Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Giovedì, 27 Settembre 2018

TARANTO. Sarà il capoluogo ionico ad ospitare, domani, venerdì 28 (ore 9 - 14; 15 - 18) e sabato 29 settembre (ore 9 - 13.30), presso l’Hotel Delfino, il convegno dedicato alle “Patologie polmonari. Dalla Diagnosi alla terapia”.

Le quattro sessioni di lavoro saranno dedicate: alle infezioni ricorrenti delle vie respiratorie; all’inquadramento fisiopatologico e clinico del paziente in caso di insufficienza respiratoria cronica riacutizzata; alla tromboembolia polmonare; all’ipertensione polmonare; alle interstiziopatie polmonari.
Prevenzione, diagnosi con una parentesi dedicata alla toracoscopia, ma anche individuazione della terapia più appropriata. Durante la due giorni si discuterà anche dell’utilizzo dei farmaci per l’asma bronchiale e del trattamento ventilatorio non invasivo utilizzato nei reparti di pneumologia per l’insufficienza respiratoria acuta. Uno sguardo, poi, ai nuovi approcci terapeutici alla Cap ovvero la polmonite acquisita in comunità, che si presenta come un’infezione acuta del polmone acquisita in ambito comunitario da pazienti non residenti in strutture sanitarie, né in condizioni di lungodegenza o RSA o che non siano stati dimessi da un ospedale da meno di 48 ore.
Approfondimenti anche sulle opzioni terapeutiche da utilizzare per la Bpco (broncopneumopatia cronica ostruttiva) e sulle implicazioni cardiache nelle patologie polmonari. La seconda giornata dei lavori sarà intermente dedicata alla gestione pratica delle strumentazioni utilizzate per le patologie polmonari. Quindi, discussione aperta su ossigenoterapia, assistenza infermieristica nella sala endoscopica, tipologia dei ventilatori e 6MWTest (test da sforzo di desaturazione arteriosa).
Ben 34 docenti impegnati, tra relatori, moderatori e presidenti di sessione. Arrivano da tutta la Puglia, ma anche da Catania, Cava de’ Tirreni (SA), Vittorio Veneto (TV), Parma, Matera, Chieti e Roma.
Presidente del convegno nonché referente scientifico dello stesso è il dottor Alfredo Scoditti, responsabile del Reparto di Pneumologia presso la Casa di Cura “San Camillo” di Taranto. Dallo stesso reparto arriva anche il dottor Mario Francesco Damiani, dirigente medico di 1° livello che, assieme al dottor Scoditti, fa parte della segreteria scientifica del convegno.
“Le malattie respiratorie – spiega il dottor Scoditti - rappresentano, comprendendo il cancro del polmone, la seconda causa di morte a livello mondiale. Per il futuro c’è da aspettarsi un ulteriore incremento della loro prevalenza per l’aumento dell’età media della popolazione e per le conseguenze dovute all’abitudine al fumo. La sola broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) sarà, già nel 2020, la terza causa di morte nel mondo”. Di qui, l’importanza del confronto e dell’aggiornamento continuo.

Published in Sanità

Successo per la mostra di Grottaglie (TA). Due nuovi percorsi arricchiranno l’esposizione

Sarà prorogata fino al prossimo 25 novembre la Mostra della Ceramica 2018 TERRA, identità, luogo, materia nell’ex Convento dei Cappuccini a Grottaglie (TA).

La decisione è stata presa dal Comune a seguito del grande successo che l’esposizione ha ottenuto fino ad oggi. Tanti i visitatori che hanno scelto di ammirare le 45 opere internazionali che danno vita alla mostra e straordinario è stato il successo di critica che ha consacrato quello grottagliese come uno degli eventi dell’anno. La proroga si propone di far godere dell’esposizione un numero sempre crescente di visitatori, comprese le scuole del territorio.

Dal primo ottobre, inoltre, la mostra verrà arricchita da due nuovi percorsi. Al primo piano si potranno ammirare gli elaborati della classe di grafica 5 C (anno scolastico 17/18) del Liceo Artistico di Grottaglie. I lavori, guidati dal professore Antonio Quaranta, sono stati prodotti per concorrere alla scelta grafica della mostra. Nonostante la predilezione sia ricaduta su un progetto, che sta accompagnando con successo la comunicazione dell’esposizione, il Comune di Grottaglie ha voluto premiare tutti i ragazzi mettendo in mostra le loro creazioni.

L’altro percorso riguarda i lavori di brand grafico, curati dal professore Elio Dubla, creati dalla classe di grafica 3 C (anno scolastico 17/18) del Liceo Artistico e offerti alla città di Grottaglie per essere utilizzati nei materiali di comunicazione del Comune.

“Le scuole del territorio jonico potranno accedere alla mostra con delle agevolazioni. - dichiara Elisabetta Dubla, assessore all’Istruzione e alla Cultura del Comune di Grottaglie - Gli alunni potranno ammirare l’alto valore artistico internazionale unito alla tradizione simbolica della ceramica grottagliese, un’esperienza che arricchirà il loro percorso scolastico”.

Infine, domenica 4 novembre, in occasione del concerto gratuito "Pansini Project" presso la Chiesa Madre di Grottaglie (ore 20,30), sarà possibile prima visitare la mostra della Ceramica accompagnati dal curatore Antonio Vestita. 

Per partecipare alla visita guidata organizzata da Sistema Museo, in programma alle 17,30, è necessario acquistare il semplice biglietto d’ingresso ed è consigliata la prenotazione (0995623866 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

L’esposizione “TERRA, identità, luogo, materia” – promossa dal Comune di Grottaglie in collaborazione con il Distretto Urbano del Commercio - rende omaggio all’artigianato ceramico, quale elemento essenziale della storia identitaria della città di Grottaglie che da secoli riesce a trasformare la terra in opere d’arte. 


La Mostra della Ceramica è inserita nella programmazione progettuale triennale del Comune di Grottaglie dal titolo ‘Acqua e Terra", a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione - FSC 2014-2020 "Patto per la Puglia". Avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti le attività culturali, promosso dall'Assessorato all'Industria turistica e culturale.

 

INFO MOSTRA:
Antico Convento dei Cappuccini
Via XXV Luglio / Via dei Cappuccini
Grottaglie (TA) - 74023
099 5623866
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Orario di apertura
Dal 1° ottobre: dal venerdì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.
Al di fuori di questi orari e per almeno un gruppo di 10 persone su prenotazione tlefonando al numero 099 5623866

 

Published in Arte

Ingegneri e architetti in piazza per incontrare i cittadini

A Taranto, in piazza della Vittoria. A Martina Franca, in piazza Roma. A Ginosa, in piazza Marconi domenica 30 settembre dalle 10 alle 17.

In terra ionica, dunque, ben tre avamposti di un evento che avrà luogo in tutta l’Italia. 

La Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica è stata istituita dalla Fondazione Inarcassa, in stretta ed operativa collaborazione con il Consiglio Nazionale degli Ingegneri e il Consiglio Nazionale degli Architetti. La manifestazione si avvale del contributo scientifico del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, del Dipartimento della Protezione Civile, della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane e della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica.
In provincia di Taranto, per l'Ordine degli Ingegneri, la realizzazione è stata direttamente curata dal presidente Giovanni Patronelli e dal presidente della commissione Strutture Davide Mancarella con l'ausilio del Consiglio. Per l’Ordine degli Architetti dal presidente Massimo Prontera e dall’arch. Antonio Massa che si occuperà direttamente del presidio di piazza Roma, a Martina Franca.


Tre piazze, dunque, dove 48 professionisti (41 ingegneri e 7 architetti) saranno operativi negli stand DIAMOCI UNA SCOSSA dove i cittadini potranno acquisire informazioni utili e prenotarsi sul portale (domenica e anche successivamente) per ottenere un sopralluogo a titolo gratuito, nel mese di novembre, a casa propria.
Gli ingegneri e gli architetti che hanno aderito all'iniziativa distribuiranno il materiale informativo sulla sicurezza degli edifici e sulle agevolazioni previste dal SismaBonus.


DIAMOCI UNA SCOSSA nasce dalla necessità di rendere i cittadini consapevoli del rischio sismico e dell’esigenza di un’adeguata prevenzione.
Come detto, domenica prossima nelle tre piazze di Taranto, Martina Franca e Ginosa sarà possibile fissare visite tecniche gratuite: novembre sarà infatti il mese della Prevenzione sismica.
Ingegneri e architetti della provincia di Taranto danno appuntamento a domenica prossima, dalle 10 alle 17 in piazza della Vittoria (Taranto) piazza Roma (Martina Franca) e piazza Marconi (Ginosa).

ECCO TUTTI i professionisti in campo

 

 

I 41 ingegneri
Angelo RICCI

Giuseppe CARLUCCI

Alessandro BUZZACCHINO

Giovanni PATRONELLI

Carmine PANNO

Umberto
PIGNATELLI

Adriano GALANTE

Francesco MINGOLLA

Stefano CIRIELLO

Claudio PERRONE

Marco TROINA

Marco PERRONE

Marco MELE

Davide MANCARELLA

Martina PASTORE

Simone MAIRO

Paolo GASPARRO

Salvatore SCATIGNA

Luigi Alberto Ciro DE FILIPPIS

Mario STIGLIANO

Francesco SEBASTIO

Antonelia D'APRILE

Giuseppe SANTORO

Orazio SETTE

Antonio PISTO

Leonardo NOCCO

Francesco COMES

Leonardo LISI

Raffaele
CONVERTINO

Vito CAPOTORTO

Massimo NISI

 

Armando RISMONDO

Salvatore FIORE

Angela LATERZA

Cosimo FRASCELLA

Francesca TAGLIENTE

Catia LEREDE

Vito SPADA

Gian Luca DI MARCO

Anania CHIARELLI

I 7 architetti

Vanessa GIANNOTTA

Michele ANGELINI
Antonio MASSA
Martino SEMERARO
Piero Angelo CHIARELLI
Vincenzo SALAMINA
Rosa ROCHIRA

Published in Cronaca

“Perché PugliaPromozione ha fatto un uso diffuso dell’istituto dell’affidamento diretto anche per importi superiori ai 40mila euro? E quali sono le ragioni per le quali risultano ancora aperte procedure del 2017 oltre che del 2018 e quali le ragioni per cui spesso non sono indicati i nomi delle società aggiudicatarie dei bandi?”.
Sono solo alcuni dei quesiti alla base dell’interrogazione che il consigliere regionale del Gruppo Misto, Gianni Liviano, ha indirizzato al presidente del Consiglio regionale, Mario Loizzo, e per conoscenza al presidente della Giunta regionale, Michele Emiliano, nonché al responsabile dell’Anac.
Questa volta è l’attività di PugliaPromozione, agenzia regionale per la promozione turistica, a finire sotto la lente di ingrandimento del consigliere Liviano.
Un’interrogazione  molto dettagliata per quanto riguarda l’attività di PugliaPromozione e che punta a fare chiarezza su diversi punti.
“Al di là della dimensione etica dell’intera vicenda che segnalo nella mia interrogazione - spiega Liviano -, il ricorso agli affidamenti sotto soglia significa che, così, si sta accontentando un po’ tutti e che, quindi, alla base non c’è un vero progetto nè una programmazione degna di tal nome”.
Altri punti evidenziati nell’interrogazione, il fatto che alcune società risultano essere svariate volte beneficiare di affidamenti diretti e che risultano essere destinatari di fondi anche associazioni datoriali.

di seguito la dettagliata interrogazione del Consigliere Liviano:

Alla c.a.

presidente del Consiglio regionale

dott. Mario Loizzo

e p.c.

Presidente della Giunta regionale

dott. Michele Emiliano

 

Responsabile Anac

OGGETTO: INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

PREMESSO
- che come si evince dal sito www.agenziapugliapromozione,it, nella pagina indicata come bandi di gara e contratti: informazioni sullesingole procedure in formato tabellare, l'agenzia regionale Puglia
promozione ha aggiudicato nel periodo dal 1/1/2016 al 21/9/2018 unnumero pari a 670 bandi per un ammontare complessivo di euro15.833.225,22;

- che tali bandi sono stati così ripartiti:

anno 2018 n. 182 per un ammontare complessivo di euro 5.550.873,11;
anno 2017 n. 362 per un ammontare complessivo di euro 8.191.098,00
anno 2016 n. 126 per un ammontare complessivo di euro 2.141.254,11;
- che nell'anno 2018 i bandi sono stati aggiudicati secondo le seguenti procedure:

n. 159 AFFIDAMENTI IN ECONOMIA: AFFIDAMENTI DIRETTI per un totale
di euro   2.598.452,
n. 1 PROCEDURA risultante ancora APERTA per un totale di euro 408.900,00
n. 2 PROCEDURE NEGOZIATA PREVIa PUBBLICAZIONE DEL BANDO per un totale di euro   269.881,14
n. 19 PROCEDURE NEGOZIATE SENZA PUBBLICAZIONE DEL   BANDO per un totale di euro     2.003.639,63,
n 1 PROCEDURA NEGOZIATA DERIVANTE DA AVVISI CON CUI SI INDICE LA GARA per un totale di euro 220.000,00
- che nell'anno 2017   i bandi sono stati aggiudicati secondo le seguenti procedure:

n. 321 AFFIDAMENTI IN ECONOMIA. AFFIDAMENTI DIRETTI per un totale di euro                     6.902.811,00;
n.1 PROCEDURA risultante ancora APERTA per un totale di euro   9.049,00;
n. 38 PROCEDURE negoziate PREVIA pubbl. bandi per un totale di euro 1.054.147,11;
n. 2 PROCEDURE ristrette derivanti da AVVISI con cui si indice la gara   per un totale di euro   228.722,00;
- che nell'anno 2016 i bandi sono stati aggiudicati secondo le seguenti procedure.

110 AFFIDAMENTI IN ECONOMIA: AFFIDAMENTI DIRETTI per un totale
di euro   1.606.119,95;
n. 2 AFFIDAMENTI IN ECONOMIA: COTTIMO FIDUCIARIO per un totale di euro   28.000;
n. 3 PROCEDURE NEGOZIATE PREVIA PUBBLICAZIONE BANDO per un totale di euro 324.197,00;
N. 10 PROCEDURE RISTRETTE per un totale di euro   171.063,16;
N. 1 PROCEDURE NEGOZIATE SENZ A pubblicazione di bando per un totale di euro 11.875;che pertanto nel triennio considerato, i dati risultano così aggregati:

n. 590 AFFIDAMENTI DIRETTI (88,05% dei bandi complessivi) per untotale di euro 11.110.383,29 euro (pari al 70% dell'importo complessivo erogato);

n. 43 PROCEDURE NEGOZIATE PREVIA PUBBLICAZIONE BANDO (6,42% deibandi complessivi) per un totale di euro 1.648.225 (pari al 10,41%);
n. 20 PROCEDURE NEGOZIATE SENZA PUBBLICAZIONE BANDO (2,98%) per un totale di euro 2.015.514,63 (pari al 12,73%);
n. 3 PROCEDURE NEGOZIATE DERIVANTI DA AVVISI CON CUI SI INDICE LA GARA per un totale di euro 428.722,00;
n. 10 PROCEDURE RISTRETTE per un totale di euro 171.063,16;
n. 2 AFFIDAMENTI A COTTIMO FIDUCIARIO per un totale di euro 28.000;
n. 2 PROCEDURE NEGOZIATE DERIVANTI DA AVVISI CON CUI SI INDICE LA GARA per un totale di euro 428.722;
n. 2 PROCEDURE APERTE per un totale di euro 417.949,00.
CONSIDERATO:

- che in molti casi non sono indicati sul sito i nomi di soggetti di impresa beneficiari di affidamenti diretti o di procedure negoziateprevia pubblicazione dei bandi;
- che l'importo massimo di 40.000 per l'affidamento diretto risulta essere superato in svariate circostanze;
- che alcune società (a mero titolo esemplificativo si cita la società Protem srl e la società Salento d'amare ) risultano essere svariate volte destinatarie di affidamenti diretti;
- che risultano essere destinatari di fondi alcune associazioni datoriali (Confindustria Lecce e Confartigianato Lecce p.e.s);

CHIEDE ALLA S.V.

- di conoscere le ragioni per cui sono state adottate queste modalità nell'aggiudicazione dei bandi;
- in particolare le ragioni per cui si è fatto un utilizzo così diffuso dell'istituto dell'affidamento diretto anche per importisuperiori a 40.000;
- se il rappresentante legale della società Protem è persona vicina a personaggi impegnati nel mondo della politica;
- quali sono le ragioni per cui risultano sul bando ancora aperte procedure nel 2017 (oltre che del 2018);
- quali sono le ragioni per cui nel sito non sono spesso indicati i nomi delle società aggiudicatarie dei bandi.

 

Published in Politica

È una lunga serie di rilievi quella mossa, all’indirizzo dell’operato di Apulia Film Commission, dal consigliere regionale del Gruppo Misto, Gianni Liviano, e tutti racchiusi in una interrogazione a risposta scritta indirizzata al presidente del Consiglio regionale, Mario Loizzo, e per conoscenza al presidente della Giunta regionale, Michele Emiliano, e alla Corte dei Conti.
Si tratta di un lavoro minuzioso e certosino portato avanti dal consigliere regionale tarantino e che fa seguito a quello sull’affidamento al Teatro pubblico pugliese della somma di 1 milione di euro nell’ambito del “Polo territoriale delle Arti e della Cultura Fiera del Levante 2018".
E, allora, eccoli i rilievi: assenza puntuale nella trasmissione dei flussi informativi; assenza dell’autorizzazione da parte del consiglio di amministrazione di Apulia Film Commission per l’accordo di cooperazione per la realizzazione integrata di servizi pubblici finalizzati alla valorizzazione, promozione e comunicazione della puglia come destinazione turistica e come industria culturale cinematografica sottoscritta in data 20/10/2017 tra il presidente della Fondazione Apulia Film Commission e l’Agenzia Regionale PugliaPromozione con durata di tre anni a partire dall’accordo; assenza, all’interno del nuovo “regolamento per il reclutamento del personale dipendente e per l’instaurazione dei rapporti di collaborazione” ( approvato dal c.d.a. in data 24 aprile 2018), delle procedure di affidamento di incarichi professionali, e il non recepimento, all’interno del l’art. 7 di tale regolamento “commissioni esaminatrici”, di quanto suggerito dall’Organismo di vigilanza nel parere espresso in data 31 luglio 2017, e approvato dal c.d.a. il 1 agosto 2017, sui criteri di nomina delle commissioni; assenza di trasparenza nelle procedure finalizzate alla richiesta di sponsorizzazione della fondazione; abuso nell’utilizzo della procedura di affidamento diretto anche nelle more dell’assenza dei requisiti di unicità ed esclusività nei servizi offerti e la non chiarezza delle motivazioni che inducono all’individuazione di tale procedura di aggiudicazione; individuazione di soggetti affidatari direttamente da parte del direttore generale dell’Afc e non già da parte del rup; assenza, nelle determine di nomina, delle motivazioni che hanno condotto alla scelta dei commissari delle commissioni esaminatrici; assenza dei riferimenti alle dichiarazioni di assenza di conflitti di interessi e di cause di incompatibilità; assenza sul sito della Fondazione dei curricula dei commissari.
“Si tratta - spiega ancora Liviano - di rilievi espressi dall’Organismo di vigilanza della stessa fondazione Apulia film commission (che fa riferimento all'assessorato all’Industria turistica e culturale presieduto dall'assessore Capone) nei verbali di maggio e del 13 e del 18 luglio del 2018. Ecco - conclude Liviano - di questi rilievi chiedo conto nella mia interrogazione (che si allega)”.

 

 

Published in Politica

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk