×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 978
Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Venerdì, 21 Settembre 2018

Il Presidente della Sezione Tessile, Moda e Abbigliamento di Confindustria Taranto e Confindustria Puglia Salvatore Toma commenta l’attacco del New York Times. In Puglia – riporta il giornale – condizioni di lavoro simili a quelle del Bangladesh, con lavoratrici pagate un euro all’ora per confezionare il Made in Italy.

“Mi sento di respingere fortemente, ed allo stesso tempo di stigmatizzare, la denuncia riportata dal New York Times: in Puglia non esistono più condizioni di lavoro del genere, e se le grandi case di moda si rivolgono a noi, è invece proprio per il contrario: le nostre maestranze sono le più qualificate e in possesso dei requisiti di legge”. 

Così Salvatore Toma, Presidente della Sezione Tessile, Moda e Abbigliamento di Confindustria Taranto e Confindustria Puglia, respinge al mittente le accuse lanciate dal quotidiano statunitense riguardanti le presunte condizioni di lavoro (paragonate a quelle del Bangladesh) in cui opererebbero le lavoratrici addette alle confezioni in Puglia.
“Si tratta di una evidente forzatura che il rinomato giornale, probabilmente ai fini di un sensazionalismo non meglio giustificato, ha voluto fare gettando un’ombra pesante sul nostro comparto. Un comparto che – aggiunge Toma – è invece in fortissima crescita ed espansione e sta puntando, anche attraverso la mia presidenza e in stretta collaborazione con Sistema Moda Italia, alla formazione continua attraverso una sempre più costante collaborazione con gli istituti scolastici e l’università. Oggi sicuramente esistono ancora frange di lavoro sottopagato- come in tutti i settori- ma neanche lontanamente paragonabili a quanto denunciato dal N.Y. Times. Sono proprio le grandi aziende, peraltro, a chiedere ai laboratori il Durc (documento unico di regolarità contributiva, ndr) ed altri adempimenti sulla sicurezza, rendendo di conseguenza molto più fitte le maglie della legalità, dalle quali evadere diventa difficile. La grande attenzione – prosegue Toma - alla formazione ed all’innalzamento dei livelli di istruzione su cui stiamo puntando, inoltre, è proprio mirata all’abbattimento di quella piccola quota di sommerso ancora presente. Infangare un’intera categoria non servirà certo a farci tornare indietro. Noi in Puglia siamo bravi ed è una condizione che ci viene oramai riconosciuta a tutti i livelli: abbiamo però competenze che vanno salvaguardate e quindi respingiamo totalmente al mittente questo tentativo di screditare una tradizione che vige in Puglia ( e a Martina Franca in particolare) oramai da più di un secolo”.
Toma, intervistato stamani da Rai Radio 3 (nel corso della trasmissione “Tutta la città ne parla”) ha preannunciato specifiche iniziative che la sezione promuoverà a breve proprio in merito alla crescita – quantitativa e qualitativa, con le attività formative in itinere – del comparto della Moda pugliese.

 

Published in Cronaca

Dallo scorso lunedì sono partiti i lavori di ripristino del manto stradale che fanno seguito all’istallazione della fibra ottica eseguita dall’azienda Open Fiber.

Quella che si sta realizzando a Brindisi è un’infrastruttura di telecomunicazioni integralmente in fibra ottica. Il piano prevede nello specifico la copertura di oltre 28mila unità immobiliari con un investimento esclusivamente privato di circa 10 milioni di euro mirato a garantire prestazioni finora inedite anche nei grandi centri urbani.

A Brindisi, così come nelle altre città in cui Open Fiber lavora, la realizzazione della rete richiede un’attenta mappatura del territorio fino al singolo numero civico. I tecnici hanno già ispezionato palazzi e abitazioni per individuare soluzioni migliori e meno invasive. Va precisato che ogni opera da realizzare nei condomini è a carico di Open Fiber.

È stata stipulata una convenzione tra l’amministrazione comunale e l’azienda: un patto che fissa regole e dinamiche relative ad autorizzazioni e tempistiche del cablaggio.

 L’accordo prevede inoltre la posa della fibra spenta in 50 sedi municipali scelte dalla stessa amministrazione: scuole, uffici pubblici e altri luoghi aperti. Al momento l’amministrazione sta valutando in quali zone della città applicare questa tecnologia.

 Il patto prevede anche la condivisione del cronoprogramma dei ripristini stradali: si tratta di un documento tecnico che ha lo scopo di ridurre al minimo i possibili disagi per la cittadinanza.

 È importante precisare che il ripristino avviene in due fasi distinte: quella provvisoria, contestuale al taglio su strada, con la posa di una malta cementizia di colore rosa che necessita di almeno 30 giorni prima di livellarsi in modo ottimale; il ripristino definitivo, sempre concordato da Comune e Open Fiber, consiste invece nella scarifica d’una porzione di carreggiata e l’asfaltatura a caldo.

 “A fronte dei disagi che i cittadini stanno affrontando - spiega l’assessore a Lavori pubblici, Mobilità e Infrastrutture Elena Tiziana Brigante - sappiamo anche che riceveranno un indubbio beneficio da questa tecnologia. La sfida dell’innovazione andava colta anche nella nostra città”.

Published in Accade in Puglia

Nel pomeriggio del 18 settembre, a seguito di una mirata operazione di polizia giudiziaria, eseguita in modo corale dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria Finanza di Bari, della Tenenza di Castellaneta (TA) e del Reparto Operativo Aeronavale del capoluogo pugliese, coordinati dai Comandi Provinciali di Bari e Taranto, è stata individuata e sequestrata una delle più imponenti coltivazioni di marijuana mai rinvenute in Puglia, ubicata in agro di Castellaneta (TA) e di estensione pari a circa 7000 metri quadrati, traendo in arresto 6 persone, 5 italiani e 1 marocchino. 

La significante scoperta è stata effettuata, lungo la Strada Provinciale 13, nelle adiacenze del fiume Lato, zona che, per clima e caratteristiche idrogeologiche del terreno, ben si presta a colture della specie; in particolare, l’illecita coltivazione è stata rinvenuta su un terreno, di pertinenza di una nota azienda agricola e di allevamento di cavalli, sul quale erano state impiantate, in maniera altamente professionale, circa 14000 piante di Cannabis, connotate peraltro da una genetica molto particolare. Le stesse, infatti, hanno un’altezza piuttosto ridotta, che difficilmente supera il metro, ma si presentano, d’altro canto, assai ricche di infiorescenze, a notevole vantaggio del tenore complessivo di principio attivo che, a seguito delle analisi di laboratorio immediatamente espletate, si è rivelato considerevolmente elevato.
Le ridotte dimensioni delle piante, unitamente alla notevole impervietà del sito, hanno reso particolarmente difficile ed impegnativa l’individuazione della piantagione, a cui si è pervenuti a seguito di mirate attività sul territorio espletate, in perfetta sinergia, dai militari della componente specialistica antidroga del G.I.C.O. del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari e dalla componente territoriale dei finanzieri della locale Tenenza di Castellaneta, con il determinante apporto fornito dai sorvoli eseguiti nei giorni precedenti dagli elicotteri del Reparto Operativo Aeronavale di Bari.
Nell’ambito di tale dispositivo i militari, valutato il momento giusto per intervenire, facevano accesso nel fondo nel pieno delle fasi di lavorazione della Cannabis, sorprendendo 6 soggetti, alcuni dei quali intenti alla raccolta delle piante, altri nella selezionatura delle infiorescenze da cui sarebbe stata ricavata la marijuana e altri all’irrigazione di una parte del terreno coltivato da piante non ancora “mature”. Alla vista dei finanzieri i responsabili si davano a precipitosa fuga nelle campagne circostanti, ma venivano tutti bloccati ed arrestati in flagranza di reato dopo un lungo e rocambolesco inseguimento a piedi. Ad esito delle attività, cinque soggetti (un castellanetano di 49 anni, tre calabresi rispettivamente di 47, 36 e 28 anni ed un marocchino di 52 anni, irregolare sul territorio Italiano) gravati da precedenti di polizia, anche specifici, venivano associati presso la Casa Circondariale di Taranto ed il sesto, incensurato di 20 anni, figlio di uno degli arrestati, veniva posto agli arresti domiciliari presso la sua residenza a Castellaneta.
Dalle piante sequestrate si sarebbero potute ricavare circa 7 milioni di dosi, fruttando cosi, all’organizzazione criminale, guadagni per oltre 10 milioni di euro.
L’attività di servizio testimonia il costante presidio esercitato dalla Guardia di Finanza in Puglia a contrasto di fenomeni connotati da forte pericolosità sociale, come i traffici di sostanze stupefacenti, sia via mare che via terra. Sono infatti in corso specifici accertamenti da parte dal G.I.C.O. del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari, al fine di ricostruire le geometrie di eventuali sodalizi che, nel business della marijuana, stiano diversificando le proprie forze criminali in coltivazioni in house su territorio pugliese, che si affiancano, in maniera sempre più preponderante, alle tradizionali rotte Balcaniche di approvvigionamento della cannabis.

Published in Cronaca

Con il progetto “Una bussola per l’avvenire” la sezione locale del Rotary Club premia ancora una volta gli studenti che hanno conseguito il diploma con il massimo dei voti

All’interno dell’Auditorium del Liceo Scientifico di Ostuni si svolgerà alle ore 9 di domani mattina, sabato 22 settembre, la cerimonia d’inaugurazione dell’anno scolastico “Una bussola per l’avvenire”.

Con questa cerimonia, ormai da otto anni, il Rotary Club Ostuni-Valle d’Itria-Rosa Marina conferirà un riconoscimento ai 44 ragazzi diplomati con cento e cento e lode nelle scuole di Ostuni.

In tal modo gli organizzatori intendono esprimere vicinanza e attenzione ai giovani del territorio che hanno compiuto un percorso significativo e possono rappresentare un riferimento per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni e continuare a dare, durante e dopo gli studi universitari, il loro prezioso contributo alla comunità.

Dopo il saluto delle dirigenti Annunziata Ferrara (Pepe-Calamo) e Anna Luisa Saladino (Monnet), interverrà la presidente del Club Roberta Bono, il Sottosegretario all’Istruzione Salvatore Giuliano, la parlamentare ostunese Valentina Palmisano, il Sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola, il Vice sindaco e presidente del Consiglio di Istituto del Pepe-Calamo, Guglielmo Cavallo, l’assessore comunale all’Istruzione Antonella Palmisano. È inoltre previsto un intervento del Rettore dell’Università di Bari Antonio Felice Uricchio, a cui seguirà quello del giornalista Angelo Di Summa e di Martino Tropiano, assistente del Governatore del Distretto 2120 del Rotary. A coordinare l’evento e moderare il dibattito sarà Gianmichele Pavone.

Gli studenti premiati che hanno frequentato il Liceo Classico “A. Calamo” sono: Simona Bufano, Miriana Faniglione, Luigi Quartulli e Roberta Roma, maturati con lode; Giuseppe Allegrini, Enrico Lanzilotti, Serena Longo, Diletta Putignano, Alberto Santoro e Ilaria Lerna i maturati invece con il massimo della votazione.

Record di eccellenze al Liceo Scientifico, dove in una sola classe, la quinta C Nuovo Ordinamento, (cioè l’indirizzo tradizionale con insegnamento del Latino) gli studenti e le studentesse che hanno conseguito la lode sono stati otto: Lucrezia Calamo,Amos Elia, Federica Greco, Laura Legrottaglie, Giorgio Pacifico, Simone Prete, Giovanni Saponaro, Teresa Tamborrino. Il numero delle lodi sale a 10 con Marta Pignatelli (V B) e Girolamo Mastronuzzi (V D). Hanno ottenuto il massimo dei voti: allo Scientifico: William Bennardo, Ilaria Polignino, Beatrice Cavallo, Davide Guerrieri, Francesco Paolo Macchitella, Corrado D’Amico e Chiara Saponaro.

Presso l’Istituto tecnico “J. Monnet” hanno conseguito la massima valutazione in Amministrazione, Finanza e Marketing: Alessandro Ciraci, Alessia Fumarola, Alessia Convertino, Egle Elvira Leah Massa; nell’indirizzo Turismo lode per Sara Vita, cento per Viviana Sgura, Valentina Greco e Pierfrancesca Santoro; in Costruzioni ambiente e territorio lode per Samuele Roma, cento per Giovanni Iaia, Clelia Palumbo e Luciano Xhihani; Davide Nacci ha conseguito la lode in Elettronica ed elettrotecnica; cento in Informatica e telecomunicazioni per Alessio De Pasquale e Gianluca Padalino.

Infine, due i diplomati con cento presso l’Istituto Agrario: Tiziana Frumento e Alessio Elia. 

Published in Accade in Puglia

Dal primo ottobre chiudono i PPI di Mottola e Ginosa 

Particolarmente amareggiato il consigliere regionale di Direzione Italia/Noi con l’Italia, Renato Perrini, che aveva avuto altre rassicurazioni

Quando a giugno, a Mottola, alla presenza di quasi tutti i consiglieri regionali tarantini lanciai l’allarme sulla presunta chiusura dei punti di primo intervengo di Mottola e Ginosa il direttore generale della Asl di Taranto, Rossi, non solo mi tranquillizzò ma sostenne che il presidente Emiliano, nella sua qualità di assessore alla Sanità, stava pensando di potenziare i servizi sul territorio di Taranto.

Oggi mi rendo conto che è stata una sonora presa in giro: dal primo ottobre prossimo saranno chiusi i Punti di Primo Intervento di Mottola e Ginosa, che insieme alla chiusura dei Pronto Soccorsi del Moscati e Grottaglie, sono davvero ciò che di peggio può accadere alla Sanità tarantina. Una notizia che coglie noi consiglieri regionali, quanto meno quelli di opposizione, di sorpresa e che ci amareggia profondamente. Ma i consiglieri tarantini di maggioranza ne erano a conoscenza? Sanno che fine faranno i medici che fino al 30 settembre presteranno servizio nei due PPI? E quali risposte intendono dare ai cittadini di Taranto e provincia ai quali il presidente Emiliano promette sempre maggiori servizi sanitari, salvo poi fare esattamente il contrario e farci trovare di fronte al “delitto perfetto”?

 

Published in Sanità

L'Amministrazione Comunale di Brindisi aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio 2018 con “Pensa al tuo bene”.

Una proposta di aperture straordinarie e ad ingresso gratuito dei beni patrimoniali e siti culturali, arricchiti per l’occasione di mostre, laboratori e percorsi esperienziali che valorizzano il tema della condivisione. Le due giornate di esplosione dell’arte sono il 22 e il 23 settembre e andranno in concomitanza in tutte le città Europee che aderiscono al progetto. Per cercare e lasciare le tracce di questa esperienza che proietta anche Brindisi nel panorama europeo si invita chi partecipa ad utilizzare gli hashtag di seguito sui social: #GEP2018 #artedicondividere #EuropeForCulture #pensaaltuobene

IL PROGRAMMA COMPLETO
APERTURA SITI DI INTERESSE CULTURALE

Monumento al Marinaio d’Italia 22 e 23 settembre ore 11.00 – 21.00
Palazzo Nervegna 22 e 23 settembre ore 8.40 – 22.00
Tempio di San Giovanni al Sepolcro 22 e 23 settembre ore 8.00 – 21.00
Bastione San Giacomo – Ipogeo 22 e 23 settembre ore 17.00 – 19.30
Palazzina di Belvedere – Collezione archeologica Faldetta 22 e 23 settembre ore 10.00 – 13.00, 18.00 – 21.00
Fondazione Teatro Verdi 22 e 23 settembre ore 10.00 -13.00 , 18.00 – 21.00
MAPRI 22 e 23 settembre ore 10.00 – 13.00, 18.00 – 21.00

PERCORSI ESPERIENZIALI
Le fortificazioni in un click
LUOGO Partenza unica da Porta Lecce
DATA E ORA 22 e 23 settembre ore 16:00 - 18:00
A CHI È RIVOLTO Pubblico generale e bambini
DESCRIZIONE Visita guidata e laboratorio didattico esperienziale. Scopriamo Brindisi attraverso l’obiettivo fotografico, un percorso innovativo tra le mura della città per conoscere la sua storia da un nuovo punto di vista, le fortificazioni! Al termine un workshop sulle tecniche fotografiche all’interno del Bastione di Porta Mesagne renderà la nostra esperienza indelebile.

Da una lettera inedita la bellezza ritrovata
LUOGO Chiesa di San Benedetto, MAPRI, Palazzina Belvedere
DATA E ORA 22 e 23 settembre ore 18.00 - 20:00
A CHI È RIVOLTO Pubblico generale
DESCRIZIONE Percorso esperienziale. Un percorso inedito tra tre siti culturali della città seguendo le tracce della lettera di suor Albina Montenegro, monaca claustrale brindisina in cui racconta con estrema precisione di un ritrovamento nel 1762 di monete antiche e di una statua di un Ercole nel porto di Brindisi.

MOSTRE
L’Appia ritrovata in cammino da Roma a Brindisi
LUOGO Fondazione Teatro Verdi
DATA E ORA 22 e 23 settembre ore 10.00 – 13.00, 18.00 – 21.00
A CHI È RIVOLTO Pubblico generale
DESCRIZIONE Paolo Rumiz racconta l’Appia attraverso documenti, fotografie e supporti multimediali. Una testimonianza per sancire la riscoperta e la restituzione al Paese dell’intero percorso della prima grande via europea, da Roma a Brindisi, percorsa a piedi nell’estate 2015 da Paolo Rumiz, Riccardo Carnovalini, Alessandro Scillitani e Irene Zambon, a 2327 anni dall’inizio della sua costruzione.

Puglia preistorica
LUOGO Bastione San Giacomo - Ipogeo
DATA E ORA 22 e 23 settembre ore 17.00 - 19.30
A CHI È RIVOLTO Pubblico generale, bambini
DESCRIZIONE La mostra, allestita nel suggestivo ipogeo del bastione accompagnerà i visitatori in un viaggio nella storia della Terra e dell’evoluzione attraverso il racconto che ci giunge dal mondo dei fossili. L‘esposizione, pensata e realizzata per un pubblico di tutte le età, mette in luce l’importanza dei ritrovamenti fossili in Puglia.

Il potere dell’immaginazione. La stagione dei movimenti
LUOGO Archivio di Stato
DATA E ORA 23 settembre ore 17.30 – 20.00
A CHI È RIVOLTO Pubblico generale
DESCRIZIONE Mostra di materiali vari a stampa riferiti al 1968, donati da Emanuele Amoruso. Seguirà una conversazione con Marco Boato, con la presentazione del volume: Il lungo sessantotto in Italia e nel mondo (ETS – LA SCUOLA).

Da Guglielmo Marconi al terzo millennio
LUOGO Casa del Turista
DATA E ORA 22 e 23 settembre ore 09.00 – 12.30, 16.00 – 20.30
A CHI È RIVOLTO Pubblico generale
DESCRIZIONE Esposizione di radio trasmittenti e riceventi del passato e del presente, apparecchiature correlate. Fotografie. Filmati. Riproduzione di articoli di riviste e giornali. Monologo “Abbassa la tua radio per favor” a cura del Prof. Mimmo Tardio.

LABORATORIO
Il principe ellenistico e la lavorazione dei metalli
LUOGO Museo Archeologico F. Ribezzo – Piazza Duomo
DATA E ORA 22 e 23 settembre ore 10:30 - 12:30 (ore 10:30 partenza unica)
A CHI È RIVOLTO Bambini
DESCRIZIONE Visita guidata e laboratorio didattico esperienziale. Come si realizza una statua in bronzo? Una visita guidata nel museo ci svelerà la storia e le tecniche di fusione dei metalli, a cui seguirà una dimostrazione della fusione del metallo ed una riproduzione di un piccolo manufatto. Una postazione multimediale ci consentirà di ormeggiare una nave mercantile romana nell’antico porto di Brindisi.


Tutti gli ingressi sono gratuiti
INFO E PROGRAMMA
www.visitbrindisi.it
Info point Nervegna
via Duomo, 20
h.9.00 - 20.00
telefono 0831229784

Published in Accade in Puglia

La XXI edizione della Fiera del Disco e della Musica di Napoli vuole essere il luogo che fa da tramite tra la musica e la cultura, tra chi la ama e la promuove, ma anche un luogo di incontro, di crescita, di dialogo per creare nuove sinergie tra gli attori e i protagonisti dell’universo musica: editoria, mercato discografico, artisti, etichette indipendenti, autori e associazioni. Saranno molte le nuove iniziative che si affiancheranno a quelle consolidate. Oltre ai numerosi espositori di dischi in vinile ci saranno: concorsi, workshop, tavole rotonde, incontri B2B, mostre di fumetti e ovviamente live showcase.

La prima novità di questa edizione è il concorso ideato in collaborazione con Hilux Vinyl, azienda italiana produttrice di dischi in vinile: in palio 300 vinili!
Il concorso è rivolto esclusivamente alle etichette discografiche indipendenti, al vincitore la stampa gratuita di 300 album in vinile messi a disposizione dall’azienda milanese Hilux Vinyl

A questo link è possibile scaricare il modulo di partecipazione:

http://www.discodays.it/PREMIO%20hilux.pdf e/o richiedere maggiori informazioni.

Ufficializzata la partnership con due importanti festival partenopei: il Comicon e il Napoli Film Festival.

Con il prestigioso festival internazionale del fumetto di Napoli presenteremo in esclusiva il libro a fumetti e l’album del cantautore Daniele Celona dedicandogli anche una mostra; con lo storico festival cinematografico presenteremo lo spin-off delle Videoclip Sessions, la nuova sezione che il festival partenopeo ha dedicato alla musica e le immagini: una selezione dei migliori video musicali verranno proiettati in heavy rotation.

ingresso 5,00 euro. Gratis sino a 18 anni.
altre info http://www.discodays.it

 

Published in Spettacolo

La Struttura Complessa di Oftalmologia del Presidio Ospedaliero Centrale dell’ASL Taranto, attiva presso lo Stabilimento “San Giuseppe Moscati”, diretta dal dr. Giuseppe Addabbo, ha fatto registrare negli ultimi anni notevoli miglioramenti dal punto di vista dell’efficacia del servizio offerto.
La Struttura ha nove posti letto, e svolge attività di reparto, attività parachirurgica e chirurgica (interventi sugli annessi oculari, sulla cornea, sul segmento anteriore, sul segmento posteriore e altri interventi sul bulbo; particolarmente rilevanti e numerosi sono gli interventi di chirurgia vitreoretinica del distacco di retina e della macula), trapianti di cornea, attività di day service (interventi sul cristallino con o senza vitrectomia, con particolar riferimento agli interventi di cataratta, interventi sulle strutture extraoculari eccetto l’orbita, interventi sulla retina), attività diagnostica, attività ambulatoriale, attività di pronto soccorso h24.
Per comprendere la portata del miglioramento, è utile considerare come indicatore i dati sul numero di interventi chirurgici, compresi quelli per cataratta effettuati in day service, effettuati presso la struttura. Negli anni precedenti alla gestione Rossi, il numero di interventi non superava i 2.000 all’anno. Nel 2015, primo anno dell’insediamento dell’attuale Direttore Generale, il numero di interventi ha toccato quota 2.300. Nel 2017 sono stati superati i 2.500 e, nel 2018, per la prima volta, secondo la proiezione basata sugli interventi effettuati fino ad ora, saranno sarà nettamente superato il numero di 3.000 (oltre il doppio rispetto a sei anni prima).
Si registra, inoltre, una decisa riduzione dei tempi di attesa. In particolare, la lista d’attesa per intervento di cataratta, al 31 maggio 2017 era di 18 mesi; oggi, grazie al progetto realizzato dalla Direzione Aziendale per l’abbattimento della stessa, risulta di 70 giorni, con una riduzione pari a quasi il 90%.
La ridefinizione in senso migliorativo dell’area oftalmologica dell’ASL Taranto non è, tuttavia, conclusa. Attualmente, si sta lavorando alla rimodulazione dell’attività assistenziale oculistica del territorio puntando, oltreché alla riduzione delle liste in periferia, al miglioramento dei margini di sicurezza e di qualità dell’assistenza chirurgica centralizzandola, delocalizzando invece le attività ambulatoriali ad essa connesse.
Soddisfatto il Direttore Generale dell’ASL Taranto, avv. Stefano Rossi: “Il miglioramento dei risultati dell’Oftalmologia non è casuale, ma è il frutto dell’impegno costante, sia degli operatori del Reparto, ai quali va il mio plauso e ringraziamento, sia della direzione aziendale, che ininterrottamente è alla ricerca di nuove e valide soluzioni per offrire al cittadino un servizio sempre più efficace, più efficiente, più adeguato alle sue esigenze”.

Published in Sanità

A Talsano è quasi tutto pronto per l’evento più attese del paese: i festeggiamenti della Maria S.S. del Rosario. Nelle scorse ore è stato ufficializzato il programma della manifestazione, ancora più ricco rispetto agli anni passati, e con ospiti davvero eccezionali. Si parte sabato 6 ottobre alle 18, con la sfilata degli sbandieratori con partenza alle ore 18 dal Santuario di Nostra Signora di Fatima, passaggio per Corso Vittorio Emanuele e via Garibaldi e arrivo su Largo Rosario alle 19.30, dove avverrà lo spettacolo.

Il giorno successivo, domenica 7 ottobre, la giornata di celebrazione si inaugura con la Santa Messa delle ore 8.30 e a seguire la Processione con il simulacro della Vergine, secondo il seguente percorso: Chiesa del Rosario, via San Francesco, via Sanguzza, via Settembrini, Corso Vittorio Emanuele, piazzale della Chiesa N.S. di Fatima, via Roma, via Maglie, via Giotto, via Regina Elena, via Adua, via G. Garibaldi con rientro nella Chiesa Madonna del Rosario.

Ma i festeggiamenti quest’anno fanno rima con musica e risate e dalle 20 il programma si infittisce di eventi: start alle 20 con i Reissue, Tribute Band di Elisa, a cui faranno seguito i Banana Republic, che inizieranno la loro attesissima performance dalle ore 21. Il clou della serata fortemente voluta dal parroco, Sac. Danilo Minosa, sarà il Comedy Show degli straordinari comici Chicco Paglionico, Francesco D’Antonio e Andrea Monetti, reduci dai successi di Zelig e Colorado Cafè. Il tutto, impreziosito dalle esibizioni dei Pachamama e dai funambolici artisti dell’Associazione Smile di Manuel Manfuso, sempre pronti a divertire il numeroso pubblico.

Media partner TarantoEventi.it.

COMUNICATO STAMPA

Published in Cultura

Prende sempre più forma la nuova creatura dell'Atletico Pulsano, la squadra "Allievi".

La compagine giallonera giovedì sera ha affrontato in amichevole i parietà del Maruggio Social Sport offrendo una partita di grande qualità, nonostante il risultato finale di 3-1 a sfavore.

Ottime indicazioni per mister Palomba, che ha potuto apprezzare il lavoro fatto sul campo dai suoi, che ben hanno figurato nonostante il gruppo sia particolarmente rinnovato.

Di bomber Mevoli il gol dei pulsanesi, che ha finalizzato al meglio un cross dalla trequarti con un una combinazione "stop e tiro" che ha sorpreso l'estremo difensore avversario.

"Un buonissimo test e un ottimo primo tempo - commenta il vicepresidente Francesco Spada - poi siamo calati nella ripresa con qualche errore difensivo che è costato caro. C'è ancora da migliorare tanto sul piano fisico e su quello tattico, le prossime amichevoli in programma ci serviranno per prepararci al meglio per l'inizio della stagione".

COMUNICATO STAMPA

Published in Sport
Pagina 1 di 3

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk