Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Sabato, 12 Gennaio 2019

Il corpo di fabbrica centrale, l’antica torre, avamposto militare, di questa stupenda masseria è tornato al suo antico splendore e se vogliamo, pur nel rispetto assoluto della sua antica morfologia architettonica, con un restauro conservativo-filologico, l’architetto restauratore Francesco Carbotti di Grottaglie, ha fatto un’operazione magistrale sia dal punto di vista strutturale che da quello estetico ambientale.

Quindi, la parte residenziale di questa importante struttura, sarà, non solo, un buen retiro per il suo proprietario (amante della storia e della conservazione), l’imprenditore di origini grottagliesi ma residente a Modena, il dott. Adriano Annicchiarico, ma anche un resort exclusive per gli amanti del lusso.
Giorni fa, è partita la seconda fase progettuale per l’acquisizione di tutti i pareri da parte: della Soprintendenza, Commissione Paesaggistica, A.S.L. e Permesso di Costruire, per i lavori da effettuarsi per il secondo lotto. Questa, affidata sempre all’architetto Francesco Carbotti, con la collaborazione dell’ingegnere Domenico Pappadà per ciò che concerne la progettazione degli impianti elettrici, che sta procedendo per la realizzazione di due suite, extra lusso, un ristorante stellato e la sistemazione dei giardini della corte interna. Si tratterà, anche questa volta, di un restauro conservativo-filologico, il quale interesserà, della vecchia struttura: il frantoio, il deposito granaglie e il deposito olive.
Il restauro conservativo filologico prevede, oltre al consolidamento della struttura dal punto di vista statico e al restauro della materia costituente il manufatto architettonico, anche l’integrazione delle parti mancanti, senza snaturare l’essenza stessa del manufatto architettonico. Il tutto è in funzione di una più omogenea lettura estetica dell’insieme e per ciò che attiene l’aspetto funzionale, si fa riferimento alle prescrizioni imposte dalle vigenti normative in campo igienico-sanitario.
Il tutto sarà effettuato sotto l’Alta Sorveglianza del MIBACT-SABAP-LE: Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Brindisi-Lecce-Taranto che ha, nella figura dell’Arch. Carmelo Di Fonzo, il suo Funzionario e Responsabile del procedimento e, come Soprintendente, l’Arch. Maria Piccarreta.
Decenni di abbandono e le angherie del tempo e degli uomini hanno compromesso la bellezza originaria di queste meravigliose strutture (dal XIV sec. al XIX sec.) che abbisognano di interventi, importanti, di restauro e ridefinizione funzionale. Altresì, sempre per questa fase dei lavori di Restauro della Masseria Antoglia, è prevista la pulitura di tutte le facciate interne e prospicienti la strada omonima, con la sistemazione dei vecchi muri a secco.
Nelle foto, realizzate in occasione della nevicata del 4 gennaio 2019, si può ammirare il corpo centrale dell’Antoglia con la sua torre merlata di età medievale (XIV secolo), tornata a risplendere, mentre, ben visibili i lati non ancora restaurati, il lato destro, parte interessata del secondo lotto oggetto di progettazione e autorizzazioni.
Quindi, l’Antoglia-Resort, con la sua Spa, sala congressi, ristorante, sala ricevimenti, piscina, giardini dove poter passeggiare, miniappartamenti e suite, sarà un polo di attrazione per il turismo di lusso che in Puglia sta avendo un interessante exploit.

Published in Arte

Nadia Toffa torna nel Quartiere Tamburi: la popolarissima conduttrice televisiva del programma “Le Iene” di Italia1 incontrerà amici e fan alle ore 14.30 di martedì 15 gennaio prossimo, presso il Teatro della Parrocchia in piazza Gesù Divin Lavoratore, nell’omonima piazza al quartiere Tamburi di Taranto.

Nell’occasione presenterà il suo libro “Fiorire d’Inverno. La mia storia” in cui racconta la sua lotta contro la malattia che l’ha colpita un anno addietro; Nadia Toffa sarà poi disponibile per autografare le copie del libro.

 Nadia Toffa ha indissolubilmente legato il suo nome al Quartiere Tambiuri quando ha “sposato” l’iniziativa “Ie jesche pacce pe te”, di cui è diventata testimonial a livello nazionale, per la raccolta di fondi organizzata da Tutti gli amici del Mini Bar, promotore il titolare Ignazio D’Andria, un esercizio commerciale ubicato nella stessa piazza, che con l’Associazione “Arcobaleno nel Cuore” ha permesso la realizzazione delle nuove strutture di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale SS. Annunziata di Taranto.

Proprio grazie all’impegno di Nadia Toffa la iniziativa benefica, basata sulla vendita di magliette recante la scritta in vernacolo tarantino “Ie jesche pacce pe te”, assurse agli onori della cronaca nazionale, accendendo così i riflettori dei media sulle problematiche ambientali del Quartiere Tamburi

Nadia Toffa è nel capoluogo jonico per ricevere la cittadinanza onoraria da parte del Comune di Taranto, la cerimonia è in programma a Palazzo di Città lunedì 14 gennaio.

 

Edito nello scorso ottobre per i tipi di Mondadori, nel libro “Fiorire d’Inverno. La mia storia” Nadia Toffa si racconta: «la malattia, l'avere bisogno di aiuto – ha detto la conduttrice televisiva – mi hanno costretto a riprendere contatto con la mia parte più tenera e indifesa, quella più umana. Da piccola mi piaceva camminare sui prati imbiancati dalla neve e quando ero fortunata mi imbattevo in una famiglia di bucaneve. I loro boccioli, in apparenza fragili e piegati verso il basso, erano capaci di compiere un miracolo, fiorire in inverno. Ogni volta che ripenso alla mia vita e a tutto quello che è successo, mi ricordo dei bucaneve, della loro audacia e del fatto che i miracoli accadono…»

 

Published in Taranto&provincia

Il fascino della storia dell’uomo, che rivive in racconti, inflessioni dialettali, miti e riti del nostro sud sarà il filo conduttore del convegno nazionale dedicato ad Ernesto De Martino, a 110 anni dalla sua nascita, che il Liceo Moscati di Grottaglie ospiterà nell’aula magna S.Elia il 14 e 15 gennaio prossimi, grazie al ricco apporto organizzativo e culturale della Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio delle province di Brindisi, Lecce e Taranto.

L’evento culturale sarà coordinato dal capo dipartimento di lettere prof. Dino Castelli e dalla docente Marilena Cavallo, che ne hanno anche curato i lavori di preparazione e diffusione all’interno del Liceo.

Le lingue come produzione spirituale e culturale, perché ogni lingua porta con sé una visione del mondo, sarà il tema della relazione della prof.ssa Annarita Miglietta, linguista dell’Unisalento, che aprirà i lavori dopo il saluto della Dirigente Scolastica Anna Sturino, dell’architetto Maria Piccarreta, soprintendente Sabap-Le e della docente Evelyn Zappimbulso. Il demoantropologo Alessandro D’Amato relazionerà sul lamento funebre, come orizzonte mitico-rituale di risoluzione delle crisi determinate dal cordoglio. La mattinata del 15 gennaio sarà inaugurata dal prof. Pierfranco Bruni, archeologo direttore del Ministero Beni Culturali, responsabile area demoantropologica Sabap-Le, che declinerà la ritualità magica con la letteratura del ‘900, attraverso le opere di scrittori italiani tra cui Pirandello, D’Annunzio e Pavese, che hanno radicato un confronto con la ricerca del rito e del furore demartiniano. Il convegno si concluderà nella serata del 15 gennaio, con l’ntervento dell’antropolgo dell’Unisalento Eugenio Imbriani sulla frode magica e sul rischio che la realtà che ci circonda possa perdere la sua domesticità.

Terminerà l’evento l’ispettore Miur Antonio Genise che illustrerà il prezioso contributo che Ernesto De Martino, uno dei maggiori intellettuali italiani del Novecento, ha saputo donare alla nostra terra. L’importante convegno, dal titolo “Magia e Sud”, sarà animato dai lavori e dalle performance degli studenti del Liceo Moscati. Il recupero della cultura simbolo di una terra, che rivive nei dialetti, nelle tradizioni, ma soprattutto nella storia che vibra dal basso, dai campi, la più vera, quella non scritta e che urlerà sempre sete di conoscenza e ricerca, perché porta i segni del passato che ogni uomo del sud avrà in eterno scolpito nello sguardo fiero, nell’animo semplice e nobile, nel sangue che sa di sacrificio e tradizioni. Questi saranno i calibri delle relazioni, questo il senso e l’alto valore formativo, soprattutto per gli studenti, ma non solo, del convegno nazionale “Magia e Sud” voluto ed ospitato dal Liceo Moscati di Grottaglie.

Published in Scuola&Istruzione

Recentemente si è insediata la Commissione provinciale di Garanzia del PD di Taranto.

La composizione della Commissione è la seguente: Francesca Battista, presidente;   Giuseppe Ciniero, componente; Paolo Gulino, componente;  Giovanni D'Auria, componente; Marco Strazzeri, componente; Carmine Trani, componente; Giuseppe Tursi, componente. La Commissione di Garanzia si riunisce presso la sede provinciale del PD di Taranto in via Principe Amedeo n.378.

Il suo Indirizzo mail è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Published in Politica

Si terranno anche a Taranto e in provincia le iniziative di mobilitazione promosse dal Partito Democratico in tutta Italia contro la manovra economica del governo penta-leghista che aumenta le tasse e non mantiene le promesse.

Oggi sabato 12 gennaio 2018 si terranno iniziative a Taranto in piazza M. Immacolata dalle 10.00 alle 13.00 e a Martina Franca in piazza XX Settembre dalle 9.30 alle 13.00.

Published in Politica

Bene utilizzo droni per contrasto e prevenzione disastri ambientali

“Riconvertire economicamente un territorio significa anche cogliere le sfide e le opportunità che la globalizzazione positiva offre al nostro Paese. In questo senso la visita ai siti Leonardo di Taranto e Grottaglie è stata l’occasione per conoscere un settore in forte espansione, ma soprattutto un comparto candidato a rientrare a pieno titolo all’interno del percorso che stiamo tentando di portare avanti per la città e la sua provincia.

L’aerospazio e la difesa, insieme allo studio sulle energie rinnovabili grazie all’istituzione del Tecnopolo del Mediterraneo, sono in grado di affrancare Taranto dalla vocazione industriale legata unicamente allo stabilimento siderurgico. Leonardo è il maggior player nazionale del settore aerospazio e difesa, l’unico ad oggi che può definirsi completamente ‘resiliente’ alla crisi economica: nel caso specifico lo stabilimento di Grottaglie conta commesse fino al 2030 e si distingue inoltre per il processo produttivo denominato one piece barell, il quale prevede la realizzazione del tronco di fusoliera come pezzo unico, completamente in fibra di carbonio. Siamo quindi di fronte a un’eccellenza non solo territoriale ma anche italiana e internazionale, caratterizzata in particolare da un’elevata capacità di attivazione economica, in riferimento soprattutto ai livelli occupazionali.

Sembra naturale, quindi, come il nostro interesse si stia indirizzando anche verso questo tipo di attività, in primis perché il territorio ne è già dotato e in seconda battuta perché detiene un ulteriore primato importante, ossia l’applicazione di natura duale: l’aerospazio e la difesa è ugualmente adottabile per rispondere sia a scopi civili che militari. Pensiamo solamente all’uso di droni, radar, sensoristica e sistemi per monitorare, prevenire e gestire emergenze ambientali oppure per rilevare e contrastare minacce alla sicurezza del sistema nazionale.

Abbiamo toccato con mano uno dei maggiori know how di stampo tecnologico in Italia, averlo in città rappresenta per noi un punto di forza che ci inorgoglisce, anche perché offre impiego a un gran numero di cittadini.

 Per questi motivi siamo convinti che le visite presso gli stabilimenti ETN di Taranto - nel quartiere Paolo VI - e di Grottaglie possano modellarsi perfettamente con le nostre esigenze, che mirano appunto alla diversificazione economica di un intero territorio”.

Lo dichiarano i parlamentari del MoVimento 5 Stelle, Aresta, Cassese, De Giorgi, Ermellino, Turco e Vianello, che hanno visitato nella giornata di venerdì gli stabilimenti Leonardo di Taranto e Grottaglie.

 

Published in Politica

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk