Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Martedì, 08 Gennaio 2019

Ritorna l'appuntamento presso il Teatro Comunale di Carosino (TA) con il Teatro Festival 5°Premio Nazionale di Teatro Città di Carosino, con la Direzione Artistica di Davide Roselli.

Quest'anno l'intera organizzazione è affidata alla CarusTeatro APS, che avrà il sostegno della Regione Puglia, del Mibact e la collaborazione dell'Ass. Comunicare.
La stagione teatrale avrà inizio Sabato 19 Gennaio e vedrà in scena la Comp. Instabile Napolinscena di Taranto con il grande classico "Miseria e Nobiltà", spettacolo che sarà messo in scena in lingua napoletana per la Regia di Ascanio Cimmino.
Seconda serata Venerdì 1 Febbraio con la Comp. Teat. Costellazione di Formia (Latina) con lo spettacolo "Chocolat" testo e Regia di Roberta Costantini, spettacolo assolutamente da non perdere per l'originalità e la qualità interpretativa e attoriale, nonchè plurivincitore in Italia,Francia,Polonia,Canada,Romania,Ungheria, ecc... .
Terza serata Sabato 16 Febbraio con la Compagnia dell'Eclissi di Salerno che metterà in scena "La governante" testo di V. Brancati per la Regia di M.Andria, spettacolo vincitori di tantissimi premi nel panorama teatrale italiano, giunto ormai alla sua 30^a replica.
Quarta serata con gli amici de La Cricca di Taranto, Venerdì 15 Marzo, che metteranno in scena un divertentissimo spettacolo dal titolo "Alla ricerca di Eveline", testo e Regia di Aldo L'Imperio.
Nella quinta serata, Sabato 30 Marzo,in scena la Compagnia vincitrice della passata edizione del Teatro Festival, la Compagnia Incontri di Portici (Napoli), con il più grande classico napoletano "Filumena Marturano" di E. De Filippo per la Regia di F. Iurlaro.
La sesta serata, Venerdì 5 Aprile, vedrà sul palcoscenico la squadra organizzativa della CarusTeatro APS, fuori concorso, con lo spettacolo "Minchia signor Tenente" di A. Grosso per la Regia di Davide Roselli.
Nella settima ed ultima serata in concorso, Sabato 4 Maggio, in scena la Corte dei Folli di Fossano (Cuneo), una tra le migliori 5 Compagnie italiane, con lo spettacolo "Nel nome del padre" di L.Lunari, spettacolo plurivincitore italiano nel 2018.
Nella serata di gala e premiazione che avrà luogo in Piazza Vittorio Emanuele presso il Castello D'Ayala Valva in un'imponente e particolare location (nel mese di Giugno con data da stabilire), ci sarà lo spettacolo di teatro-canzone con P40 e Donna Lucia di Lecce, oltre che nel preserata la consegna dei riconoscimenti ai vincitori del Teatro Festival, che saranno decretati da un'apposita giuria tecnica.

TEATRO COMUNALE DI CAROSINO
via Vittorio Veneto
x info e prenotazioni: 3917222559 (anche sms e/o whatsapp)
CarusTeatro Festival (facebook/instagram)
Biglietto € 5,00

Published in Spettacolo

Dall'8 all'11 gennaio il Due Mari WineFest, festival dedicato alle eccellenze enogastronomiche pugliesi e italiane, organizzato da Stefania Ressa, Andrea e Fabio Romandini e diventato un punto di riferimento a Taranto e in Puglia, sarà al Pitti Uomo a Firenze nello spazio di Armata di Mare.

Pitti Uomo è la piattaforma più importante a livello internazionale per le collezioni di abbigliamento, accessori uomo, per il lancio dei nuovi progetti sulla moda e sarà, quest'anno, un'occasione per promuovere le eccellenze enogastronomiche pugliesi.

La collaborazione tra il Due Mari WineFest e il brand d'abbigliamento, che coniuga la passione per il mare alla moda, fa luce sulle forze positive del territorio tarantino; forze che remano nella stessa direzione: promuovere Taranto e tutto ciò che di bello la caratterizza. Sì, perché a rappresentare Armata di Mare al Pitti Uomo – oltre a Facib, azienda proprietaria del marchio – ci sarà Pierpaolo Pulpito, imprenditore tarantino e distributore del marchio per Puglia, Calabria e Basilicata, oltre che proprietario del primo store monomarca aperto in Italia e situato in viale Liguria a Taranto.

“Siamo contenti di collaborare con Pierpaolo Pulpito e il suo staff – dichiarano gli organizzatori del Due Mari WineFest – perché si è creata una bella sinergia e perché siamo convinti che questa liaison non può che essere valore aggiunto. La partecipazione del Due Mari WineFest al Pitti non fa che confermare la nostra voglia di crescere anche al di là dei confini locali.”

Il tema “fashion” sarà così legato a quello del “wine”. Quello tra le aziende luxury e il vino, tra l'altro, è un binomio considerato strategico da molti brand per l'esaltazione del Made in Italy. Da qui l'idea avanzata dal Due Mari WineFest di portare in degustazione al Pitti la linea "Fashion Edition" di una delle più rinomate cantine pugliesi: Varvaglione.

L'azienda si è lasciata ispirare dei tessuti classici – pied de poule, spigato, pois, classico gessato – che hanno fatto del nostro paese un brand sinonimo di eleganza e ricercatezza; così è nata la linea di vini 12emezzo Fashion Edition. Chi sceglie la collezione vini Fashion Edition beve il Made in Italy due volte: nel vino e nell’estro creativo del grande design. Lo scopo è offrire un’esperienza sensoriale da cui la vista non può essere esclusa, neanche prima che la bottiglia venga aperta e il vino versato.

Non solo vini al Pitti. Infatti, con la collaborazione di Masseria Savoia Resort – sponsor dell'iniziativa e gioiello incastonato tra Basilicata, Puglia e Calabria, per la precisione a Ginosa, e oasi di pace e tranquillità - il Due Mari WineFest abbinerà al vino i taralli di Bontà Pugliese: azienda del massafrese, che vanta una storia fatta di profumi di farina, di olio, spezie e zucchero, che miscelandosi danno origine ai prodotti tipici del nostro territorio: i taralli, le frise e le orecchiette. Territorio, che si farà spazio ancora una volta nella culla del Rinascimento rafforzando ancora di più quel gemellaggio ormai noto tra la Puglia e la Toscana nel segno dell'enogastronomia e del quale il Due Mari WineFest si fa portavoce da 2 anni.

 

Published in Cronaca

“Reparti nuovi di zecca che non decollano per carenza di personale. Corsie attivate a singhiozzo e Ospedale di comunità fermo al palo.

È il bilancio del sopralluogo - verifica nell’Ospedale San Marco di Grottaglie, effettuato stamattina da Francesca Franzoso, consigliere regionale di Forza italia e dall’on Mauro D’ Attis, segretario regionale del partito a seguito della pubblicazione, avvenuta a novembre scorso, della delibera di giunta regionale che ridisegna la fisionomia del nosocomio trasformandolo in Pta. Ad accompagnare nel sopralluogo, oltre al personale e dirigenti del nosocomio, anche il direttore generale dell’Asl, Stefano Rossi e il direttore amministrativo, Gregorio Colacicco. 

Se la grande scommessa del piano di riordino ospedaliero è la medicina territoriale, dichiara Franzoso, qui ci troviamo di fronte ad un enorme potenziale purtroppo inespresso.
I numeri parlano da soli: dei 32 posti letto di lungodegenza , ne sono operativi solo la metà per carenza di infermieri. Il reparto di riabilitazione, nuovo di zecca, con arredi ancora imballati, non è entrato pienamente in funzione per carenza di personale medico: dei 40 posti letto, tra riabilitazione ortopedica, cardiologica e pneumologica, ne sono stati attivati appena dieci, un quarto del totale. Per l’ospedale di comunita’, che sin da novembre 2017 chiedo al governo regionale , non è stato ancora ancora definita la convenzione con i medici di base : il progetto, scritto nero su bianco nella delibera di novembre, prevede 12 posti letto.
Insomma il S. Marco, fino a ieri fiore all’occhiello del sistema sanitario provinciale, oggi è una struttura incompiuta, stretta tra annunci e ritardi clamorosi".

 

Published in Politica

È questa la somma del ricavato del biglietto d'ingresso (con un'offerta libera e volontaria) della mostra di presepi artigianali promossa, a Grottaglie (Taranto), da Pietro Abbruzzese.

I fondi serviranno, in particolare, all'acquisto di un bisturi elettrico di cui dotare l'ospedale pediatrico somalo, strumento chirurgico importante perché, mentre taglia, coagula contemporaneamente il sangue, per evitare emorragie. L'iniziativa "l'arte di fare beneficenza" è stata inaugurata il 22 novembre scorso, nella festività di Santa Cecilia, nella cappella di san Pietro e Paolo, nel centro storico di Grottaglie. Tra i presepi della mostra, tutti realizzati dallo stesso Abbruzzese, anche un grande esemplare "in stile arabo-palestinese", con particolari luci ed effetti visivi. Pietro Abbruzzese, medico chirurgo in pensione tarantino, da tempo residente a Grottaglie (nel cui ospedale ha lavorato), ha unito così la passione per i presepi alla volontà di raccogliere fondi per i bambini meno fortunati. All'inaugurazione, hanno preso parte l'assessore alla cultura del Comune di Grottaglie Elisabetta Dubla e il direttore dell'ospedale sanitario Mas Children Pietro Abbruzzese, cugino ed omonimo dell'organizzatore, cardiochirurgo in pensione, già primario all'ospedale Regina Margherita di Torino, oggi direttore sanitario dell'ospedale Mas Children. L'intento è "aiutare questi bambini bisognosi di cure ed attenzioni proprio come Gesù, nato povero, in una grotta, al freddo ed al gelo - ha dichiarato l'organizzatore -. L'invito è continuare a contribuire a questa opera di solidarietà. Si può ancora sostenere l'ospedale donando il 5 per mille alla fondazione onlus Marco Berry, che si occupa del sostegno all'ospedale Mas Children (codice 97747030019)". Si è svolta intanto anche l'estrazione della lotteria di beneficenza a favore dell'ospedale pediatrico Mas Children. Questi i biglietti estratti: primo premio, numero 64 grigio (presepe artigianale); secondo premio: numero 3 rosa (robot da cucina, offerto da uno sponsor); terzo premio: numero 36 grigio (abat-jour con luce a led, offerto da uno sponsor). Per informazioni: tel. 3407382926.
"Ringraziamo i tanti visitatori per la loro generosità. E' quello che accade quando la filantropia indossa i panni della cristianità, con un piccolo vezzo di orgogliosa tarentinità - dichiara Pietro Abbruzzese -. Sono stati tanti gli intervenuti, anche da altre province, tutti con l’intento di gustare ogni piccolo particolare delle opere in mostra, ma soprattutto con la ferma volontà di fare beneficenza all’ospedale Mas Children: presidio sanitario di eccellenza, nella vicina Africa, sognato prima, e fortemente voluto poi, diretto con professionalità e con il cuore dal cugino e omonimo professor Pietro Abbruzzese, cardiochirurgo neonatale e infantile, professionista stimato a livello internazionale, anche lui tarantino".
"L'idea - spiega il gruppo organizzatore - è stata mettere insieme l’abitudine devozionale dell’allestimento del presepe e ciò che evoca, con l’ospedale pediatrico; così, ogni soldino donato si è tinto di sacro, perché regalato direttamente al bambinello Gesù in persona, vivo, che tutti abbiamo sentito farsi carne nella carne di quei bambini bisognosi di ogni tipo di cure. E' questa la sempre attuale e reiterante “kenosis” della divinità di un Dio che vive ancora oggi, come è accaduto più di duemila anni fa, in un bambino che giace, però, nel lettino di un ospedale pediatrico e che, proprio perché particolarmente disagiato, chiede aiuto a ciascuno di noi come fece allora con i pastori e i magi". Tra tanti presepi in mostra, c'è stata l’esperienza del “presepe vivo e perdurante” dell'ospedale somalo, presentata dagli organizzatori: "Un luogo - ha detto Abbruzzese - in cui i 365 giorni dell’anno sono tutti '25 dicembre': Natale, perché lì, tutti i giorni, nasce il Bambinello in ogni bambino strappato alla morte. Questo ha indotto tutti i presenti a una venerazione dei molti presepi, che in questo periodo affollano le nostre case e le nostre chiese, più 'di senso', dando un aiuto, piccolo o grande che sia, ma concreto, a quel “presepe vivo”, dove la vita di ogni bambino è ritenuta sacra".

Published in Sociale&Associazioni

Apprendiamo dalle cronache dei giornali che sarebbe stato organizzato per martedì 8 un nuovo tavolino di Lacarra nel vano tentativo di organizzare un buffet intorno a Michele Emiliano per le regionali 2020.

Leggiamo tra i partecipanti sigle fra le più disparate, per lo piu titoli di scatole vuote prive di progetto, tradizione e cultura politica.

Al contempo Lacarra, Emiliano e il PD (finalmente liberato da Emiliano) boicottano ogni tentativo di discussione sulle linee politiche da tenere. Ad esempio Questa nuova controffensiva di Emiliano contro le trivelle con chi è stata discussa essendo il pd il padre di quella grande riforma per lo sviluppo del paese che è lo sbloccaitalia? E l’atteggiamento pilatesco di Emiliano che a differenza delle altre regioni non ricorre contro il decreto salvini, con chi è stato concordato?
Riteniamo questi finti tavoli prematori e inutili, soprattutto in vista della fase congressuale del maggior partito del centrosinistra che dovrà attraverso la sua nuova segreteria nazionale indicare i candidati presidenti di regione, cosi come a livello locale farebbe bene ad ascoltare gli iscritti anzichè sedicenti peones. Noi stiamo continuando le tappe del pandino tour in giro per la puglia in partecipati e liberi incontri autoconvocati per parlare di visioni e linee politiche.
Le feste sono finite, il presepe va smontato, non servirà a Lacarra e Emiliano raccattare i personaggi di cartapesta per tenerlo in piedi.

Published in Politica

Circa 1600 visitatori per la Mostra della Ceramica 2018


Un successo per l’esposizione allestita nell’Antico Convento dei Cappuccini a Grottaglie (TA) promossa dall’Amministrazione comunale.
Visitatori da ogni parte del mondo

 Sono circa 1600 i visitatori complessivi per TERRA. Identità luogo materia, la Mostra della Ceramica di Grottaglie (TA) che, dopo ben 7 mesi, si è chiusa ieri domenica 6 gennaio. Un successo oltre le aspettative per una esposizione che ha richiamato un pubblico numeroso proveniente da diverse nazioni. Arrivano da ogni parte del mondo (Argentina, Belgio, Cile, Cina Colombia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Irlanda, Israele, Italia, Paesi Bassi, Spagna, Stati Uniti Svizzera, Ucraina e Venezuela) i turisti che in questi mesi hanno ammirato le 45 opere internazionali in mostra nell’Antico Convento dei Cappuccini.

In tantissimi in questi mesi hanno raggiunto Grottaglie - un territorio ricco di arte e di artigianato ceramico - per ammirare la mostra, visitare il Quartiere delle Ceramiche e il Castello Episcopio.
Grande curiosità ed interesse anche da parte dei media locali e internazionali che all’evento hanno dedicato ampi servizi.

“Il successo di Terra. Identità luogo materia – dichiara Elisabetta Dubla, assessore all’Istruzione e alla Cultura del Comune di Grottaglie – ci conferma che da una istituzione come l’Antico Convento dei Cappuccini, il pubblico si aspetti mostre basate su progetti di grande qualità. Fondamentali si sono rilevate le collaborazioni con gli artisti locali, italiani e stranieri che hanno aggiunto valore alla tradizione del nostro territorio”. “Questo grande successo – conclude Dubla – ha consacrato quello grottagliese come uno degli eventi pugliesi dell’anno”.

 

Terra. Identità luogo materia è stata curata da Enrico Meo e Antonio Vestita e promossa dall’Amministrazione comunale di Grottaglie con il contributo del Duc (Distretto Urbano del Commercio di Grottaglie) e la gestione di Sistema Museo.

La Mostra della Ceramica è inserita nella programmazione progettuale triennale del Comune di Grottaglie dal titolo ‘Acqua e Terra", a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione - FSC 2014-2020 "Patto per la Puglia", Avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti le attività culturali, promosso dall'Assessorato all'Industria turistica e culturale.

Published in Arte

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk