e Martina Franca, gli antichi fornelli dei macellai, a tarda sera, si trasformavano in osterie, dove nella brace profumata di legno d’ulivo o - in maniera più tradizionale - con la cottura 'lenta', 'al fornello', si cuoceva questo involtino di carne, con all’interno un formaggio canestrato tipico di quest’area. Peppino, il mastro fochista dell’associazione “Quelli della Bombetta” segue, dal principio, il tour, attirando, nel tempo, l’attenzione dei media di tutto il mondo.
Sempre dalla Puglia, ci saranno i cuoppi di fritti di mare, dal pescato dell’Adriatico.
L'area internazionale
Visitare Gnam! Festival Internazionale del Cibo di Strada significa anche fare un suggestivo viaggio nelle altre culture gastronomiche. Nell’isola internazionale, infatti, saranno presenti specialità messicane come tacos e burritos; dalla Spagna arriveranno invece paella e tapas, cotte in due gigantesche padelle e innaffiate di sangria o tinto de verano. Si continua tra le spade infilzate di carni per l’asado argentino; dal Venezuela si potranno assaggiare i churros e le arepas. Nello stand Ungheria si potranno, invece, gustare i famosi dolci kurtoskalacs. Non mancheranno le specialità greche: pita, gyros con carne e verdure, carni alla brace e feta. Infine, le specialità giapponesi, con le ricette originali dei buns di stracotto di maiale, buns di gamberi, gamberoni in tempura, polpettine di polpo fritte, pollo fritto karaage e dorayaki, i dolcetti di Doraemon.
Gnam! ha un livello della selezione molto elevato sul prodotto tipico, perché alla base c’è una scelta altrettanto severa per la partecipazione. Ogni espositore si avvale di prodotti a chilometro zero del proprio territorio. La manifestazione propone una scelta molto vasta di cibo di strada (tanti sono i piatti anche per vegani e vegetariani), adatta a tutti i gusti e tutte le tasche. Ogni ricetta risponde a rigorose regole di lavorazione, igiene e freschezza.
Gnam! Festival Europeo del Cibo di Strada, Barletta
dal 20 luglio al 23 luglio 2018
lungomare Pietro Mennea, Barletta
orari: 18-24

Published in Cronaca

Prosegue la Rassegna l’Angolo della Conversazione con la presentazione dell’ultimo libro del vice direttore di Repubblica “Il Pacco”.

Giovedì 19 Luglio ore 21.00 prosegue l’Angolo della Conversazione, la rassegna culturale organizzata da BCC San Marzano e Yachting Club di San Vito (Ta). E’ la volta di Sergio Rizzo per la presentazione del suo ultimo libro edito da Feltrinelli “Il Pacco”. Il vicedirettore di Repubblica, tra i più grandi editorialisti italiani, illustra la sua indagine sul sistema bancario italiano.

Introduce e modera l’incontro Emanuele di Palma, direttore generale BCC San Marzano.

Giornalista e saggista, Sergio Rizzo è uno dei più grandi editorialisti italiani. Dal 2017 è vicedirettore di “Repubblica”. È stato inviato del “Corriere della Sera”, dopo aver lavorato per “Milano Finanza”, il “Mondo” e il “Giornale”. Autore di numerosi libri tra cui “Rapaci, La cricca e Razza stracciona”, “La Casta”, “La Deriva”,” Vandali”,” Licenziare i padreterni” , “Se muore il Sud”, “ Da qui all’eternità”, “L’Italia dei privilegi a vita”, “Il facilitatore”, “La repubblica dei brocchi”, “La notte che uscimmo dall'euro” e per finire “Il pacco. Indagine sul grande imbroglio delle banche italiane” di cui se ne parlerà il 19 luglio prossimo.
L’evento è organizzato in collaborazione con la libreria Ubik di Taranto e l’associazione A Casa di Archita.

Inizio ore 21.00 – Ingresso Libero - Yachting Club – Via Ombrine 4, San Vito – Taranto

 

Published in Cultura

I servizi di cura e manutenzione del verde continuano ad impegnare l’amministrazione sotto due profili: la lotta alla inciviltà ed il miglioramento della gestione del servizio.

L’assessore Viggiano, con la piena collaborazione della Direzione ambiente, ha tenuto lo scorso venerdì una riunione con lavoratori, sindacati ed azienda al fine di porre rimedio alla evidente disorganizzazione del servizio che ha generato l’insoddisfazione dei lavoratori.

All’esito di una puntuale verifica di tutti gli elementi del servizio, l’assessore, raccolto l’assenso da parte dei lavoratori, ha proposto all’azienda, titolare dell’organizzazione del lavoro, di strutturare il servizio con un numero costante di lavoratori impegnati nella cura degli spazi verdi. Otto squadre di lavoratori su due turni lavorativi giornalieri.
Ciò renderebbe possibile avere una forza lavoro di 47 unità di lavoratori, impegnate costantemente sul territorio, con notevoli benefici anche per la città e per i lavoratori.

“Siamo in attesa della risposta dell’azienda - fa sapere la Viggiano - che non subirebbe ulteriori costi ma assicurerebbe alla Città quella svolta fortemente voluta da Sindaco ed Assessore impegnati personalmente per trovare soluzioni che consentano di assicurare un servizio di qualità, in attesa dell’appalto che rimodulerá completamente il sevizio, con maggiori risorse economiche e lavoratori “.

Il programma settimanale vedrà i lavoratori impegnati sulle aree di maggiore interesse, da viale del tramonto a Paolo sesto, passando attraverso tutti i quartieri centrali e periferici.

L’assessore intanto è pronta a valutare tutte le segnalazioni da parte dei cittadini e a intervenire.

Published in Cronaca

Cerimonia di chiusura del Festival della Chitarra: consegnati i premi ai giovani chitarristi.

È Dimitri Soukaras, dalla Grecia, il vincitore del Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale per Chitarra. Secondo posto- ex aequo- per l’Italia rappresentata da Simone Salvatori (Lazio) ed Emanuele Barillaro (Calabria). Per la giuria sono loro i musicisti migliori, selezionati tra numerosi concorrenti arrivati da Giappone, Belgio, Polonia, Italia, Austria, Svizzera, Cina, Grecia, Francia e Corea.

Il primo classificato porta a casa il premio Comune di Mottola (1.500 euro), il premio Lions Club Massafra- Mottola “Le Cripte” (1.500 euro) e il “Dot Guitar Prize” (un contratto discografico con la dotGuitar WebLabel per la distribuzione di un cd per chitarra sui maggiori canali mondiali di distribuzione digitale). Ma non finisce qui: grazie al “Euro Strings”: il vincitore sarà inserito nel progetto Young Stars che prevede una tournée di concerti tra 14 Festival Europei. I secondi classificati hanno ricevuto il premio Comune di Mottola (pari a 750 euro a testa).

Nel corso della serata, poi, premiato anche il vincitore del Concorso Internazionale Giovani Chitarristi. Si tratta del pugliese Sante Mileti (Fasano) che ha vinto la chitarra “Mottola Guitars”, offerta da Art Communication e consegnata dal direttore commerciale Angelo Suma. Per tutti, infine, anche il premio corde Savarez.

“Abbiamo notato un altissimo livello di tutti i partecipanti- ha commentato il presidente della giuria, il M° Carlo Marchione- sono usciti nomi nuovi del panorama musicale, siamo sicuri che questi ragazzi faranno una grande carriera”. Con lui, in giuria, Carles Pons (Spagna), William Jenks (Stati Uniti), David Tutmark (Stati Uniti) e Umberto Cafagna (Italia).

Grande successo, durante il fine settimana, anche per la Mostra Biennale di Liuteria per Chitarra con l’esposizione di maestri liutai provenienti da varie regioni d’Italia.

Particolarmente soddisfatto il direttore artistico del Festival, il M° Michele Libraro, che ha ripercorso questi giorni intensi. “Anche in questa edizione- ha detto- abbiamo registrato una grande partecipazione di pubblico e di addetti ai lavori”. Dal sindaco Giampiero Barulli sottolineato il prestigio del Festival, che fa conoscere in tutto il mondo il comune di Mottola. Alla cerimonia di chiusura presente anche l’assessore Valerio Rota che ha consegnato i premi ai vincitori e la presidente del Lions Club Massafra-Mottola “Le Cripte” Cosima Castronovi che ha ricordato come il club, da sempre, sia vicino al Festival.

La manifestazione, infatti, è organizzata dall’Associazione Accademia della Chitarra ed è supportata da Unione Europea, Regione Puglia, Comune di Mottola, Lions Club Massafra-Mottola “Le Cripte”.

Published in Spettacolo

L'inventrice del commissario Lolita Lobosco presenterà a Crispiano il suo ultimo libro, il delicato romanzo “La teoria di Camila”. L'appuntamento è in piazza San Francesco alle 20

Mercoledì 18 luglio c'è il secondo appuntamento della rassegna letteraria “Al calar del sole”, organizzata da Volta la carta in collaborazione con il Symposium cafè. Sarà a Crispiano la scrittrice Gabriella Genisi, con la quale il giornalista Vincenzo Parabita parlerà del suo ultimo libro, “La teoria di Camila” (Giulio Perrone Editore). Si tratta di una storia semplice e struggente che parla di famiglia, una vicenda colma di sentimenti sopiti che vogliono urlare ciò che si portano dentro da tanto, troppo tempo. 

L'appuntamento è al tramonto, alle ore 20, in piazza San Francesco.
La partecipazione è libera. Per info e prenotazione tavoli: 099.4005927 - 380.4385348

IL LIBRO
Non esiste un’età definita per diventare adulti, accade quando muore un genitore, che tu abbia cinque anni o cinquanta. È così anche per Marco, un ingegnere romano, una sera, dopo una partita di calcetto. La telefonata di Camila, la badante di suo padre, lo proietterà in pochi secondi in un’altra parte della vita. Nell’ora successiva Marco si ritrova a girovagare nella notte di Roma, incapace di accettare il lutto, incapace di comunicare con chiunque. Quando prende coscienza, ad aiutarlo in quel difficile passaggio troverà Camila. La stessa donna che in qualche modo lo ha allontanato da suo padre, occupandone lo spazio emotivo, sottraendo comprensione e tenerezza. In una notte lunghissima e dolorosa passata a fare i conti con gli errori del passato, con un futuro ancora tutto da vivere, si riannoda un filo spezzato tra un padre che non c’è più e un figlio che non riesce a smettere di averne bisogno.

L'AUTRICE
Gabriella Genisi è una scrittrice pugliese. Ha inventato il personaggio del Commissario Lolita Lobosco, definita dalla critica “la Montalbano al femminile” e protagonista di una serie di sette romanzi pubblicati da Sonzogno e tradotti in molti Paesi: “La circonferenza delle arance” (2010), “Giallo ciliegia” (2011), “Uva noir” (2012), “Gioco pericoloso” (2014), “Spaghetti all’Assassina” (2015), “Mare nero” (2016), “Dopo tanta nebbia” (2017). Ha vinto numerosi premi letterari e molti suoi racconti sono presenti in antologie. Alcuni suoi articoli sono pubblicati sulle più importanti testate nazionali. In un recente sondaggio del Corriere della Sera, insieme a Camilleri è risultata la giallista più amata in Italia. Di recente Luca Zingaretti ha opzionato i diritti televisivi del Commissario Lolita. “La teoria di Camila” è il suo primo libro edito da Giulio Perrone Editore.

Vincenzo Parabita

Published in Cultura

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk